Batteria morta prematuramente (?)


satkid
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti,


 


come potete vedere la capacità della mia batteria è praticamente crollata (dura 20 minuti circa). So che il numero minimo di cicli garantiti è 1000 (Macbook Pro 15 Mid-2010), quindi 632 cicli mi sembrano ancora relativamente pochetti....


 


 


Battery Information:


 


  Model Information:


  Serial Number: W0023Q3SCBWZA


  Manufacturer: SMP


  Device Name: bq20z451


  Pack Lot Code: 0


  PCB Lot Code: 0


  Firmware Version: 201


  Hardware Revision: 000a


  Cell Revision: 158


  Charge Information:


  Charge Remaining (mAh): 814


  Fully Charged: Yes


  Charging: No


  Full Charge Capacity (mAh): 814


  Health Information:


  Cycle Count: 632


  Condition: Service Battery


  Battery Installed: Yes


  Amperage (mA): 0


  Voltage (mV): 12021


 

 


2 domande quindi:


- essendo fuori garanzia posso attaccarmi al tram e devo per forza cambiare la batteria a spese mie, vero?


- ci sono alternative più economiche alle batterie originali Apple, ma comunque affidabili?


 


Grazie in anticipo a tutti!


 


 


Link to comment
Share on other sites

Sul fatto che ti attacchi al tram dopo 3 anni non ci sono dubbi.


 


Quasi sicuramente è andata una o più d'una delle celle che compongono la batteria.


La/e ragione/i perché questo sia avvenuto potrebbero essere molteplici, ma indagarle sarebbe complicato.


 


La prossima batteria che ti inserirà Apple, a caro prezzo perché sono integrate e qualsiasi alternativa sarebbe un rischio se non una sciocchezza, devi ricordarti di ricaricarla ogni volta che puoi e sempre il prima possibile. Alle celle Li-Po fanno male alcune cose, ma l'unica nell'esclusiva disponibilità dell'utente è il lasciarle scariche, in parte o totalmente poco cambia, per un tempo eccessivo. Ad esempio quella piccola percentuale (fra 100% e 95%) che si scarica quando il Mac viene impiegato costantemente connesso all'alimentatore resta scarica, prima che la ricarica si possa innescare, per giorni ed in parte anche per oltre una settimana. Questo danneggia sensibilmente quelle porzioni di "cellule" scariche ed a lungo andare le deteriora a prescindere dal numero dei cicli effettuati.


 


Non scordare di fare un intero ciclo rapido e totale di scarica/carica almeno una volta al mese, ma più spesso sarebbe meglio. Serve a "far fare ginnastica" alle catene dei polimeri.


 


42 6.gif


Link to comment
Share on other sites

Mi accodo a questa discussione per fare alcune domande a 42 (ed ovviamente a chiunque altro possa rispondere) sulla gestione della batteria dei macbook pro:


1: normalmente uso il macbook in casa; per paura di friggere la batteria come avevo fatto in passato con il vecchio powerbook tenendolo sempre collegato alla rete, lo collego all'alimentatore solo subito prima che la batteria si esaurisca completamente. Sbaglio?


2: attendo sempre, se possibile, la scarica completa della batteria per ricaricarla. Sbaglio? Succede qualcosa se invece la ricarica viene iniziata se la batteria è solo parzialmente scarica?


3: una volta completata la ricarica si può lasciare collegata la rete anche a macchina spenta per alcune ore? succede qualcosa? è meglio scollegare subito l'alimentatore?


 


Grazie.


 


Piero


Link to comment
Share on other sites

Mi accodo a questa discussione per fare alcune domande a 42 ...

 

Se ti si è fritta una batteria di un PowerBook è stato per ragioni che non hanno più nulla a che fare con le batterie integrate dei Mac dal 2009 in poi. Quelle "vecchie" erano rimuovibili e contenevano un hardware di controllo e ricarica dedicato che era "relativamente" grossolano. Dal 2009 è stato introdotto un sistema di rilevazione della carica differenziato per ogni singola cella Li-Po ed un corrispondente sistema di ricarica sempre "individuale" per cui uno dei motivi di usura dei modelli precedenti, la disparità di stato di carica fra le celle, è stato totalmente superato con l'effetto (insieme ai progressi chimici) di portare da 300/500 a 1000 i cicli attesi.

 

Se la batteria si esausrisse i dati non si perderebbero perché restano costantemente archiviati ed aggiornati in un file di oltre 4 GB che si chiama sleepimage e si trova in /private/var/vm, quindi dal punto di vista della batteria puoi pure farla andare a 0, ma quel che importa è che la scarica sia "relativamente" veloce e che la ricarica avvenga immediatamente e fino al 100%.

 

Le batterie Li-Po non presentano alcun "effetto memoria" (come quelle Ni-Cd) e quindi possono essere ricaricate in qualsiasi momento ed a qualsiasi livello di scarica. Quindi in un certo senso "sbagli" attendendo la scarica completa, ma sicuramente "sbagli di grosso" se per completare questa scarica passa tanto tempo (giorni o peggio). Come ho già scritto quello su cui ha governo l'utente e che influisce negativamente sulla longevità delle molecole Li-Po è restare scariche.

 

Non c'è nessun problema a lasciare l'alimentatore collegato al raggiungimento del 100% della carica. Naturalmente bisogna sempre usare la prudenza di tenere i cavi ben svolti e sia il Mac che l'alimentatore il più aerati possibile.

 

La cosa più logica da fare è collegare il MBP alla sera e staccarlo la mattina tutti quanti i giorni in cui lo si utilizza anche per poco tempo. Utilizzandolo sostanzialmente tutti i giorni per un ciclo intero, o meno, comunque la batteria si ammortizzerebbe in circa 3 anni per un costo intorno ai 15 centesimi/giorno.

 

42 6.gif

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Buonasera,


 


chiedo scusa se mi aggrego a questo thread.


 


Posseggo un MacBook Pro i7 dai primi di luglio. Non retina. Ero già a conoscenza del fatto che le batterie non devono rimanere scariche a lungo e devo dire che ho cercato di rispettare questo dettame se non fosse che sì, è capitato un paio di volte che io abbia lasciato il computer scarico/semi scarico, comunque spento, per buone 24 ore.


 


Ad ogi modo ho sempre fatto cicli di carica/scarica regolari ed ho avuto la tendenza a non lasciare la batteria del tutto vuota.


 


Mi trovo, ad oggi, con una batteria con 26 cicli di carica/scarica che, stando a quanto dice Coconut Battery, è passata dal 94% all'88% della carica in una paio di giorni. In definitiva 5104 mAh contro 577 . Ho provato ad eseguire una calibrazione (secondo me e stando a quanto dice Apple stessa, non indispensabile per le batterie con chip...) ma non ho ottenuto risultati apprezzabili: dall'88% all'89% che poi è tornato all'88% con una durata stimata di 4 ore e mezza con un uso del computer davvero soft.


 


Per l'amor del cielo: ottima... ma mi ricordo fosse durata davvero di più, d'altra parte la batteria è nuova.


 


Quello che chiedo: credete sia il caso di portarlo in assistenza?


 


Grazie,


Sebastiano

Link to comment
Share on other sites

... Posseggo un MacBook Pro i7 dai primi di luglio...

...

... Mi trovo, ad oggi, con una batteria con 26 cicli di carica/scarica che, stando a quanto dice Coconut Battery, è passata dal 94% all'88% della carica in una paio di giorni. In definitiva 5104 mAh contro 577...

...

   Quello che chiedo: credete sia il caso di portarlo in assistenza?

 

Di corsa.

 

Però 26 cicli in circa 110 giorni sono 1 ogni 4 giorni. Avresti dovuto metterla in caricarla al limite 110 volte, ma se lo hai fatto solo 26 volte il tempo in cui porzioni di quella batteria sono restate scarche è stato complessivamente elevato.

 

42 6.gif

Link to comment
Share on other sites

Infatti.


 


La quantità di 26 cicli non mi torna.


Credo di averne fatti di più (sempre che per ciclo si intenda anche lasciarlo in carica dal 30% al 70%)


Vabè, ho programmato una chiamata con l'assistenza, mi è rimasta ancora una settimana. Magari me la cambiano, valuteranno.


 


Grazie.


Link to comment
Share on other sites

Ciao...


 


ho provato con l'assistenza telefonica ma giustamente senza risolvere granché. D'altra parte non è che possano fare grandi verifiche :)


 


Rimane questa cosa dei 26 cicli. Appurato quello che si intende per "ciclo" credo di averne fatti ben più di 26...


 


Ad ogni modo: lunedì lo porto in assistenza dove l'ho preso (premium reseller, purtroppo a Trieste ancora un Apple Store non ce l'hanno messo ma fa nulla...) e speriamo mi sappiano dire qualcosa. Dicono di dover fare dei test e che devono tenerlo un paio di giorni, che mi pare troppo. Probabilmente faranno un AHT e mi diranno che la batteria sta bene e di tenermelo così :(


 


Farò sapere.


Link to comment
Share on other sites

Un ciclo è un 100% anche se formato da un 10% + 20% + un 30% + un 40%. Quindi puoi aver fatto 26 cicli avendo messo la batteria in carica per 50 o 100 volte. Quel che è certo è che non puoi averla mese in carica 'meno' di 26 volte.


 


I centri assistenza hanno test diversi e più approfonditi dell'AHT che tra l'altro per la batteria non credo testi proprio nulla.


Comunque insisti e non farti intimidire, oltre il 10% di capacità perso in 4 mesi non è naturale.


 


Questo però a meno che la batteria non ti sia arrivata già in parte deteriorata.


 


Se hai acquistato quel modello (del giugno 2012) da un reseller e questo avesse avuto il MBP in magazzino da mesi (un invenduto o per altre ragioni) allora anche più del 5% di carica si sarebbe potuto perdere per essere rimasta inutilizzata a lungo per quelle ragioni. Se inserisci il numero di serie in questa pagina Apple Serial Number Info // Decode your Mac's serial number! e fra le tante informazioni ti dirà anche in quale settimana è stato prodotto. Calcola tu dopo quanto ti è stato consegnato.


La confezione era sigillata?


Ricordi le prime percentuali che ti venivano presentate?


 


42 6.gif


 


 


Link to comment
Share on other sites

E' stato costruito nella prima metà del 2013... o in aprile o in ottobre, dice. Io l'ho comprato il 31 luglio 2013. Q94uindi direi in aprile. Ed infatti l'app "Battery Healt" mi dice Age: 6,8 months.


 


All'inizio mi monitorava una capacità fino al 96%, credo abbia raggiunto il 98 una volta ma non ne sono certo, forse ricordo male. Comunque ben più alta di quella attuale che è attualmente all'89,2% ma che era scesa fino all'86%. Sigillato era sigillato con le medesime modalità di sigillatura di quando presi l'iMac nel 2009; ad ogni modo non aveva assolutamente l'aria di essere stato usato.


 


Ad ogni modo è il cane che si morde la coda. Metti che cambino la batteria, me ne mettono una di magazzino che è rimasta ferma ecco di nuovo presentarsi i problemi :D

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share