kobe#8

nuovo iMac: un consiglio

Recommended Posts

Ciao a tutti,
 
sono intenzionato a comprare un iMac così configurato:
 
- intel Core i5 a 2,9 GHz
- 16 gb di ram
- 256 gb flash
NVIDIA GeForce GT 750M
 
Per me si tratterebbe di un acquisto importante, sia in termini economici sia da un punto di vista di longevità. Non sono infatti una persona che cambia computer ogni anno e quindi voglio essere certo di fare la scelta giusta. Per questo motivo opterò per i 16gb di ram (chissà che programmi si inventeranno in futuro), per la memoria flash (del fusion drive ho solo letto cose abbastanza negative) e per una scheda video "vera" e non integrata.
 
Vi scrivo perché ho un dubbio tremendo:
 
come tutti ben saprete sono in arrivo nel 2015 (anche se non si sa ancora esattamente quanto) i nuovi processori Intel Broadwell. Quello che vorrei capire (visto che non sono un esperto) è se si tratta di un "normale" aggiornamento di potenza o se si tratta di una vera e propria "evoluzione/rivoluzione" dei processori. Tanto per capire: avevo appena comprato un bellissimo iMac G5 con processore power pc quando pochi mesi dopo sono usciti i nuovi mac con processori Intel. Questo passaggio è stato una vera e propria evoluzione/rivoluzione per i Mac. Tutti i nuovi programmi e OS successivi non erano più compatibili con il mio amato G5. Il passaggio a Broadwell sarà di questo tipo?!
 
 
Qualcuno può illuminarmi?

 

Grazie mille

Share this post


Link to post
Share on other sites

in brevissima: no, il passaggio a broadwell non è niente di rivoluzionario come il passaggio powerpc -> intel.


 


modesto parere il mac che stai puntando ha davanti parecchi anni di vita davanti. (io ho preso la stessa identica specifica a maggio, ma con 8gb di ram e sono tranquillissimo per il futuro)


Share this post


Link to post
Share on other sites

Broadwell costituirà la realizzazione dell'architettura Haswell a 14nm invece che agli attuali 22 nm. Quindi, come nel passaggio fra Sandy Bridge ed Ivy Bridge del 2012, l'incremento prestazionale sarà intorno a qualche punto percentuale. All'epoca a far notizia furono i ritardi, in questo Broadwell sembra molto intenzionato a stabilire nuovi primati, e poi la GPU integrata HD 4000 che fu davvero un passo avanti sostanziale.


Fra gli ultimi G5 ed i primi MacIntel forse erano meglio i G5. Per altro quei Core Duo del 2006 sono stati tagliati fuori dagli sviluppi sin da Lion e solo i Core 2 Duo del 2007 sono ancora in grado di stare al passo coi tempi di OS X.


 


Su un 21.5" forse fai bene ad acquistare 16GB di RAM. Comunque, volendo, i moduli sono standard So-Dimm che si possono sostituire se si ha voglia e capacità.


 


Fai benissimo ad acquistare l'SSD e ad evitare il Fusion Drive. Forse è un fasciarsi la testa prima d'averla sbattuta, ma presta attenzione a scollegare gli HD esterni quando ti capitasse di dover inizializzare l'SSD. Questo perché Yosemite di default in presenza di 2 dischi crea il Fusion ... e non è detto che non ci provi anche con un disco esterno.


 


«...scheda video "vera" e non integrata.» ... mah ...


Se davvero tu volessi una GPU, che strapotente serve solo per i videogiochi, allora questi sono i metodi per averla su qualsiasi Mac con Thunderbolt 2 (come i nuovi Mac Mini, ma dubito che gli iMac 21,5" abbiano ancora solo Thunderbolt 1):


 


Una NVIDIA GTX 980 collegata via Thunderbolt al MacBook Air - macitynet.it


 


AnandTech | Running an NVIDIA GTX 780 Ti Over Thunderbolt 2 


 â–¶ MacBook Pro running an NVIDIA GTX 780 Ti over Thunderbolt 2 - YouTube


 


Sulla problematica generale invece sono molto illuminanti le considerazioni iniziali di questo articolo:


AnandTech | Intel Iris Pro 5200 Graphics Review: Core i7-4950HQ Tested


 


42 6.gif


Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie ad entrambi per le risposte!


 


La scelta di puntare sul modello con la GeForce è dettata da articoli che dicevano che per chi vuole fare una serie di attività era meglio la scheda video dedicata. Io non cerco un computer per giocare (al massimo qualche manageriale, tipo FM15) ma qualche editing di video e foto si. Dite che la Iris può bastare?


 


 


Leggendo l'ultimo post mi è venuto un dubbio: su questi modelli di iMac la ram è aggiornabile in futuro? Non è come nel mio attuale macbook air "saldata" alla scheda madre e non più aggiornabile?! La scelta dei 16 gb invece degli 8 era dettata proprio da questo.. se mi dite che in futuro in caso di necessità posso aggiornarla prendo quella da 8Gb e investo quei 200 euro nell'Intel Core i7.


 


 


Grazie ancora


Share this post


Link to post
Share on other sites

La scelta di puntare sul modello con la GeForce è dettata da articoli che dicevano che per chi vuole fare una serie di attività era meglio la scheda video dedicata. Io non cerco un computer per giocare (al massimo qualche manageriale, tipo FM15) ma qualche editing di video e foto si. Dite che la Iris può bastare?

 

Leggendo l'ultimo post mi è venuto un dubbio: su questi modelli di iMac la ram è aggiornabile in futuro? Non è come nel mio attuale macbook air "saldata" alla scheda madre e non più aggiornabile?! La scelta dei 16 gb invece degli 8 era dettata proprio da questo.. se mi dite che in futuro in caso di necessità posso aggiornarla prendo quella da 8Gb e investo quei 200 euro nell'Intel Core i7.

 

La Ge Force 750M è sicuramente meglio dell'integrata Iris Pro, ma se il confronto fosse con la GeForce 650M le differenze sarebbe invece di molto minor conto come quell'articolo linkato dimostra estesamente. Se si intende usare software Adobe esiste ancora un certo margine aggiunto a favore delle NVIDIA per l'impiego di CUDA.

 

Relativamente alla RAM ti confermo che negli iMac 21,5 (escluso l'ultimo nato che è un modello minore che in passato era definito "Edu" e riservato alle scuole) essa è costituita da 2 normali moduli So-Dimm per portatili. Però sia economicamente che per la complessità dell'intervento l'upgrade è alla portata solo di chi ci sa fare con le mani ... e la testa. Se si deve ricorrere ad un centro assistenza la spesa sarebbe solo procrastinata e potrebbe facilmente essere complessivamente maggiore:

 

>https://www.youtube.com/watch?v=D8Tuq373wPs

 

Comunque: il processore è saldato, la RAM no ... ma anche gli i5 sono dei Quad-Core e la differenza con gli i7 si riduce all'HyperThreading ed al 6,9% di clock.

 

Personalmente esaminerei la possibilità di acquistare l'iMac "minore" da 27" che, procrastinando la spesa della RAM, già mette a disposizione GeForce 775M con l'i5 da 3,2 GHz per 120 euro di differenza dal 21,5" con 16GB di RAM oppure l'i7.

A me pare che lo schermo di 6,5" di diagonale in più e la comodità dei 4 slot di RAM accessibili(*) valgano bene quella cifra ... ma tutto l'insieme è di una classe diversa.

 

(*) l'espandibilità a 16GB si può ottenere con ulteriori 2 moduli da 4GB più economici che però si trovano facilmente sul mercato dell'usato (con un po' di pazienza al massimo) perché chi vuole raggiungere 32 GB ha sempre da vendere i 2 moduli originali.

 

42 6.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie ancora per la risposta e per il video postato. In effetti non è così semplice e banale cambiare la ram, almeno per me...


 


 


Il 27 lo avevo escluso perché - per lo spazio che ho - è troppo grande.


 


 


Grazie ancora, andrò per la configurazione che avevo in mente :)


 


 


Magari è un po' fuori tema ma visto che ci sono vi chiedo un'ulteriore parere:


 


i 256 gb flash li terrò solo per il MacOs e per i programmi e prevedo quindi di prendere un ulteriore hd per documenti/foto/video (per la musica ho già una scheda sd da 128 gb che utilizzo anche sul mio air).


 


Mi consigliereste un hd usb3 o thunderbolt? Taglio da 1 o 2 TB.


Share this post


Link to post
Share on other sites

Per un unico HD, ma anche per 2 o 3 in raid, è del tutto inutile scomodare Thunderbolt ed accollarsene i costi ancora proibitivi.


 


Io preferisco sapere per certo che modello esatto di HD acquisto. Poiché questo è pressoché impossibile acquistando un qualsiasi HD preconfezionato il mio suggerimento è di acquistare un HD nudo, da 3,5" e 7200 rpm, e quindi di inserirlo in un box USB 3 o in una Docking Station sempre USB 3 (magari pure a 2 baje se servisse anche per l'HD di backup o si volesse fare un RAID casalingo).


 


Gli HD che preferisco sono i vecchi HITACHI che ora sono di WD e venduti col marchio HGST.


Quelli per NAS sono ottimi, hanno durate eccezionali, ma sono un po' costosi e se non ricordo male vanno utilizzati disposti in orizzontale (docking station orizzontale): NAS Desktop Drive Kits | HGST Storage


I classici dischi interni sono comunque di buona affidabilità: Desktop Drive Kits | HGST Storage


 


I prezzi sono in continua modifica, dopo natale poi in genere calano, quindi cerca tu perché potrei magari pure indicarti quelli meno convenienti.


 


42 6.gif


Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie! Solo una domanda: thunderbolt allora per cosa lo si dovrebbe usare?

 

Per RAID 0 di almeno 4 dischi meccanici che nell'insieme eccedono la velocità di USB 3.0 (Circa 450 MB/s).

 

Ogni disco meccanico da 3,5" a 5400 rpm indicativamente si attesta sotto ai 150 MB/s di throughput, quindi fino a 3 dischi in RAID 0 non ha senso spendere per un box Thunderbolt quando uno USB 3 costa notevolmente meno.

Per dischi da 7200 rpm i valori cambiano poco ed il ragionamento conserva sostanziale validità.

 

Ovviamente in caso di SSD in RAID 0 Thunderbolt invece diventa indispensabile.

 

42 6.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie mille, mi sei stato veramente utile.


 


Alla fine credo proprio che opterò per l'opzione  docking station usb3 con 2 HD 3,5/7200 rpm.


 


Avevo guardato anche gli hd della wd ma sono abbastanza cari...


 


Una curiosità: tra l'hd wd my book e my book for mac cosa cambia?! Solo la formattazione originale dell'hd?! Perché la differenza di prezzo è notevole... se è così io la chiamerei truffa...


Share this post


Link to post
Share on other sites

Purtroppo per Mac si "abusa" molto della dicitura "compatibile".


 


Però relativamente agli HD ed agli iMac c'è ancora "un resto" di problematica che autorizzerebbe a differenziare i prodotti.


 


Negli iMac dal 2009 in poi il sensore di temperatura dell'HD viene riconosciuto da OS X solo se è di un ben determinato tipo, altrimenti le ventole partono a razzo. Quindi chi intende sostituire un HD in uno di questi iMac fa sempre bene a cercarne uno che non richieda l'installazione di particolari utility o il ponticellamento dei contatti sul connettore SATA.


 


Tutto ciò però non ha nulla a che vedere con l'impiego di un HD come esterno a qualsiasi Mac!


 


Basterà inizializzare l'HD con Tabella partizione GUID e formato Mac OS Esteso (Journaled) e quindi contestualmente buttare qualsiasi software "graziosamente" regalato dal produttore del disco.


 


Ripropongo i dischi HGST (già HITACHI) perché a me sembrano ancora i migliori.


 


42 6.gif


Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now