SSD al posto dell'unità ottica


lollorenzo
 Share

Recommended Posts

  • Replies 58
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Si ma dicci almeno su che computer vuoi sostituire l'unità ottica :D

Comunque, io ho da poco eliminato l'unità ottica da un MacBook Pro 8,3.

Ho installato un SSD Agility 3 da 240 Gbyte della OCZ come unità principale, mentre al posto dell'unità ottica ho installato l'ex disco principale (750 Gbyte).

Il Kit l'ho acquistato da iFixit e sempre su iFixit ho seguito la guida per tutte le fasi. Molto semplice ma è necessario un minimo di manualità.

Ha funzionato tutto perfettamente, tranne il supporto TRIM disabilitato. Ora, il supporto OCZ è molto vago sulla necessità o meno del supporto TRIM su Mac, molti utenti lo consigliano e altri lo sconsigliano, in ogni caso è possibile abilitarlo tramite terminale o più semplicemente tramite una piccola applicazione che si chiama Trim Enabler.

Se hai bisgono di indicazioni chiedi pure.

Link to comment
Share on other sites

Si ma dicci almeno su che computer vuoi sostituire l'unità ottica :D

... :o sorry! E' un MBP di metà 2010, un 6,2

Grazie per queste prime indicazioni, ti faccio alcune domande.

Suppongo che quello che hai preso sia questo: Optical Bay Facendo un calcolo dovrebbe venirmi a costare spedito 73 €; come sono i tempi di consegna? hai poi dovuto pagare anche il dazio in aggiunta?

Suppongo che tu abbia messo l'SSD dove c'era l'HD per sfruttare al meglio il SATA III, perché avevo letto su qualche sito che era meglio tenere l'HD nel suo alloggiamento originale per via dei sensori di movimento che nel drive ottico non sono presenti (per cui sarebbe meglio mettere l'SSD sempre dove c'era il lettore dvd). Nel mio caso credo che sia supportato solo SATA II in entrambi gli alloggiamenti, per cui non cambierebbe...

Per il TRIM... ehm... non sono ancora così ferrato in materia... :o

Link to comment
Share on other sites

Facendo un calcolo dovrebbe venirmi a costare spedito 73 €; come sono i tempi di consegna? hai poi dovuto pagare anche il dazio in aggiunta?

L'acquisto lo fai online e non paghi nessun dazio, a memoria io ho pagato intorno ai 90 dollari quindi il prezzo dovrebbe essere quello che hai indicato in Euro.

Ti inviano una mail con il tracking number e segui tutta la spedizione, 4 giorni e ho ricevuto il tutto.

Suppongo che tu abbia messo l'SSD dove c'era l'HD per sfruttare al meglio il SATA III, perché avevo letto su qualche sito che era meglio tenere l'HD nel suo alloggiamento originale per via dei sensori di movimento che nel drive ottico non sono presenti (per cui sarebbe meglio mettere l'SSD sempre dove c'era il lettore dvd). Nel mio caso credo che sia supportato solo SATA II in entrambi gli alloggiamenti, per cui non cambierebbe...

In effetti nel tuo caso devi prestare attenzione ai vari sensori che dovrebbero essere posizionati direttamente sul disco tramite adesivi, ma i Mac sono molto diversi uno dall'altro, segui comunque con attenzione la guida relativa al tuo Mac ricercandola tramite ID, qui trovi tutte le spiegazioni su come fare: ID Your Mac - iFixit

Una volta individuato il tuo modello la cosa diventa molto facile e sicura.

Per il TRIM... ehm... non sono ancora così ferrato in materia... :o

Installare un SSD come secondo disco di archiviazione te lo sconsiglio, ma è un parere personale naturalmente. Ti dico questo per avvisarti che non è tutto "rose e fiori". Come disco primario, cioè quello di avvio e in cui sono installare le varie applicazioni, offre senza dubbio maggiori prestazioni, avvio più veloce ad esempio, o Photoshop (mi riferisco alla suite CS 5.5) che si apre quasi istantaneamente. Altre applicazioni invece si comportanto quasi allo stesso modo, probabilmente non sono ottimizzate per gli SSD.

Le prestazioni migliorano sensibilimente a livello generale, ma è proprio la tecnologia SSD a non essere ancora matura. Il degrado inteso come perdita di prestazioni graduali in funzione del tempo e della quantità di dati che vengono scritti, cancellati eccetera, purtroppo è una delle "anomalie".

Se lo usi come secondo disco cioè come archiviazione credo sia uno spreco, a meno che hai un SSD sia primario che secondario e usi applicazioni come Final Cut PRO, in questo caso tutto diventa velocissimo e performante. Ma il degrado e perdita di prestazioni c'è comunque. La funzione TRIM dovrebbe appunto risolvere in parte queste anomalie azzerando di volta in volta i settori "vuoti". Quando ho montato però il mio SSD ho scoperto che Apple (Lion nel mio caso) abilita questa funzione solo con i suoi SSD e quindi mi sono dovuto rivolgere all'applicazione Trim Enabler che trovi qui: Trim Enabler

Ora, come ti accennavo, OCZ dice che la funzione TRIM su Mac "probabilmente" non serve grazie ai nuovi firmware dei loro SSD, ma se dai un'occhiata al loro forum le cose nella pratica sembrano ben diverse.

Sta di fatto che il degrado con perdita di prestazioni c'è ed è innegabile e non solo sui dischi OCZ ma anche di altre marche.

Ti faccio questo discorso non per crearti confusione ma per valutare l'idea di usare un SSD non come disco di archiviazione ma come disco primario, oltre che anche i costi sono da considerare. Come disco primario puoi usare un taglio da 60 Gbyte, abbastanza "economico" e hai delle ottime prestazioni, mentre come secondario per backup archiviazioni eccetera, 60 Gbyte sono davvero pochini e più sali di taglio più i prezzi diventano inaccessibili. Un ibrido, da 7.200 giri, 500 o 750 Gbyte come secondario è una scelta che offre un eccellente rapporto prestazioni - prezzo.

Link to comment
Share on other sites

Complimenti, labyrinth, raramente ho sentito un possessore di SSD essere così equilibrato ed esaustivo nel descrivere la sua esperienza e nel dare consulenza.

Se posso aggiungere una cosa è che il TRIM serve per riequilibrare in parte la minore velocità d'accesso in scrittura rispetto a quella in lettura. Cioè segnala al sistema quali sono i settori vuoti per evitargli di dover "trafficare" su quelli già parzialmente occupati ed inoltre tende a svuotare i settori, una sorta di deframmentazione. Ma perché questo è necessario e velocizzante? Perché i settori degli SSD sono mille volte più grossi (4 MB) di quelli degli HDD (4 kB) e quindi mille volte meno numerosi. Ne consegue che quando un SSD viene "riempito" in modo frammentato, come nel caso del suo utilizzo per archiviazione di massa, i settori parzialmente occupati crescono parecchio in percentuale e non c'è più molto da fare per aggirare la "macchinosità" che il metodo di scrittura comporta. Per questo un SSD è un'ottima scelta come disco d'avvio e di lavoro (meglio sui 128 GB se si hanno molte applicazioni pesanti installate e si lavora con file grossi), mentre un SSD come unico HD rischia di essere sempre troppo piccolo, troppo costoso, troppo poco longevo e quindi poco affidabile.

Ovviamente la tecnologia è in evoluzione.

___________________________________________

Ricerche con Google nel Forum e nel sito MacityNet

Link to comment
Share on other sites

Ti faccio questo discorso non per crearti confusione ma per valutare l'idea di usare un SSD non come disco di archiviazione ma come disco primario, oltre che anche i costi sono da considerare. Come disco primario puoi usare un taglio da 60 Gbyte, abbastanza "economico" e hai delle ottime prestazioni, mentre come secondario per backup archiviazioni eccetera, 60 Gbyte sono davvero pochini e più sali di taglio più i prezzi diventano inaccessibili. Un ibrido, da 7.200 giri, 500 o 750 Gbyte come secondario è una scelta che offre un eccellente rapporto prestazioni - prezzo.

Grazie mille per la tua risposta. In effetti non avevo chiarito che volevo usarlo come disco primario, di avvio; a questo punto però mi chiedo, dopo le vostre valutazioni (grazie anche a Sem) se come disco primario si può installare nello slot del drive ottico invece che in quello primario, proprio per via dei sensori di movimento che è meglio lasciare sull'HD classico. Si può credo mettere l'SSD nel Optical Bay e farlo funzionare come disco di avvio...

Per il taglio in questo momento la mia cartella Applicazioni pesa un 16 GB (i programmi pesanti che uso di più sono Lightroom con oltre 3500 foto in raw, iTunes con 60 GB di musica, la CS 5.5; lascerei le app sull'SSD e i file sull'HD) e se all'inizio pensavo a un SSD da 120 GB effettivamente forse basta un 60 GB...

Così si diminuisce l'effetto che avete spiegato credo...

Siccome in passato ho avuto problemi con Lion e sono tornato da qualche mese a SL volevo provare a rimetterlo proprio sull'SSD e tenere gli archivi delle App (iTunes e Lightroom in particolare) sull'HD classico.

Link to comment
Share on other sites

Mactracker del tuo modello 6.2 dice che entrambe le collocazioni sono sotto SATA II (o SATA 300).

[TABLE=width: 0]

[TR]

[TH=class: specDescription specTable odd, align: right]Hard Drive Interface[/TH]

[TD=align: left]3.0 Gbps Serial ATA (SATA)[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=class: specDescription specTable, align: right]Optical Drive Interface[/TH]

[TD=align: left]3.0 Gbps Serial ATA (SATA)[/TD]

[/TR]

[/TABLE]

Dove hai trovato notizie a proposito di un bus SATA 3.0?

A me risulta che è stato reso disponibile solo nei modelli del 2011.

___________________________________________

Ricerche con Google nel Forum e nel sito MacityNet

Link to comment
Share on other sites

Dove hai trovato notizie a proposito di un bus SATA 3.0?

A me risulta che è stato reso disponibile solo nei modelli del 2011.

Si, infatti. Mi riferivo al modello di labyrinth (MBP 8,3). Lo dicevo per evidenziare che il mio purtroppo anche con SSD Sata III non ne sfrutterebbe tutte le potenzialità.
Link to comment
Share on other sites

Scusa la confusione.

Non crucciarti più di tanto. Per inseguire il ribasso dei prezzi gli SSD più veloci e capienti usano tecnologie MLC (Multi Level Cell, 2 bit per cella) e TLC (Triple Level Cell) mentre quella che si è dimostrata più solida ed affidabile nel tempo è la "vecchia" tecnologia SLC (Single Level Cell). Quindi vedi di acquistare con oculatezza un SSD definito "vecchio" ma magari in svendita ed alla lunga più soddisfacente.

___________________________________________

Ricerche con Google nel Forum e nel sito MacityNet

Link to comment
Share on other sites

Non crucciarti più di tanto. Per inseguire il ribasso dei prezzi gli SSD più veloci e capienti usano tecnologie MLC (Multi Level Cell, 2 bit per cella) e TLC (Triple Level Cell) mentre quella che si è dimostrata più solida ed affidabile nel tempo è la "vecchia" tecnologia SLC (Single Level Cell). Quindi vedi di acquistare con oculatezza un SSD definito "vecchio" ma magari in svendita ed alla lunga più soddisfacente.

Grazie del consiglio... per capire se è "vecchiotto" devo badare ad un prezzo più abbordabile?

Ad esempio questo immagino sia nuovo: Amazon e tra questi sempre su Amazon? ...Buydifferent

Link to comment
Share on other sites

Come vedi i prezzi vanno da poco più di 1 € a GB fino anche a 3€ ed oltre a GB. Per esperienza Amazon tiene invariate in catalogo anche offerte vecchie e decisamente superate (e sempre un po' poco documentate) ma per quel che ti dicevo prima l'affidabilità degli SSD veloci e capienti è tutta da dimostrare ed "i competenti" sono decisamente molto meno illusi ed entusiasti della maggior parte di chi ne scrive in rete. Purtroppo gli entusiasmi generalizzati sembrano agire da pompiere per la realizzazione di offerte e svendite dei modelli precedenti. Influisce negativamente anche la crisi della produzione degli HDD ed il loro notevole rincaro. Insomma, non è il miglior momento per acquistare quasi nulla nell'ambito dell'elettronica.

Quindi non me la sento di darti un consiglio. Se dovessi acquistare proprio ora, per il nuovo iMac che uscirà, c'è il rischio che mi affiderei ad Apple ed alla sua scelta "enorme e carissima". Speriamo che rinsaviscano da qui a giugno ... o che anch'io mi chiarisca meglio le idee (c'è pure il problema della perdita della garanzia ad aprire i Mac).

___________________________________________

Ricerche con Google nel Forum e nel sito MacityNet

Link to comment
Share on other sites

In effetti c'è da fare acquisiti ben oculati di questi tempi. Visto che non ho premura potrei attendere qualche tempo per vedere come va con i prezzi, al massimo sfruttare una buona occasione da negozio o online nel caso mi ci imbattessi dentro, e in ogni caso rimanere sui 60 GB visto l'uso che devo farne (giusto?).

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share