Lion ex novo su Lion aggiornato da Snow Leopard senza perdere i dati, come si fa?


Recommended Posts

Cari Faxus e Sem, cari ragazzi del forum, ho bisogno del vostro aiuto.

Premetto che se prima di aggiornare il mio Snow Leopard a Lion passavo da queste parti e seguivo le vostre indicazioni (Faxus: non aggiornate Snow Leopard, fate un'installazione pulita! Sem: siate prudenti, installate Lion su di una nuova partizione!) mi sarei evitato tutti sti guai, ma la testa è dura e quindi me tocca soffrì.

Il guaio principale è quello descritto nel mio post precedente, libro font ed il (non) caricamento dei suddetti con i software di terze parti (adobe, quark, ecc).

Giuro di aver scorso tutti i post della sezione OSX Lion, ho trovato molti spunti interessanti, ma nessuna discussione su problemi di caricamento di font (almeno così mi sembra, d'altronde orientarsi tra tante risposte e casi specifici non è facilissimo).

Dunque se avete soluzioni sul problema specifico, vi aspetto nell'altro post (mi sembra più congruo, o no?).

In questo, invece, vorrei che mi indicasse la soluzione più semplice ed indolore possibile per fare una nuova installazione pulita di Lion senza però perdere tutti i miei dati personali e possibilmente senza dover installare nuovamente tutti i software.

Mi scuso lo sproloquio e il misto dei due post aperti, ma sono davvero con l'acqua alla gola... grazie per la pazienza e buon mac a tutti :)

Link to comment
Share on other sites

la soluzione più semplice ed indolore possibile per fare una nuova installazione pulita di Lion senza però perdere tutti i miei dati personali

Il modo più semplice per non perdere i dati personali e fare un installazione pulita è quello di copiarsi i file su un hdd esterno, fare l’installazione pulita e infine ricopiare i file sul mac

e possibilmente senza dover installare nuovamente tutti i software.

un installazione pulita prevede la reinstallazione di tutti i software...altrimenti che installazione pulita è??

e poi è la cosa migliore anche se porta via un po’ di tempo all’inizio ne risparmia molto dopo...

quindi se non si è capito io sono per il pialla e installa senza tanti fronzoli...

Link to comment
Share on other sites

azz, pialla & installa... la vedo durissima... installazione pulita intendevo come file system e quando dico dati personali non intendo file di lavoro bensì password, preferenze varie, bookmark, mail, ecc

Faxus & Sem vi aspetto con molta ansia ed un filo di tachicardia, thxxx ;)

Link to comment
Share on other sites

Il filesystem non c'entra nulla, è la radice di un sistema di archiviazione dei dati.

L'installazione pulita parla da sola, pulita, cioè senza attribuzioni di permessi ed impostazioni di appartenenza ad un sistema precedente.

Installi un sistema nuovo in un disco nuovo.

Crei un sistema degli utenti che casualmente può avere identità e password già usate altrove, ma il sistema non lo sa perché non dovrai fare alcun collegamento.

Poi puoi aggiungere dei dati, che tu li scriva o li aggiungi già scritti senza nessuna attribuzione se non quella propria di file, non ha importanza.

Riporto alcune procedure di base più volte postate.

Fai, per sicurezza la copia dell'intera tua cartella utente (compresa la libreria), invece che dei soli dati.

Così per alcune applicazioni potrai recuperare cum granum sali anche alcune maturità, oltre i dati.

Su Lion - discussione tecnica - Installazione, modifiche, manutenzione e trucchi troverai come recuperarli per alcune applicazioni.

Per iTunes e iPhoto puoi fare l'esportazione con le istruzioni che trovi sul supporto Apple.

Questi ultimi, i dati delle cartelle di backup della librerie per i device esterni ed eventualmente di iWeb, li potrai copiare con alcune accortezze.

Se hai delle cartelle in Applicazioni che riguardano impostazioni e dati su server (ad esempio MAMP), copia l'intera cartella.

I bookmark dei browser li puoi importare come documento html o altro formato dopo averli esportati.

Eventualmente, con criterio, potresti importare anche il portachiavi.

MAI le preferenze

TUTTO IL RESTO, lo dovrai fare manualmente, è facile e ti impegnerà pochissimo tempo.

Per ricostruire usa questo metodo.

Installa dalla partizione di ripristino (Recovery) Lion, inizializzando il volume di destinazione.

1) Appena reinstallato, struttura il sistema utenti ex novo.

Crea un nuovo utente amministratore con lo stesso nome, nome breve e password di quello che avevi.

Crea un nuovo utente amministratore di scorta, crea un nuovo utente ordinario, non cancellare l'ospite già presente.

2) Scarica le applicazioni Apple eventualmente non comprese nell'installer.

Un browser se non usi Safari.

Installale, una per volta, aprile e verifica se almeno si aprono, girano e si chiudono normalmente.

Importa i dati e ricontrolla come sopra se aprono correttamente i dati.

Riavvia e controlla i tempi di spegnimento e riaccensione.

Fai il primo backup, se tutto va bene, preferibilmente con Time Machine.

3) Scarica ed installa, Java, Flash/Shockwave, Perian, Flip4Mac, Silverlight.

Apri e chiudi il browser, riavvia.

Scarica, ex novo dal web, ed eventualmente dai dischi le applicazioni professionali e quelle di uso corrente.

Solo una per ogni tipo di attività, successivamente metterai eventuali sovrapposizioni per usi particolari.

Se corrispondono ai requisiti attuali di sistema, installali uno per uno.

Ogni gruppetto di installazioni (4/5 di quelli più corposi) riavvia e testali, aprendoli, impostando di massima le preferenze e chiudendoli.

Fai un secondo backup

4) Scarica ed installa o trascrivi le applicazioni secondarie, testale e riavvia.

Scarica ed installa o trascrivi i client e le utilità, testali e riavvia.

Se tutto va bene, completa le impostazion.

Apri Preferenze di Sistema, Utenti e gruppi, e togli da Elementi del login tutto quello che non è strettamente necessario e voluto.

Installa TechTracker o AppFresh, fallo andare e ricordati di impostarlo automaticamente per il controllo giornaliero.

Fai un terzo backup dopo il riavvio.

5) Imposta ed esegui altre manovre, installa e modifica quel che vuoi, anche le cose un po' meno ortodosse.

puoi a questo punto modificare i default e fare del modding, sempre un po' per volta, prenditi due o tre settimane di tempo, un po' per giorno.

MA UNA PER VOLTA, lasciando del tempo tra una manovra e l'altra per testare il loro pieno e non problematico funzionamento.

Apri Preferenze di Sistema, Utenti e gruppi, e togli da Elementi del login tutto quello che non è strettamente necessario e voluto.

Adesso dovresti avere un bel sistema, maturo, robusto, stabile ed affidabile, che promette un lungo funzionamento senza problemi.

Ricorda che le applicazioni "irregolari" creano sempre e sicuramente problemi, che c'è sempre un equivalente gratis o open source.

Ricorda che è sconsigliabile montare antivirus, difficile che servano a qualcosa, sicuramente rallentano ed in caso di piccoli problemi al resto ti bloccano il sistema amplificando i guai.

Per tenere pulito il tuo Mac non devi montare utilità di pulizia automatica, un buon tool di manutenzione scelto con oculatezza fra i grandi classici, tipo OnyX, da attivare con consapevolezza quando ce n'è effettivo bisogno, sarà la scelta migliore.

Con l'aggiunta di Preferential Treatment, BatChmod e Pacifist farai fronte anche alla necessità più estreme senza saper nulla di Terminale.

Fare un'altra partizione serve per usi particolari, per esempio continuare ad usare importanti e costose suite professionali.

O lasciare integri dei dati con le loro attribuzioni se questi hanno un'importanza elevata.

Per tutto il resto è una attività inutile, pesante e causa di guai, riservata agli usi sopraddetti e ad utenti che sappiano gestirla con snellezza.

Per Mail...

Si può fare qualcosa di più che reimpostare tutto da zero.

Quando sarà il momento posta, specificando cosa vuoi fare.

Ma ad una unica ed indispensabile condizione.

NON aprire per nessun motivo l'applicazione nel nuovo sistema PRIMA di aver operato il trasferimento delle cartelle vecchie nella nuova libreria

Link to comment
Share on other sites

faxus caro, innanzitutto GRAZIE per la tua puntuale risposta, ho stampato il tutto e con calma farò esattamente come mi dici.

purtroppo al momento devo arrangiarmi in altro modo, ho dei lavori urgenti da terminare e non posso dedicarmici come vorrei.

appena metto mano al motore, di sicuro avrò bisogno di qualche altra dritta...

domandone di riserva: ma se per caso aspettassi l'uscita imminente di Mountain Lion, non dovrebbe esserci l'opzione per un installazione pulita però con il recupero automatico di tutti i dati sensibili (portachiavi, mail, ecc)? fammi sapere se sono pazzo, grazie ancora del tuo tempo

Link to comment
Share on other sites

Non c'è l'opzione installazione pulita, si fa e basta.

Se ritieni più conveniente installare direttamente Mountain Lion e poi trasferire i dati, rifare la configurazione ed importare l'importabile senza rischi, come indicato, va benissimo

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

fax caro, rieccomi. mentre procedo con l'ottimizzazione del mio Lion, ho verificato un problema con Terminal: provando i tuoi comandi per rendere permanentemente visibile e ispezionabile la libreria utente (chflags nohidden ~/Library), ottengo solo un sinistro messaggio di errore:

Last login: Sat Jul 14 09:16:45 on console

login(226,0x7fff7376c960) malloc: *** error for object 0x10072b780: pointer being freed was not allocated

*** set a breakpoint in malloc_error_break to debug

se il problema fosse la visualizzazione della cartella libreria, poco male, risolvo con l'alias, ma la cosa che mi preoccupa è che la stessa risposta si presenta anche avviando semplicemente Terminal (cambiano solo i numeri, tipo login(263,0x7fff7376c960) malloc: *** error for object 0x7f95cb900bd0) senza che io provi ad eseguire alcun comando...

attendo tue news, grazie :)

Link to comment
Share on other sites

Non so dirti perché il comando non sia stato eseguito.

Per quella risposta di Terminale, mi viene in mente che sia solo un permesso sbagliato per qualche collegamento a librerie.

Uno dei pochi casi in cui riparare i permessi del disco, con Utility Disco, potrebbe ragionevolmente risolvere.

Fallo, poi riavvia

Link to comment
Share on other sites

Faxus, vecchia volpe, con Utility Disco tutto ok, grazie. Certo che sto Lion combina certi casini con permessi e privilegi... mi piacerebbe capirne di più, se hai un post da segnalarmi...

Nel frattempo posso finalmente dire (con le toccatine adeguate) di avere un Lion tirato a lucido, grazie ancora a tutti voi per avermi sostenuto in questa battaglia, era dal system 7 che non incontravo tutti sti problemi... ;)

Link to comment
Share on other sites

Ci sono dei vantaggi con la sicurezza, ma sono meccanismi che a volte possono creare fastidi.

La riparazione dei permessi è generalmente una manovra placebo.

Per facilità di esecuzione e per millantata potenza risolutrice di problemi è tenuta in grande considerazione dai macuser meno esperti.

Li gratifica perché da loro la sensazione che stiano occupando di fare manutenzione

In realtà serve a poco ed è in genere una tecnica profilattica in abbinamento ad altre manovre, poche volte prima, quasi sempre dopo.

In sostanza riallinea i permessi cambiati o corrotti rispetto ai dati di default registrati nei receipts delle applicazioni o del sistema.

Per essere applicata si deve riavviare il sistema, altrimenti non viene eseguita.

E si deve rigorosamente eseguire dal volume principale su sé stesso, e non da utilità disco di volumi differenti (p.e. dal DVD d'installazione o da Recovery applicherebbero receipts non corrispondenti).

In pochi casi, come questo, ha una funzione risolutrice di problemi

Link to comment
Share on other sites

Fax caro, grazie per la risposta, resto cmq dell'idea che Lion - anche lasciando i comandi di default - abbia non pochi problemi con permessi e privilegi...

Adesso veniamo ad un altro quesito, sfornato caldo caldo per te e tutti gli astanti...

Una volta installato Lion, come consigliato, ho attivato Time Machine, destinando uno dei miei HD interni per il contenuto dei backup.

Domanda: ma se io volessi cambiare HD di destinazione e dunque rifare la procedura di backup, come faccio a recuperare TUTTO lo spazio occupato dai suddetti sul precedente HD?

in giro ho trovato diverse risposte, ma nessuna chiara su come eseguire questa semplice operazione.

Attendo ottime risposte, buona serata a tutti ;)

Link to comment
Share on other sites

In che senso?

Se vuoi recuperare lo spazio inizializza il volume o accorpalo (se possibile con una partizione adiacente superiore in gerarchia).

Se vuoi copiarne il contenuto altrove copialo ed incollalo per il trasferimento.

Poi provvederai a ripristinare le preferenze di Time Machine

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share