Sign in to follow this  
Kandinskj

Francia:guerra alla Apple e al P2P

Recommended Posts

Se l'argomento è stato già discusso me ne scuso.Ho trovato questo articolo in rete http://pulitzer.altervista.org/pivot/entry.php?id=79 , dategli un'occhiata.Secondo me a livello di libertà qui stiamo tornando indietro invece che andare avanti.Premetto subito che tutti qui siamo contrari a usare software pirata musica scaricata illegalmente dalla rete ecc... ma il punto è un'altro qui per legge si decide che Apple "debba rientrare nei ranghi della normalità" un po' come fare una legge che se altre case producono dei cloni degli iPod, per legge, non sono perseguibili e quindi nessuna tutela per le idee ma il più totale appiattimento.

Per quanto riguarda il p2p io più leggo di queste imposizioni da parte delle grandi industrie discografiche ecc... e più mi stanno quasi simpatici i pirati, d'accordo il p2p è un reato ma ci pensate che prima davano in RAI tutte le partite di calcio ora per avere lo stesso servizio di prima dobbiamo essere abbonati all'impossibile ?Non ci sono leggi che ci tutelano da queste grandi società che decidono per noi cosa è bene e cosa no, sul settore della telefonia ad esempio in Italia non c'è concorrenza le compagnie sono tutte concordi ad usare noi utenti come polli da spennare e basta ed in tutte queste faccende a scapito sempre di noi utenti il MALE da debellare è emule...andiamo proprio bene

Claudio

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this