Draco

Mac Pro 2006 vs iMac 2012

Recommended Posts

Ho abbassato a 1080€ perché mi si è rotta una ram da 2gb, ciò ha spaventato un po' il mio acquirente che se l'è fugata ahahahah. +200€ di monitor ovviamente. Adesso sto parlando con un altro. La mia forza sta nella RAM.... 20GB prima, 18GB adesso. Dischi capienti... Certo, tu dovresti chiedere molto di più, diciamo che però sei rimasto più fregato di me perché a 1500 non lo venderai mai

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho abbassato a 1080€ perché mi si è rotta una ram da 2gb, ciò ha spaventato un po' il mio acquirente che se l'è fugata ahahahah. +200€ di monitor ovviamente. Adesso sto parlando con un altro. La mia forza sta nella RAM.... 20GB prima, 18GB adesso. Dischi capienti... Certo, tu dovresti chiedere molto di più, diciamo che però sei rimasto più fregato di me perché a 1500 non lo venderai mai

Hai perfettamente ragione, difatti ho abbandonato l'idea di venderlo, ora farò gli ultimi upgrade (processore) e penso che per altri 3 anni vado avanti... ovviamente se non si rompe niente!!! ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve ragazzi….

vorrei spendere due parole (eufemismo quando scrivo io…!!!) in favore dei MacPro, in modo particolare per quelli prodotti tra il 2006 e il 2008, riconoscibili per la versione 1.1,2.1,3.1 e rispettivamente quelli col bus a 667Mhz e quelli a 800Mhz.

Queste macchine hanno un sotto sistema di memoria che utilizza le FB-DIMM ECC, memorie costosissime ancora oggi ma particolarmente efficienti (solo il consumo di corrente è meno efficiente ma solo perchè il loro sviluppo è stato semi-abbandonato in favore delle DDR 3 (bah!!)).

Comunque il sistema a RISER dei Mac Pro in questione si avvale di:

- accesso a 256 bit per ogni singolo riser con frequenza di 1333Mhz e successivamente 1600Mhz (quindi moltiplicate il tutto x 2 !!)

- elevata banda passante

- ogni singolo modulo di memoria ha IL CONTROLLER DEDICATO di tipo seriale che, tra le altre cose, permette di avere elevati quantitativi di ram installata

- bassa latenza

- consumi e costi elevati

- temperature di esercizio che variano tra i 60° e i 90° (meglio utilizzare SMC-Fan-Controll che è un regolatore della velocità delle ventole quando eseguite rendering o tanti task)

Questo tipo di soluzione oramai abbandonata per ovvi motivi di costi/consumi, permette di montare molti giga di ram dai 32 a 64GB sui MacPro citati.

La banda veramente elevata permette di ottenere ottime performance spremendo a fondo tutta la potenza delle CPU e anche del multitask spinto; masterizzare 2 DVD insieme, navigare, renderizzare in h264 e vedersi un film è di solito fattibile anche grazie a queste memorie, purtroppo abbandonate da Intel poiché le DDR3 oramai possono sostituirle efficacemente.

L'uso delle CPU di classe Xeon in alcuni casi sono più efficienti per certi applicativi grazie e istruzioni particolari rispetto le CPU di classe Desktop (benché certe prestazioni di calcolo puro si equivalgano), ...oggi !!!!!! Infatti un attualissimo Xeon monta 8/10 Core con tutta la brutale potenza di calcolo, ben superiore al più quotato Corei7.

Bene, andando oltre le mie considerazioni personali, acquistare un iMac nuovo e possibilmente BTO a senso SOLO se non si ha un Mac potente; spendere meno di 1000€ per aggiornare skeda video, Ram, CPU portando le prestazioni del MP ad un livello simile e in certi casi superiori - perchè superiori? 4 dischi interni SATA2 attuali spingono molto bene, la 5770 si giova del bus veloce con le Ram, hai il PCIe con il quale aggiungere USB3, SATA, SSD, 2 skede video, skeda dedicata di montaggio e se si volesse usare una bella nVidia Quadro K5000 che con i suoi 1536 Cuda Core e le elevate prestazioni OpenCL1.2/OpenGL4.3 porterebbe il vecchio MacPro a lavorare per ancora molto tempo…mica baobab miciomicio !!!!!

Altro parere personale….dei nuovi iMac l'unica cosa che realmente mi piace è lo schermo, veramente bello per come si vede….tutto il resto è FUFFA venduta a carissimo prezzo (la skeda logica ha dimensioni simili all'area occupata da un MacMini!!), preferisco allora l'ultimo dei MacPro 12Core non più prodotto che a confronto… le prestazioni velocistiche di questo non sono ne superate ne uguagliate dagli attuali iMac che, se proprio vogliamo essere cattivi... hanno un (1) processore con SOLI 4 core EFFETTIVI (sugli iMac attuali)…..il resto è composto da Hyper-Threading che ricordo NON sono reali CPU complete ma piccole unità di calcolo complementari che generalmente non hanno più del 10/20% di capacità elaborativa rispetto al Core primario, però costituiscono un valido aiuto a minimi costi. Questo non vuol dire che non "viaggino", anzi, ma Corei7 è prestazionale per tutta altra serie di note tecniche che in parte discendono dai più vecchi Core Xeon introdotti nel 2006, tecnologie da dove partono e ramificano tutte le altre tecnologie delle CPU X86 code-based.

Il consiglio è attendere se potete, up-gradando con la spesa minima e vedrete che a poco usciranno i nuovi Xeon a 16Core, realizzati con processo a 14nm ed efficenza funzionale e prestazionale ben superiore ai Corei7 attuali. E' probabile vengano annunciati entro fine anno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vla, tutto OK e persino encomiabile la perorazione.

Però tutto questo avrebbe senso se sul mercato non fossero disponibili da un anno i nuovi 7 Sandy-Bridge-based Xeon a 32 nm (montati dalla concorrenza PC) e non fossero annunciati fra circa 6-8 mesi i prossimi Xeon basati sulla tecnologia a 22 nm inaugurata con gli Ivy Bridge.

Insomma, risparmiare è una cosa, ottenere prestazioni (se servono!!!) è un'altra.

Per dire, è stata presentata una scheda video che realizza il Ray-Tracing in tempo reale che non utilizza affatto componenti rivoluzionari per realizzarlo. Ma l'ingegnerizzazione di quei componenti quella sì che è rivoluzionaria. Il 'vecchio' funziona ancora, indubbiamente, come funziona però anche il 'meno potente'. Quel che conta è che quel che si ha o si acquista sia adeguato per quel che si deve fare.

Purtroppo i Mac Pro che hai così ben riproposto oggi non bastano a chi ha esigenze al top del Pro, mentre gli iMac e pure i Mini sono più che sufficienti per una gran massa di impieghi. Sono in via di superamento e solo la mania di segretezza di Apple rende ansiosi ed incerti coloro che ne debbono programmare ammortamenti e sostituzione.

42 Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites

Speriamo di sapere qualcosa… quando sapremo sarà ufficiale !!!

Grazie 42,

come avrai capito il mio discorso è un po' conservativo volto a dare un valore anche affettivo al Mac che ci accompagnato nel lavoro giornaliero ( e forse così qualcuno potrebbe capire quanto il fan popolo dei computer Amiga fosse legato a questa piattaforma, all'epoca rivoluzionaria); quindi, mi rendo conto che un iMac oggi può, e potrebbe essere ben più prestazionale di un MacPro di 5 anni fa ma dipende sempre da quello che ci si deve fare. Per chi ci lavora come me in campo video, dove la potenza non basta MAI, credo che il computer più adatto e che fa tutto e subito…. debba ancora nascere.

Tornando al 3d e ripensando a ciò che ho detto, credo che spendere qualche soldo e continuare ad usare il proprio MacPro poteva essere un discorso realizzabile un anno/2 fa, non oggi che a breve è quasi sicuro che usciranno i nuovi.

Interessante la skeda R2500, purtroppo ancora alla fase prototipale ma dalle indubbie capacità di calcolo. Secondo me il fatto che siano stati usati componenti a 90nm è perchè i componenti non lavorano a temperature estreme e soprattutto perchè essendo un prototipo costa meno realizzarlo; se lo facessero con le nuove tecnologie a 32/22nm, starebbe dentro qualche chip…. :P. Quasi mi stupiscono i 16GB dedicati!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now