Sign in to follow this  
fabio88

iMac Bondi Blue rottame da recuperare?

Recommended Posts

ciao a tutti! spero che qualche anima buona mi aiuti.

mi hanno "regalato" un iMac G3 (rev. A) 233 MHz del nov.1998 senza mouse, senza tastiera e senza il disco del sistema operativo. Ho provato ad avviarlo utilizzando la tastiera USB del PC di mio padre.

Il sistema si blocca dando questo messaggio " Non posso avviare il Finder perchè non trrovo la seguente libreria del sistema- DragLib--SetDragImage" per avviare utilizza il Cd fornito con il computer.

Domanda: devo buttare via il Mac? oppure è possibile procurarsi il CD con il SO appropriato + il mose e la tastiera? un grazie anticipato a chi mi risponde.

Mandi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Più seriamente, il tuo iMac credo che digerisca il System 9. Apple non lo distribuisce più, ma non dovrebbe essere difficile ottenerne una copia tramite eBay, tramite qualche conoscente, oppure anche tramite qualche anima pia di questo forum.

Per quanto riguarda la tastiera USB, non dovrebbe essere un problema procurarsene una, cosi' come il mouse.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi riconosco completamente nei punti esclamativi e nelle maiuscole di DarwinNE. :)

Buttare, mai. Si buttano giù i simboli negativi, non quelli positivi. Il bondi è un monumento da rispettare...

Ti spiego. Non è che qui a casa manchi qualche novità: ci si barcamena tra iMac G5 e iBook (con qualche pena), mia moglie lavora con un G5, mio figlio a scuola (liceo artistico) usa un G4. Insomma, siamo satolli di mele, consumatori giudiziosi. Io avevo un iMac G3 Graphite fine '99, morto stecchito in giugno. Colleziono anche qualcosa di più antico, anzi preistorico, ma ti risparmio l'elenco nostalgico, la pedanteria mortuaria. Insomma, a casa hanno dovuto sopportare il lutto a lungo: sardo e rancoroso, sono. Consulto presso un "onesto" tecnico Apple di periferia: almeno 300 EUR per ripararlo. Consiglio divertito: qui vicino abbiamo una discarica... Altro consulto in un altro centro Apple, di milanesi pragmatici (con cui tra l'altro sono in rotta per via dell'iBook): se è la scheda analogica, sono 400 euro (!). E così l'iMac è finito in cantina, tra la vernaccia e il cassis, diciamo in buona compagnia. Poi, elaborato il lutto, ci ho ripensato. Quell'iMac è bellissimo. Perciò l'ho portato da un riparatore sveglio e soprattutto onesto. Abbiamo discusso sui sintomi, persino sul leggero odore di bruciato: sarà la scheda video (RGB, dice lui). Un mese di ricerca su eBay, e alla fine ho comprato una scheda analogica da un messicano, tale Narciso, in Texas. Totale: 31 euro. Qualcosa è andata al riparatore TV. E adesso ti scrivo dal miracolato. Che ha bisogno di un'aggiustatina definitiva alla geometria e al colore (e qui mi è venuto incontro, non un pragmatico centro "autorizzato" dei miei stivali, ma un amico canadese del Québec, tecnico Apple e innamorato perso di Monica Bellushi - insomma, lui scrive così, che mi ha inviato gratis, con due semplici email, il software necessario), ma va già benone così.

Buttare via? Diomio, come sono diventati ricchi, spreconi e schizzinosi gli italiani. (Chi ha letto L'orda, quando gli albanesi eravamo noi, di Gian Antonio Stella, capirà). Su Macbidouille si divertono da pazzi a resuscitare i morti, a ricomporre i pezzi, a recuperare le carcasse facendole figliare, cioè rinnovandole, e noi: via, si butta...

Se ci ripensi, e se vivi a Milano, puoi ritirare il 9 a casa mia, ovviamente gratis, ci mancherebbe. Fammi sapere. Per il resto: cerca su eBay. Con un po' di pazienza, trovi tutto quello che ti serve a un prezzo piccino piccino.

P.S. Tutto questo papiro, giusto per soddisfare una curiosità: perché hai scritto "regalato" tra virgolette?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti spiego. Non è che qui a casa manchi qualche novità: ci si barcamena tra iMac G5 e iBook (con qualche pena), mia moglie lavora con un G5, mio figlio a scuola (liceo artistico) usa un G4.

ADOTTATEMI, VI PREGO!!!

Sono buono, faccio il bravo, non sporco, vi porto il giornale la domenica mattina, viaggio con iBook G4 a seguito... ç_ç

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vi quoto tutti.

Pensa che a mio figlio, che ha iniziato la fase di smanettamento incontrollato, ho passato il DV 400 (adesso inizia a chiedermi anche l'iBook ma per ora reggo) ma il Bondi Blue a cui ho attaccato una stampante laser parallela attraverso PowerPrint (ma era proprio questo il nome?) è religiosamente sistemato su una scrivania al riparo da incidenti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come vedi, si tratta solo di trovare appassionati...

Io ho riparato mano al saldatore un SE/30 che aveva i condensatori elettrolitici in perdita.

Ho avuto anche la mia parte su un Olivetti M20.

Il Bondi Blue... come dire, un mito?

Posted Image

P.S. il consiglio del riparatore è molto buono ed anch'io in passato avevo suggerito soluzioni simili. L'assistenza tecnica non ha il tempo e la convenienza economica di riparare macchine cosi' vecchie; meglio affidarsi alla passione delle persone (e ad eBay)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ti prego, recupera il Bondi Blue!! Se non riesci a trovare OS 9, va bene anche X, fino al 10.2 di sicuro!! Se proprio non riesci.... magari qualcuno del forum è interessato a resuscitarlo!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this