Rocchinho

La Batteria del mio MacBook Pro Retina...

Recommended Posts

Ciao ragazzi,


 


ho letto molto riguardante il corretto utilizzo della batteria dei Mac. Chi consigliava di farla scaricare ogni giorno, chi ogni due, chi ogni mai ecc...


 


Io però, qui, vorrei fare qualcosa di più. Vorrei creare un post che funga da riferimento unico per l'utilizzo delle batterie dei nostri amati Mac. E per fare questo ho pensato di mettere a disposizione della community i report (ogni 15 cicli, appunto) del mio Coconut Battery.


 


Se tutti facessimo così e collegassimo i vari report al metodo di utilizzo avremmo un database dal quale ottenere con precisione quale è il metodo migliore per salvaguardare la vita della batteria. Il tutto è molto semplice: postate lo screen di CB ogni 15 cicli circa ed indicate la tipologia di uso effettuata in quei 15 cicli (nei limiti del possibile, ovviamente. Non c'è bisogno di indicare anche ora di accensione e spegnimento della macchina :))


 


2jfausy.png


 


Utilizzo il Mac solo il pomeriggio e la sera. Essendo uno studente universitario (appassionato di computer grafica) al momento utilizzo la macchina solo per navigare su internet e leggere slide dei professori, pdf, appunti Word ecc...insomma niente di assolutamente impegnativo (quando tornerò su cinema 4d e 3dmax sarà un bel casino, ma ci penserò più avanti).


 


Io tengo il mac sempre scollegato, qualsiasi utilizzo ne stia facendo. Lo collego alla corrente solo quando raggiungo il 15-20% di batteria circa. Non mi interessa granché cosa stia facendo al momento...quando arrivo a 15% circa lo attacco alla corrente e quando mi torna a 100% lo stacco, no matter what. La notte tento di spegnerlo sempre e se non sono al 15% circa non lo metto in carica, ma aspetto che il giorno dopo mi arrivi al 15%.


 


Purtroppo però mi sembra di aver perso tanto in questi 15 cicli...la batteria mi è passata da 6527mAh max capacity a  6391mAh. E' normale? Ho perso troppo? Faccio un utilizzo errato del metodo di ricarica? E poi, è possibile che la mia batteria mi sia arrivata con più mAh rispetto alla designed capacity?


 


Dai ragazzi, se ogni utente postasse i suoi dati relativi alla batteria ed il metodo di utilizzo potremmo fare uno studio più approfondito! ;)


 


Rocco


 


Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao Rocco, ho un utilizzo del mio MBP retina praticamente opposto al tuo. sempre rete e di quando in quando scarico e ricarico. dopo due mesi ho fatto 7 cicli di ricarica, non ho le statistiche di coconut perché uso iStat ma vedo che la batteria avente una capacità di progetto  6330mAh e con una capacità reale di 6636 all'acquisto ora ha capacità attuale 6512, ma devo essere sincero non me ne curo molto;


post-15203-0-99085300-1388050766_thumb.p


ogni tanto ci do un'occhiata più che altro per vedere se c'è qualche dato anomalo.


Non so se li hai già letti, in ogni caso ti posto un link con alcuni articoli del supporto Apple proprio sulle batterie. Un saluto e buone feste.


 


http://www.apple.com/it/support/macbookpro/batteries_power/


 


Share this post


Link to post
Share on other sites

... ho letto molto riguardante il corretto utilizzo della batteria dei Mac. Chi consigliava di farla scaricare ogni giorno, chi ogni due, chi ogni mai ecc...

Io però, qui, vorrei fare qualcosa di più ...

 

Prima d'insegnare credo che occorra imparare (le spoglie di monsieur De La Palice si staranno agitando).

 

Se nel tuo coconutBattery non cambi l'impostazione della capacità di progetto (Design Capacity, Custom Battery Capacity nelle Preferenze) è logico che avrai dati inaffidabili. Quella che impostano loro è un valore standard riferibile al modello, ma non è il dato esatto rilevato in Informazioni di Sistema. Poiché la tua lettura dopo 5 cicli è stata di 6527mAh andava impostato in Preferenze un valore di ~6530 mAh e quindi quello avrebbe dovuto essere il 100% mentre il tuo attuale 6391 mAh ne è qualcosa meno del 98%.

 

Quelle registrazioni che hai fatto sono tutte sbagliate! io toglierei quell'immagine, altrimenti bisognerebbe pensare che il Mac non sa calcolare le percentuali ...

 

Comunque Apple indica in 1000 cicli il deterioramento standard che porta all'80% della capacità originale. Quindi un utilizzo corretto corrisponderebbe ad una perdita dell' 0,02% ad ogni ciclo, cioè dello 0,3% in 15 cicli. Espressa in mAh la carica che una batteria come la tua dovrebbe perdere ad ogni ciclo è indicativamente ~1,3 mAh.

 

Tu ne hai perso oltre il 2% (139 mAh: 9,2 a ciclo) e quindi nel tuo impiego c'è qualcosa che non va.

 

Il corretto utilizzo delle batterie di celle ai Polimeri di Litio (non esclusivamente quelle dei Mac) e di riportarle al 100% della carica ogni qual volta sia possibile (non esiste alcun 'effetto memoria' che è tipico esclusivamente delle batterie NiCd) e di tenerle sempre il più cariche possibile ed il più a lungo possibile.

 

Il miglior esempio d'impiego che conosco è quello dei pacchi di batterie dei telecomandi delle gru. Sono removibili e quindi se ne tiene un pacco nel telecomando ed uno nel carica batteria sempre connesso alla corrente. Quando quello in uso è esaurito si invertono. In genere una carica copre l'impiego indicativo di una giornata o poco più.

 

Nella pratica dei laptop di Apple basta indicativamente connettere tutte le sere l'alimentatore, purché si sia consumato almeno il 5% della carica, e staccarlo tutte le mattine.

 

Apple consiglia almeno una volta al mese di scaricare la totalità della batteria e ricaricarla. Io suggerirei di non farlo a scadenza fissa, se non che come limite di riferimento, ma quando il consumo normale già ha avvicinato il massimo del possibile e si ha certamente la possibilità di mettere in carica immediatamente all'andata in stop automatico del Mac.

 

Infine alle celle Li-Poli non fa male arrivare allo 0% di carica, quel che fa male e restare scariche (in toto o in parte) anche per periodi normalmente considerati brevi ed in genere fa loro male lavorare poco!

 

Certamente è un'ottima cosa usare coconutBattery e registrare il valore di fine carica con una periodicità ben definita.

 

42 6.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quale valore dovrei impostare in coconut? Quello che trovo in preferenze di sistema sotto la voce "energia", giusto? Più precisamente il valore "capacità a carica completa" (con batteria a 100% e collegata, ovviamente)?


 


Io accendo il computer il primo pomeriggio e lo spengo la sera tardi. In tutto questo tempo non lo tengo attaccato alla corrente, arrivando così intorno al 15-20% di batteria. Poi lo collego e lo riporto a 100. Una volta a 100 lo stacco e ricomincio dall'inizio. Secondo te sbaglio? Dovrei portarlo al 95% e rimetterlo in carica per poi staccarlo a 100?


 


La mia era un'ammissione di non averci capito una mazza...ho letto mille guide e consigli ed ogni singolo utente consiglia qualcosa di diverso. chi di farla scaricare ogni giorno, chi due, chi mai ecc.. ecc..


 


Era proprio per far capire che vorrei un riscontro di "dati" più che di feelings. Se avessi voluto insegnare non avrei ammesso la mia ignoranza nella prima frase del testo. :)


 


Grazie!


Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo quanto accennato (ma non approfondito) qui:


http://www.apple.com/it/batteries/


tenerlo sempre attaccato alla corrente (se possible ovviamente trattandosi di un portatile) , o attaccarlo quando possibile, allunga il tempo per ciclo di carica.


Ammettiamo che io utilizzi il Mac come portatile per circa il 20% della sua carica al giorno e la restante parte della giornata avessi la possibilità di collegarlo ad una docking station, o alimentatore che sia, ci vorranno 5 giorni per fare 1 ciclo di carica; se invece pur avendo la possibilità di collegarlo non lo faccio, e lo scarico ogni giorno, in 5 giorni ho fatto 5 cicli.


Se la percentuale di efficienza della batteria diminuisce ad ogni tot cicli di carica, collegandolo alla rete allungo di fatto la sua vita operativa (in realtà la sua vita operativa rimane la stessa, solo che la diluisco nel tempo...)


Share this post


Link to post
Share on other sites

Quale valore dovrei impostare in coconut? Quello che trovo in preferenze di sistema sotto la voce "energia", giusto? Più precisamente il valore "capacità a carica completa" (con batteria a 100% e collegata, ovviamente)?..

 

Il calcolo te l'ho già riassunto: se dopo 5 cicli coconutBattery ha rilevato una carica di 6527mAh, e se la perdita calcolata per ciclo ammonta ad ~1,3mAh, il valore teorico a 0 cicli doveva essere  ~6533,5 mAh che avevo discorsivamente arrotondato a 6530 mAh. Però sarà meglio essere precisi ed impostare esattamente quel valore 6533.

 

Come dice Sarian è meglio tenere il Mac collegato alla rete ogni volta che si può per risparmiarsi il consumo della batteria. Apple però imposta il limite del 95% sopra al quale non si reinnesca la carica, perciò è importante alternare con una buona frequenza alimentazione ed impiego della batteria.

 

Queste sono le 2 note di Apple importanti da tener presenti:

Informazioni sui cicli della batteria

L'utilizzo della batteria dei portatili Mac si accumula sotto forma di "cicli di ricarica". Ciclo di ricarica significa utilizzo di tutta la potenza della batteria, il che non indica necessariamente una singola ricarica. Ad esempio, puoi utilizzare il portatile per una o più ore in un giorno sfruttando metà della sua carica e poi ricaricarlo completamente. Se il giorno successivo ciò si ripete, non si devono conteggiare due cicli di ricarica bensì uno solo; in sostanza, potrebbero essere necessari diversi giorni per completare un singolo ciclo.

 

L’impiego ideale è quello di un pendolare che utilizza il proprio notebook in treno e, una volta in ufficio, lo collega a una presa per caricarlo. In questo modo, gli elettroni rimangono in movimento.

 

Questa indicazione ad "ogni mese" secondo me andrebbe cambiata in "ogni settimana".

 

secondo quanto accennato (ma non approfondito) qui:

http://www.apple.com/it/batteries/

 

Le batterie dei Mac attuali (almeno dal 2009) sono ai Polimeri di Litio, Li-Poli, ed il titolo stesso utilizzando "Ioni di Litio" lascia spazio all'equivoco tanto che In Wikipedia la prima precisazione in entrambe le pagine è appunto: «Not to be confuse with...»

 

Quella pagina è vecchissima e andrebbe del tutto eliminata insieme a parecchie di quelle linkate in essa. È stata oggetto di rimaneggiamenti confusionari nel tempo finendo per mischiare notazioni giuste ed indicazioni superate (ed ora persino sbagliate). Infatti non riporta una data di aggiornamento come tutte le pagine del sito recentemente riviste e realmente aggiornate. Pone l'attenzione alla temperatura delle batterie che è cosa più che controllata dai sistemi integrati in ogni Mac attuale (che poi sia demenziale abbandonare il proprio computer in una borsa, magari nera, sul cruscotto della macchina sotto io sole di luglio ... credo non serva ricordarlo a nessuno). Invece alcune indicazioni sono proprio cose d'altri tempi, come quella di riporre la batteria al 50% di carica in caso di inutilizzo prolungato oppure i riferimenti alla calibrazione mensile. Cose da batterie rimovibili superate da molti anni ormai.

 

42 6.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come dice Sarian è meglio tenere il Mac collegato alla rete ogni volta che si può per risparmiarsi il consumo della batteria. Apple però imposta il limite del 95% sopra al quale non si reinnesca la carica, perciò è importante alternare con una buona frequenza alimentazione ed impiego della batteria.


 


Ok perfetto, tenterò di seguire questo consiglio. Tu sapresti (E ti sentiresti) di darmi un valore reale a quel "alternare frequentemente alimentazione da corrente e batteria"? 1 giorno con corrente ed il giorno dopo a batteria?


 


Tu come usi il tuo mbp (se ne hai uno ovviamente)?


 


grazie mille

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok perfetto, tenterò di seguire questo consiglio. Tu sapresti (E ti sentiresti) di darmi un valore reale a quel "alternare frequentemente alimentazione da corrente e batteria"? 1 giorno con corrente ed il giorno dopo a batteria?

 

Tu come usi il tuo mbp (se ne hai uno ovviamente?

 

La sintesi esemplificativa di Apple è la migliore: L’impiego ideale è quello di un pendolare che utilizza il proprio notebook in treno e, una volta in ufficio, lo collega a una presa per caricarlo. Cioè il succo è: lasciar trascorrere il minor tempo possibile fra consumo (anche piccolo) e ricarica.

Uno studente invece presumibilmente difficilmente avrà una presa a disposizione durante il giorno e quindi potrebbe mettere in conto che i suoi 1000 cicli (attesa standard dei modelli di MBP degli ultimi anni) usati uno al giorno si esauriranno in 3 anni circa.

​Quel che, sempre presumibilmente, deteriora la tua batteria e consumarne un po' ogni giorno e poi aspettare di terminare il consumo in uno o più giorni. Questo significa che le prime porzioni di celle li-Poli che si scaricano restano in tale stato per più di un giorno. La sommatoria nel tempo di questa permanenza in condizione scarica Ã¨ negativa per la longevità dell'insieme.

Altra cosa negativa è staccare l'alimentatore al cambiare di colore del led. Se lo si lascia connesso (non se lo si stacca e poi lo riattacca) continua la carica di mantenimento e questa satura al meglio ogni singola molecola Li-Poli ancora reattiva.

 

Gli accumulatori al litio funzionano perché sono per tutta la loro vita utile carichi fa ~3 V e 4.23 V. Se la carica superasse quel valore massimo o scendesse sotto quello critico di 2,7 V le cellule perderebbero la loro capacità elettrochimica. Morirebbero! Ad evitare il superamento del massimo provvede efficacemente il circuito di controllo di carica del Mac, mentre la discesa sotto la soglia di sicurezza minima può impedirla solo l'utente che, appunto, deve evitare che i periodi di scarica, per tutta o parte della batteria, si prolunghino inutilmente. In sostanza la pigrizia costa, mentre collegare al minimo ogni sera l'alimentatore e lasciarlo connesso tutta notte non ha nulla di diverso da quello che fa la stragrande maggioranza degli utilizzatori di un cellulare o smartphone.

 

 

Prevalentemente utilizzo i miei MacBook come desktop replacement e venendo dai PoweBook (per i 17" autonomie ridicole rispetto ad oggi) per abitudine sono attrezzato con più alimentatori nei luoghi in cui li utilizzo e pure in macchina (inutile spremerne uno per poi doverlo sostituire e massacrare pure quello). In sostanza i MBP sono sempre (quasi) connessi, sempre accesi (in Stop al massimo) e sempre carichi, ma ogni giorno eseguo il primo avvio a batteria e sceso al 95% collego l'alimentatore. Questo fa si che un ciclo indicativamente si compie in ~20 giorni (18/20 cicli annuali), ma nessuna porzione di batteria resta scarica per più di qualche ora al massimo. Se non facessi questo i primi punti di percentuale scarichi potrebbero restare in tale condizione per giorni e persino superare la settimana prima che il valore scenda al 95% e s'inneschi la ricarica. Questa è la ragione del deterioramento delle batterie utilizzate sempre connesse all'alimentatore. Naturalmente una volta ogni 1/2 settimane utilizzo interamente la carica, ma non a scadenza fissa, quando capita che devo utilizzare la batteria per alcune ore lascio che raggiunga lo 0 nel momento in cui posso sicuramente collegare l'alimentatore e lasciarlo connesso fino al mattino dopo (altri circa 40/50 cicli annuali).

 

42 6.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Farò come fai tu, tenendo l'alimentatore sempre (o quasi :)) collegato e la batteria sempre carica. La prima volta della giornata in cui andrò ad utilizzarlo lo farò scendere a 95% prima di collegarlo, per poi fare come detto.


 


Sei stato molto gentile, mi salvo la pagina tra i preferiti di sicuro.


 


Auguri!


Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate l'intromissione: mi permetto perché ho seguito il thread e mi è anche servito...Ma ora ho bisogno di essere, se non aiutata, almeno rassicurata!
Pochi giorni fa - meno di una settimana fa - ho comprato un MBP 15" 8Go 256SSD; non è il mio primo MacBook Pro, ma di certo è il primo unibody e con batteria ai polimeri di litio.
Ho seguito tutti i consigli quanto ad un saggio utilizzo della batteria, ma adesso sono perplessa, se non preoccupata, perché ho appena staccato il computer dal cavo: altro che 7 ore di autonomia!!! Subito la macchina ne ha segnalate 3.23, che in pochi minuti sono scese a 3.11 e ora sono già a 2.47 (nemmeno un quarto d'ora di utilizzo).
Ho solo qualche tab aperta in Safari, una USB collegata e una serie in streaming che è in pause, quindi nessun video in scorrimento: non mi sembra un utilizzo che ne giustifichi la scarsa tenuta della batteria.
Insomma, mi consigliate di rispedirlo al mittente il prima possibile (non prima di una decina di giorni, comunque: ora mi serve urgentemente e credo anche che sia utile testarlo a modino prima di gridare alla frode) o di prendermi un Valium e tranquillizzarmi perché non c'è niente di particolarmente allarmante?
Grazie in anticipo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now