Sign in to follow this  
Pacalhero

Un dubbio sulla Cartella VOLUMES

Recommended Posts

Ciao a tutti,

ho notato che nel disco MACINTOSH HD si crea automaticamente la cartella VOLUMES,

so benissimo che è una cartella che il sistema crea e servirà a qualcosa... però...

Ieri l'ho cestinata per vedere quanto spazio mi facesse risparmiare ed effettivamente sono spuntati 60 GB in più,

qualche programma ho dovuto reistallarlo perchè evidentemente al momento dell'istallazione, sbagliando, ho scelto quella come destinazione...

Il problema è che si è ricreata autonomamente oggi...

quello che vorrei, dato che tutto quello che c'è nella cartella VOLUMES è semplicemente una copia di tutto quello che già ho in MACINTOSH HD,

è tentare di bloccarla per evitare che si riempia di nuovo...

In questo momento l'ho cestinata nuovamente ma noto che (cliccando su ottieni informazioni) le sue dimensioni sono quelle di tutto il sistema, ovvero 369 GB..

Io non vorrei rischiare di fare una cazzata eliminandola di nuovo, magari ieri sono stato fortunato e oggi combino qualche casino...

Secondo voi devo lasciarla stare li nella sua posizione MACINTOSH HD/VOLUMES per non rischiare?

Nella foto: Imageshack - schermata042456020alle0.jpg

potete vedere che nella cartella MACINTOSH HD (VOLUMES) guardando su "dimensioni sembra che ci siano pochi KB al momento,

ma se vado in "ottieni informazioni" mi dice che invece sono 369 GB! O_o perchè???

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cartella Volumes - che non dovrebbe nemmeno essere visibile - non va assolutamente toccata, è una cartella usata dal sistema Unix che sta sotto il cofano di MacOS X e attraverso la quale vengono gestiti tutti gli hard disk collegati al Mac. Cancellandola nella migliore delle ipotesi viene ricreata paro paro, nella peggiore si rischia di mandare a putt... il sistema.

Questo è il problema degli utenti (spesso smanettoni provenienti da Windows) che vogliono avere troppo il controllo su ciò che succede nel loro computer, si complicano la vita e basta. Scusa la domanda, Pacalhero, prendila con ironia: ma tu l'automobile ti limiti a guidarla oppure apri continuamente il cofano motore e ciò che non sai a cosa serve lo butti via? Mantieni nascosto ciò che dovrebbe essere nascosto, utilizza il tuo Mac per ciò che devi fare e lascia che il sistema faccia in maniera trasparente il proprio lavoro. Vivrai più felice, credimi!

Share this post


Link to post
Share on other sites

A parte le considerazioni di Guass, come fai ad avere la cartella Volumes visibile?

Se ti sei dato da fare per renderla visibile dovresti già sapere cos'è e come si utilizza, quindi NON avresti MAI dovuto eseguire quelle manovre con poco senso, come cancellarla.

Se è un errore da smanettamenti inesperti (ma lascia stare gli strumenti di sviluppo se non sei pratico di Unix) rimedia subito.

Apri Applicazioni/Utility/Terminale

Dopo il prompt, la descrizione dell'ambiente e situazione, alla barretta d'inserimento testo, copia ed incolla:

sudo SetFile -a V /Volumes

Accapo, metti la password alla richiesta senza aspettarti di visualizzare nulla, di nuovo accapo.

Ignora gli avvertimenti di rito se è la prima volta che ordini come sudo in Terminale.

Poi scrivi exit, di nuovo accapo e cmd+q.

La cartella Volumes tornerà ad essere invisibile come da default, nascosta da turpi maneggi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Pacalhero, ci risiamo eh? Prima ha i cancellato le preferenze loginitems invece che gestirli, poi hai buttato il Dock, adesso hai buttato la Cartella Volumes ...

Hanno già detto tutto Guass e Faxus.

Non mi resta che fare una previsione: il tuo accesso personalizzato di everyone sarà la fonte del prossimo inghippo in cui ti ficcherai.

Un consiglio? Reinstalla tutto da zero e ... l'unica cosa da buttare sarà la mentalità Win che ti porti appresso ;)

___________________________________________

Ricerche con Google nel Forum e nel sito MacityNet

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah, non sei un omicida preterintenzionale.

Sei un serial killer...

Allora, non è così che scoprirai come funziona OS X.

Per conoscerlo devi studiarne i comportamenti, non farlo a pezzi.

Non è un oggetto sconosciuto come Windows, OS X è un libro aperto.

Comincia dai permessi e privilegi, continua con il sistema degli utenti, apprendi le differenze tra cartelle e directory.

Comincia a capire che differenza c'è fra un documento, un alias ed un symlink, non farai più cancellazione di volumi e non farai più domande sul perché ti sembra che un volume sia duplicato.

Comincia a studiarne la struttura dal basso in alto ed esegui le funzioni a linea di comando per capire effettivamente come stanno le cose.

OS X non ha nulla a che vedere con Windows, se provi a fare delle cose analoghe hai dei risultati differenti.

Poi, se fai esperimenti che non hanno né capo né coda, fallo e provvedi.

In parole povere, se invece di studiare il sistema fai dei tentativi a caso massacrando e smembrando, provvedi in merito.

Fallo, cioè, poi pialla tutto e reinstalla da zero.

E non fare domande sui forum, oppure avverti che stai giocando al piccolo disassemblatore.

Che stai solo facendo esperimenti a coda di gatto, casualmente.

Che non è nulla di serio, così ti risponderemo a tempo perso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vi ringrazio per le risposte anche se mi avete massacrato per bene...

Uso Mac da molti anni ormai, Windows l'ho abbandonato già da un pezzo, non penso di avere un problema di "mentalità Windows".

Il problema è che i miei problemi me li vorrei risolvere sempre da solo (mettendo in conto anche gli errori perchè no) senza ricorrere magari a chiamare qualcuno a casa che me li risolva... Oggi per esempio sto lottando per capire perchè l'iMac è l'unico dispositivo sul quale non riesco a far andare iCloud.

Ma comunque... Parlando del volume Volumes: l'ho reso io visibile tempo fa. Tuttavia, il sistema adesso viaggia benissimo; su alcuni programmi ho dovuto reinserire i serials, e in altri pochi casi ho dovuto reistallarli tutti da capo: ma niente di realmente grave.

@Guass: io l'automobile non la guido... se faccio le cose che faccio solitamente è perchè ci sono altri problemi che voglio risolvere e pur cercando in rete, non riesco a trovare soluzioni precise; parlo anche inglese ma avvolte non si trova proprio tutto alla portata di tutti...

@Faxus, la renderò nuovamente invisibile... a me non cambia la vita, in realtà avrei altro da fare se andasse tutto bene!

@Sem, è facile dire "reistalla tutto", l'ho già fatto un paio di volte e finchè il sistema va bene ti sembra che mi metto a reistallare preventivamente?? Piuttosto, conosci un modo di riportare il settaggio dei permessi "everyone", di default? così li rimetto apposto...

@Faxus a me non piace giocare al piccolo disassemblatore, avvolte mi ci trovo costretto. Alcune delle cose che hai scritto sono presenti ad un esperto vero di Unix, io uso l'iMac per la sua potenza e non perchè mi sono studiato il sistema Unix all'università o cose simili... Penso che il 90% dei Mac users non sappia neanche cos'è un symlink, ok io sono uno di quelli. Se mi dici che al mio livello non posso neanche presentarmi in un forum ne prenderò atto e tornerò quando sarò diventato un super sayan :) Sem ha anche pensato bene di mettermi in ridicolo elencando le mie precedenti performance, che ho sempre e comunque esposto con ordine e senza arroganza... Non c'è bisogno di prenderla sul personale anche perchè se tutto va bene, non mi vedrete da ste parti più di 2-3 volte all'anno. Non vengo per chiedere cose davvero stupide. Almeno a me sembra così. Buona giornata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusami, Pacalhero, avrei dovuto mettere più faccine perché in realtà non era nelle mie intenzioni metterti in ridicolo. È che il tuo modo di fare resta impresso nella memoria :)

Il consiglio di reinstallare non è peregrino (e vale per aggiustare sia i permessi che l'oscuramento di VOLUMES).

A parte il dover avere la solita copia di backup prudenziale, dalla versione 10.6 la reinstallazione del sistema lo lascia così com'è, senza nemmeno dover creare un nuovo utente com'era obbligo con "Archivia e Installa" in precedenza. Ho testato personalmente la cosa durante i primi approcci giocosi con Lion perché un'utility desueta mi aveva corrotto il Finder. Poco tempo perso e sistema nuovo nuovo ... certo se hai il file dell'installer (InstallESD.dmg) altrimenti tocca scaricare ex novo.

___________________________________________

Ricerche con Google nel Forum e nel sito MacityNet

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pacalhero, nessuno ti vuole offendere, a volte però si scherza.

Parlando seriamente, l'impressione che si ha è che quando hai un problema invece di risolverlo tu tenda a creartene degli altri... magari pure peggiori. Come dici giustamente anche tu, MacOS X non è un sistema per guru dell'informatica ne per esperti di Unix bensì per persone che il proprio computer lo vogliono usare per fare delle cose e non per forza per capire come funziona o per risolvere problemi.

In generale, su MacOS X ci sono delle regole base che non andrebbero mai infrante... MAI! A meno di essere dei super-esperti che sanno esattamente ciò che stanno facendo. Ed eccole riassunte in poche righe:

1. Tutto ciò che è nascosto deve rimanere nascosto, rendere visibili file e cartelle nascoste è il primo metodo per incasinare il funzionamento di MacOS X (eccezione alla regola: la cartella Libreria nella cartella dell'utente, resa incomprensibilmente invisibile di default da Apple in Mac OS X Lion)

2. La cartella Sistema serve al sistema e solo il sistema deve farne uso, nessun utente deve anche solo pensare di aprirla, di guardarci dentro o, peggio, di metterci le mani. Anzi, per me quella sì che avrebbe dovuto essere resa invisibile in Lion, piuttosto che la libreria dell'utente.

3. La cartella Libreria nella root (la base) del disco serve a tutti gli utenti e le modifiche che ci si fanno influenzano tutti gli utenti del computer. Difficile incasinare qualcosa smanettando nella libreria generale, ma se succede avrà influenza su ogni utente del sistema.

4. La cartella con il tuo nome utente (la casetta, per intenderci) può essere pasticciata finché si vuole, soprattutto se si ha un sano e regolare backup dei propri dati e file importanti. Tanto se si fanno sciocchezze lì dentro, l'unico a subirne le conseguenze è l'utente stesso e in genere le cose si possono agevolmente rimettere a posto.

5. La cartella Applicazioni può anch'essa essere maneggiata a piacimento, purché con un minimo di cognizione di causa e considerando che anche le modifiche fatte qui dentro influenzano tutti gli utenti. In ogni caso, se sbagli qualcosa, al limite ti giochi una qualche applicazione, se è di Apple la puoi sempre ripristinare dal disco di installazione originale del S.O., se di terze parti la reinstalli e via.

6. Non dare mai, ma proprio MAI, comandi Unix nel terminale se non sei assolutamente sicuro di quale influenza questi abbiano sul sistema. Un comando sbagliato e ti puoi giocare l'intero contenuto dell'hard disk con un invio... e non è un modo di dire.

Se segui queste 6 semplici regole, vedrai che non ti troverai più nelle situazioni strane e incasinate in cui ti sei già trovato più volte.

Detto questo, sarebbe interessante sapere quali sono tutti questi problemi in cui ti sei trovato più volte. Possibile che tu sia l'unico utente Mac ad avere sempre qualcosa che non funziona? Parlando solo di MacOS X, io lo utilizzo da 10 anni e, pur essendo un utente decisamente avanzato (ex tecnico di computer, per intenderci) non ho mai infranto nemmeno una volta una delle 6 regole elencate qui sopra... e non ho mai avuto problemi strani o anomali con MacOS X, solo ogni tanto qualche casino creato da programmi di terze parti risolto semplicemente disinstallando il software colpevole. Trovo preoccupante la tranquillità con cui scrivi "il volume Volumes l'ho reso io visibile tempo fa"... :confused: Sarai anche utente Mac da tempo, ma una frase così indica che non hai ancora capito che certe cose non vanno proprio fatte se non si vuole minare alla base la funzionalità e la stabilità del sistema. Se poi il tuo scopo è solo imparare a fondo il funzionamento di OS X e non utilizzi il computer per produttività personale, allora per carità, fai pure tutto ciò che ti viene in mente, ma metti anche in conto di dovere reinstallare tutto da zero più o meno ogni settimana.

Insomma, in futuro, se tu dovessi avere ancora qualche problema, prima di prendere iniziative strane o che infrangono una delle succitate regole, rivolgiti al forum. Siamo qui proprio per aiutare gli altri utenti a risolvere i propri casini senza crearne di peggiori. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hehe... Pacalhero.

Ci farà molto piacere se vieni anche molto più spesso di due o tre volte l'anno, sul serio.

Così potrai anche verificare che noi tre che ti abbiamo risposto dicendo più o meno le stesse cose operiamo in realtà in modo totalmente differente.

Di Mac e del suo sistema operativo ne sappiamo abbastanza, pur non essendo dei guru.

Guass è osservante delle regole che conosce bene quasi al millimetro, Sem le regole le crea oltre quelle che ci sono, io pure le conosco benissimo ma faccio anche peggio di te.

Essendo forse il peggiore esempio di smanettone di tutto il Forum sono anche cosciente di quello che serve a fare qualcosa e quello che è perfettamente inutile.

Per esempio, quel comando abbastanza inusuale e non facile da trovare per nascondere il volume è per me abbastanza pieno di significati.

Quando nel nostro sistema era di default la presenza del volume principale sulla scrivania (cosa concettualmente sbagliata ma giustificabile dalla praticità) per un caso dovuto ad una rara incongruenza alcuni utenti in giro per il mondo l'avevano persa e la possibilità di accesso ad alcune manovra diventava impossibile, con molte limitazioni.

Un utente di Macity ebbe lo stesso problema, con una ricerca non trovai la soluzione data su altri forum, ma io mi impegnai e per la prima volta, aiutandomi con un po' di notizie e riferimenti detti la mia prima risposta originale complessa ad un problema su OS X.

Pietro la mise anche nelle FAQ esterne di Macity https://docs.google.com/Doc?id=az32fgmfzdc_68d9v79phq.

Ebbi anche la soddisfazione di trovare, mesi dopo, quella risposta con tanto di citazione su un tale "perspicace faxus" di un forum italiano, su un blog americano il cui autore aveva fatto ricerche sul problema, poi riportata anche su altri forum.

Ora, non ne sono certo, ma è facile che per farla apparire sul tuo desktop tu abbia seguito delle istruzioni date da me.

Forse ti sarà più chiaro il perché ti ho risposto in quel modo...

In quel caso, prima di pubblicarla ho dovuto fare degli esperimenti in vivo, ho dovuto far sparire la presenza del mio HD e poi ricrearlo sul desktop.

Ora non c'è più bisogno di avere l'HD sulla scrivania, il volume si naviga in altri modi, facilmente dove è concesso (perché serve a tutti) più difficilmente dove non è concesso (dove serve solo per manovre esperte, sconsigliabili agli utenti comuni, oppure perché perfettamente inutile).

Bene, quell'icona che rappresenta il volume principale è un symlink.

Ed i collegamenti simbolici, per fare un esempio maccheronico, non sono solo degli indirizzi, sono degli indirizzi con procura.

Cancellarli non significa solo cancellare un indirizzo, vuol dire a volte cancellare anche dei meccanismi che vengono usati da funzioni del sistema.

Tutta questa tiritera a che scopo?

Per dirti in tre modi diversi ma egualmente validi che quello che stavi facendo è sbagliato.

Perché è contro le regole del corretto uso del sistema, perché può creare problemi imprevedibili a un non esperto, perché è inutile

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok, scusate, avevo le impostazioni di notifica settimanali, adesso le ho cambiate così mi arriveranno le risposte in realtime :)

@Sem ho tenuto il file di installazione di Lion, l'ultima volta, quando ho avuto il problema con il dock, ero rassegnato, pensavo che far partire il file .dmg di Lion sul sistema attuale avesse eliminato compleatamente il mio utente con tutte le applicazioni... invece a installazione terminata mi sono accorto che era tutto ancora lì: ero felicissimo.... :) ps: conosci un modo di riportare il settaggio dei permessi "everyone" di default? la tua affermazione "il tuo accesso personalizzato di everyone sarà la fonte del prossimo inghippo in cui ti ficcherai" mi suona come un brutto campanello di allarme.. =/

Se metto apposto questi permessi prometto che sarà l'ultima azione sulla cartella Volumes... anche perchè voglio rispettare le regole di Guass..

@Guass ti prometto che queste regole me le stampo nella testa ;) probabilmente qualche problema l'ha proprio creato qualche applicazione esterna, tipo quelle che vanno ad agire sulle preferenze di sistema; e non sempre eliminando l'applicazione in modo corretto si portano via con loro tutte le traccie... E' da lì che forse ho perggiorato le cose... Anche ripristinando il sistema da zero, ho notato che alcuni problemi restavano. Perchè ok, il file .dmg di Lion ripristina tutto... ma comuqnue è solo una sovrascrizione, perchè ti rimette apposto cioè che è di default, ma sovrascrive soltanto... e non elimina alcuni problemi... Quindi da una parte ero contento che il dock fosse tornato apposto, ma alcuni files c'erano ancora ed ero convinto che fossero loro a causare per esempio la mancata accettazione di nome utente+password nell'account iCloud (ad esempio). L'ho fatto un mese fa... Ho dato la colpa ai .plist; li ho cancellati, li sono andati a ripescare nel cestino e non ho risolto nulla. Ultimamente cancellando la cartella Volumes, a primo impatto ho visto che molte preferenze erano sparite; ho sperato per un attimo che finalmente almeno il problema iCloud fosse risolto, ma niente da fare...

Tornando al tuo discorso. Il terminale non l'ho mai usato se non per rendere visibile Libreria e Volumes. Non l'ho mai usato per altri scopi...

Mi piacerebbe imparare davvero il funzionamento di os X, ma non me lo posso permettere: uso l'iMac per fare musica a livello professionale, quindi non è una buona idea quella di reinstallare tutto una volta a settimana.. Poi vabbè, la mia curiosità è limitata sempre nell'ambito del risolvere un problema... Ho anche un macbook che funziona benissimo ma non mi metterei a "distruggere" il sistema così, senza motivo... Hai fatto bene a scrivermi queste 6 regole, sono dei limiti entro cui devo stare assolutamente... possono sembrare una sciocchezza per molti ma per quelli come me sono paletti preziosi ;)

@Faxus a me fa piacere essere presente qui, Macitynet è un sito ricco di informazioni utili e vorrei presto entrare nella vostra ottica di "risolvere un problema per arricchire tutti". Comunque volevo farti presente che la cartella Volumes non c'è l'avevo visualizzata direttamente sul desktop ma bensì in Macintosh HD, comunque adesso è nuovamente nascosta: vorrei solo verificare perchè i permessi di "everyone" sono personalizzati... ma non faccio nulla di mia iniziativa... e se non c'è una soluzione, la lascio così... e rispetto le regole di Guass...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho capito bene la faccenda dei permessi personalizzati di Everyone.

Non so se mi sono perso qualcosa oppure non riesco trovare dove ne avete parlato.

In ogni caso qualsiasi problema relativo dovrebbe essere risolto con:

- verifica e riparazione dei permessi del disco, con Utility Disco eseguito dal volume principale, il sistema in corso

- verifica e riparazione del disco con Utility Disco dalla partizione di ripristino

Ulteriori eventuali problemi emersi:

Scarica ed apri OnyX.

Senza fare null'altro dopo semplicemente accetta che faccia una verifica dello stato smart ed una verifica del disco

Se non ho capito quanto avrei dovuto capire, posta, aggiusteremo dell'altro manualmente con Terminale oppure con BatChmod

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Faxus, ho fatto una gran cosa: ho aggiunto un nuovo utente amministratore e ho trasferito quasi tutto da quello vecchio a quello nuovo. Ho lasciato che il sistema (rinfrescato anche con un'ulteriore reinstallazione di Lion) ripristinasse tutte le sue cartelle di default sull'utente nuovo. Ora ho cancellato l'utente vecchio e sono spariti tutti i problemi. Addirittura adesso posso finalmente sincronizzare iCloud su tutti i devices...! Una lezione che ho imparato è che è inutile backuppare sempre vecchi utenti salvati su Time Machine, la riparazione dei permessi l'ho effettuata milioni di volte, verifica Smart con Onyx anche... Semplicemente per alcuni tipi di problema che a quelli come me sembrano non avere soluzioni, è meglio ripartire da zero ogni tanto... Mi ero per così dire affezionato a tutte le mie cose e non avevo mai aperto un nuovo utente per paura di perdere dati e preferenze importanti dalle applicazioni... Adesso sembra pure tutto più veloce... e sia Scrivania che Applicazioni rendono 3 volte più di prima... :) thank you

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this