Fossa

Recuperare file da hard disk interno formattato

Recommended Posts

Ciao,


avevo un problema con un iMac e, per cercare di risolverlo, l'ho peggiorato.

Per farla breve, un giorno lo stavo usando tranquillamente quando di colpo si è freezato e, riavviandolo in modo forzato, è apparsa la mela con sotto una barra di caricamento piuttosto lenta (credo fosse il controllo del disco). Dopo che è arrivata al 100%, il Mac si riavvia e ritorna la stessa schermata con la mela e la barra di caricamento.

A questo punto ho ripristinato la PRAM, ho riavviato il Mac mettendolo nella modalità con l'Utility di ripristino, ho fatto il controllo del disco e ho provato a fare la correzione ma mi dice che è impossibile. A questo punto ho cercato di salvare un immagine .iso dell'intero disco su un disco esterno per fare un backup totale e provare a formattarlo. Tuttavia, dato che il disco esterno era in FAT32 ho dovuto formattarlo, sempre tramite l'Utility della Apple. Ma, nonostante cambiassi più volte il formato della formattazione, continuava a darmi un misterioso "input/output error". Riprovando un'ultima volta, nella fretta ho formattato l'hard disk interno al posto di quello esterno. :mad:

 

Ora il mio problema è recuperare i file sul disco interno formattato. So che la formattazione cancella solo l'indice dei vari blocchi dei file sul disco e quindi, se non si sovrascrive nulla, è possibile ricostruirla e so che ci sono vari software che lo fanno. Il mio problema è che devo farlo sul disco interno, per cui non posso avviare il software e ne ho bisogno uno che sia bootable.

 

Grazie in anticipo per qualsiasi aiuto/consiglio! 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Installa il sistema su un disco esterno  e avvia da quello tenendo premuto alt.


Il disco deve avere lo schema partizioni GUID e formato mac os esteso.


 


Se hai un altro mac, collega il mac "infortunato" in target mode e fai il lavoro dal secondo mac.


 


Come utilizzare e risolvere i problemi con la modalità disco di destinazione FireWire - Supporto Apple


 


 



 


 



Come utilizzare e risolvere i problemi con la modalità disco di destinazione FireWire

Scopri come utilizzare la modalità disco di destinazione FireWire e come risolverne i problemi.



 


La modalità disco di destinazione FireWire consente di utilizzare un computer Macintosh dotato di porta FireWire (il computer di destinazione) come disco rigido esterno collegato a un altro computer (l'host). Una volta che il computer di destinazione è stato avviato come disco rigido FireWire ed è disponibile al computer host, puoi copiare file da e verso tale volume.


Requisiti del computer host


Il computer host deve soddisfare i seguenti requisiti:


  • Porta FireWire integrata o porta FireWire su scheda PC
  • FireWire 2.3.3 o versioni più recenti
  • Mac OS 8.6 o versioni più recenti

Computer di destinazione

I modelli di seguito possono essere utilizzati come computer di destinazione:


  • iMac (caricamento a slot) con versione del firmware 2.4 o versioni più recenti
  • iMac (Estate 2000) e tutti i modelli successivi a luglio 2000
  • eMac (tutti i modelli)
  • Mac mini (tutti i modelli)
  • Power Mac G4 (scheda grafica AGP) con unità ATA
  • Power Mac G4 (Cube)
  • Power Mac G4 (Gigabit Ethernet) e tutti i modelli successivi a luglio 2000
  • Power Mac G5 (tutti i modelli)
  • Mac Pro (tutti i modelli)
  • iBook (FireWire) e tutti i modelli successivi a settembre 2000
  • PowerBook G3 (FireWire)
  • PowerBook G4 (tutti i modelli)
  • MacBook Pro (tutti i modelli)
  • Modelli di MacBook precedenti a ottobre 2008

Leggi ulteriori informazioni sulle porte e sulle specifiche FireWire.


Nota: la modalità disco di destinazione FireWire è disponibile solo sulle unità interne PATA o SATA. La modalità disco di destinazione FireWire consente di collegarsi solo all'unità ATA principale sul bus Ultra ATA. Non sarà possibile eseguire il collegamento a unità slave ATA, ATAPI o SCSI.


Prima di provare la modalità disco di destinazione FireWire, verifica gli elementi riportati di seguito.


  • Assicurati che il software e il firmware siano aggiornati.
  • Scollega tutti gli altri dispositivi FireWire da entrambi i computer prima di utilizzare la modalità disco di destinazione FireWire. Non collegare alcun dispositivo FireWire prima di aver disconnesso i due computer o di aver cessato l'utilizzo della modalità disco di destinazione.
  • Se "Open Firmware Password" è stato attivato, il computer non entrerà in modalità disco di destinazione. Ulteriori informazioni su Open Firmware Password sono disponibili nella sezione "Cosa fare se il Mac non entra in modalità disco di destinazione FireWire" di questo articolo.
  • Se devi trasferire cartelle Inizio protette tramite FileVault (solo Mac OS X 10.3 o versioni più recenti), accedi come utente protetto tramite FileVault e disattiva temporaneamente FileVault. Dopo aver trasferito il contenuto della cartella Inizio sul computer di destinazione, se lo desideri attiva nuovamente la protezione FileVault.

Per utilizzare la modalità disco di destinazione FireWire
  1. Assicurati che il computer di destinazione sia spento.
  2. Se utilizzi un computer portatile Apple, ad esempio un PowerBook o un MacBook, come computer di destinazione, collega il relativo alimentatore CA.
  3. Utilizza un cavo FireWire per collegare il computer di destinazione al computer host. Il computer host può essere acceso.
  4. Avvia il computer di destinazione e premi immediatamente il tasto T, tenendolo premuto finché viene visualizzata l'icona FireWire. Il disco rigido del computer di destinazione dovrebbe diventare disponibile al computer host ed essere visualizzato sulla scrivania (se sul computer di destinazione è in esecuzione Mac OS X 10.4 Tiger, puoi anche aprirePreferenze di Sistema, scegliere Disco di avvio e fare clic su Modalità disco di destinazione. Riavvia il computer: verrà avviato in modalità disco di destinazione).
  5. Una volta terminata la copia dei file, individua l'icona del disco rigido del computer di destinazione sulla scrivania del computer host e trascinala nel Cestino oppure selezionaEspelli (o Rimetti a posto) dal menu File.
  6. Spegni il computer di destinazione premendo il pulsante di alimentazione.
  7. Scollega il cavo FireWire.

Suggerimenti per l'utilizzo della modalità disco di destinazione su computer Mac basati su Intel


Se tenti di attivare un Mac basato su Intel in modalità disco di destinazione su un computer Macintosh con Mac OS X 10.3.9 o versioni meno recenti, verrà visualizzato un messaggio di avviso. Per ulteriori informazioni consulta l'articolo Mac basati su Intel: avviso "È stato inserito un disco che non contiene alcun volume che Mac OS X possa leggere".


Se il Mac basato su Intel non risponde in modalità disco di destinazione, consulta l'articolo Mac basato su Intel non risponde in modalità disco di destinazione.


Cosa fare se il Mac non entra in modalità disco di destinazione FireWire


Se il computer non entra in modalità disco di destinazione FireWire tenendo premuto il tasto T all'avvio, ma si avvia in Mac OS, prova a seguire questa procedura:


  1. Assicurati che il cavo FireWire sia funzionante e verifica che sia collegato correttamente. 
  2. Controlla che non ci siano altri dispositivi FireWire collegati.
  3. Assicurati di avviare il computer tenendo premuto il tasto T.
  4. Verifica che che la tastiera sia collegata. Assicurati che la tastiera sia collegata direttamente al computer e non tramite un monitor o un hub. Se possibile, utilizza una tastiera con cavo o wireless Apple. 
  5. Assicurati che Open Firmware Password non sia stato abilitato sul computer. In base alla versione del sistema operativo potresti dover scaricare il software Open Firmware Password. Per ulteriori informazioni sulle password Open Firmware consulta l'articolo Impostazione della protezione con password del firmware in Mac OS X.

Ultima modifica:

 28-ago-2014

Share this post


Link to post
Share on other sites

Installa il sistema su un disco esterno  e avvia da quello tenendo premuto alt.

Il disco deve avere lo schema partizioni GUID e formato mac os esteso.

 

Se hai un altro mac, collega il mac "infortunato" in target mode e fai il lavoro dal secondo mac.

 

Come utilizzare e risolvere i problemi con la modalità disco di destinazione FireWire - Supporto Apple

 

Innanzitutto grazie per la risposta.

FireWire l'avevo scartato perchè non ho il cavo adatto, ma può essere un ultimo tentativo.

 

Ma intendi installare Yosemite su disco esterno e avviare da lì il programma di recupero dei dati?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma intendi installare Yosemite su disco esterno e avviare da lì il programma di recupero dei dati?

 

Esatto. 

Un disco esterno o almeno un volume/partizione libero, sempre se lo schema partizione è GUID.

 

Come scegliere un disco di avvio sul Mac - Supporto Apple

 

 

 

Come scegliere un disco di avvio sul Mac

Puoi indicare al Mac il disco da cui avviarsi quando più di un disco di avvio è collegato.

 

Un "disco di avvio" è un volume o una partizione di un'unità che contiene un sistema operativo utilizzabile. Puoi configurare il Mac in modo tale che usi automaticamente un volume di avvio specifico oppure modificare temporaneamente questa scelta all'avvio.

Imposta il disco di avvio predefinito

Puoi modificare il disco di avvio utilizzato automaticamente dal Mac da Preferenze di Sistema.

HT1310_02-yosemite-system_prefs-startup_

  1. Dal menu Apple scegli Preferenze di Sistema.

Fai clic sull'icona Disco di avvio in Preferenze di Sistema oppure scegli Vista > Disco di avvio.

Seleziona il disco di avvio dall'elenco dei volumi disponibili.

Al prossimo avvio o riavvio del computer, il Mac si avvierà usando il sistema operativo presente sul volume selezionato.

Cambia temporaneamente il disco di avvio con Startup Manager

Startup Manager consente di selezionare un volume da cui eseguire l'avvio mentre il computer sta eseguendo l'avvio.

HT1310_01-yosemite-startup_disk-en.png

Usa questi passaggi per scegliere un disco di avvio con Startup Manager:

  1. Accendi o riavvia il Mac.

Premi immediatamente e tieni premuto il pulsante Opzione. Dopo alcuni secondi verrà visualizzato Startup Manager. Se non visualizzi il volume che desideri usare, attendi qualche istante in modo che Startup Manager completi la scansione delle unità collegate.

Usa il mouse o il trackpad oppure i tasti freccia sinistra e destra per selezionare il volume che desideri utilizzare.

Fai doppio clic o premi il tasto Invio per avviare il Mac dal volume selezionato.

Se disponi di un'unità ottica collegata al computer, puoi inserire un disco di installazione per visualizzarla in Startup Manager. Inoltre puoi collegare dischi rigidi esterni FireWire o USB contenenti un sistema operativo per aggiungerli all'elenco dei volumi di avvio. Startup Manager aggiunge automaticamente i volumi avviabili non appena li colleghi.

Riavvia in OS X da Boot Camp

Se hai avviato il Mac in Windows con Boot Camp, puoi usare la barra delle applicazioni di Boot Camp per tornare a impostare il disco di avvio predefinito su OS X.

  1. In Windows fai clic sull'icona di Boot Camp nella barra delle applicazioni.

Dal menu visualizzato scegli Riavvia in OS X.

Avvia da OS X Recovery

Puoi anche avviare il Mac da OS X Recovery o Internet Recovery se il Mac è stato prodotto dopo il 2011.

Per avviare il Mac dal sistema di recupero, usa i seguenti passaggi:

  1. Avvia o riavvia il computer.

Tieni premuti i tasti Comando e R sulla tastiera finché non viene visualizzato il logo Apple sullo schermo.

Se non visualizzi un volume nell'elenco

Se non visualizzi il volume da cui desideri avviare il computer, verifica quanto segue:

  • Se stai usando un'unità esterna, assicurati che sia collegata e accesa.

Assicurati di aver installato un sistema operativo, come OS X o Windows sull'unità da cui stai tentando di eseguire l'avvio. I volumi che non contengono un sistema operativo valido non vengono elencati in Disco di avvio o Startup Manager.

Se hai installato un sistema operativo su un'unità, ma non è presente in elenco, il volume da cui stai tentando di eseguire l'avvio potrebbe dover essere riparato. Se il volume contiene OS X, avvia il computer da OS X Recovery e usa Utility Disco per riparare il volume oppurereinstalla OS X sul volume usando il sistema di recupero.

A seconda del Mac in uso e della versione di OS X installata, il volume del sistema di recupero (Recovery HD) potrebbe non essere visualizzato in Startup Manager. Premi Comando-R durante l'avvio per avviare il Mac dal sistema di recupero.

Ultima modifica:

 4-dic-2014

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esatto. 

Un disco esterno o almeno un volume/partizione libero, sempre se lo schema partizione è GUID.

 

Come scegliere un disco di avvio sul Mac - Supporto Apple

Ho provato a mettere Yosemite su HD esterno e ad avviare Stellar Phoenix per il recupero dei dati... ha fatto la scansione per 3 giorni consecutivi (giorno e notte) e alla fine mi ha detto "Nessun dato trovato"... com'è possibile? 

Potrebbe forse essere dato dal fatto che ho formattato in FAT32? Se riformatassi in Mac Os Esteso (journaled) e riprovassi con Stellar Phoenix sarebbe solo tempo perso e una nuova formattazione peggiorerebbe solo le cose?

Grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now