Sign in to follow this  
admin

BootCamp: le vostre opinioni

Che effetto avrà BootCamp sugli utenti Mac e Win  

423 members have voted

  1. 1.

    • Fantastico: aumenterà gli switcher e la diffusione dei Mac
      182
    • Buono: sarà più semplice per chi ha un Mac utilizzare software solo per PC
      173
    • Non cambierà i rapporti di forza
      23
    • Negativo: non farà passare al Mac più switcher di ora ed Apple ha venduto l'anima al diavolo
      26
    • Disastroso: nessuno svilupperà più per Mac
      40


Recommended Posts

PDFCreator no??? è pure gratutio e oltre a pdf puoi fare jpg et simili

:)

appunto.

In azienda lo ho installato su una cinquantina di macchine, e ho relegato acrobat a sole 5 workstations che hanno necessita' particolari.

Share this post


Link to post
Share on other sites

e perche' dovresti comperare acrobat solo per stampare un pdf??

Perche' chi me lo chiede e' un ottuso e non vuole sentire ragioni (per inciso usa windows), perche' lo ha letto sulla rivista, perche' non ha cultura informatica, perche' l'informatica nelle aziende e' considerata un "giocherello"...potrei continuare

Del resto poi neanche usano il .pdf come documeto per pubblicare sul portale esterno, figurati che ignoranza

va bene, spiegami come fai con delphi o php a fare applicazioni scalabili dal desktop al web al palmare allo smartphone.

Non è detto che si tratti di caratteristiche che servono in ogni occasione, ma come sempre sparare a zero su qualsiasi cosa sia targata MS, a prescindere, è una stupidaggine

Se non hai una utenza che e' in grado di fare un copia e incolla cosa pensi che sia la considerazione di un accesso tramite smartphone?...inoltre, seppure non sia sviluppatore web, non mi risulta che occorra necessariamente fare uso di tecnologie PROPRIETARIE mono piattaforma per raggiungere lo scopo. Terzo, gestire una intranet con 4 corbellerie dentro ma scritte con vbscript impedisce l'interoperabilita' multipiattaforma, ma ti vincola a IE.

cosa c'entrano i costi hw con l'opensource.

Ti faccio poi notare che i costi informatici non si valutano in hw + sw, ma in TCO.

ho 2 server smtp esterni con Gentoo (Xmail, spamassassin, ClamAv) che girano su due arcaici Pentium PRO a 200mhz del 1996, con uptime di mesi e mesi. costo TCO= zero. Sarebbe Hw da rottamare altrimenti.

Per gestire la posta all'interno mi servono almeno 2 server exchange dual xeon

, con relative licenze sia per l'OS, che per Exchange (una per postazione client), un Av per Exchange, la quale macchina va riavviata almeno una volta al mese per gli aggiornamenti di sicurezza. Costo TCO= Elevato

Per far girare granparte dell webapps interne basterebbe una modesta workstation monoprocessore con 1gb di ram, linux, apache. Costo TCO=molto basso

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest gennaro_mac

fin quando non finira' il clientelismo nella fornitura di webapps scritte da INCOMPETENTI con .Net piuttosto che da gente seria (in PHP, Perl, Delphi o altro per esempio) con costi di licenza e di hw QUADRUPLI rispetto a soluzioni opensource

Che t'ha fatto .Net? E poi perché la gente seria dovrebbe usare PHP invece che .Net? D'altra parte a quanto ne so, c'è la versione Express di VS che è gratis.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho seguito con attenzione questo momento ora è giunto il momento di provare a comperare un Mac per me che sono sempre stato spaventato dal piccolo mercato dinicchia. Sono partito con Amiga neglia anni d'oro, convinto delle potenzialità inespresse della macchina contro i cassoni da ufficio. Ma lo strapotere Microsoft ha vinto e non sono mai più riuscito ad uscirne, nemmeno con Linux. Una volta avevo tempo da dedicare agli esperimenti informatici ora ogni secondo della mia giornata è rosicato. E state a sistemare l'OS con Linux mi rompe.

BOOTCAMP mi sembra una soluzione geniale e ha fatto crollare ogni mia resistenza. Ora si tratta di decidere se iMAC 20" bello pompato o MACMINI con monitor a parte da poter riciclare al momento giusto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perche' chi me lo chiede e' un ottuso e non vuole sentire ragioni (per inciso usa windows), perche' lo ha letto sulla rivista, perche' non ha cultura informatica, perche' l'informatica nelle aziende e' considerata un "giocherello"...potrei continuare

guarda, nella rete che amministro io prima c'erano un tot di acrobat e photoshop e office ecc.

Solo una parte era "licenziata".

Ho fatto un conto economico rapportato a 1-3-e 5 anni del necessario per mettersi in regola, lo ho corredato degli aspetti salienti della legge, ho condensato il tutto in 2 paginette (altrimenti nessuno lo leggeva) e lo ho presentato alla direzione.

Oggi siamo "a posto", siamo migrati per molte postazioni a sw free o open o a basso costo e abbiamo lasciato i grossi calibri a solo coloro che ne hanno esigenza.

Se non hai una utenza che e' in grado di fare un copia e incolla cosa pensi che sia la considerazione di un accesso tramite smartphone?...inoltre, seppure non sia sviluppatore web, non mi risulta che occorra necessariamente fare uso di tecnologie PROPRIETARIE mono piattaforma per raggiungere lo scopo.

non è necessario, ma poter sviluppare una sola volta e far girare su web, su desktop, su palmare e su telefono è una opportunita' da non trascurare.

Certo, a volte non serve.

ho 2 server smtp esterni con Gentoo (Xmail, spamassassin, ClamAv) che girano su due arcaici Pentium PRO a 200mhz del 1996, con uptime di mesi e mesi. costo TCO= zero. Sarebbe Hw da rottamare altrimenti.

Per gestire la posta all'interno mi servono almeno 2 server exchange dual xeon

, con relative licenze sia per l'OS, che per Exchange (una per postazione client), un Av per Exchange, la quale macchina va riavviata almeno una volta al mese per gli aggiornamenti di sicurezza. Costo TCO= Elevato

posto che exchange non è solo un server smtp, se se lo usi solo per fare quello sprechi soldi, a meno che tu non abbia un numero di utenti smodato, i 2 dual xeon per exchange mi sembrano eccessivi.

Io, per oltre 120 indirizzi di posta, ho un PIV con 1GB di ram.

Ah... per quanto riguarda i riavvii: ne faccio uno ogni 3 mesi circa per applicare patch di sicurezza, visto che la macchina non è pubblicata su internet direttamente.

Il TCo nel tuo caso non è zero: c'è il tuo stipendio da pagare, e solitamente un admin unix è piu' caro di uno windows. C'è da considerare che le macchine sono vecchie e presumibilmente non hanno raid, quindi in caso di rottura di disco avrai tempi di ripristino differenti. Eccetera eccetera

Con questo non voglio dire che MS sia meglio. Affatto.

Voglio dire che spesso fare un conto è estremamente difficile: entrano in gioco tantissime variabli. Per restare nell'esempio: ti servono le funzioni di collaborazione di exchange? Ti interessa la possibilita' di avere una email push verso Blackberry o palmari windows mobile? Vuoi poter delegare parte della amministrazione di routine a certi utenti? In questi casi exchange è insostituibile, se non a prezzo di grossi sforzi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

BOOTCAMP mi sembra una soluzione geniale e ha fatto crollare ogni mia resistenza. Ora si tratta di decidere se iMAC 20" bello pompato o MACMINI con monitor a parte da poter riciclare al momento giusto.

secondo me l'acquisto va fatto appena esce Leopard, cioè fine 2006/primi mesi 2007. comunque ti direi sempre iMac.

Share this post


Link to post
Share on other sites

guarda, nella rete che amministro io prima c'erano un tot di acrobat e photoshop e office ecc.

Solo una parte era "licenziata".

In che città lavori te?

Share this post


Link to post
Share on other sites

New York :-)

seriamente: la situazione non era disastrosa come in tante altre aziende che conosco, ma neppure regolarissima.

In particolare abbiamo risparmiato molto sui rinnovi di molte licenze che sarebbero stati necessari (es. office).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che t'ha fatto .Net? E poi perché la gente seria dovrebbe usare PHP invece che .Net? D'altra parte a quanto ne so, c'è la versione Express di VS che è gratis.

Confermo quello che dice Gennaro_mac ... ma sai fa fico dire open source ...., nulla contro open source ma le cose vanno usate per quello che serve.

e non è detto che scrivere in PHP costi meno che in .net (secondo me il contrario)

Share this post


Link to post
Share on other sites

OK tutto giusto.

ma perchè micro$ continua ad inglobare softwarehouse anche

specializzate in games e mammapple no?

e che minkia!

comprati qualcosa e crea software che " tirii".

parere mio eh.

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

OK tutto giusto.

ma perchè micro$ continua ad inglobare softwarehouse anche

specializzate in games e mammapple no?

e che minkia!

comprati qualcosa e crea software che " tirii".

parere mio eh.

ciao

Magari un 20% di Nintendo ... sai che bello SuperMario Mela :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this