ud

Con Yosemite non si possono spostare grandi moli di dati

Recommended Posts

Ciao a tutti.


Yosemite... Devo spostare 1,7 TB di dati da un dispositivo ad un altro. Imposto il trasferimento e mi dice che ci vogliono circa 14 ore. Bene. Passa la notte e quando mi rimetto davanti al monitor il mac mi chiede di inserire la password, la inserisco e vedo che il trasferimento è bloccato a 10 ore e non avanza più.


Da buon Troll: ma Apple chi usa come programmatori? Analfabeti? Possibile che un computer nuovo con il sistema pulito non sia in grado di gestire processi in background. Quando ci sono dei processi non si deve addormentare: se sta trasferendo dei dati (anche on line) e il processo dura troppo, il poveretto "si addormenta".


Cara Apple: impara a fare computer come li facevi qualche tempo fa oppure chiudi il dipartimento pro e continua con iPad e iPhone!


Share this post


Link to post
Share on other sites

... Devo spostare 1,7 TB di dati da un dispositivo ad un altro. Imposto il trasferimento e mi dice che ci vogliono circa 14 ore. Bene. ...

 

14 ore per 1,7 TB ... e tu ci credi, dici addirittura Bene,e ti stupisci che qualcosa non sia andato come avrebbe dovuto?

 

Ma sei ancora alle prese coi tuoi residuati USB 2? ... sarebbe l'unica spiegazione per un tempo biblico del genere.

 

14 ore = 840 minuti = 50.400 secondi

1,7 TB = 1.700 GB = 1.700.000 MB

1.700.000 : 50.400 = ~34 MB/s che è appunto una velocità giustificabile solo con USB 2 (https://en.wikipedia.org/wiki/USB#Transmission_rates)

 

Se tu sei capace di spendere i 10.000 euro di cui parli a ripetizione in relazione al tuo Mac Pro e poi ti tieni dischi arretrati di anni e sei disposto ad attendere 14 ore per un trasferimento ... a mio parere certi esiti te li meriti pure. A priori io sopra i 100 GB nemmeno mi permetto di fare un trasferimento senza smezzarlo per tutto il possibile e sorvegliarlo, a meno che non sia un Clone che ovviamente va fatto integralmente. È pura ed elementare prudenza che per un'attività che si svolge in background a qualsiasi altra proprio mi sembra il minimo.

 

Avevi azzerato i settaggi in Preferenze di Sistema/Risparmio Energia che mandano in stop il Mac? Oppure hai installato almeno Caffeine?

 

42 6.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottima sfuriata quella di 42.


 


Aggiungo: non fare affidamento su USB3 col Mac, e non fare affidamento su HD formattati non Apple. Il trasferimento di… ehm…. 1700 GB di dati non è una passeggiata.


 


Apple ha pagato i suoi ingegneri per far funzionare tutto bene con protocolli FireWire, Thunderbolt, e Apple HFS+. Provare per credere.


Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora.


Le periferiche di archiviazione sono tutti DAS FireWire 800 o Thunderbolt 1 e 2, tutti i dischi formattati Mac HFS+.


Quindi, caro 42, prima di fare sfuriate contro il Troll per eccellenza, chiedi maggiori informazioni.


Sulla velocità (come tempo stimato) di trasferimento sai alla fine poi varia durante il trasferimento stesso e poi per un back notturno ci può stare.


Il problema è che sto Mac si addormenta... O disattivo ogni impostazione di risparmio energetico oppure non è in grado di capire che un trasferimento di dati in realtà è un'attività e che quindi finché non l'ha finito non deve andare in risparmio energetico...


 


Sono così Troll per molti di voi che quando ho contattato l'assistenza Apple (ti dicono che ti richiamano ma poi non lo fanno mai), il super tecnico Apple quando mi ha detto di aprire il risparmio energetico non riusciva a credere che nelle opzioni manca lo slider "Monitor in stop" (cosa normalissima).


 


Voleva farmi formattare il disco di sistema perché secondo lui era tutto sbagliato.


 


Questo è il livello di Apple?


 


Per quanto riguarda i protocolli "FireWire, Thunderbolt, e Apple HFS+. Provare per credere" funzionano così bene che spesso mi blocca una copia (non trasferimento) di alcuni file perché mi dice che sono in uso. Unico modo per copiarli (ripeto copiarli non spostarli) è cambiar loro nome oppure mediante terminale come root usare il comando cp.


Share this post


Link to post
Share on other sites

Da non mi ricordo quale versione un programma deve dire esplicitamente al sistema operativo di non andare in sleep. Probabilmente nessuno alla Apple copia grandi moli di dati. In questi casi puoi mandare un bug report alla Apple, aspettare qualche anno, e se sei fortunato verrà risolto.


Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora.

Le periferiche di archiviazione sono tutti DAS FireWire 800 o Thunderbolt 1 e 2, tutti i dischi formattati Mac HFS+.

Quindi, caro 42, prima di fare sfuriate contro il Troll per eccellenza, chiedi maggiori informazioni.

Sulla velocità (come tempo stimato) di trasferimento sai alla fine poi varia durante il trasferimento stesso e poi per un back notturno ci può stare.

Il problema è che sto Mac si addormenta... O disattivo ogni impostazione di risparmio energetico oppure non è in grado di capire che un trasferimento di dati in realtà è un'attività e che quindi finché non l'ha finito non deve andare in risparmio energetico...

...

 

 

A maggior ragione se non era coinvolto nulla di USB 2 quel tempo previsto avrebbe dovuto ben più che insospettirti, avrebbe dovuto allarmarti molto seriamente.

 

Hai almeno dedicato qualche secondo a capire cos'è e cosa fa Caffeine?

Non conoscerla è persino "strano" e che sia stata progettata e che sia uno dei freeware più diffusi la dovrebbe dire lunga su cosa serve ad un Mac quando si usano preferenze di sistema restrittive alla leggera (o ci si pasticcia).

 

Come connetti i dischi Firewire?

 

Comunque sei una miniera di particolari sui disservizi rari e saltuarissimi. Grazie, sei prezioso.

 

42 6.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi dispiace di essere il Fantozzi della situazione e vi assicuro che preferirei dedicarmi d altre parti molto interessanti del forum come quelle dedicate alla musica e alla fotografia.


 


In ogni caso i dischi FW sono connessi in un DAS Thunderbolt che a sua volta è connesso direttamente al Mac Pro. Non sono connessi direttamente al Mac perché quei geni della Apple avendo previsto che dentro il Mac non ci deve stare più nulla ho tutte le porte TB occupate.


In ogni caso ora per trasferire circa 1,5 GB mi dice che ci mette 8 minuto.


 


Lo so che è assurdo, me li so fare pure io i conti, ma tenendo bene conto di come sta lavorando Apple, non mi stupisco più.


 


In ogni caso un sistema evoluto come mac OSX non dovrebbe aver bisogno di software do terze parti per poter espletare le funzioni di base. Non è mica linux (ad avere una suite di programmi completi, al volo su linux!), pertanto se dico al mac che deve addormentarsi dopo un'ora di inattività, così deve fare.


Se sto idiota si addormenta a metà di un task o di un trasferimento via rete, vuol dire che qualcosa non funziona nel sistema e Apple ne deve rispondere.


 


Appena arrivato ho subito riscontrato un grave problema nell'utilizzo del software di coloring video DaVinci Resolve di Blackmagic Design che rende la stazione piuttosto inutile (dato che la sua primaria funzione era la manipolazione di file video RAW).


Contatto il produttore del software che mi risponde che il problema è noto ma che non hanno la più pallida idea di come risolverlo dato che non sanno da cosa deriva. Tenete presente che la configurazione della macchina in questione è stata fatta rispettando le specifiche consigliate da BlackMagic Design.


Da alcuni forum sembrerebbe che il problema (ampiamente riscontrato - generazione di artefatti sulle immagini video) sembrerebbe derivare da problemi imputabili ai driver non stupendi che OSX ingloba per le schede video. In ogni caso chi lo ha risolto lo ha fatto facendosi cambiare la macchina (strano per dei problemi di driver).


Dopo pochi giorni BlackMagic mi dice di farmi cambiare il Mac da Apple. Chiamo Apple che arrampicandosi sui vetri mi dice che non è possibile cambiare la macchina perché il problema è con un software di terze parti e che le loro macchine sono perfette. Faccio notare che il problema sembra presentarsi uguale con i software di Adobe e che FCPX sperimenta circa un crash al giorno.


Mi fissano allora un appuntamento alla genuis bar di Carugate. Preventivamente (per me è un viaggio di 120 Km) chiamo Carugate per chiedere se potessero farmi trovare una macchina uguale alla mia per avere un confronto e mi rispondono che non è possibile e che nei 15 minuti a me riservati da Apple non si poteva far molto per un problema così complesso.


In pratica ho dato ad Apple circa 9000 EUR per un computer, mi sembra altre 350 EUR circa per Apple Care, per avere in cambio credo le persone più incompetenti del mondo, per dovermi fare 120 Km per guardare un ragazzino che non ha la più pallida idea di cosa sia un comando di shell!


 


Allora Apple mi dice di contattare l'assistenza locale. Lo faccio e dopo qualche giorno, mi rispondono che non sanno cosa fare e di farmi cambiare il computer da Apple.


 


Ora: piglio un mitra e lo uso o avvocato?


 


Questa è Apple oggi!


Share this post


Link to post
Share on other sites

A questo punto su idea fattami venire da 42: chiunque voglia testare qualunque apparecchiatura NON meccanica ma ELETTRONICA, me la mandi: con pochi soldi (42 potresti farmi da agente) ve la testo e state sicuri che se esiste anche il minimo bug, io ve lo trovo.


 


Un saluto 


Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now