Sign in to follow this  
quicksilver

Disco WD Elements Desktop (WDBAAU0020HBK) problemi e comportamenti inspiegabili lento

Recommended Posts

Quello che non capisco e che mi fa pensare a problemi di altro tipo rispetto a quello dei settori danneggiati/difettosi è che sono sempre gli ultimi GB a essere interessati: 100 GB su 2 TB sono l'ultimo 5%, percentuale proprio simile a quella minima che si consiglia di tenere sempre libera per avere buone prestazioni.

Boh, sarebbe anche utile fare una prova inserendo i dischi in un case più veloce (eSATA attaccato a un PC, oppure FW800, oppure proprio dentro a un PC o a un Mac Pro) e vedere se si ripresenta uguale.

Ora leggo i link, forse è già stato fatto.

Mah non sono così convinto che siano gli ultimi GB ad avere il problema, per ora sappiamo solo che sono gli ultimi GB LIBERI a dare problemi, ma non sappiamo di preciso dove sono posizionati fisicamente sul disco.

È ancora possibile che l'OS quando c'è sufficiente spazio capisca che quei settori vanno a rilento e lo skippa passando a quelli più veloci... finchè il disco non è tanto pieno e frammentato da dover copiare i file più grossi esattamente in quei punti problematici, se così fosse si spiegherebbe anche perchè con 500MB liberi copiare 5 file da 50MB finisce per scriverne 4 velocemente e uno lento mentre dopo averli cancellati e copiandoci sopra un file da 250MB unico vada subito lento...

Ora sto facendo un'altra prova, simile a quella precedente ma più approfondita.

Prima di mandare avanti il test e registrare il video vorrei però un consiglio su cos'altro controllare (ricopiare e cancellare GB di dati da un disco parzialmente lento non è così divertente).

Ho diviso in una cartella file che sono stati copiati velocemente, file copiati in parte velocemente ed in parte lentamente e file copiati lentamente.

Pensavo di eliminare tutto quelli copiati velocemente e poi procedere alla copia di altri dati che dovrebbero andare veloci.

Una volta riempito nuovamente il disco pensavo di cancellare quelli lenti e ricopiare (a questo punto dovrebbe andare di nuovo lenta la copia) e una volta ricopiati cancellarli nuovamente.

A questo punto aprirei iDefrag che mi direbbe quali sono le aree del disco vuote (cioè quelle che vanno lente)

Secondo te può funzionare?

Il tool Wd align lo proverei anche ma significherebbe cancellare del tutto la partizione perchè non mi sembra funzioni con dischi HFS+ In più mi da l'idea che non fa altro che spostare i file sui settori lenti e lasciare liberi quelli veloci.

Se invece da l'idea di essere un problema di partizioni... beh il disco su cui ho fatto i video ha una sola partizione HFS+J formattata con Utility Disco, dubito che questo possa sbagliare. In più lo stesso problema c'è sulle partizioni NTFS sia che le scrivo dal Mac che da Windows.

Ora mi informo meglio su wdalign

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah non sono così convinto che siano gli ultimi GB ad avere il problema, per ora sappiamo solo che sono gli ultimi GB LIBERI a dare problemi, ma non sappiamo di preciso dove sono posizionati fisicamente sul disco.

È ancora possibile che l'OS quando c'è sufficiente spazio capisca che quei settori vanno a rilento e lo skippa passando a quelli più veloci...

Non penso proprio sia possibile, a meno che non sia il disco fisso a occuparsi di ciò.

Hai detto che se lo riempi e cancelli solo i file che erano stati scritti velocemente, ricopiarne altri poi è sempre veloce? o il rallentamento dipende solo dalla quantità di spazio libero?

Il tool Wd align lo proverei anche ma significherebbe cancellare del tutto la partizione perchè non mi sembra funzioni con dischi HFS+ In più mi da l'idea che non fa altro che spostare i file sui settori lenti e lasciare liberi quelli veloci.

Se invece da l'idea di essere un problema di partizioni... beh il disco su cui ho fatto i video ha una sola partizione HFS+J formattata con Utility Disco, dubito che questo possa sbagliare. In più lo stesso problema c'è sulle partizioni NTFS sia che le scrivo dal Mac che da Windows.

Ora mi informo meglio su wdalign

wdalign lavora con le partizioni, indipendentemente dal contenuto, penso. In ogni modo, non ti dico di usarlo attivamente, solo di usarlo per controllare se sono a posto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bene allora ho fatto l'ultimo video e per me la questione è chiusa.

Gli interrogativi che ho posto all'inizio hanno avuto risposta, mi sono risposto da solo ma per lo meno ho capito di più di prima.

Il video in questione che mostra nel dettaglio il comportamento di questi dischi è qua, dura 20 minuti vi avviso.

In sostanza, e dal video avrete conferma, ci sono queste aree del disco, concentrate sostanzialmente ad un punto iniziale, in cui la scrittura è lentissima mentre la lettura normale è priva di intoppi, più che un guasto è un difetto del prodotto in quanto me lo fanno tutti i dischi di questa marca e modello e di casi documentati ce ne sono diversi in rete.

La prova del comportamento è che indipendentemente dallo spazio residuo su disco la sovrascrittura dei file scritti velocemente va sempre veloce e la sovrascrittura dei file scritti lentamente va sempre lenta.

Inoltre usando iDefrag ho individuato l'area corrispondente a questi rallentamenti e sorprendentemente è all'inizio invece che alla fine come pensavo.

Ulteriore prova è data da Xbench e il test che esegue sui dischi rigidi.

Lasciando 3GB liberi ho eseguito 2 volte il test sullo stesso disco, la prima volta riempendo il disco completamente e poi cancellando 3GB di file che erano stati copiati velocemente, la seconda volta rimpendo il disco completamente e poi cancellando 3GB di file che erano stati copiati lentamente.

Questo il risultato

XbenchResults.jpg

Come si può vedere i dati sono sostanzialmente uguali, ma nel secondo caso la scrittura sequenziale è stata lentissima.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottimo risultato. Alla fin fine 100 GB da buttare sono comunque pochi, anche se è una situazione indecente. Avrai sicuramente verificato di avere l'ultima versione del firmware?

Si ho controllato sul sito e non hanno mai rilasciato firmware nonostante le lamentele sui loro forum.

Si vede che non si può risolvere in questo modo.. La cosa strana è che facendo un ticket sostituirebbero il disco in garanzia nonostante il problema sembri diffuso a livello universale. La prima volta me lo sono fatto sostituire ed il secondo aveva lo stesso problema, poi gli altri li ho comprati in tempi diversi e i numeri di serie sono molto distanti per cui è difficile ipotizzare sia un difetto di una partita.

Alla fine sono anche meno di 100GB secondo me quindi non va così male, certo che se capitano queste aree lente mentre uno deve fare un backup importante in fretta e furia ci si trova davanti un bel problema, in quel senso avrei preferito che oscurassero quei settori così da non poterci scrivere.

Per chi dovesse trovarsi con questi dischi a casa consiglierei di fare quello che ho fatto io con i miei, riempirli fino in fondo individuando quali file sono stati copiati lentamente poi sostituire questi con file da archiviare sul disco e cancellare tutto il resto per usare il disco normalmente e senza rallentamenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vuoi che ti faccia uno script apposito? ti scrive blocchi di X MB alla volta e se la velocità è inferiore a Y MB/s assegna un nome ben preciso che ti permette di individuarli e mantenerli, cancellando tutti gli altri che invece sono veloci.

Ovviamente il disco in questione dovrebbe essere vuoto per poter fare un lavoro fatto bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vuoi che ti faccia uno script apposito? ti scrive blocchi di X MB alla volta e se la velocità è inferiore a Y MB/s assegna un nome ben preciso che ti permette di individuarli e mantenerli, cancellando tutti gli altri che invece sono veloci.

Ovviamente il disco in questione dovrebbe essere vuoto per poter fare un lavoro fatto bene.

Ciao Olaf scusa per la lunga assenza ma non mi ero accorto della notifica email.

Guarda non vorrei farti perdere tanto tempo gratis ma se davvero ne saresti in grado e non sarebbe troppo impegnativo sarebbe una gran cosa!

Ovviamente dovrei svuotare il disco prima di farlo partire vero? Se no c'è il rischio che scriva su settori già occupati?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scrive file occupando lo spazio libero, quindi non può sovrascrivere settori occupati da altri file.

L'ho in ufficio, ricordamelo lunedì se io mi dimentico.

Grandissimo allora ti ringrazio molto! Lo proverò subito sui dischi anche se pieni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salva questo in check_bad.sh e poi eseguilo:

# (C) Olaf Marzocchi, 2012# blocks è il numero di blocchi da 10 MiB da scrivere nel disco nella dir corrente. Bisogna lasciare liberi alla fine almeno 115*blocchi byte in maniera che ci sia spazio per i due file output.txt e speeds.txtblocks=100for ((i=0; i<$blocks; i++)); do dd count=20480 if=/dev/zero of=$(printf '%06.0f' $i).zero 2>> output.txt; donecat output.txt | grep 'transferred' | sed 's/.*secs (\(.*\)bytes.*/\1/' > speeds.txt

e poi salva questo in stats.pl che metti nella stessa cartella dell'altro (cioè quella in cui vuoi fare il test):

#|/usr/bin/perl -w# (C) Olaf Marzocchi, 2009use strict;my $threshold = 1000000;my $resolution = 524288;open (INPUT, '<', 'speeds.txt') || die "Error reading speeds.txt, $!";my @speeds = <INPUT>;close (INPUT);my @stats;my @damaged;$, = "\t";$\ = "\n";for (my $i = 0; $i < @speeds; $i++) {	$stats[int (($speeds[$i] / $resolution) + 1)]++;	push @damaged, $i  if ($speeds[$i] < $threshold);}for (my $i = 0; $i < @stats; $i++) {	$stats[$i] = 0 unless defined($stats[$i]);	print $i * $resolution, $stats[$i];}print "Keep these files (they contain damaged blocks), delete the others:";print @damaged;

ed eseguilo alla fine per avere un grafico (se copi e incolli in excel o gnuplot) e per avere una lista dei file da cancellare.

La decisione tenere/cancellare è in base alla velocità di scrittura, che imposti in alto in byte/s.

Ovviamente puoi anche prima farti il grafico, vedere come va e poi aggiornare il valore in base ai risultati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this