Sign in to follow this  
snakemgs4

parallels 7/8: per giocare e rendering

Recommended Posts

salve a tutti

devo comprarmi un nuovo computer portatile:

mi serve per grafica ed architettura (quindi cad, rendering, modellazione, ..)

uso: archicad, vectorworks, allplan (nativi anche su mac) - rhino, 3ds (non nativi per mac) - artlantis, cinema 4d, marxwell render, blender (nativi anche per mac) il motore rendering vray, e a volte devo gestire dei GIS parecchio pesanti.

Inoltre uso la cs6 (nativa per mac) e mi piace sbizzarrirmi con video montaggi (dovrei utilizzare imovie o simili per mac o aftereffects/premiere su win)

Non essendo ancora contento vorrei pure giocarci su questo mac: so che potrebbe essere una domanda alquanto strana, e molti mi diranno che forse sono folle, ma:

è possibile giocare a buoni livelli (stando sui 25 fps) a call of duty 4 o ad altri giochi (crysis, ... che sono avidi di giga di ram e schede video, e soprattutto nativi per win) su un portatile macbook pro 15" del 2012: i7 quad-core 2,6 (turbo boost fino a 3,3 ghz), 8 gb ram, 750 gb di hard disk, nvidia GT 650M da 1GB GDDR5, virtualizzando win 7 (o il nuovo 8) in parallels 7/8? Inoltre tali giochi avrebbe ulteriori rallentamenti se giocassi in Lan? Mi basta la scheda grafica da solo 1GB e soli 8GB di ram (sono consigliati 8gb di Ram per illustrator, quindi sarei proprio lì lì e con il mio budget non posso prendermi il nuovo retina da 15" con 16gb)?

Infine, dato che tale computer lo userei per lavorare, rhino, 3ds e blender o altri programmi nativi per Win e quindi utilizzati con paralles 7/8 subirebbero rallentamenti pesanti? confrontati se installati su un portatile tipo (i7 3620 (Turbo boost fino 3,4ghz), 8gb 1600Mhz (1 modulo di 4), SSD 256gb crucial m4, HDD 750gb 7200rpm, DVD+-RW, 17 full hd no-glare e nvidia GTX 675MX (4gb)?

Il mio dubbio, scegliere un portatile mac per il sistema operativo, parallels, ... ma sulla carta inferiore al portatile win, oppure scegliere il portatile Win perchè mi permetterebbe di lavore con tutti i programmi che uso e giocare fluidamente?

la risposta, chiedo cortesemente, che sia sincera (cioè non sia data da fanMac o fanWin: dovrei comprarlo quindi se poi prendo un portatile inutilizzabile o quasi sarebbe uno spreco di soldi. Non vuole essere un'offesa ...)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parallels ti permette di fare molte cose, ma sicuramente per i programmi e giochi che usi dovresti utilizzare Bootcamp, ovvero installare Windows nativamente e avviarlo in alternativa a Mac OS per avere risultati migliori.

Così facendo un Mac è identico a un qualunque pc.

La virtualizzazione è comoda per molti programmi (es. Autocad), ma se vai a utilizzare pesantemente l'hardware troverai dei colli di bottiglia, soprattutto usando più applicazioni pesanti contemporaneamente tra Mac OS e win. Al che 16 gb di RAM sarebbero obbligatori ma non risolverebbero la vita.

Data la tua situazione non sono sicuro che un Mac faccia al caso tuo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io vedo molti persone utilizzare in contemporanea 3ds o rhino in parallels e archicad o altri software in ambiente mac: questo però mi fa storcere il naso poichè non so fino a che livello possono gestire entrambi i sistemi, contemporaneamente (mi riferisco alla complessità di poligoni e quindi del progetto)

E' vero anche che se dovessi giocare, di certo non farei nessun altra cosa e quindi sarebbe una scelta obbligata bootcamp.

1 - con bootcamp, giocare con questo portatile, com'è? si riesce a giocare a buoni livelli o comunque restiamo sempre nella situazione "pc con hardware datato su un mac portatile"

(non sono un novizio, ho già lavorato con mac e parallels, ma con versione datate - core duo 2 e parallels 3)

mi chiedevo se con un portatile mac così prestante e il nuovo parallels quanto la situazione migliorasse, in ambito gaming e soprattutto con programmi 3d/grafica e video (anche se non fondamentali) (avidi appunto di macchine potenti)

2 - inoltre so che è possibile utilizzare la stessa partizione di bootcamp in paralles: è sicuro e non si corrono rischi? questo mi interesserebbe poichè vorrei avere un solo sistema win, accessibili sia da bootcamp sia da parallels, in modo da gestirmelo al meglio in base alle applicazioni che andrò ad utilizzare.

3 - mi seccherebbe rinunciare un'altra volta ad un portatile mac, soprattutto per il sistema operativo, le app native per mac (quali appunto parallales, che mi permetterebbe di avere sia mac che win e talvolta linux in caso di estrema necessità, oppure aperture, e in futuro finalcut, ...) e per il portatile in sè. Ma confrontandolo con un portatile pc che costa di meno, ma sulla carta, molto più performante, i dubbi mi vengono e mi fanno retrocedere dal comprare un mac.

Chiedo aiuto a voi e soprattutto a qualcuno che come me avesse testato o sta tuttora usando parallels o in bootcamp con applicazioni del genere, potrebbe darmi un sua opinione? o confronti con un nuovo portatile win? in modo che possa decidere al meglio ... grazie mille

Share this post


Link to post
Share on other sites

Confermo l'opinione di Macteo.

Con esigenze simili, anche se diverse e praticamente senza giochi, io adotto una soluzione diversa.

Uso InkScape, Gimp, Blender, LuxRender, Artisteer, Libre ecc su Mac con OS X.

Uso Photoshop, 3DsMax, qualcosa per i filmati e conversione ecc su pc con Windows.

Qualcosa di specifico anche su Linux, sempre ovviamente su pc.

L'unico gioco con cui mi diletto da anni, Wesnoth, è presente in tutte e tre le piattaforme.

Ritengo che se usi queste applicazioni per grafica, vettoriali, compilazione web, modellazione e animazione in modo professionale è imprescindibile l'uso di più macchine e più piattaforme.

Credo poco, se non per complemento alla virtualizzazione.

L'uso di BootCamp dovrebbe essere necessario per un uso più pesante, ma limitato a qualcosa di specifico, non a 360°.

Inoltre l'uso di una sola macchina rappresenta anche un rischio operativo pratico.

Per i miei casi, inoltre, le verifiche posso farle nativamente.

Da quello che prospetti, credo sarebbe anche il caso per te, non credo che quelle attività, a parte i giochi, siano solo un hobby

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao faxus

bootcamp lo utilizzerei solo per giocare e rendering o modellazione (3ds e rinho) o per programmi futuri, se ne vedrò la necessità, a livelli abbastanza pesanti ...

parallels giusto se devo fare qualcosa di veloce o usare programmi che non necessitano di un enorme quantitativo di ram o usando anche 3ds o rhino, ma per cose meno pesanti o appunto linux per casi di estrema necessità o ambiti specifici (molto molto ridotti).

ci dovrei lavorare con tali applicazioni

- al max quanti poligoni hai gestito con 3dsMax in bootcamp? osservi rallentamenti? confrontato tra quale mac e quale pc?

- mentre in Autocad?

- ti è mai successo di saturare la ram del mac? quale mac? con che applicazioni di grafica/modellazione/rendering? se t ricordi quanti pesanti (gb) o complesse (numero oggetti/edifici/poligoni) erano? una sola applicazione o con più applicazioni aperte contemporaneamente?

te lo chiedo per verificare o farmi un'idea di che limite avrebbe questa macchina, in modo da "pesare sulla bilancia" le due proposte.

(pensati che su un vecchio portatile - core 2 duo, 4 gb ram, 1GB memoria video, vista 32bit - ho gestito un file con archicad 13 da circa 700MB, comprensivo di 3d poi esportato - i rallentamenti li vedevo ma comunque era gestibile da un portatile vecchiotto e non nuovissimo ma che teneva testa a questo file. L'unica volta che l'ho visto crollare: davanti ad un file di circa 3 mb .ai ma con moltissimi oggeti vettorali che saturava la ram e quindi rendeva inutilizzabile il file. Poi ho scoperto che dipendeva da vista a 32bit e illustrator cs4 che non gli permettevano di gestire più di quella ram. Ora con la cs6 finalmente hanno sbloccato questo forte limite)

Solo a titolo informativo il portatile win citato è un santech.

solo una mia curiosità, OT dalla discussione: photoshop su win? non su mac? e usi inkscape? lo conosco la lo vedo limitato rispetto ad illustrator (poi dipende dall'utilizzo che se ne fa)

Share this post


Link to post
Share on other sites

... - al max quanti poligoni hai gestito con 3dsMax in bootcamp? osservi rallentamenti? confrontato tra quale mac e quale pc?

- mentre in Autocad?

- ti è mai successo di saturare la ram del mac? quale mac? con che applicazioni di grafica/modellazione/rendering? se t ricordi quanti pesanti (gb) o complesse (numero oggetti/edifici/poligoni) erano? una sola applicazione o con più applicazioni aperte contemporaneamente?

te lo chiedo per verificare o farmi un'idea di che limite avrebbe questa macchina, in modo da "pesare sulla bilancia" le due proposte.

(pensati che su un vecchio portatile - core 2 duo, 4 gb ram, 1GB memoria video, vista 32bit - ho gestito un file con archicad 13 da circa 700MB, comprensivo di 3d poi esportato - i rallentamenti li vedevo ma comunque era gestibile da un portatile vecchiotto e non nuovissimo ma che teneva testa a questo file. L'unica volta che l'ho visto crollare: davanti ad un file di circa 3 mb .ai ma con moltissimi oggeti vettorali che saturava la ram e quindi rendeva inutilizzabile il file. Poi ho scoperto che dipendeva da vista a 32bit e illustrator cs4 che non gli permettevano di gestire più di quella ram. Ora con la cs6 finalmente hanno sbloccato questo forte limite)

Solo a titolo informativo il portatile win citato è un santech.

solo una mia curiosità, OT dalla discussione: photoshop su win? non su mac? e usi inkscape? lo conosco la lo vedo limitato rispetto ad illustrator (poi dipende dall'utilizzo che se ne fa)

- Mai usato 3DsMax su Mac lo uso su pcWin, mai usato bootcamp

- Mai usato Autocad in proprio.

Ho montato Autocad su virtualizzatori commerciali in Mac di amici e nelle prove andava benissimo anche alla frusta, ma non ne so tanto da dare un'opinione

- Sì, è successo, con InkScape, su immagini molto complesse con circa 15 livelli di sfumature e tracciati con molte centinaia di nodi, superando i 4MB/4.5MB.

Ma anche cercando di lavorare sul pc (Win/Linux) era lo stesso.

In rendering non ho mai trovato particolarità, ma ne faccio un uso scarso, ho un associato che se ne occupa lui con un pc mostruoso, quando devo renderizzare animazioni e molti oggetti con ombre e luci realistiche.

Più che una questione di ram che c'entrano poco, per la renderizzazione è una questione di velocità del processore e conseguentemente dei tempi di esecuzione.

PhotoShop perché uso solo applicazioni con licenza, sul pc non la aggiorno (per quel che mi serve), uso Gimp con stagionata perizia e ne sono ampiamente soddisfatto.

Ma le mie esigenze su applicazioni raster non sono eccessive.

È Illustrator ad essere limitato nei confronti di InkScape, a mio parere.

Inoltre per la progettazione di marchi, loghi e le operazioni sui nodi, Illustrator è molto limitato

Share this post


Link to post
Share on other sites

su che mac lavori, avendo saturato la ram con inkscape?

mi consigli il mac (usato con bootcamp ed eventualmente con parallels) o il win?

(non ho sodi per prendermi ora 2 workstation :)))

credi mi basti il macbook pro con 8 gb o sia già antiquato tra un anno o due e quindi mi convenga il pc? mi dispiacerebbe rinunciare al mac, al suo sistema operativo, & co ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

su che mac lavori, avendo saturato la ram con inkscape?

mi consigli il mac (usato con bootcamp ed eventualmente con parallels) o il win?

(non ho sodi per prendermi ora 2 workstation :)))

credi mi basti il macbook pro con 8 gb o sia già antiquato tra un anno o due e quindi mi convenga il pc? mi dispiacerebbe rinunciare al mac, al suo sistema operativo, & co ...

iMac i5 11,3 27" con soli 4MB di ram.

Io, contrariamente a molti e per quel che faccio, dò poca importanza alla ram.

Ho sempre usato il minimo, con quel che costano potrei tranquillamente portarla al massimo, ma per una trascuratezza ragionata non lo faccio mai.

Dò, invece, molta importanza agli aggiornamenti e alla cura maniacale delle funzionalità di sistema.

Il mio sistema è sempre estremamente efficiente, attualmente e in media ho oltre 150 applicazioni di cui almeno un terzo problematiche o "esoteriche".

Provo anche decine di applicazioni a settimana, uso a mani larghe SIMBL, modifiche ai default, modifiche alla gui, font a volontà.

Queste regole, insieme controlli costanti delle cartelle di sistema, dei processi, dei log, dei tempi di esecuzioni, dei plugin, niente roba craccata, ricerca costante con comparazione delle app, mi consentono di avere prestazioni eccellenti senza stare a pompare con le ram.

Se mi accorgessi che le ram sono insufficienti oltre il 3/4% delle prestazioni le aggiungerei subito.

Il consiglio?

Due computer e 3/4 OS, a ognuno il suo e tutti per me.

Mantiene giovani...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ora come ora non potrei prendermi due computer.

Capisco il consiglio e sarei della tua stessa opinione riguardo diverse macchine e più sistemi operativi in modo che tutti i software siano nativi e non virtualizzati ...

Ora però mi tocca la difficile scelta e vorrei valutare al meglio ora quale, tra un portatile mac e un pc win andrebbe meglio per le mie esigenze. Poi in futuro ovviamente potrei tranquillamente comprarne uno con un differente sistema operativo.

Forse e solo ora mi viene in mente che la caratteristica fondamentale che potrebbe portarmi alla decisione migliore è chi tra i due mi consentirebbe di stare più al passo con i tempi futuri e quindi Espandibilità (aggiunta di ram, ...). In modo tale da tenerlo sempre aggiornato e nel frattempo in futuro prendermi un'ulteriore macchina diversa.

Questo mi porterebbe verso il portatile win: cosa che mi scoccia molto ... dovrei abbandonare l'idea almeno per ora di avere un bel portatile mac

Share this post


Link to post
Share on other sites

A volte le esigenze sentite e quelle reali non sono le stesse...

Io col Mac ci faccio con gusto e in modo eccellente fino al 90% di quel che mi serve, qualche difficoltà per il restante 10%.

Col Pc ci faccio tutto, ma con poco gusto e le difficoltà ci sono comunque

Share this post


Link to post
Share on other sites

hai colto il mio problema:

mac (design, stile, sistema operativo, applicazioni, potenza - limitata in alcuni ambiti)

win (potenza ed espansibilità massima, problemi di virus, ...)

ecco perchè mi scoccerebbe non prendermi un mac ...

chiedevo appunto a voi il miglior compromesso: ma credo sia il win (e dover rinunciare - ancora - ad Apple)

Quindi a casa ho un vecchio iMac Bianco ma per quello che faccio è molto limitato e anche aggiornandolo al 10.5 (o .6 se si può) comunque non mi sarebbe di grande aiuto ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusate il doppio post,

forse, con qualche acrobazia potrei riuscire a comprare il mac 15":2,3 ghz con 256gb SSD, 16gb ram, hdmi, 2 thunderbolt, schermo ad altissima risoluzione

avrei solo 256 gb per le applicazioni: il che per me sarebbe abbastanza preoccupante (con tutte le applicazioni + win + applicazioni win (pochi giochi) + linux in caso di necessità e la speranza di avanzare qualche gb), ma 16GB di ram ... e possibilità di avere un hd esterno per dati e lettore ottico

se poi i moderatori o supervisor @macteo io potrei linkare un sito dove hanno fatto delle prove con il mac in questione, utilizzando cinema 4d e usando anche win in bootcamp e giocando a dei giochi pesanti ad alte risoluzioni.

di contro l'altro mac

seppur con 8gb di ram, 750gb, processore un filino più potente, schermo con risoluzione alta, 1 thunderbold, gigabit, lettore ottico

ma con possibilità di montare un ssd interno al posto del lettore ottico che connetterei esternamente

unica cosa (mancanza dei 16 gb)

oppure invece di arrovellarmi il cervello ...

vado sul pc?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this