Sign in to follow this  
Guest

MAC OS X IN RETE e SU INTERNET

Recommended Posts

Proprio oggi, stavo pensando a tutte le possibilita' che ci sono, quando sei collegato ad internet, che qualche personaggio possa fare portscan, oppure sbirciare sul tuo bel computerino, facendosi gli affari altrui.

OsX e' uno UNIX, e tutto i sistemi UNIX, se configurati a dovere, hanno un livello di sicurezza molto alto.

La mia domanda e' questa: come posso fare per impostare il mio bel Jaguarino, contro i delinquenti di tutti i giorni? a livello di sistema, posso fare qualcosa? oppure e' piu' opportuno qualche software esterno?

Ho scritto "paranoico", perche' vorrei toccare il discorso della sicurezza, in modo veramente profondo; e-mail, navigare sul web, anti-spam ecc.

sicuramente un sacco di gente ne sara' interessata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

è di certo un argomento molto interessante.

sarebbe già abbastanza per me capire il firewall.... se qualcuno lo sa, condivida qui la sua conoscenza

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

>La mia domanda e' questa: come posso fare per impostare il mio bel Jaguarino, contro i delinquenti di tutti i giorni? a livello di sistema, posso fare qualcosa? oppure e' piu' opportuno qualche software esterno?

---- disattiva *tutti* i servizi di rete (login remoto, condivisione documenti ecc.), accendi il firewall, tieniti aggiornato con le patch di Apple per l'OS e del tuo browser preferito

Per un uso casalingo e' piu' che abbastanza.

Se in /etc/hostconfig un servizio e' disabilitato non puo' essere attaccato, quindi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

<FONT COLOR="aa00aa">marco - Se in /etc/hostconfig un servizio e' disabilitato non puo' essere attaccato, quindi...</FONT>

se io digito /etc/hostconfig sul terminale, mi dice Permission denied.

E' normale?

Scusate, ma sto provando pure ad imparare un po' il terminale.....

L' utenza e' casalinga, ma, se volessi un controllo casalingo non avrei scritto "paranoia"...giusto?

dai marco dammi qualche altra info....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Un po' di chiarimenti:

- hostconfig é un file di configurazione mantenuto dalle preferenze di sistema, per leggerlo dovresti battere "cat /etc/hostconfig": tra parentesi, ci sono un sacco di servizi che su Mac OS X non appaiono, ma su Mac OS X Server hanno i loro bravi pannelli di controllo...

- quello che Marco intendeva per "utenza casalinga" é il fatto che, se stai impostando una macchina "professionale" su cui devi avere un qualche accesso *da* Internet (web server, mail server, e cosí via) la configurazione é molto piú complessa, mentre "uso casalingo" vuol semplicemente dire "io vado fuori, ma nessuno viene dentro", ed é la piú paranoica in assoluto (a parte tagliare i fili...)

- per configurare il firewall incluso in Mac OS X (non facilissimo, anzi decisamente da mal di testa) potresti usare Brickhouse, fa bene il suo lavoro ed é relativamente semplice.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Usa il terminale solo per guardare, mi raccomando. *Non* editare i files se non sei super sicuro di quello che fai. Prima di modificare un file da terminale fai *sempre* una copia con la data (es. sudo cp hostconfig hostconfig_01-10-02).

I servizi li spegni comunque via GUI dal pannello di controllo.

Detto questo: digita less /etc/hostconfig e vedrai il contenuto.

E' molto chiaro: i servizi che devono attivarsi al boot sono seguiti da YES, gli altri da NO.

Se vuoi poter modificare il file devi precedere il comando con sudo (es. sudo pico /etc/hostconfig)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this