Sign in to follow this  
Kandinskj

Mac Intel

Recommended Posts

Ragazzi ho letto sempre su questo stesso spazio discussioni riguardanti il futuro Apple-Intel.Vorrei "rilanciare" l'argomento.Momentaneamente a me questa é una cosa che piace molto poco, se pensiamo ad esempio alle feroci battaglie con gli utenti Windows:"il Mac é tutta un'altra cosa" dicevamo , riferendoci anche ai processori che i Mac montavano, é innegabile che gli argomenti potrebbero venirci a mancare stuzzicati da un utente che usa un pc che dentro ha un processore Intel, siamo ad un livello di parentela, é innegabile.

La mia preoccupazione é che Apple prenda "esempio" da un' azienda come Microsoft a livello commerciale, mi spiego meglio, prima produce il Mini Mac che é una astutissima macchina creata per "entrare nelle case" degli utenti pc, difatti é talmente piccola ed ECONOMICA (e non sempre questo è un bene, non parlo delle prestazioni ma del relativo "s*******mento" che il prezzo basso comporta) che fa chiaramente pensare ad una operazione che prevede di far diffondere il più possibile macchine Apple.Fin qui non ci sarebbe nulla di male il Mac mini ha ancora una "sua identità" Apple...dopo un po' arriva la notizia dei processori Intel su macchine Apple dicendolo in parole semplici: qua mi sembra che prendendola da lontano ci stiamo avvicinando pericolosamente al mondo dei pc in barba a noi fedelissimi acquirenti che abbiamo per anni sostenuto "battaglie" contro "winzozziani".Questa "commercializzazione" di Apple proprio non mi piace, su una rivista dedicata al Mac leggevo un lettore che diceva: "sono preoccupato nel vedere che siamo arrivati al punto che vedo l'iPod Shuffle in vendita nei tabacchini" sulla rivista gli rispondevano che é il segno del successo di Apple ma non é così c'é una parte di "romanticismo" nelle cose se così non sarà più Apple sarà uguale a Microsoft una azienda di LARGO consumo di grandi profitti, loro saranno tutti contenti ma prendendo in prestito una frase di quello stesso lettore la MAGIA di questo marchio prima era un'altra cosa.

Jobs naturalmente che non sbaglia una mossa avrà sicuramente ragione come al solito niente da dire ma il fatto che Apple abbia con la forza fatto togliere dalla rete filmati in cui si vede chiaramente girare Mac OS 10.4 SU macchine Intel come si spiega ?...mettere un "blocco" nel software per non fare girare su strutture pc Intel non é che cambi le cose...il fatto che volendo la cosa é stata fattibile lascia comunque un po' perplessi.

Un link interessante:

http://files.macbidouille.com/news/200508/osx_on_pc.png (notare:genuine Intel CPU)

Claudio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Apple è cambiata, secondo alcuni in meglio secondo altri in peggio. Per altri ancora questa è la Apple che Jobs ha sempre cercato di realizzare. Personalmente la preferivo una volta quando era destinazione di scelta da parte di consumatori consapevoli e non marchio appetibile produttore di oggetti cool. È cambiata dicevo, guardare al passato con nostalgia serve solo ad emozionarsi come con tutti i bei ricordi. Ora goditi i tuoi Mac il tuo iPod e pensa al futuro che - tu lo voglia o meno - ha stampigliato Intel sui processori, ha iPod e iTMS come core business, è luminoso e pieno di profitti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

>La mia preoccupazione é che Apple prenda "esempio" da un' azienda come Microsoft a livello commerciale

compito a casa:

spiega con parole tue cosa c'entra microsoft con i procesori intel

spiega con parole tue perche' i processori ppc sarebbero stati migliori di intel

Share this post


Link to post
Share on other sites

la questione è anche molto semplice e si chiama sopravvivenza; Apple non è una organizzazione di beneficenza ma un'impresa che deve produrre utili. Il produrre prodotti sempre e solo di nicchia, per quanto cool possano essere, rende *molto* incerto il futuro.

Io continuo ad essere convinto che larga diffusione non è necessariamente sinonimo di scarsa qualità. Per rimanere nel campo informatico basta guardare ciò che offre Google, che pur essendo leader incontrastato continua a sfornare idee valide a ciclo continuo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per rispondere alle domande sollevate da mc100 dico questo:

1. Microsoft, forse lo sanno in pochi, aveva deciso di sviluppare il suo sistema operativo server anche per piattaforma Digital Alpha, considerata all'epoca una delle piattaforme RISC piu' promettenti esistenti sul mercato. In seguito questa scelta e' stata rimaneggiata e lo sviluppo e' stato concentrato sulla sola piattaforma Intel. Negli ultimi tempi abbiamo assistito ad un processo simile con la piattaforma x64 di AMD a discapito di IA64 di Intel. Da qui la politica commerciale a cui mi riferivo.

2. Prova a leggere http://www.tevac.com/article.php/20050608152121565

per quanto riguarda le osservazioni di [email protected] posso dire di essere d'accordo in alcuni punti del tuo discorso, ma preciso meglio quello che non mi va dell'attuale situazione Apple-Intel.Anche in un sondaggio proposto su questo spazio c'é la voce:"vi sentite traditi da Apple" non a caso, perché come ho avuto modo di dire (e io i filmati sulla rete ho fatto in tempo a vederli) fa una certa impressione vedere girare il proprio OS su macchine che hanno un processore che può far girare anche Windows, il discorso é che se dal binomio Apple-Intel nascerà qualcosa veramente degno di nota allora potrebbe anche andare bene ma se questa politica assieme ad altre di Apple porterà ad una fusione col mondo dei pc sempre più fastidiosa preferiro Apple com'era prima.Il discorso che fa Sauro di non essere nostalgici sarebbe anche corretto ma risponderò a questo quando avrò la possibilità di confrontare il mio "vecchio" Mac coi nuovi Mac-Intel.

Claudio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo che qualunque dissertazione su MacIntel oggi sia prematura.

Mi ritengo una persona pratica: non mi importa tout court se la Apple intraprende determinate scelte piuttosto che altre. Mi interessa che le scelte di Apple portino a un incremento o almeno a un mantenimento della qualità delle sue macchine.

Molte volte le scelte di Steve Jobs sono sembrate azzardate a priori, ma poi si è capito che c'era un motivo e spesso si sono raccolti i frutti.

Stabilirò se anche questo sia stato un successo dopo aver visto le macchine in questione al lavoro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un link interessante:

http://files.macbidouille.com/news/200508/osx_on_pc.png (notare:genuine Intel CPU)

Claudio

cacchio!! Si sono dimenticati di aggiornare iTunes!! :D

A parte gli scherzi...secondo me è un bene il cambio di processore!! Finora è stato il punto debole dei portatili apple, spero che con intel la musica cambi!!

inoltre maggiore diffusione significherà più programmi sviluppati per mac (e quindi cadrà anche la falsa elggenda "ma ci sono pochi programmi") e la concorrenza con M$ si farà sul serio...magari alla fine M$ si ritroverà addirittura costretta a fare qulache innovazione.....chi vivrà vedrà!!

intanto io mi godo il mio iBook PPC, magari un giorno tra qualche lustro sarà un bel pezzo da collezione!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

>1. Microsoft, forse lo sanno in pochi, aveva deciso di sviluppare il suo sistema operativo server anche per piattaforma Digital Alpha,

e quindi? Non è che hai fatto questa gran scoperta.

E' cosa nota che MS aveva sviluppato nt anche per ppc e per mips, se è per quello.

La mia domanda è: cosa c'entra la politica commerciale di MS con le scelte di processore di apple.

>Prova a leggere http://www.tevac.com/article.php/20050608152121565

e allora?

E' evidente che il futuro è nei computer portatili e nei device tascabili in genere, e non esiste un processore ppc decente per questo tipo di apparati: il g4 è morto e sepolto e all'orizzonte non c'è nulla, inoltre la ricerca di design di apple non puo' prescindere da chip piccoli e che consumino poco, oltre a performare bene.

La storia di apple con motorola-ibm è ormai da troppi anni travagliata da annunci e smentite, ritardi e figuracce, e oggi che apple punta a togliersi dallo status di nicchia deve avere roadmap sicure e cadenzate e produzioni in massa con consegne dalle schdulazioni rispettate.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mc100 il concetto é che per anni gli utenti Mac hanno parlato negativamente di Microsoft a detta di tutti azienda che pensa a fare soldi e non buoni sistemi operativii, la mia paura é che Apple nel tentativo di crescere come azienda faccia delle scelte "copiando le peggiori" mosse commerciali di Microsoft, il fatto che il nostro OS girerà su Intel genera delle perplessità, ora solo l'evoluzione delle cose ci farà avere dei dati più sicuri, se non ti é ancora chiaro che c'entri Microsoft con Intel allora non posso farci nulla, mi é stato detto che se Apple fa le cose bene ci potrebbe essere finalmente concorrenza con Microsoft e questo potrebbe spingere quest'ultima a migliorarsi...speriamo che non si peggiori Apple...chi vuole capire capisca.

Claudio

Share this post


Link to post
Share on other sites

>e allora?

E' evidente che il futuro è nei computer portatili e nei device tascabili in genere, e non esiste un processore ppc decente per questo tipo di apparati: il g4 è morto e sepolto e all'orizzonte non c'è nulla, inoltre la ricerca di design di apple non puo' prescindere da chip piccoli e che consumino poco, oltre a performare bene.

La storia di apple con motorola-ibm è ormai da troppi anni travagliata da annunci e smentite, ritardi e figuracce, e oggi che apple punta a togliersi dallo status di nicchia deve avere roadmap sicure e cadenzate e produzioni in massa con consegne dalle schdulazioni rispettate.

Concordo con mc 100 ( c' è sempre una prima volta...)

Steve Jobs non ha parlato al keynote di maggior "potenza"

Ha invece fatto riferimento ai consumi e dispersione di calore.

Intel ha idee chiare e roadmap certa su questa strada.

Aspettiamoci prodotti Apple dal design sempre più ricercato e mini (o nano...).

Sistema operativo e design in un ambito di certezza di upgrade di processori al pari di qualificati concorrenti saranno i criteri su cui basare la scelta dei prodotti Apple e quello che li differenzia da tutto il resto (come per altro già ora dove il processore è marginale...).

Io sono ottimista e ..curioso.

Sono anche disposto a tollerare che per certi usi o necessita su macchine di questo genere giri anche win o un virtualizzatore win effice e performante.

Anche chi purista di mac ppc ha in realtà un portatile win da 4 soldi in borsa da usare al bisogno dovrebbe apprezzare questa possibilità all' orizzonte.

Ipod insegna : si rivolge a un pubblico vasto (windozziani inclusi) ha concorrenti con simili caratteristiche ma non smette di attrarre per questo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

>per anni gli utenti Mac hanno parlato negativamente di Microsoft a detta di tutti azienda che pensa a fare soldi e non buoni sistemi operativ

guarda che tutti le multinazionali (come apple) pensano a fare soldi, da sempre. Se non fai profitto non vai avanti e non puoi neppure fare il tuo business.

Ma in ogni caso, cosa c'entra la scelta di un processore (intel) con un modello di politca commerciale? Per quale motivo ppc avrebe dovuto significare piu' attenzione verso la qualita' del prodotto finale rispetto ad intel?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this