eux-k2

Conteggio ore con NUMBERS

Recommended Posts

Ciao a tutti

La scorsa settimana ho voluto giocherellare su numbers dopo ennesimo dispiacere provocato da excel.

Devo dire che come tutti i sw Apple lo trovo molto intuitivo e semplice. Tuttavia, volendo ricreare una tabella che avevo in Excel, mi sono imbattuto in un errore.

In pratica - è un foglio di calcolo abbastanza classico, ovvero:

Conteggio ore lavorative

Colonna A: orario di ingresso (formato cella "ora")

Colonna B: orario di uscita (formato cella "ora")

Colonna C: totale ore (B-A) (formato cella "durata")

Questo ripetuto per 31 righe (i giorni del mese)

È chiaro che sabato e domenica il conteggio ore in colonna C segna 0, non lavorando.

E proprio qui credo sia il problema.

Quando in una cella in formato "durata" faccio la SOMMA di tutte le celle della colonna C, mi da errore.

Ho provato a riempire le celle corrispondenti a sabato e domenica con valori positivi (diversi da 0) e funziona.

Come posso risolvere?

Grazie, Eugenio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sfugge la composizione di questa tabella.


Come pensi avvenga l'immissione del dato?


 


Realizzato come lo descrivi a me pare un modo piuttosto semplicistico e vago di calcolare la presenza oraria. Si possono calcolare i minuti di ogni eventuale anticipo e/o ritardo per compensarli e farli interagire coi tempi di un'altra tabella, quella degli straordinari. Serve che l'immissione fisica sia semplificata, ma precisa, e concepita in modo da prevenire possibili errori. Perciò per immettere l'orario d'ingresso e quello d'uscita a livello logico serviranno molto più della sola colonna visibile che tu hai preso in considerazione. Quindi serviranno più colonne anche per calcolare il risultato della presenza giornaliera, utili eventualmente per effettuare altre elaborazioni e non solo la sommatoria mensile.


 


La somma deve avvenire per valori reali e non per valori durata.


Ad esempio: se tu inserissi un'ulteriore colonna con le celle contenenti la formula: =INT(cella durataavresti un elenco di numeri in cui lo 0 non darebbe problemi nel computo del totale. Questa colonna poi andrà nascosta sia a livello schermo che per l'eventuale stampa.


Però questo è solo un esempio, non la soluzione se si trattasse di una realizzazione concreta.


 


42 6.gif


 


Share this post


Link to post
Share on other sites

Oh santo cielo, perché complicare tutto.


 


E´ una fesseria!


 


Con Excel l´ho fatto in 2 secondi.


 


A = ora ingresso (senza formule - formato data e ora)


B = ora uscita (senza formule - formato data e ora)


C = ora inizio pausa (senza formule - formato data e ora)


D = ora fine pausa (senza formule - formato data e ora)


E = totale ore giornaliere (formula somma - formato durata)


F = totale ore mensili (formula somma - formato durata)


 


                A          B            C          D                E                


1 Gen   09:00   17:30     13:00    13:30          08:00


2 Gen   09:00   17:00     13:00    13:30          07:30


3 Gen                                                             00:00


4 Gen   09:00   17:30     13:00    13:30          08:00


 


F = ERRORE


 


Se per il 3 Gen scrivo qualche orario, F non mi da errore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Proprio un fesseria non è, almeno concettualmente ... e naturalmente secondo me.


 


Ho trovato un po' di tempo ed ho fatto tutte le prove del caso compresa l'esportazione in Excel.


Posto il risultato per immagini di 4 tabelle, se t'interessa discuterlo spiegherò i passaggi per esteso.


 


In estrema sintesi come in IVªTabella la soluzione è inserire 00:00 come orario di default in ogni casella. L'esportazione in Excell risulta identica.


 


67bj.th.jpg


 


67bj.jpg


 


42 6.gif


Share this post


Link to post
Share on other sites

Anzitutto grazie per il tempo dedicato.

Dico che é una fesseria farlo con Excel e a livello concettuale anche (devo solo sommare delle ore da una colonna di durate solo che anziché ragionare in un sistema numerico che inizia con 1 e finisce con 100, qui si inizia con 1 e si finisce a 60)

Ad ogni modo, anche il tuo metodo tutto sommato non sembra difficile. Seppur elaborato.

Si, mi piacerebbe che lo commentassi. E´molto interessante

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho riportato in modo un po' più completo la tua traccia inserendo in blu A B C D E F per mantenere il riferimento ad essa, ma ovviamente i riferimenti nelle caselle delle formule sono diversi. Scaricando l'immagine i particolari spero siano abbastanza grandi per capire bene.


 


In sostanza la IªTabella già dice tutto. Nella giornata di Domenica, in cui le caselle usate per il calcolo sono vuote, la formula per calcolare il totale di ore giornaliere, qualunque essa sia, produce come risultato uno 0 che Numbers evidenzia come scorretto sia con l'angolo blu che con una specifica finestra d'avvertimento. Da questo consegue che la formula della Somma funziona quando tratta valori analoghi, tutti orari come in â¶, ma non funziona quando comprende quello 0, come in â· e ⸠e non da risultato.


Questo avviene perché in questo caso 0 assume il valore booleano di falso.


Quindi anche il totale della colonna  sarà evidenziato con l'angolo blu come scorretto, e non si potrà ottenere con la formula = Somma ma solo elencando pedestremente tutte le caselle come in â¹ (cosa facile per pochi valori ma improponibile per decine e decine). Quel valore poi sarebbe inutile anche per ulteriori utilizzi.


 


La IIªTabella Ã¨ realizzata col mio primo suggerimento al ricorso ad una Colonna tecnica che però era sbagliato nell'indicazione della formula. Un valore naturale e non orario si ottiene prima calcolando in decimali l'ammontare delle ore nella giornata, âº, e quindi ricalcolando il numero di ore a cui corrisponde quel decimale di 24, â».


La formula Somma in â¼ comunque restituisce ancora un dato scorretto quando comprende una casella vuota sotto le 5 con dei valori numerici.


 


La IIIªTabella Ã¨ sempre la IIª con la Colonna tecnica nascosta. La formula  â½ Ã¨ identica alla  â¹ mentre la formula â¾, come le precedenti, Ã¨ l'unico modo per avere un totale non evidenziato come scorretto.


 


Quindi la IVªTabella, lasciando perdere la Colonna tecnica, rappresenta il modo giusto (secondo me!) per non avere alcun dato scorretto, cioè inserendo il valore 00:00 nelle caselle A B C D. Resta solo da definire se inserirlo volta per volta, ma una eventuale dimenticanza genererebbe l'errore, oppure se inserirlo di default in tutte quante e semplicemente sovrascriverlo.


Ci vorrebbe un modo per nascondere automaticamente i valor pari 00:00 per quadrare meglio l'estetica, ma non solo mi sembra che la possibilità non esista, ma poi potrebbero sorgere problemi quando entrasse in ballo la mezzanotte.


 


Infine come test ho esportato in Excel il documento (ovviamente s'è incasinata tutta la composizione grafica e si sono generati 4 fogli per le tabelle, uno per un indice ed uno per le immagini) ma le singole tabelle sono risultate quasi identiche:


la IIIªTabella mostra anche nel programma di Microsoft la scorrettezza sia dello 0 ottenuto da caselle vuote, sia delle somme che lo comprendono;


la IVªTabella  presenta tutti quanti i valori delle somme come orari, ma a differenza di Numbers nella colonna E presenta lo 0 apparentemente come numero naturale senza precisare 0ms. Questo però non si riverbera sulle somme né progressive, ottenute con la formula â¿, né totali ottenute finalmente con la formula Somma â“« ed in cui tutti i risultati sono in formato precisamente orario.


_______________________________


 


Come al solito capita che s'impieghi più tempo per fare la descrizione che per realizzare tabelle ed immagini ... uff


 


42 6.gif


Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now