faxus

Manutenzione di OS X - come si usa OnyX (ed altri tool)

Recommended Posts

Articolo bellissimo, ma...

Io non ho password sul computer e non intendo metterne una, visto che lo uso solo io.... come posso usare Onyx su ML allora, visto che è la prima cosa che mi chiede?

Non son riuscito a trovare informazioni su ciò... Grazie.

Al di là di quanto ti hanno già detto Tekhnoboy e Faxus (e che condivido) se proprio ti crea un fastidio mortale digitare una password, vai a impostarla e anziché digitare una sequenza alfanumerica, premi semplicemte "invio". Non ho provato con ML, ma con SnowLeopard e Tiger si poteva fare (era la massima espressione di pigrizia di alcuni miei amici). In questo modo quando ti chiede la pw, dovrai semplicemente premere il tasto di invio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Pannello Utility

Un aiuto agli inesperti

Il pannello Utility contiene alcune utilità e risorse abbastanza sconosciute ai nuovi utenti o ai non abituati a scandagliare le risorse di OS X.

Menù Manuali

Sono i comandi standard di Terminale.

Gli stessi possono essere visualizzati sulla shell di sistema con il comando man oppure man voce (dove per voce si intende il nome del comando per visualizzare la sintassi completa associabile).

In più su Terminale, il comando mostra anche le voci delle librerie implementate.

Nella lista che appare nella finestra di sinistra si seleziona il comando e nella finestra principale apparirà per esteso la pagina man relativa.

Il bottone in alto Ricostruisci, se premuto, aggiornerà le pagine di man, apropos e whatis.

Le pagine man risiedono nel file /usr/share/man/whatis.db.

Le pagine possono essere trasformate in pdf ed eventualmente stampate.

Con Terminale sarà ottenuto un analogo risultato, facendole apparire in Anteprima, con

man -t ls | open -f -a /Applications/Preview.app/

e successivamente possono essere stampate.

Le stesse pagine possono essere facilmente consultabili in numerosi siti nel web, nella Mac Developer Library, in ss64, ecc.

Come riportato nel post #7 ci sono anche utilità che si possono mettere nel Dock e richiamare per non dover aprire man su Terminale, dove è scomodo da navigare e non permette di avere sottocchio il comando durante la compilazione.

(Alla richiesta di vedere la pagina compare sulla finestra solo la pagina richiamate, successivamente va chiusa premendo il tasto Q)

Io uso fin da Tiger, Bwana, talmente semplice che non mi sono mai preoccupato di cercare qualcosa di meglio…

Posted Image

Menù Cerca

Abbastanza inutile per la stragrande maggioranza degli utenti, più che altro un esercizio di stile.

Attualmente su OS X il database locate, come detto nel post sul menù Manutenzione, non viene creato all'installazione.

Resta un vezzo di chi ama fare tutto a riga di comando.

Si deve quindi creare, manovra abbastanza lunga e priva di fascino nell'uso per i non appassionati.

Esistono altri strumenti efficaci che si sovrappongono a questo strumento.

Menù Processi

Abbastanza inutile per la stragrande maggioranza degli utenti anche questo comando.

Sarà sufficiente usare Monitoraggio Attività o, avendo esperienza, Terminale.

Un uso non esperto di questo menù provocherà il riempimento di molto spazio sul disco.

Assolutamente sconsigliabile agli utenti di portatili o agli utilizzatiti di SSD, in generali a tutti quelli che dispongono di hard disk poco capienti o con poco spazio residuo.

Perché provoca la creazione di un file in una cartella di /private/var, non facilmente raggiungibile dall'utente ordinario, che annoterà numerosi dati che andrebbero periodicamente cancellati.

La funzione di svuotamento di questa cartella viene eseguita dalla stessa OnyX nei pannelli Elimina e Automatizza.

Menù Visibilità

Questo menù interessa molto, invece, la stragrande maggioranza degli utenti con poca dimestichezza con i comandi di Terminale che, per vari motivi, vogliano accedere alle cartelle ed ai file nascosti (invisibili) del Finder.

Il corrispondente comando agisce sui default, fa parte di quei piccoli hack (detti tweaks, buffetti, pizzicotti, in senso informatico modifiche, aggiustamenti) al sistema che consentono alcune operazioni avanzate di media portata, in genere già previste anche se non palesemente messe a disposizione dell'utente comune.

Posted Image

In Terminale il comando per rendere visibili tutti i file e le cartelle nascosti viene eseguito con

defaults write com.apple.finder AppleShowAllFiles -bool true

Per tornare alla situazione di default si compila lo stesso comando scambiando il termine true con false.Il comando ha analoghe sintassi, come spesso accade sui comandi, per ottenere lo stesso risultato, questa è l'indicazione con variabile boleana (vero/falso, 0/1), esiste quindi anche con YES/NO ed altri indicatori.

In OnyX l'ordine viene associato al riavvio del Finder.

Come consiglio generale per Terminale, trattandosi di una modifica del Finder, dopo l'esecuzione viene ricreato il Finder, operazione corrispondente effettuabile manualmente tenendo premuto il tasto alt e cliccando sull'icona del Finder nel Dock scegliendo riavvia, in Terminale killall Finder.

Metto con questo l'accento su quanto ricordato nella finestra di OnyX in questo menù, NON compiere l'operazione se nel Finder si stanno compiendo azioni come copie, trasferimenti, masterizzazioni ecc, perché sarebbero interrotte.

OnyX in questo menù fornisce la possibilità di agire su una sola cartella o documento.

Scarsa l'utilità operativa, più diffuso l'uso per nascondere alla vista di estranei e riesumare la visibilità di documenti.Ne sconsiglio l'adozione, almeno non associato a cartelle con password, in quanto banale e scarsamente sicuro.

Vi risparmio le indicazioni a linea di comando corrispondenti, annotando che si può svolgere la sola azione di nascondere un documento o cartella dal Finder apponendo un semplice punto prima del nome (.nomefile - .nomecartella).

Nei sistemi recenti l'operazione si potrà svolgere, per motivi di sicurezza onde evitare immissioni accidentali da parte dell'utente, con il comando registra col nome, attualmente in ML non disponibile ma ricreabile, leggi in proposito il post #23 di Mountain Lion - discussione tecnica - modifiche, manutenzione e trucchi

Menù Apple Double

Questo menù può essere usato per eliminare selettivamente da alcune cartelle esportabili su chiavette o su memorie di massa esterne usate principalmente su altri sistemi operativi, che siano formattate con filesystem diversi da HFS.

Che sono, in pratica?

Sono i documenti che hanno prima del nome il prefisso "._", punto- trattino basso, invisibili normalmente.

La Apple li crea, con un uso parallelo agli Apple Single, per un motivo lunghissimo da spiegare e di cui ce ne possiamo ampiamente disinteressare.

Ne do questo semplice cenno.

Gli Apple Single, normali file, documenti, contengono tutto quanto serve al loro uso sul sistema.

Hanno nei primi byte la descrizione della loro struttura, il nome, le date di creazione e modifica, le informazioni del Finder, i binari dei dati e i binari delle risorse.

Gli Apple Double, creati in pratica per l'esportazione (vengono creati quando si copiano i file Apple Single in un filesystem non HFS+) e che devono sottostare a dei protocolli di cui abbiamo accennato il disinteresse poco sopra, sono documenti a parte che contengono più o meno gli stessi elementi separatamente in due file.

In uno principalmente i binari dei dati, in un filesystem non OSX+, visibile come documento col proprio nome.

Nell'altro i binari risorse e la struttura dati (in pratica simile all'Apple Single), generalmente invisibile su OSX+ ma visibile in altri filesystem.

Sono anche differenziati dalla firme magiche (magic signatures), i primi quattro byte all'inizio del Single e quello principale nel Double.

Come si può pensare sono per la maggior parte delle volte inutili e fastidiosi da vedere in altri filesystem o dannosi nelle interazioni del Finder con server remoti.

Ma andrebbero cancellati solo ed esclusivamente con la sicurezza che non creino perdite di dati o pericolosità.

Non vanno quindi cancellati in caso di esportazioni di file particolari, ad esempio negli eps e nella posta.

Creerebbero perdite di dati e possibili errori nelle trasmissioni.

Come comportarsi, quindi?

Lasciare le cose come sono, lasciando usare questa risorsa in modo esperto da chi ha alcune necessità peculiari nell'esportazione di file.

Per ovviare al problema di chi deve, invece, interagire col Finder con server remoti (SMB ecc) si potrà usare Terminale per impedirne la creazione:

defaults write com.apple.desktopservices DSDontWriteNetworkStores true

In caso di copia, interagendo con Terminale verso i medesimi server remoti, al comando cp andrà aggiunta l'opzione -X

-- Prima parte, CONTINUA --

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

A me OnyX per Mountain Lion non funziona su Mavericks e Titanium's Software • Index page dice che:

THE DEVELOPMENT OF ONYX FOR MAVERICKS IS IN PROGRESS. PLEASE WAIT ...

 

Sta scritto alla riga 21 del primo post di questa discussione:

"... Attualmente sono disponibili le versioni per Snow Leopard, Lion e Mountain Lion, cercando si possono reperire anche quelle per i sistemi precedenti.

È tassativo usare la versione relativa, in caso contrario oltre la difficoltà di installazione potrebbe semplicemente non funzionare."

 

La versione relativa, in genere, viene proposta dopo un paio di settimane dall'uscita del nuovo sistema

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie della segnalazione Linman, infatti ieri mattina non c'era.


 


Appena scaricato ho aperto OnyX per Mavericks.


C'è qualche piccola novità, vedremo di riprendere questa discussione che ha molto seguito.


 


Vi preannuncio che tra qualche giorno arriverà qualche aggiornamento, ho notato che all'avvio mi segnala una riparazione del disco da eseguire.


Ma, pur avendola eseguita, dopo il riavvio mi segnale egualmente (l'eventuale) il problema.


 


Lo segnalo sul forum dello sviluppatore


 


71sa.png


Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema è noto, sono diversi utenti che hanno rilevato il problema di avere il messaggio errato di riparare il disco.


Suppongo che verrà sistemato in una prossima edizione.


 


Intanto, nel caso riceviate il messaggio, prima di scomodare Recovery, fate una verifica del disco con Terminale direttamente dal sistema dove siete:



diskutil verifyVolume /

Oppure dallo stesso pannello di OnyX, alla voce Verifica > Struttura del disco, che resta attendibile


 


5bij.png


 


1k7h.png


Share this post


Link to post
Share on other sites

... diversi utenti ... hanno rilevato il problema di avere il messaggio errato di riparare il disco.

Suppongo che verrà sistemato in una prossima edizione...

 

Il problema  stato risolto con l'aggiornamento 2.8.1 dell'applicazione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vorrei riprendere il discorso sulle password di sistema, di cui si è parlato poco sopra.


 


Già fin dal 2008 avere una password è divenuto pressoché indispensabile su OS X.


Ma da Lion in poi, e oggi con Mavericks è obbligatorio.


 


Senza ID Apple e password d'amministrazione non si può usare OS X, nella normalità


Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now