WMV HD DVDs


Guest falkor
 Share

Recommended Posts

Guest falkor

Hi all

Come certo saprete i formati di distribuzione per il contenuto ad alta definizione sarebbero due, HDDVD e BlueRay (la cui interattività è basata su Java e sembra che questa sia una delle ragioni per cui Microsoft ha scelto il consorzio Nec-Toshiba) ma in pratica l'unico attualmente in commercio è il WMVHD DVD che si basa sull'interfaccia dinamica generata tramite IE6 e su misura per XP Media center + telecomando. I DVD HD di Studio Pro 4 possono essere letti solo su Mac e questo ne impedisce ogni uso commerciale sensato.

Il formato di Microsoft è già stato adottato da Atom films e anche Imax ha portato alcuni titoli sulla piattaforma; entrambi comunque nel formato 720p (cmq in italia le grandi distribuzioni non dispongono ancora di televisori 1080i)

http://www.atomfilms.com/af/spotlight/collections/hidef/

Attualmente una limitazione di WMP per OsX non permette di riprodurre i titoli in alta def | High Profile (9.5) su Mac ma siccome giro per questo forum più o meno dal 1997 ho deciso di fare un po di spamming come al solito facendo presente che sono da oggi in grado di realizzare questi prodotti partendo da materiale HD, HDV o scansioni 2K.

Mi stanno mettendo su un sito (che non ne ho più voglia) nel frattempo le case editrici che fossero interessate possono contattarmi all'email del profilo.

Grazie

Gianni Maselli

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 49
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Guest falkor

Tanto per affossare il thread racconterò una cosa di cui non potrebbe fregare meno ma che dimostra quanta confusione ci sia in giro a proposito del video digitale.

Leggevo ieri il manuale di Magic Bullet Suite dove si citano le esperienze del mago degli f/x Stu Maschwitz con camere DV in formato PAL perché secondo la maggiorparte dei professionisti d'oltre mare avrebbero una risoluzione verticale superiore: 576 invece di 480.

Sarebbe ora di chiarire che se la frequenza di campionamento ed il rapporto fra i lati è uguale il numero dei pixel (e dunque la risoluzione effettiva) non può che essere identico; nella fattispecie 720*540. E' vero che se il PAL ha 100 linee in più sfrutta tutti i 540 pixel (che anzi non gli bastano ad accomodare tutte le linee) mentre all' NTSC ne avanzano e perciò si usa la metafora dell'anaformismo - dei pixel schiacciati nel primo caso e più alti che larghi nel secondo, ma la differenza di risoluzione a favore del PAL è data da 540-480 e non 576-480 ...

Un ottimismo di 36 Pix non è poco.

Alla prossima

Link to comment
Share on other sites

Guest falkor

Ok. Proviamo con gli indovinelli:

A chi mi sa dire come si fa ad ottenere un 4:4:4 SD partendo da un 4:2:0 HDV faccio un WNV HD DVD gratis (compresa l'interfaccia di navigazione Media Center compliant (ma senza certificazione Microsoft a meno che non se la paghi lui ...) Se poi mi spiega perché non si può partendo da 4:1:1 glie ne faccio due...

Gianni Maselli

Link to comment
Share on other sites

>Attualmente una limitazione di WMP per OsX non permette di riprodurre i titoli in alta def | High Profile (9.5) su Mac ma siccome giro per questo forum più o meno dal 1997 ho deciso di fare un po di spamming come al solito facendo presente che sono da oggi in grado di realizzare questi prodotti partendo da materiale HD, HDV o scansioni 2K.

Facci capire meglio, tu sei i grado di trasformare cosa? Di curare la post-produzione di un video con un formato che ancora non è definito ne da Sony ne da Toshiba? Microsoft ha solo appoggiato HDdvd contro il BlueRay non ha prodotto un altro standard...

Link to comment
Share on other sites

Guest falkor

Le specifiche di HD DVDs usano VC-1 ( la versione certificata SMPTE) di VM9 per un prodotto che viene registrato su normali DVD-R (per ora). l'interfaccia - come detto sopra (cioè i pulsanti di navigazione, di scelta della lingua, dei sottotitoli et c) viene generata dinamicamente dal motore di IE6 ma i file fanno comunque scritti e le risorse grafiche fatte. Le risoluzioni sono 720p o 1080p (a differenza dell HD DVD che arriva a supportare solo il 1080i)

I titoli in commercio sono già molti. Non si tratta di un semplice File ad alta def compresso in VC-1 ma di un prodotto finito preferibilmente per Media Center.

Il Player per Mac, non so se per mancanza di ottimizzazione od altro, ma non è in grado di riprodurre contenuti in WMV HD (anche soli file 1080*1920)

Io posso partre da materiale su disco, se HD - oppure HDV MPEG-2 transport (anche negli intermediate Pixelet o Cineform HD-Connect) su nastro (solo HDV per ora) oppure da file Cineon 10 bit (ancora su disco). Posso controllare l'intera pipeline curando stabilizzazione, deinterlacing basato sulla compensazione di moto (non dimezza la risoluzione verticale), 3Ddenoising, grading, focusing, rezzing e compressione. Infine realizzo la grafica, la assemblo, scrivo il codice e brucio un sample DVD da replicare od un DLT per la masterizzazione.

WMV HD DVD supporta l'eccellente DRM di Microsoft. Personalmente non l'ho provato anche perché le chiavi pubbliche e private sono gestite da chi distribuisce i contenuti e chi genera i codici tramite propri server.

Gianni Maselli

Link to comment
Share on other sites

Guest falkor

La confusione che un po mostri deriva dal ritardo strutturale italiano. WMV HD DVD è in circolazione da un anno e Microsoft ha concordato con diverse case di distribuzione (la prima è stata Artisan Entertainment con Terminator 2) la vendita di due dischi parallelamente nella stessa custodia: un normale DVD SD ed un WMV HD DVD insieme.

Molte società americane so che hanno sempre usato intermedi digitali a 2K e questo li agevola perchè possono riproporre a costo molto limitato il loro catalogo in alta definizione, non importa quale formato.

In Italia penso che la sorgente prima della compressione MPEG-2 sia nella migliore delle ipotesi un VTR Digibeta; dico nella migliore delle ipotesi perché mi sono capitati DVDs di una società che ha pubblicato una collana di classici (da Ombre Rosse di John Ford a Sunrise di Murnau) che paiono VHS digitalizzati col Miglia ...

Ci vuole coraggio.

Gianni Maselli

Link to comment
Share on other sites

bene, grazie per i chiarimenti,

io mi occupo di autoring e infatti lo standard italiano per le grandi case ( universal, 01...) è VTR digibeta digitalizzato in MPEG-2 e poi passato in DLT o DDP files in dvd-rom, ma quello che ancora non riesco a capire è che se windows ha creato questo formato perchè non ha accelerato i tempi per creare uno standard di riversamento adeguato alla trasmissione di file con così tante informazioni e di lettori aduguati? E allo stesso modo non capisco perchè il prodotto "bruciato" in HD che produce DVD studioPro non viene letto neanche sui mac, questa a mio avviso è una lacuna che chi produce software dovrebbe in qualche modo evitare, dal momento che la suite di FC ( che non costa un euro..) supporta l'HD come in bella mostra espone sulla scatola.

Invece ora capisco perchè Microsoft a scelto senza indugi HDdvd, evidentemente si è fatta i suoi bei calcoli...per andare contro lo standard scelto dai suoi migliori partners (HP e DELL).

A che ti riferisci con IE6 per la navigazione?

Link to comment
Share on other sites

Guest falkor

In effetti c'è molta confusione nei formati e come se non bastasse Jobs strilla che il futuro sono gli standard e non produce un codec compliant che sia uno: vedi H264 che così com'è dubito venga letto da un lettore diverso da QuickTme o DVDPlayer che ne usa le API. Persino Envivio e Sorenson che sono applecentriche hanno dovuto prevedere la possibilità fuori standard di esportare H264 senza B-Frames per la riproduzione su QTPlayer ...

Poi, i DVD HD di Studio Pro vengono letti solo da DVDPlayer su Apple ed anzi solo dalla sua ultima versione. In altre parole gli hanno dovuto costruire un riproduttore a posta. Aggiorna quello e vedrai che tutto dovrebbe funzionare.

Per quanto riguarda FC ero rimasto al pro che supportava HD fino 1920*1080 ed express che gestiva l'HDV. Il secondo formato condivide solo la risoluzione *finale* col primo perché è uno straming MPEG-2 transport da 24Mbit/s (19 nel caso del 720p) di al max 1440 che viene ulteriormente interpolato (la base effettiva del CCD di sony è 960) in fase di restering a 1920. L'editing dell'HDV passa sempre per una fase di decompressione almeno parziale che ordina temporalmente i frames o ricostruisce lossless gli interframes. Ora credo che tutti i prodotti di Apple gestiscano l'HD ma l'importante e non confondere il file in HD (una volta che sono rasterizzati HD ed HDV risultano avere le medesime dimensioni, la ris effettiva essendo un'altra cosa) coi prodotti finiti di interfaccia interattiva.

IE6 serve appunto all'interfaccia interattiva di navigazione che altro non è se non una pagina web a pieno schermo (pulsanti and co ...)

Ancora non confondere l'HD DVD Nec-Toshiba (e Microsoft ad Intel) con WMV HD DVD che è un prodotto solo per computer come l'HD che esporta DVDSP ma commercialmente sensato visto che si rivolge all'installato Media Center e non solo ai Power Mac G5 forse gli unici con le risorse in grado di riprodurre i titoli HD di DVDSP.

Gianni

Link to comment
Share on other sites

il formato standard che non mi ha mai dato sorprese è il sorenson 3, non sapevo fosse "applecentrico", grazie ancora per i chiarimenti, ora credo di aver capito e la finalità di un prodotto WMV HD non è quella di un uso commerciale, a meno che non si possegga il Media Center.

a buon rendere.Alessio

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share