mogov

Ho perso 50Gb di hard disk dopo aver rimosso partizione Boot Camp

Recommended Posts

Ho un macbook pro mid 2012 su cui ho fatto montare un ssd da 256gb. qualche tempo fa ho creato,tramite Boot Camp,una partizione di 50Gb per windows. 


Qualche giorno fa ho rimosso la partizione tramite Boot Camp,ma dopo circa 45 minuti che la finestra di Boot Camp non dava segni di vita nel mostrarmi i progressi,ho provato a spegnere direttamente il mac e,al riavvio,mi sono ritrovato con il disco "Macintosh HD" con 1 sola partizione,cioè quella in cui tengo mavericks,e 50Gb di spazio non allocato che non riesco in nessun modo ad aggiungere alla prima partizione. ho provato ad utilizzare utility disco,sia attraverso la partizione di recupero che da macintosh hd (in pratica accendendo il mac normalmente).


 


Proprio oggi sono andato a ritirare il macbook perché ho fatto sostituire il lettore cd con un sshd da 1Tb su cui ho intenzione di installare windows,però preferirei risolvere prima questo problema per non incasinarmi troppo.


 


da quello che ho capito non riesco a gestire le partizioni sul mio ssd perché su di esso si trova anche il disco di recupero tramite cui mi collego,quindi penso che dovrei agire dall'"esterno",ma non so come precisamente.


su una discussione in inglese mi pare di aver letto di un qualche software da mettere su penna usb da utilizzare all'avvio per poter gestire tutte le partizioni senza problemi,ma non so a cosa si riferissero in particolare.


 


Grazie a chi mi risponde :D


Share this post


Link to post
Share on other sites

Il tuo caso è una buona dimostrazione che partizionare per Windows è foriero di problemi.


 


Aggiungo che non è una passeggiata, partizionare un HD non di avvio per installarci Windows. Se poi è un "fusion drive", ti cerchi guai. Qualcuno bravo qui sul forum potrebbe spiegarti per bene.


 


Valuta, come alternativa, l'impiego di un buon virtualizzatore come VirtualBox oppure Parallels Desktop.


 


Per affrontare la situazione attuale, lancia /Applicazioni/Utility/Terminale e digita il comando



diskutil list

seguito da un ritorno a capo.


Copia o fotografa il listato, e postacelo qui.


 


Poi digita



exit

seguito da un ritorno a capo.


 


Poi esci da Terminale (cmd Q).


Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per la risposta sgnao,ti riporto quello che ho fatto da terminale:


 


 


 


Last login: Wed Apr  2 18:09:45 on ttys000


MacBook-Pro-di-Marco:~ Marco$ diskutil list


/dev/disk0


   #:                       TYPE NAME                    SIZE       IDENTIFIER


   0:      GUID_partition_scheme                        *1.0 TB     disk0


   1:                        EFI EFI                     209.7 MB   disk0s1


   2:                  Apple_HFS Windows                 999.9 GB   disk0s2


/dev/disk1


   #:                       TYPE NAME                    SIZE       IDENTIFIER


   0:      GUID_partition_scheme                        *251.0 GB   disk1


   1:                        EFI EFI                     209.7 MB   disk1s1


   2:                  Apple_HFS Macintosh HD            205.1 GB   disk1s2


   3:                 Apple_Boot Recovery HD             650.0 MB   disk1s3


MacBook-Pro-di-Marco:~ Marco$ exit


logout


 


[Processo completato]


 

 

 

Per quanto riguarda il resto della tua risposta,escludo i virtualizzatori e ho fatto questa "modifica" con l'intenzione di continuare ad utilizzare l'ssd SOLO per mac e l'ibrido SOLO per windows,pensavo che questo avrebbe creato meno problemi rispetto al partizionare un'unico hdd e spero di non sbagliarmi hahaha :D 

In ogni caso quel che è fatto è fatto e a prescindere dalla difficoltà ho intenzione di riuscirci :P

 

ps:non sapevo che utilizzare un'ibrido avrebbe creato ulteriori problemi,a saperlo prima avrei preso un 5400 giri o un 7200 senza problemi :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da quel che posti, secondo le mie modeste conoscenze, dovrebbe essere possibile, usando Utility Disco, ridimensionare Macintosh HD. Trascinando in basso l'angolino in basso a destra del rettangolo della partizione.


 


Se non ci riesci con Utility Disco (provando ad avviare sia da Macintosh HD, sia da Recovery HD), puoi fare un tentativo con Terminale. Ferma la situazione che hai postato (disk0 e disk1), con Terminale farei così, dopo averti segnalato che non mi assumo alcuna responsabilità per eventuali perdite di dati.



diskutil resizeVolume disk1s2 R

poi un ritorno a capo.


 


dai una controllata con



diskutil list

e ritorno a capo


 


esci con



exit

e ritorno a capo


 


Poi esci da Terminale (cmd Q)


 


Se hai modificato la dimensione del volume Macintosh HD, dovresti andare in Preferenze di Sistema... > Disco di Avvio a sceglierlo nuovamente.


Share this post


Link to post
Share on other sites

Avevo già provato a ridimensionare la partizione nel modo in cui hai citato,cioè trascinando in basso l'angolino del rettangolo rappresentante la partizione che volevo ingrandire,però non me lo lasciavano fare.


Ho anche provato il tuo stesso ordine da terminale qualche giorno fa ma non ero mai riuscito ad arrivare a nessun risultato concreto.


In ogni caso ho provato a farlo nuovamente per far vedere a te e a qualcun'altro che se ne intenda il messaggio di errore che è venuto:


 


 


 


MacBook-Pro-di-Marco:~ Marco$ diskutil resizeVolume disk1s2 R


Started partitioning on disk1s2 Macintosh HD


Verifying the disk


Checking file system


Performing live verification


Checking Journaled HFS Plus volume


Checking catalog hierarchy


Checking extended attributes file


Resizing


Error: -69742: The requested size change for the target disk or a related disk is too small; please try a different disk or partition, or make a larger change


MacBook-Pro-di-Marco:~ Marco$ exit


logout


 


[Processo completato]


Share this post


Link to post
Share on other sites

...

/dev/disk1

   #:                       TYPE NAME                    SIZE       IDENTIFIER

   0:      GUID_partition_scheme                        *251.0 GB   disk1

   1:                        EFI EFI                     209.7 MB   disk1s1

   2:                  Apple_HFS Macintosh HD            205.1 GB   disk1s2

   3:                 Apple_Boot Recovery HD             650.0 MB   disk1s3

 

A me sfugge il problema. Nel senso che se tu hai interrotto (a ragione o a torto non è importante) il processo di riunione delle 2 partizioni che stava conducendo Utility Disco (sotto il controllo di Boot Camp che comunque sempre comandi pari a quelli da Terminale sono) a me pare evidente che quello spazio ora non è più raggiungibile altrimenti sarebbe indicato come Spazio Libero. Puoi provare con una Inizializzazione dello spazio libero che non crea problemi, al massimo fallisce, e magari ti riunifica tutto in Macintosh HD.

 

Quel che farei io è questo: non appena installato il nuovo SSHD con CarbonCopyCloner clonerei il contenuto dell'SSD su quello, inizializzerei l'SSD, farei le partizioni e riclonerei a rovescio. Nel giro di poco più di un'ora si risoltve e si ha pure un'installazione in parte rinfrescata. Magari ripulire dal superfluo prima è meglio, oppure liberarsi di qualcosa di molto grosso che già s'intende archiviare altrove. Eventualmente tu potresti anche usare un altro HD se ce l'hai libero ed a disposizione.

Per poter vedere entrambe le partizioni, Macintosh HD e Recovery HD, serve OnyX (Titanium's Software • Index page, bisogna aprire provvisoriamente i cancelli di GateKeeper in Preferenze di Sistema/Sicurezza e Privacy/Generali) con cui si attiva il Menu Debug di Utility Disco in Altro/Utility Disco/Attiva il menu Debug. Con OnyX, a parte le manovre iniziali di verifica del disco, non fare altro se non sai 'esattamente' quel che capiterà ... attenzione che può prendere la mano.

 

42 6.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

42,grazie per la riposta :D


Speravo che ci sarebbe stato un modo più rapido e meno invasivo per estendere la partizione contenente mavericks,non sto ovviamente criticando il tuo metodo però speravo che sarebbe bastato utilizzare uno di quei software che avevo citato nel primo post,che inserito in una penna usb mi avrebbe reso in grado di farmi accedere alla mappa delle partizioni per ridimensionarle a piacimento..


A questo punto penso che né approfitterò per fare una formattazione completa,visto che non ho problemi di dati (ho time machine su un hdd esterno) e non avevo fatto una formattazione pulita passando da lion a mavericks e mi ero già messo in testa di farla qualche tempo fa.


 


Ho intenzione di seguire questa di guida di Salvatore Aranzulla (h**p://aranzulla.tecnologia.virgilio.it/come-formattare-un-mac-28153.html) per installare da zero mavericks così risolverò questo problema e potrò focalizzarmi sull'installazione di windows sull'sshd,che sia tramite Boot Camp o no.


 


Oggi sono anche andato a chiedere nel negozio in cui mi sono fatto sostituire il superdrive e mi è stata data una chiavetta contenete lion per provare a fare quello che pensavo,però non appena la seleziono dopo aver tenuto premuto "alt" all'avvio,mi appare una schermata vuota con al centro un cerchio sbarrato e dopo qualche secondo il mac si spegne automaticamente.


 


 


ps: chiedo scusa ai moderatori se ho sbagliato a mettere il link della guida che voglio usare,ma era solo per dare un'idea di quello che voglio fare a chi legge. Inoltre pensavo di continuare ad utilizzare questo thread se avessi qualche dubbio nell'installazione di windows,se non volete che vada OT però né aprirò un'altro :)


Share this post


Link to post
Share on other sites

alla fine sono riuscito a riavere il mio mac rimesso a nuovo e partizionato,mi è stata anche indicata una guida perfetta per il mio caso che spiega proprio come installare windows 7 sul secondo hard disk del macbook pro..non l'ho ancora letta tutta e non so se riuscirò a svolgere tutti i punti senza creare problemi,spero di si D:


 


h**p://gionnimata.wordpress.com/2013/04/01/installare-windows-7-su-macbook-pro-su-secondo-disco-in-optybay/


Share this post


Link to post
Share on other sites

... A questo punto penso che né approfitterò per fare una formattazione completa ...

... Oggi sono anche andato a chiedere nel negozio in cui mi sono fatto sostituire il superdrive e mi è stata data una chiavetta contenete lion per provare a fare quello che pensavo,però non appena la seleziono dopo aver tenuto premuto "alt" all'avvio,mi appare una schermata vuota con al centro un cerchio sbarrato e dopo qualche secondo il mac si spegne automaticamente.

 

Se ti è possibile per inizializzare i dischi sarebbe meglio utilizzare una versione di Utility Disco inserita nel DVD di Snow Leopard, magari usando un altro Mac connesso in targhet mode o inserendo il disco in un case e collegandolo ad un Mac più vecchio del tuo. Gli installer delle versioni di OS X successive, sicuramente Maveriscks, sembra che non possano evitare di realizzare una partizione di recupero. Devo approfondire meglio, ma ci sono utenti che cercando di realizzare un downgrade a SL non riescono in alcun modo a liberare quei 650MB se partono da un Utility Disco troppo recente.

 

alla fine sono riuscito a riavere il mio mac rimesso a nuovo e partizionato,mi è stata anche indicata una guida perfetta per il mio caso che spiega proprio come installare windows 7 sul secondo hard disk del macbook pro..non l'ho ancora letta tutta e non so se riuscirò a svolgere tutti i punti senza creare problemi,spero di si D:

 

h**p://gionnimata.wordpress.com/2013/04/01/installare-windows-7-su-macbook-pro-su-secondo-disco-in-optybay/

 

L'autore di quella guida ha però sbagliato la configurazione hardware del suo Mac. Ha cioè montato l'SSD nella sede dell'HD spostando quello originale nell'adattatore al posto del Superdrive. Così facendo l'HD perde la protezione del Sudden Motion Sensor che è attivo esclusivamente per la collocazione originale. Per l'installazione di Win7 la cosa è influente, basta tenere il Mac ben fermo, ma è un errore assolutamente da evitare. Per altro in quel MBP 17" entrambe le porte SATA sono di tipo 3 e nulla osta ad invertire le collocazioni in un secondo tempo. Il tuo MBP è più recente.

 

Non ho proseguito nella lettura, ma in qualsiasi configurazione ibrida basta installare OS X su un volume esterno (il secondo disco) per poter poi realizzare in esso una partizione BootCamp il più grande possibile in quanto basta lasciare almeno 15 GB ad OS X con la sua RecoveryHD appena installate. Una volta completata l'installazione di Windows quella partizione potrà essere cancellata e reinizializzata in altro formato per utilizzarla come archivio a sé stante, quindi spazio che non andrà comunque perso.

 

42 6.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

42,grazie ancora per le delucidazioni :)


 


Per quanto riguarda la prima parte della tua risposta,pur seguendo la guida di Salvatore Aranzulla non ero stato in grado di ridimensionare la partizione "Macintosh HD",difatti sempre nel negozio in cui mi sono fatto fare la sostituzione del superdrive sono stati molto disponibili e mi hanno fatto provare a fare il boot con una chiavetta con cui siamo riusciti a ridimensionare la partizione in pochi secondi. non mi ricordo la versione esatta che è stata utilizzata,ma da quello che ho capito si tratta della stessa versione che aveva il mac appena comprato,quindi sicuramente lion,non so altro.


 


Per quanto riguarda la seconda parte non so se questo possa centrare con il discorso che hai fatto tu,però il mio macbook pro aveva già di suo l'ssd e quando ho fatto la modifica non ho fatto la stessa cosa dell'utente dell'articolo,infatti ho preferito continuare ad utilizzare macintosh con l'ssd perché so già che continuerò comunque ad usare mac più di windows. Quindi,tanto per capirci,l'ssd è montato nella sede "standard" dell'hard disk fin dal momento in cui ho acquistato il macbook e quando ho fatto fare la modifica l'unico elemento che è stato toccato è stato il superdrive.


 


Da quello che ho capito quindi quando utilizzerò windows 7 dal secondo sshd presente nell'optibay dovrò stare attento a tenere ben fermo il mac perché altrimenti rischio di danneggiare qualcosa?


 


Guardando attraverso "informazioni su questo mac" le due porte,dell'hard disk e del superdrive,dovrebbero essere entrambe sata 3 da 6gb/s,e se questo è vero non dovrei avere particolari problemi ,dovrei solo ricordarmi,in caso di manutenzione futura,di chiedere di scambiare la posizione dei due hdd,giusto?


Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi fa piacere che tu abbia risolto con l'aiuto di persone disponibili.


 


Sì, hai capito bene, dato che le 2 porte SATA sono identiche dal punto di vista della velocità non ha senso rischiare l'incolumità dell'SSHD potendo invertire in pochi minuti la collocazione dei dischi.


 


42 6.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now