Sign in to follow this  
paolocoss

Il mistero degli HD che spariscono. Che fare?

Recommended Posts

Chiunque può notare che la maggioranza degli interventi in questa sezione del forum riguarda HD che improvvisamente, per motivi vari che più o meno proverò a individuare tra qualche riga, non vengono più visualizzati sul desk. Tra questi messaggi, in particolare, si distinguono per numero gli HD Lacie, in particolare quelli Porsche.

Ebbene, io non sono uno smanettone, e decisamente non sono un esperto, ma uso Mac da una dozzina di anni. Non saprò scrivere una riga di programma, ma siccome qui dopotutto stiamo parlando semplicemente della gestione di una periferica, e non di far partire un'astronave diretta su Marte, beh, sono giunto a una conclusione: c'è qualcosa che non va, e quel qualcosa secondo me non dipende da noi.

Mac OsX e la tecnologia dell'Usb, per non parlare del fireWire, dovrebbero essere concettualmente molto vicini all'idea del plug and play: colleghi e usi, senza impazzire dietro a programmi di installazione, drive et similia.

Eppure non è così. Questa estate il mio HD Lacie Porsche da 250 GB è sparito. Ho tentato qualsiasi tipo di diagnostica e riparazione esistente, senza apprezzabili risultati, poi come se niente fosse il ******** è ricomparso. Poi è risparito, poi ricomparso, e via così almeno una volta al mese. Ora sono dieci giorni che il ******** è latitante, e francamente comincio a non poterne più.

I programmi di riparazione e diagnostica sono una bella presa per i fondelli, io ne ho una collezione credo piuttosto completa: Disk Warrior, Norton Disk Doctor, Tech Tool Pro, Data Rescue, a cui si aggiunge l'uso di Utility Disco, gentilmente fornito da mamma Apple in persona. Quel che ho capito di fondamentale di questi programmi è che funzionano nel caso uno abbia problemi marginali. Se il disco esterno viene visualizzato vanno benone, ma se il disco non viene montato sul desk non servono a nulla. C'è un utility fantastica, si chiama Mount Me: la lanci, ti trova il disco desaparecido, ti chiede "vuoi montarlo?", ovviamente clicchi sul Sì, ti dice "Montaggio avvenuto". Ma ovviamente il disco sulla scrivania non c'è.

Credo che tutti questi nostri problemi siano simili: a me ad esempio capita di lanciare Utility Disco: il programma parte, la rotella infernale gira, gira, magari anche per un paio d'ore, poi finalmente si apre. La colonna sinistra, quella che contiene l'elenco dei dischi, in genere per ognuno di essi visualizza un disco, e subito sotto, subordinata, la sua icona. Ad esempio: "9,4 GB Toshiba MK101... > Marv", laddove Marv è il nome che ho dato al mio disco fisso. La stessa cosa non avviene con il disco danneggiato: "232,9 GB Wdc WD2500...", ma sotto la prima icona non c'è la seconda con il nome Backup che io gli ho dato. Di conseguenza, mentre posso riparare permessi e disco in Marv, in Backup non posso fare alcuna operazione.

Dai rapporti che ho letto su diagnostiche effettuate a babbo morto (nel senso che il disco era ricomparso per i fatti suoi) ho individuato alcuni problemi ricorrenti: errori nella directory (ovvero la directory non conteneva più l'esatta posizione dei files), errori avvenuti mentre alcuni documenti erano aperti (ad esempio, espulsione del disco durante un trasferimento da un HD all'altro), e sovrapposizione di più files nello stesso spazio fisico del disco.

Ora, non so cosa stessero facendo gli altri quando gli è sparito il disco, ma io stavo... "navigando nel torrente", che riversarva le sue "acque" direttamente nell'HD esterno. Poi, senza motivi comprensibili, il trasferimento si interrompe, il programma rifiuta di fermarsi e di chiudersi (anche con uscita forzata), sei costretto a riavviare e quando il Mac è ripartito l'HD non c'è più. Qualcuno dirà: non devi usare l'HD esterno per queste cose. Ma allora per cosa lo uso, per farci un loft con vista sui Navigli? E' ovvio che se ho speso una mezza milionata per un Hd da 250 GB l'ho fatto per ficcarci dentro documenti che non solo non posso tenere sull'hard disk, ma neppure generare, perchè mi manca lo spazio.

Tra i consigli dispensati in questo forum c'è spesso quello, assolutamente sensato, di rivolgersi all'assistenza. Il problema è che un tecnico, in genere, per prima cosa formatta il tutto. Io su sto disco tengo 150 GB di roba, sapete com'è, preferisco pensarci bene prima di dirgli addio.

Un altro, fantastico forumista recentemente suggeriva di aspettare, che anche a lui è successo e dopo un po' l'HD è tornato da solo. Caro forumista, io ti chiamo fratello, perchè è proprio così che succede, P.r.a miseria. Ma ti sembra normale? Possibile che non ci sia un motivo per queste sparizioni? Mica stiamo parlando del cugino hippie che ogni tanto se ne va in India a sballarsi! Possibile che non esista soluzione?

Voglio dire, se Utility Disco, Disk Warrior, Tech Tool il disco lo vedono, ma senza riuscire a ripararlo, e poi lui se ne torna per i fatti tuoi, ci sarà un esperto, un nerd, un dio dei Mac che sappia dire perchè!

Ecco, e qui finisco, se questo qualcuno c'è, batta un colpo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' vero che questo tipo di fenomeno coinvolge spesso periferiche LaCie che, quarda caso, monta generalmente HD Maxtor, per alcuni, a torto o a ragione, causa di parecchi problemi

Comunque anch'io tempo fa mi sono trovato in una situazione simile alla tua-sparizione salltuaria dell'HD e malfunzionamenti vari- che ho risolto, dopo aver fatto una "surface scan"(che mi trovato diversi bad blocks),

formattando a basso livello l'HD

P.S. Complimenti per la raccolta di utilities, ma le Norton non le utilizzare sotto OS X

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se posso dare un consiglio da elettronico... I dischi rigidi sono (e sono sempre stati) una delle parti più fragili dei calcolatori attuali, a causa anche delle strettissime tolleranze meccaniche che devono essere rispettate per avere delle capacità cosi' elevate.

Niente sostituisce un buon backup, purtroppo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se posso dare un consiglio da elettronico... I dischi rigidi sono (e sono sempre stati) una delle parti più fragili dei calcolatori attuali, a causa anche delle strettissime tolleranze meccaniche che devono essere rispettate per avere delle capacità cosi' elevate.

Niente sostituisce un buon backup, purtroppo.

Sacrosanto, ma se ci sono dei blocchi difettosi, non riesci a fare neppure il backup.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non la vedo così complicata. Ho quattro HD esterni, due 120 Maxtor, un 160 Western Digital ed un 250 IBM/Hitachi, tutti montati dentro box firewire da discount (marca Digitus, circa 30 Euro cad.), che vengono a rotazione collegati a un G3 b&w, un G4 Digital Audio ed un iBook penultima generazione. Ebbene, in due anni di funzionamento, nessun tipo di problema, nonostante vengano utilizzati principalmente per il montaggio video, e quindi decisamente sotto stress.

Quando, con il passaggio al 10.3 prima ed al 10.4, leggendo di gente che ha perso tutto a causa del firmware inadeguato presente sui loro box esterni (di marca e ben più costosi), ho capito che la famosa frase "chi più spende, meno spende" è più adeguata per il prosciutto che per l'hardware.

Unico accorgimento con l'economico box, l'HD deve avere il jumper su Master, la posizione CableSelect è fonte di grossi malfunzionamenti e mancati riconoscimenti della periferica.

E poi scusate, se i tool di riparazione trovano blocchi difettosi, o è l'HD, ed allora i problemi li avreste avuti anche montandolo internamente, oppure è l'interfaccia esterna che li corrompe, nel qual caso avete un bel da riparare, prima o poi il guasto si ripresenterà.

P.S. ma la vogliamo smettere con sta storia che i maxtor sono scadenti? Bella roba i toshiba (o fujitsu non ricordo) degli iBook che si bruciano come lampadine! (sgrat sgrat) :o

Share this post


Link to post
Share on other sites

a me è succesa una cosa incredibile che non riesco riesco a risolvere.

a seguito di un blocco del processore un disco da 200 gb ora lo vedo a 128 e non riesco a recuperare i dati...che fare?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutti gli HD hanno una lista lunga un braccio di blocchi difettosi che però vengono mappati dal produttore e resi inutilizzabili; il problema é quando per un motivo qualsiasi se ne creano degli altri.

Che poi questa sia la causa del difetto lamentato da paolocoss é tutto da vedere, anche se nel mio caso la formattazione a basso livello mi ha eliminato il problema.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caro Darioc, mi piacerebbe dire che ho capito cosa hai scritto. Mi piacerebbe, ma non è così. Cableselect? Posizione Master? Potresti - se ne hai voglia - spiegare come se fossi un bambino di sei mesi?

Caro Brn, a proposito di bad block ho scritto in passato che usando TechoTool ho calcolato che per ripararli avrebbe dovuto girare per qualche anno. Ciao;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Moolto volentieri. Se estrai l'HD dal case e lo guardi dal retro, vedrai che a sinistra del connettore ATA (quello piatto a 80 fili) ci sono 4 jumper [ : : : : ] di cui normalmente almeno uno chiuso (di solito verticalmente, raro ma capita che ve ne siano anche di chiusi orizzontalmente), jumper che definiscono la posizione del HD nella catena ATA.

Sull'etichetta nella parte superiore dell'HD e spesso anche serigrafati sulla piastra con i circuiti, vi sono le indicazioni su come impostare i jumper per definire se l'HD lo si vuole Master (MA), CableSelect (CS) oppure slave (SL).

Spero di essere stato sufficientemente esauriente :confused:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this