Mac e Marijuana


persico
 Share

Recommended Posts

Il Mac affonda abbondantemente le proprie radici nella contrcultura giovanile anni 60/70, Wozniak e Jobs erano due "capelloni" (in particolare il secondo ha vissuto in una comunità Hippy, fatto viaggi mistici in India, adottato dieta vegana), Apple ha usato simboli della controcultura per pubblcizzare i propri prodotti (Bob Dylan, ad esempio). La rivoluzione informatica Mac nasce da membri fumatori di marijuana proprio perchè "questa gente tende ad essere profandamente creativa (infatti la marijuana accresce la creatività) e poichè i Mac rappresentanto la scelta della maggior parte dell'arte questa è la loro origine" (Steven Hager, HighTimes).

Alcuni giornalisti (anonimi, ovviamente) sostengono che agli albori di Apple la sede "era permeata da un certo odore" visto che nel parcheggio "c'era sempre gente che fumava marijuana, Il PC IBM è stato creato da gente che beveva alcoolici, il Mac da gente che fumava Marijuana".

Il redattore di una nota rivista Mac è arrivato ad affermare che se i programmatori "non avessero fumato erba probabilmente non avrebbero inventato il Mac".

Secondo voi che relazioni ci sono state tra Marijuana e Mac? E adesso?

Il Mac come controcultura del Think Different è morto oppure c'è ancora?

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 35
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

si può lavorare 18 ore al giorno e dormire in ufficio per finire il lavoro entro la deadline anche fumando erba.

detto questo parlare di droggga come esperienza superiore è da sfigati.

l'umanità convive con sostanze psicotrope di tutti i tipi da secoli, non c'è nulla di particolare.

Link to comment
Share on other sites

personalmente se fumo non riesco a "creare" molto, se non una marea di roba che sul momento mi sembra geniale, ma che rivedendola il giorno dopo da lucido risulta essere soltanto robaccia incomprensibile.

figuriamoci lavorando nel settore dei computer che schifezze verrebbero fuori.

certo se mi parli di anni 70 come è normale che i ragazzi del periodo sono cresciuti con l'erba. steve jobs non dovrebbe fare eccezione, però quando c'è da lavorare c'è da lavorare e conviene essere più lucidi e concentrati possibile.

Link to comment
Share on other sites

la relazione non è come la descrivi...

se sei un genio allora lo sei in partenza, con o senza assunzione di sostanze "strane".

non è il wiskey che ha fatto di Hemingway uno scrittore, non l'oppio di Baudelaire un poeta, non gli acidi di Hendrix un grande chitarrista, non la cocaina di Maradone un mago del pallone e non l'erba di Jobs un padre del personal computer che tutti amiamo.

sono geniali solo i trip delle menti geniali.

ma se non lo sei allora bere, fumare o sniffare ti renderà solo uno sfigato qualsiasi.

quindi tanto vale fare restare sfigato ma sano!

:D

Link to comment
Share on other sites

la relazione non è come la descrivi...

se sei un genio allora lo sei in partenza, con o senza assunzione di sostanze "strane".

non è il wiskey che ha fatto di Hemingway uno scrittore, non l'oppio di Baudelaire un poeta, non gli acidi di Hendrix un grande chitarrista, non la cocaina di Maradone un mago del pallone e non l'erba di Jobs un padre del personal computer che tutti amiamo.

sono geniali solo i trip delle menti geniali.

ma se non lo sei allora bere, fumare o sniffare ti renderà solo uno sfigato qualsiasi.

quindi tanto vale fare restare sfigato ma sano!

:D

Amen. Testo inutile per raggiungere i 6 caratteri...

Link to comment
Share on other sites

oltretutto: creare qualcosa che è parte di un tuo sogno, crea una tale quantità di adrenalina pura nell'organismo, un'insieme di endorfine e sostanze ipo-stupefacenti naturali da non aver bisogno d'altro.

Forse il "polistirolo" (per usare un'enfasi) può aver contribito a creare l'illusione mentale, ma se nel tuo cervello c'è una sola goccia di fumo mentre realizzi, stai pur certo che non esce fuori niente di buono. E per riuscire, superare le difficoltà, andar contro corrente, occorre una lucidità mentale notevole, laddove gli stupefacenti procurano isteria e incertezza comportamentale.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share