SSD + HD su macbook pro


Antony82
 Share

Recommended Posts

  • 1 month later...

Ciao,

riprendo questo post perché da qualche giorno mi si è presentato un problema di cui non mi ero nemmeno accorto fino a quando non sono entrato in Utility Disco, ecco di cosa si tratta:

 

4X2PXL.png

L'HD sembra funzionare correttamente a prescindere dal messaggio

Potete aiutarmi?

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

ho fatto un backup con CCC, ma non mi ha copiato alcuni file: "CCC ha riscontrato errori di supporto durante il backup. Il backup è stato completato a eccezione dei file e delle cartelle elencati di seguito. Clicca su ciascun elemento per stabilire interventi appropriati."


Il problema è cmq non mi da nemmeno la possibilità di formattare il disco..


Link to comment
Share on other sites

  • 10 months later...

Ciao ragazzi, 


scusate l’intrusione, vorrei chiedere a 42 alcune altre informazioni rispetto al post #14. 


 


Ho un macbookpro 15’’ mid 2010 e ho comprato un SSD samsung 850 pro (forse anche troppo per il mio mac, ma ormai ce l’ho!) non ancora montato. 


 


Nel complesso la tua logica per usare insieme i due dischi è chiara e effettivamente logica ma mi chiedevo per spostare osx da hd a ssd è necessario formattare il mac?


 


mi spiego meglio… 


Vorrei mettere su SSD la gran parte delle app, pacchetto adobe in primis, e OSX  per rendere il mac più performante e fare in modo che non ci metta 10 minuti per avviarsi,  al tempo stesso non ho due giorni per fare il backup di tutti i file e reistallare tutti i programmi su un disco vergine. 


secondo te chiedo troppo o è possibile passare da un disco all’altro magari spostando un pezzo alla volta?


 


eh no! purtroppo non ho time machine, mai usata, mi rallentava troppo. Mi tocca iniziare ad usarla? 


 


Inoltre io pensavo di non invertire i due dischi ma semplicemente sostituire l’SSD al masterizzatore perché l’SSD è meno suscettibile agli urti, giusto? 


 


Grazie mille


alessia 

Link to comment
Share on other sites

 

 

 mi chiedevo per spostare osx da hd a ssd è necessario formattare il mac?

No, devi formattare/inizializzare il nuovo disco (1 partizione, schema partizioni GUID, formato MAC OS esteso journaled)

 

 

Se intendi sostituire il disco originario con quello SSD, è meglio mettere il nuovo SSD in un box USB e clonare il sistema dal disco interno. 

Se il disco SSD è più piccolo e tra sistema operativo, applicazioni e dati dell'utente non rimane sufficiente spazio libero (20% del totale o più) puoi evitare di copiare anche i file utente che non sono indispensabili.

 

Una volta effettuato il clone, avvii il mac tenendo premuto alt e selezioni il disco esterno SSD e ne verifichi il funzionamento. Questo ti evita in caso di problemi di dovere aprire nuovamente il mac se ci fossero anomalie col disco.

Una volta che tutto è verificato e funzionante sostituisci il disco.

 

Il backup almeno dei dati personali è assolutamente necessario, un disco si può guastare in ogni momento e poi non li recuperi più.

 

Backup significa 2 copie su 2 dischi diversi:

-disco interno + disco esteno

-2 dischi esterni e cancelli il file da quello interno per liberare spazio.

Link to comment
Share on other sites

Ciao jt kirk, grazie!


 


ricapitolando... Tu mi consigli di collegare prima l'ssd esternamente, clonare tutto e poi fare la sostituzione, giusto! 


Quindi una volta collegato lo formatto come sopra. Però a questo punto preferire non clonare tutto, ma istallare solo sistema operativo, le app che uso di più e i dati personali. 


A questo punto faccio un'istallazione pulita di Yosemite da pennetta sull'SSD e se tutto va liscio a questo punto lo monto all'interno del mac.


 


Che succede dopo? ho un mac con due dischi ognuno col suo sistema operativo. 


che ne faccio del hard disk vecchio? come si avvia il mac una volta montato l'SSD?


 


Il backup lo sto comunque facendo su un hard disk esterno (di quelli con due dischi)  che uso solo per questo.


 


Grazie ancora  ;) scusate le mille domande. 


Link to comment
Share on other sites

1-fare il backup: manualmente, con Time Machine, clonando il disco interno, copiando la cartella del tuo utente. Ogni modo va bene basta avere 2 copie dei file.

 

2-se sostituisci  il disco interno col SSD (o aggiungi) e non funziona, che cosa fai?

   Ti tocca aprire di nuovo il mac e verificare se l'SSD è guasto oppure se ci sono altri problemi.

   Per evitare tutto ciò è meglio mettere il disco SSD in un box USB (anche USB2 se vuoi risparmiare, sarà solo un po' meno veloce) e installi il sistema (o cloni il disco interno => esterno).

 

Se il mac è diventato lento probabilmente c'è qualche cosa che lo rallenta, un processo anomalo, rimasugli di programmi provati e cancellati non del tutto, incompatibilità varie.

 

-Se vuoi fare in fretta il trasferimento dei dati puoi clonare il disco interno => esterno 

In questo modo avrai sistema,applicazioni, utenti, preferenze e tutto il resto allo stesso posto del disco originario.

Potresti però ritrovarti gli stessi rallentamenti anche se sarebbero minori visto che il disco è più veloce.

 

Se hai tempo (non serve tanto), sul nuovo SSD:

 

-installi il sistema ex novo- doppio clic sull'installer di Yosemite e gli indichi il disco SSD  

-avvii il mac dal disco esterno tenendo premuto alt e ti chiederà se vuoi importare un utente

-Importi il tuo utente Tralasciando i dati che non usi

-Installi la suite Adobe e tutto il resto.

 

Se vuoi puoi mettere il disco SSD al posto del lettore DVD ma bisogna controllare che sia collegato tramite SATA3 altrimenti non lo useresti al meglio.

 

Optibay – Guida all’uso, esperienze e consigli - Hardware Upgrade Forum

 

 

 

Innanzitutto occorre capire che tipo di interfaccia ha il nostro superdrive. Sui modelli pre-unibody (fino a early 2008) la connessione è di tipo PATA, sui modelli più recenti abbiamo una più performante SATA. Per togliersi ogni dubbio, basta accedere alle informazioni di sistema ( > Informazioni su questo Mac > Più informazioni) e controllare se il Superdrive compare alla voce ATA (=PATA) oppure ATA-Seriale (SATA).

 

 

 

Sui vecchi Mac (fino al 2008) la connessione del superdrive è di tipo PATA, la più lenta che ci sia: attaccare un SSD tramite interfaccia PATA equivale a montare il motore della Bugatti Veyron sulla Panda Natural Power. Sui nuovi (modello 2011), invece, il vano del disco originale è SATA III mentre il superdrive è connesso tramite SATA II: qualora vogliate montare un SSD SATA III, conviene senza dubbio installarlo nel vano del disco originale per sfruttarne tutte le potenzialità. Riassumendo:
Macbook pre-unibody -> SSD nel vano originale, disco meccanico nell’optibay
Macbook del 2011 o più recente -> SSD nel vano originale, disco meccanico nell’optibay.
Altro Macbook -> SSD nell’optibay, disco meccanico nel vano originale.
Qualsiasi sia la scelta, mai aprire il Macbook “per intuitoâ€: affidarsi ciecamente alle splendide guide di iFixit, seguendo passo passo ogni operazione. In aggiunta, su youtube ci sono decine di videoguide più o meno affidabili…(leggi: segui iFixit che vai alla grande!). Al termine della procedura, al primo avvio conviene resettare PRAM e SMC (vedi sotto).
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By frank
      Salve a tutti
      Ho un problemino con la mia nuova tavoletta grafica della wacom intuos..
      Possiedo un mac book pro con sistema operativo big sure 11.1 e tale sistema operativo blocca la periferica wacom 
      Ho scaricato i driver per mac ma continua a bloccare l'uso... che consigli mi date?
      In allegato ho aggiunto due screenshot del messaggio di blocco
      Grazie per la pazienza! 😀 


    • By Paolo_71
      Buonasera a tutti,
      ho il nuovo MBP 13 con processore M1, il computer va benissimo ed è veloce, ma ho notato che se guardo in streaming video di rai tre per esempio la batteria consuma in modo molto veloce, mi chiedo è normale-'
       
      Grazie mille
    • By dremedio
      Ciao a tutti,
      da un po' di tempo all'avvio del mac mi appare questa schermata di errore che allego al post.
      Ho provato a rimuovere una ram per volta per verificare che funzionassero e a collegare esternamente l'hd per verificare che non ci fossero problemi di cavi. Il problema rimane.
      Oltre alla schermata di errore, il computer emette anche una serie di "bip". Talvolta si avvia fino a caricare il desktop e poi va in crash.
      Qualcuno sa dirmi cosa potrebbe essere?
      Grazie
    • By David TSI
      Buongiorno a tutti,
      premetto che ho cercato un po' nel forum e, più in generale, in internet ma non ho trovato nulla.
      Possiedo un iMac 5K Retina 27 pollici, Fine 2014 con Fusion Drive da 3TB che risulta essere pieno al 10/15%.
      Ho una vasta libreria di font gestita da Libro Font (614 totali, 355 utente) e quando installo una nuova font noto che sempre più spesso Libro Font tende a rallentare il processo di installazione, quello di visualizzazione dell'antemprima e quello, nel caso, di eliminazione.
      Mi sono accorto di questo rallentamento man mano che procedevo con le installazioni. Va da sè che:
      – o Libro Font non è nato per gestire così "tante" font e quindi necessito di un Font manager evoluto.
      – o oggettivamente il sistema gestisce lentamente "tutte queste" font e necessito di un SSD su cui spostarle tutte.
      Se la soluzione fosse la prima, tranne per il fatto che dovrei studiare come non creare conflitti e trovare un Font Manager buono, non ci sarebbero troppi problemi.
      Se la soluzione fosse la seconda, esiste un modo per spostare SOLO la libreria Font dell'utente su un SSD esterno? Tipo libreria iTunes su HDD esterno?
      Grazie in anticipo.
    • By mav3r1ck
      Ciao a tutti,
      ho un macbook pro early 2011 che ho upgradato con SSD da 500 gb e 16 MB di RAM a 1600 Mhz (mi pare di ricordare che questo mac accettasse anche ram più veloce di quella in dotazione, magari dico una stupidaggine).
      Va tutto benissimo, fa il suo lavoro e vorrei evitare di spendere 2000 euro per avere uno di quelli nuovi con stesso hd e ram, magari un processore migliore, ma senza porte USB.
      La cosa più stressante che ci faccio è ritoccare e convertire foto con Lightroom, che comporta importarle nella libreria, esportarle, up e download dal cloud di Adobe.
      Ecco in questi casi, la CPU va a palla e il mac si surriscalda, quasi non si riesce a tenere sulle gambe. Idem a volte se apro parecchie pagine web.... Per darvi un'idea allego un print screen del mio monitoraggio attività attuale e delle temperature rilevate da macs fan control
      Insomma ho il sospetto che o 1) ho aggiornato tutto e non il processore, ed è quello che soffre di più o 2) la ventola non raffredda più bene, magari sporca, e quindi gira fortissimo e in vano.
       
      Che ne pensate? c'è un modo per capire delle due l'una? Immagino il processore non sia sostituibile.... non in modo casalingo almeno