Sign in to follow this  
Maurizio Tome

Apple a manetta

Recommended Posts

Ho un iMac 333 DVSE in camera su un piedistallo che venero ogni sera prima di andare a dormire: un prodotto del genere non potrà mai essere ripetuto almeno per i prossimi 10 anni, ha letteralmente destabilizzato come un terremoto tutto quello che fino ad allora veniva considerato in merito di HW. Il secondo iMac come dici correttamente - Maurizio - è stato uno strabiliante esercizio di design industriale e di estetica, ma del concetto originario di iMac aveva ben poco. Ho sempre pensato che iMac G4 avrebbe dovuto avere un altro nome e che il vero iMac rev2 fosse l'eMac. Il terzo, il G5 ha ripreso perfettamente il concetto base dell'iMac: una tv con dentro il computer. Ho anche un iMac g4, sono ad un bivio e non so se tenerlo per affiancarlo spento al G3, è dura liberarsene, molto dura: anche lui a suo modo a rovesciato il concetto di computer ma è arrivato per secondo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah io personalmente ritengo ancora il primo iMac un vero capolavoro, e l'evoluzione nei modelli slotloading completamente trasparenti il non plus ultra...il modello Indigo o lo Special Edition grigio sono spettacolari, ancora da brividi...

Tutto il progetto non è possibile eguagliarlo, i successivi iMac sono stati migliori non c'è dubbio, ma la sinuosità delle forme, l'armonia delle linee, lo charme del primo iMac non è arrivabile...

Myname

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bravo Pietro. Secondo me siamo un po' ai ferri corti. Però Apple riesce sempre a darci quel qualcosa che non ti aspetti. Comunque a parte questi discorsi sui mac che furono io stanotte ho sognato gli omettini Apple che lavoravano alacremente come tanti umpa lumpa della tecnologia per ficcare il nuovo cuore Intel dentro i futuri mac. E il case era qualcosa che non vi immaginereste mai.

Come quando avevamo sulle nostre scrivanie i cassoni beige e arrivò il primo imac colorato. Sarà la stessa botta. PAM! E anche in quel frangente si straparlerà di Apple e Microsoft sentirà che la zolla che ha sotto i piedi sta diventando sempre più piccola...

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche con gli ipod siamo alla direttura d'arrivo della tecnologia? ( non delle vendite che saranno strepitose nei prossimi anni)

gli oled credo siano moooolto lontani no?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si parla anche di schermik flessibili, che si arrotolano, li metti sotto al braccio e vai...

Ma credo che l'iMac G5,o meglio la sua forma sia percorribile ancora per 2-3anni...quindi hanno tempo per stupirci ancora...

Myname

Share this post


Link to post
Share on other sites

MA solo a me il primo imac non piaceva per nulla?

Monitor scarsino, mouse indecente, sistema operativo in caduta libera, tastiera striminzita, praticamente impossibile da upgradare.

Il secondo imac è quello che ho trovato piu' riuscito: piccolo ma con un grande schermo orientabile in qualsiasi modo, utilissimo in molte situazioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

boh, io devo dire che non l'avevo mai usato prima di un paio d'anni fa, ma tutte le volte che lo vedevo nell'ufficio di mio zio mi emozionavo nel pensare che si potesse realizzare un computer così bello.

il mouse cmq, a mio giudizio, era veramente inusabile.. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Monitor scarsino, mouse indecente, sistema operativo in caduta libera, tastiera striminzita, praticamente impossibile da upgradare.

Non lo metto in dubbio. Da un punto di vista strettamente tecnico non era un calcolatore epocale. D'altronde, non l'ho acquistato all'epoca. Tuttavia mi piace perché ha cambiato il modo in cui moltissime persone (fra cui chi scrive) hanno percepito il computer. Un oggetto soprattutto bello da vedersi, pratico, senza troppi cavi che prendono polvere, che occupa poco spazio sulla scrivania, funzionale. Non era un computer adatto ad un professionista, ma ad un pubblico giovane (e squattrinato). Per i professionisti c'era il solido ed espandibilissimo 9600 o piuttosto il beige PowerMac G3 (qui qualcuno mi correggerà se sbaglio i modelli).

Io pero' se dovessi scegliere adesso un modello da collezionare, tra un bondi blue ed un 9600 non avrei il minimo dubbio.

Sul sistema operativo del bondi... beh, io non nascondo affatto le mie simpatie Unix, quindi puoi immaginare cosa ne penso :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this