SSD su MacBookPro - si brucia e non funziona più


Recommended Posts

Apple garantisce il suo lavoro per 90 giorni, quindi dopo 54 tu sei ancora coperto, mentre l'SSD ovviamente gode della garanzia sia del produttore che del venditore. Solo che tu ora ci stai rimettendo (non "una tantum" tra l'altro) tempo e rapporti professionali. Io partirei diretto con una PEC interlocutoria dichiarandoti evidentemente insoddisfatto del centro cui ti sei rivolto. In linea teorica dovrebbero proporre di venirti a prendere il MBP e rimandartelo riparato ma da un'altro centro che a questo punto garantisca anche loro dalle azioni che dovresti lasciar intendere sarebbero inevitabilmente il tuo prossimo passo.


 


Però se gli lasci in mano il MBP poi non potrai mai più fargli fare "un'autopsia" legalmente a tua garanzia.


 


Nel caso accetti vedi di farti dare provvisoriamente un 'Mac sostitutivo'.


A te le scelta se subire una buona parte del danno in nome del quieto vivere o se partire direttamente all'attacco, cosa che richiede spese e mancata disponibilità del Mac per un periodo indefinito ma sicuramente non breve. Dovrebbe trattarsi di competenza di un giudice di pace, ma per redigere la citazione ed un minimo di gestione corretta un legale è sempre meglio averlo.


 


42 6.gif


Link to post
Share on other sites
  • Replies 29
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Concordo con l'autopsia e il coinvolgimento di Apple direttamente oltre che del rivenditore-riparatore e azzardo una diagnosi: incompatibilita' firmware del SSD.


 


Ho avuto una decina di questi ultimi, con due morti sul campo per fortuna sostituiti in garanzia ed entrambi risuscitati dal produttore aggiornando il firmware.


 


Non so ovviamente la durata nelle mani dell'utente che si e' beccato i morti risuscitati, ma un SSD come la maggior parte dei dispositivi elettronici molto difficilmente si guasta dopo giorni di uso normale, salvo ovviamente la degradazione di componenti soggetti ad usura (condensatori, in genere) e quasi mai dispositivi a semiconduttori come le Nand.


 


Sara'interessante vedere il referto autoptico ...


Link to post
Share on other sites
  • 4 weeks later...

Vi aggiorno.


 


Ho concordato tutto con il Centro Ufficiale Riparazioni Apple di Tavagnacco (UD), col quale ho un ottimo rapporto, sono molto competenti e disponibili.


 


Ho chiesto di riportare il MacBook a una condizione di assoluta affidabilità, e su loro proposta è stato sostituito il flat cable, e montato un tradizionale HD da 250GB. Tutto funziona bene, naturalmente non avevo problemi di recupero dati in quanto era tutto assistito da TimeMachine. Perso solo tre giorni di operatività.


 


Gli SSD guasti, fanno vedere 1GB di spazio disponibile, e null'altro. Sono stati restituiti al distributore senza ulteriori esami.


 


Mi è stato accreditato per intero il prezzo dell'intervento iniziale (300 euro), parte del quale è stato speso per flat+HD, il resto ho un buono spesa. E coi tecnici ci salutiamo col sorriso sulle labbra.


Link to post
Share on other sites

Hai scelto il quieto vivere. Soluzione rapida e, sembra, non troppo onerosa.

 

l'HD da 250GB è decisamente piccolo oggigiorno.

Ho montato più d'un Hitachi Travelstar 7K500 da 500GB a 7200 rpm (prezzi; prezzi) e non si sentono né consumano apprezzabilmente molto di più di un 250GB ma sono sicuramente più spediti di un 5400 rpm..

 

Mi spiace solo che ora non proverai mai più a dotare quel MBP di un SSD.

 

Io lo farei ma al posto del Superdrive in Dual Disk come ti avrei consigliato sin dall'inizio. Userei questo kit e questo SSD (rigorosamente da 120GB) e solo per farne un disco d'avvio con OS, App e librerie + tanto spazio libero di lavoro mentre l'archivio sarebbe tutto sull'HD. La trasformazione costerebbe intorno ai 130 euro e sarebbe un toccasana, inoltre con l'installazione perfetta clonata anche sull'HD non c'è pericolo di restare a piedi e quindi di pregiudicare il lavoro.


42 6.gif
Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...

E' molto strano il comportamento degli SSD Samsung…..ma non è che c'è una guerra digitale tra i componenti di fazioni opposte ?!? ….ehehehehe


Comunque….visto che non mi sono mai fidato degli SSD…..continuo a puntare sulla vecchia tecnologia puntando sul cosa offre di meglio il mercato; ad esempio


sul mio vecchio MBP15" late 2008 ho montato un WD scorpio Black da 500GB 7200rpm: il test mi da tra i 95 e i 115Mb il lettura/scrittura….non male direi.


Sul MP 3.1 invece ho messo il WD Velociraptor 10.000rpm ……170/190 Mb……..direi una vera scheggia. Viste le dimensioni da 2,5" incastonate in un case da 3,5", potrei dire che forse forse si potrebbe mettere anche su un portatile.


Ma visto il lavoro che facciamo tutti……gli SSD proprio non mi convincono...


Link to post
Share on other sites

... Ma visto il lavoro che facciamo tutti……gli SSD proprio non mi convincono...

 

Mi sembra che tu non entri nel merito di come funziona una "configurazione ibrida" SSD+HD come l'ho descritta sopra (non certo come la impiega Apple in Fusion Drive).

 

Hai visto le velocità degli SSD negli ultimi Air ed iMac? Superano sempre sia in scrittura che in lettura i 600MB/s della SATA 3 ed alcuni modelli da 256GB sfiorano gli 800MB/s in lettura sequenziale.

 

Giusto per il lavoro che fai non esaminare l'ipotesi di un SSD per OS App e spazio di lavoro mi sembra penalizzante ... molto.

 

Forse non hai chiaro che quel che si "guasta" in un SSD è la possibilità di cancellare e riscrivere una locazione di memoria.

Però il suo contenuto non viene perso!

Infatti gli SSD di qualità sono da 120GB (240, 480) e non da 128 perché "di fabbrica" vengono riservati alcuni GB (spare area) appunto per consentire una rimappatura ben più ampia di quella che viene realizzata sugli HD. Inoltre, mentre sugli HD la riallocazione dei settori pregiudicati nell'area di riserva porta a maggior frammentazione, e lentezza, questo fenomeno nelle memorie flash non si può verificare.

42 6.gif
Link to post
Share on other sites

Salve a tutti, anche io all'inizio di quest'anno montai un sud 840 da 256 GB sul mio macbook pro da 15", ero entusiasmato dalla grande velocità ma dopo tre settimana come successo anche a voi mi si è bruciato l'ssd, rimandati in assistenza 2 e al terzo ho lasciato perdere...ora mi chiedo voi avete capito qualcosa di questo problema??? Qualche risposta trovata? Grazie a tutti ;)


Link to post
Share on other sites

sinceramente sono stupito della moria di ssd samsung come esposto in questo post...


ho usato un 830 su due diversi modelli da 15, un i7 2.0 ghz e un i7 2.3, poi l'ho regalato a un amico che lo usa su un 15 i7 2.2 ghz


 


sul mio 2.3 ho poi montato un 840 pro da febbraio e a oggi nulla da eccepire


 


i problemi li ebbi consecutivamente con due ocz vertex 4, entrambi non visti dal mac e poi alla fine sostituito dal venditore con l'830


Link to post
Share on other sites

Stranissima questa cosa.

Sono tre anni che ho un intel SSDSA2M080G2GC, per due anni usato su un mbp 13" (2.26ghz core2duo, non ricordo il modello preciso), ora è da un anno su un asus con linux. mai dato fastidio, mai rallentato. funziona ancora come appena tolto dalla confezione.

Sul macpro (5.1) è da più di 6 mesi che ho un OCZ Vector da 512gb, anche lì mai nessun problema, macchina quasi sempre accesa e al lavoro almeno 8 ore al giorno 5 su 7.

Ah, per chi non si fida (come me due/tre anni fa), anche i server di storage (em2 e netapp) stanno già, anche da tempo, usando soluzioni a stato solido. Certo le soluzioni tecniche sono più avanzate, come più avanzati sono i dischi SAS rispetto al disco da 7200rpm che chiunque può comprare. Che piaccia o no la strada è quella, i dischi meccanici andranno veramente a sparire, mi sembra di sentire quelli che, ancora oggi, continuano a sostenere la qualità di suono su un vinile...

Io purtroppo ormai mi sono abituato alle prestazioni di questi dischi, nei portatili perché non fanno rumore, non vibrano, sembrano non esserci.

Nei fissi perché ci si dimentica per sempre della lentezza nei caricamenti, nell'apertura di programmi e ci si infischia allegramente di fare più operazioni contemporaneamente, il risparmio in termini di tempo è francamente notevole. Non è tanto la prestazioni assoluta il riferimento (anche se è drammaticamente superiore), la vera metrica di confronto è l'utilizzo quotidiano.

Link to post
Share on other sites

Il fatto è che la tecnologia Flash è partita con celle SLC: Single Level Cell che sono molto stabili, molto durature ma sono anche molto care. Quindi le esigenze di mercato hanno portato alla tecnologia MLC: Multi Level Cell . Poi il successo dell'ultimo periodo ha portato a prodotti TLC: Triple level Cell e con queste i problemi di affidabilità sono decisamente inversamente proporzionali ai prezzi che hanno reso possibili ...


 


Samsung 840 250GB | 3. SLC, MLC, TLC: quali le differenze? | Recensione


 


Articolo datato, ma ricerca assai seria: SSD, un futuro incerto e con diversi problemi da risolvere | Pagina 1: Introduzione | Hardware Upgrade


 


42 6.gif


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Similar Content

    • By David TSI
      Buongiorno a tutti,
      premetto che ho cercato un po' nel forum e, più in generale, in internet ma non ho trovato nulla.
      Possiedo un iMac 5K Retina 27 pollici, Fine 2014 con Fusion Drive da 3TB che risulta essere pieno al 10/15%.
      Ho una vasta libreria di font gestita da Libro Font (614 totali, 355 utente) e quando installo una nuova font noto che sempre più spesso Libro Font tende a rallentare il processo di installazione, quello di visualizzazione dell'antemprima e quello, nel caso, di eliminazione.
      Mi sono accorto di questo rallentamento man mano che procedevo con le installazioni. Va da sè che:
      – o Libro Font non è nato per gestire così "tante" font e quindi necessito di un Font manager evoluto.
      – o oggettivamente il sistema gestisce lentamente "tutte queste" font e necessito di un SSD su cui spostarle tutte.
      Se la soluzione fosse la prima, tranne per il fatto che dovrei studiare come non creare conflitti e trovare un Font Manager buono, non ci sarebbero troppi problemi.
      Se la soluzione fosse la seconda, esiste un modo per spostare SOLO la libreria Font dell'utente su un SSD esterno? Tipo libreria iTunes su HDD esterno?
      Grazie in anticipo.
    • By Marco Cinelli
      Salve a tutti e grazie anticipatamente per le risposte che mi darete (se me le darete ).
      Ho installato un ssd Samsung 830 evo da 250 GB sul mio Macbook Pro 7.1 Metà  2010 da 2.66 ghz.
      Ora vorrei acquistare un adattatore (tipo optibay) ed inserire il vecchio HDD al posto del superdrive.
      Ho provato a cercare in rete quello giusto ma le descrizioni sono troppo frammentate e le opinioni sui vari prodotti contrastanti.
      Qualcuno di voi ha già fatto questo processo? Se si, quale adattatore avete acquistato? Vantaggi/Svantaggi?
      Io ho trovato, tra gli altri, questi. Ma alcune recensioni mi hanno lasciato un pò perplesso.
      http://www.amazon.it/LEICKE-Adattatore-universale-modelli-MacBook/dp/B00803HWGE/ref=cm_cr_pr_product_top
      http://www.amazon.it/Adattatore-MacBook-custodia-argento-SuperDrive/dp/B00A2VNUK4/ref=sr_1_1?s=electronics&ie=UTF8&qid=1382451083&sr=1-1&keywords=optibay+macbook+pro
      Spero che mi darete una mano. Grazie a tutti.
    • By attilio tardani
      Ciao a tutti 
      Ho un macbook pro 13 pollici meta 2012 con hdd 500 gb, 4gb di ram con installato l'ultima versione di mavericks. Negli anni non ho mai aggiornato il computer a yosemite, el capitan, sierra o high sierra perché temevo rallentamenti. 
      Tuttavia a breve cambierò l'hdd con una ssd e quindi di conseguenza cambierò anche software ( anche perché alcune cose iniziano a non essere più supportate)  
      La mia domanda è quale software mi consigliate? Yosemite, El Capitan, Sierra o High Sierra? 

       
    • By andre19
      Ciao ragazzi, vi scrivo perché sono molto indeciso sul da farsi, posseggo un iMac 21.5 di fine 2012 cioè praticamente lo comprai appena uscii la nuova serie più sottile ed è la versione quella con intel i5 da 2,7GHz con 8GB di RAM e 1TB. Vi espongo il problema: 
      innanzitutto il mac da un po' di tempo è diventato molto lento, e volevo già farci qualche lavoretto! Ora da un po' di tempo vorrei aggiornarlo a sierra ma quando vado in aggiornamento e clicco su hardisk mi segnala 'Questo disco ha errori S.M.A.R.T. - il disco ha un problema hardware che non può essere riparato. Esegui il backup del maggior numero di dati possibile e sostituisci il disco' - Quindi il discorso è: dato che non vorrei cambiare mac dato che mi sembra ancora performante un I5 da 2,7, cosa dite che l'inserimento di un SSD da 1 TB potrebbe migliorare la situazione? Che altri lavori possibili potrei fare secondo voi per renderlo ancora più veloce? 
      Ah per l'apertura del vetro ho molta paura, nella mia città centri d'assistenza vogliono solo 500€ solo per aprirlo, ma con un amico smanettone informatico guardando qualche video ci siamo convinti che potremmo farcela nell'eventualità, però dato che è un lavoro impegnativo vorrei capire se ne vale la pena spenderci dei soldi e fare il lavoro...
       
      considerate che questo MAC viene usato come utilizzo familiare (e ogni tanto qualche lavoro sui video ma non sempre)
       
      Aspetto consigli da qualche nerd o persone che potranno consigliarmi al meglio!! 
      grazierete sempre molto gentili!! 
    • By simone.iceman
      Ciao a tutti,
      possiedo un Mac Book aluminium late 2008. Da poco ho installato SSD Crucial e 2x2GB Ram per dargli un po' di sprint in più. Ho effettuato la clonazione del vecchio HD con Clone Carbon Copier.
      Devo dire che in generale la situazione è un po migliorata ma non tanto quanto si vede nei video che girano su youtube di macchine uguali alla mia.
      In particolare l'avvio del Mac non è così rapido mentre l'apertura delle app è pressochè istantanea (Photoshop & co. incluse)
      Inoltre permane un problema che aveva anche prima della sostituzione dell'HD: quando guardo i video online (youtube, premium play ecc ecc) la ventola parte e si fissa al massimo finchè non esco dalla finestra dove sto visualizzando il video. Ovviamente succede anche con una sola finestra di navigazione aperta e tutto il resto chiuso.
      Il s.o. è Os X El Capitan aggiornatissimo.
      Da cosa può dipendere? ho provato un po' tutto tranne l'abilitazione del TRIM.
      Voi cosa consigliate?