Batteria gonfia abbandono mac?


AbaccoDobacco
 Share

Recommended Posts

Ho già letto tutti i topic relativi alle batterie, quindi non sono qui per chiedere se l'apple deve o non deve cambiarmi la batteria gratuitamente. Sono passati circa 3-4 anni, avevo l'applecare ma ormai è scaduta, mi ritrovo con il mio splendido macbook pro che ormai da quasi un anno ha la batteria "gonfia". All'inizio pensavo fosse unicamente un difetto estetico (tipo i problemi con il policarbonato). Oggi in modo puramente casuale, mi sono imbattuto nella pagina di un sito dove trattavano lo stesso problema e da lì mi sono incominciato a porre alcune domande. La mia batteria ha 75 cicli e lo status è buono (o normale adesso sto viaggiando senza), escluso la deformazione del case nessun altro problema riscontrato. Il mio macbook pro è del 2009 (MacBookPro5,1; 15 pollici; processore da 2.66 e ram da 4gb). Ho chiamato l'assistenza tecnica e mi è stato detto che la batteria si può sostituire pagandola. Ho trovato questa batteria ed il costo non è indifferente Apple Batteria 15 Macbook Pro: Amazon.it: Elettronica

Vale la pena comprarla? In questo momento non posso permettermi un altro macbook pro, non sono interessato all'usato e mi chiedevo se, provvisoriamente, potessi accontentarmi di un pc sui 300-400 euro (almeno per i prossimi due anni sarai coperto dalla garanzia). Vi chiederete perché passare a un pc con la perdita dell'ottimo osx, il motivo è semplice, se il macbook pro dovesse avere problemi a livello di hardware (es. scheda madre), le spese di riparazione + quelle della nuova batteria sarebbero decisamente troppo alte. In linea di massima potrei usare il macbook pro come una sorta di fisso ed avere un portatile qualsiasi per l'uso in mobilità. Lavoro più di 10 ore al giorno in grafica e programmazione.

Spero di non averla tirata troppo per le lunghe. ;)

Grazie

Link to comment
Share on other sites

Se tieni da un anno la batteria "gonfia" dentro il Mac ti meriteresti che capitasse il casino che è li li per ... ...

Il tipo di batterie del tuo MBP Late 2008 (5.1 mod. A1286, il primo unibody) non sono delle più recenti e difficilmente superavano indenni i 500 cicli (ben utilizzate). Il tuo uso è stato prevalentemente con l'alimentatore. Probabilmente non hai eseguito correttamente i cicli di carica e scarica ed hai lasciato piccole porzioni di batteria scarichi per lungo tempo (tipicamente quel 5% che non si ricarica prontamente perché l'automatismo s'innesca solo sotto il 95% di carica restante). Ormai non c'è altro da fare che sostituirla od usare quel Mac come fisso, ma senza il "gruppo di continuità" costituito dalla batteria, perché se quella prende fuoco o comincia a corrodere qualcosa te la sarai andata a cercare.

La tua ricerca non è stata accurata. Il prezzo della sostituta è di circa 63,5€

Amazon.it: Nuovo e usato: 50Wh Batteria originale per Apple MacBook Pro 15" A1286. Un anno di garanzia!

... che non mi sembra eccessivo rispetto ai 130€ dell'originale Apple:

Batteria ricaricabile - MacBook Pro 15" (in alluminio) - Apple Store (Italia)

Sul prendere un PC come portatile non mi pronuncio.

___________________________________________

Ricerche con Google nel Forum e nel sito MacityNet

Link to comment
Share on other sites

Se tieni da un anno la batteria "gonfia" dentro il Mac ti meriteresti che capitasse il casino che è li li per ... ...

Ero convito che fosse un difetto dell'unibody come lo è stato per il mio macbook in policarbonato (5-6 anni fa), non ho mai riscontrato problemi e pensavo che fosse stato l'alluminio a deformarsi. Sicuramente non sono sadico dal voler vedere il mac esplodere. L'ho sempre curato con la massima attenzione, non ha un graffio ed è sempre pulito.

Oggi ho estratto la batteria ed il modello riportato è l'A1281 10.8V - 50Wh penso quindi che sia questa 50Wh Batteria originale per Apple MacBook Pro 15 A1281 A1286 MB470*/A MB470J/A MB470X/A MB471*/A MB471J/A. Un anno di garanzia!: Amazon.it: Elettronica a € 58.5 comprese SS

Sul prendere un PC come portatile non mi pronuncio.

Era solo nel caso in cui il costo fosse stato effettivamente di €160. Attualmente utilizzo computer Apple principalmente perché è presente OSX (anche se Lion non mi ha convito). L'hardware, salvo alcune componenti, lo reputo nella media (ho montato come hd un WD Scorpio black da 7200 giri). Sicuramente l'ingegnerizzazione interna è qualcosa di unico, le ventole sono ottime, la tastiera ed il touchpad notevoli. Lo schermo lucido è una sofferenza (ho comprato un monitor esterno per lavorarci). Non mi reputo uno schiavo del marchio, se un produttore realizza un oggetto che rispecchia le mie aspettative, allora lo premio acquistando tale oggetto (soldi permettendo).

Detto ciò, vi ringrazio per l'aiuto.

Link to comment
Share on other sites

Detto ciò, vi ringrazio per l'aiuto.

OK, hai fatto bene ad approfondire ancora un poco la ricerca. Amazon tiene sempre attive anche vecchie pagine con prezzi ormai spropositati.

Per curare la batteria nuova evita di fare quel che hai fatto con la vecchia, cioè sostanzialmente non utilizzarla.

Apple raccomanda di scaricarla completamente e ricaricarla con una certa frequenza per far fare ginnastica agli elettroni (link). Fallo almeno una volta alla settimana (Apple dice ogni mese). Sono 52 cicli all'anno. Contando che ne ha circa 500 d'autonomia così si coprirebbero 10 anni ... Se continuerai ad usare prevalentemente l'alimentazione dalla rete, ricorda il fatto di quel 5%. Prendi l'abitudine di staccare il magsafe quando cominci a lavorare col Mac e non appena rilevi che la carica è scesa al 95% riattaccalo. Indicativamente il 5% al giorno assomma a circa altri 20 cicli all'anno. Invece che 10 anni impiegheresti 7 anni per completare i 500 cicli di riferimento. Credo che sia un buon periodo per l'impiego come modulo di continuità, no? Ti concede un buon margine per usarla quella rare volte che sembra tu abbia davvero bisogno della batteria come unica fonte energetica.

Se non lo conosci coconutBattery è un'Utility gratuita che aiuta a tenere memoria dei dati ed a controllare il progressivo degrado della batteria così da poter intervenire se l'andamento diventasse improvvisamente anomalo.

Le celle Li-Po soffrono alcune cose: le temperature estreme (lavorare sopra i 35° e sotto lo 0°) la carica eccessiva (il regolatore di carica molto buono dei Mac la previene perfettamente) e la scarica eccessiva, col corollario del troppo tempo di permanenza scariche, che si deve prevenire non lasciando praticamente mai che la scarica scenda sotto il limite di andata in stop automatica e, soprattutto, provvedendo alla ricarica il prima possibile, meglio se immediatamente. Inoltre non si devono fare cariche incomplete a meno del 100% se non eccezionalmente. Invece si può lasciare tranquillamente collegato l'alimentatore che di danni non ne fa perché ha una progettazione ottima (ma bisogna lasciarlo ben aerato e col cavo ben svolto).

Riguardo a Lion, se hai fatto l'upgrade da Snow Leopard è molto probabile che qualche vecchia "scoria" di App e qualche incompatibilità latente si sia evidenziata nel nuovo OS ed abbia inciso sulle prestazioni generali. In genere tutti coloro che hanno riscontrato problemi (che nella prima release erano anche tanti) hanno provveduto a farsi un DVD di ripristino autarchico ed hanno rifatto una installazione "pulita" ex novo di OS, App ed Utility risolvendo nella stragrande maggioranza dei casi ogni rallentamento. Dalla release 10.7.2 i problemi di Lion sono proprio marginali ... ed ormai ha ancora solo un mese di vita. Mountain Lion dovrebbe essere fondamentalmente un'ottimizzazione con un po' d'estetica e qualche funzionalità aggiunte sotto il titolo "convergenza con iOS". Le novità vere e proprie si contano sulla punta delle dita ... almeno per ora e finché non vedremo come funziona nel profondo e su una grande quantità d'installazioni vecchie e nuove.

___________________________________________

Ricerche con Google nel Forum e nel sito MacityNet

Link to comment
Share on other sites

Qui da noi da decenni ci sono le "Isole ecologiche" cioè dei punti di raccolta dei rifiuti in cui si trovano container specifici per ogni tipologia di "oggetto dismesso". Un incaricato aiuta nella cernita chi fosse sprovveduto e poi ogni cosa viene instradata al canale di riciclo adatto. Vale sia per privati che per esercenti di commercio.

A livello legislativo nel 2005 in Italia è stata recepita (col solito mega ritardo) la normativa europea che impone ad ogni venditore di curare anche il ritiro dell'usato dismesso che il suo prodotto va a sostituire. Il tutto ha un riferimento ed un simbolo che si trova sulle confezioni e nei manuali d'istruzione delle apparecchiature. A corredo si trovano indicazioni opportune.

Posted Image

Un link a caso: Elettro-rifiuti - Decreto Legge RAEE: tutti contenti? ma ormai è roba vecchia anche il decreto RAEE e credo che sia pratica abbastanza sconosciuta ai più. Per dire ... in questi 2 anni di transizione al digitale il numero di televisori a tubo catodico che ho visto abbandonati accanto ai cassonetti della raccolta differenziate è stato enorme. Nei due mesi dello switch off di questa regione ce n'erano numerosi ogni giorno ... e molto più in quartieri "residenziali" che nei ghetti per immigrati, a sottolineare che ignoranza ed inciviltà sono distribuite a prescindere dal reddito.

___________________________________________

Ricerche con Google nel Forum e nel sito MacityNet

Link to comment
Share on other sites

salve a tutti, scusate se mi accodo, ma ho dei dubbi anche io su l'utilizzo della batteria del mio macbook pro mid 2010, lo uso prevalentemente a casa quindi da rete elettrica. La domanda che voglio porre a sam è come devo comportarmi con la batteria del mio mbp ? ho notato con coconut battery che ho 34 cicli di carica e 97% di health ho acquistato questo mbp nel Febbraio del 2011, Una volta al mese lo faccio scaricare tutto lo lascio per 7-8 ore e lo carico questo però da un paio di mesi dato che avevo notato l'health a 96-95%. E poi è normale l'health a 97% con 34 cicli ? come devo comportarmi ?.

Link to comment
Share on other sites

Stai facendo una procedura che era quella corretta di calibrazione delle batterie rimovibili, ma che è esplicitamente esclusa da Apple per le batterie dei modelli recenti:

Portatili Apple: calibrazione della batteria del computer per migliorare le prestazioni

Portatili con batterie integrate

Le batterie degli attuali portatili Apple sono precalibrate e non richiedono la procedura di calibrazione descritta in questo articolo.

In sostanza stai facendo del male alle tue celle Li-Po perché restare scariche le deteriora. Vanno ricaricate il prima possibile. Sempre. Sempre al massimo.

Qualsiasi accumulatore si deteriora per il semplice trascorrere del tempo. L'unica cosa che si può fare è utilizzare e mantenere al meglio quello di cui si dispone ... quindi la miglior cosa da fare è "non pretendere" che il "non impiego" per il suo scopo naturale preservi maggiormente un accumulatore Li-Po. Accade esattamente il contrario ed una batteria non utilizzata si deteriora di più e con ritmi più imprevedibili di una correttamente caricata e scaricata quotidianamente. Un ciclo al giorno, completo e corretto, consente alle batterie dei Mac dal 2009 in avanti di funzionare per 3 e più anni. Meno di 15 centesimi al giorno di costo d'ammortamento. Invece 34 cicli in 16 mesi potrebbero in realtà pesare come 340 agli effetti della longevità della batteria, ma di questo ci si rende conto quando sorgono i problemi verso il fine vita dell'accumulatore, difficilmente prima.

___________________________________________

Ricerche con Google nel Forum e nel sito MacityNet

Link to comment
Share on other sites

So che stò facendo il contrario di quello che dovrei fare... ma il mio primo macbook pro da 17" del 2010 l'ho tenuto al 100% di health proprio con questo metodo... ora non capisco perchè... comunque voglio ascoltare il tuo consiglio dato che non ho mai capito bene come gestire la batteria del mio macbook pro.

Quindi in definitiva mi consigli di tenere il mac "Attivo" quante scariche/cariche al mese dovrei fare ?

Link to comment
Share on other sites

L'ho scritto prima. Secondo me almeno un: carica al 100%, scarica allo stop automatico e ricarica immediata al 100% ogni settimana. Quotidianamente: avviare a batteria ed inserire l'alimentatore alla discesa sotto il 95% di capacità (led arancio) per ricaricare immediatamente. Ginnastica frequente assicurata degli elettroni di tutto il cento per cento delle celle e consumo di cicli di carica scarica (circa 70 annui) esauribile in circa 14 anni (per batterie post 2009). Attenzione ed impegno credo del tutto normali.

___________________________________________

Ricerche con Google nel Forum e nel sito MacityNet

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share