Sign in to follow this  
quartz

Steve Jobs: amico degli utenti Mac o cinico affarista?

Recommended Posts

veramente giugno 2005. no comment sulle prestazioni.

Hai, ragione, ho sbagliato a scrivere. Volevo di Giugno. ;)

Sulle prestazioni:

ma vi siete mai accorti che il Core Duo viene definito "due volte più veloce" di un G5 single core?

Come la mettiamo con i dual-core?

Se la matematica non è un opinione:

Core Duo (uscito nel 2006) = 2x G5 single core (uscito nel 2003) -------> Core duo = 1x G5 dual core

Core Duo = 4x G4 (uscito nel 1999) ------> Core Duo = 2x G4 doppio processore

Ora, essendo onesti con noi stessi, quanto può essere vero l'incremento prestazionale di 2x? Nella pratica ci assestiamo sul 50-70%.

Questo per farvi rendere conto che una architettura del 2003, riesce a essere più che competitiva con una del 2006 (pur se con maggiori consumi energetici, per carità).

non l'ha mai detto. ha detto invece che secondo i loro piani per giugno 2006 ci sarebbero già stati dei macintel in commercio... infatti!

Su, non cerchiamo cavilli. Tutti noi eramo convinti, sulla base delle parole di Jobs, che a giugno 2006 sarebbe INIZIATA la transizione. E venitemi a dire che non è vero! :cool:

e che supporto sarebbe?

Come "e che supporto sarebbe?"? :eek:

Cioè, vi rendete conto? Apple, che da sempre ha adottato misure ultra-protezionistiche sui suoi prodotti e sul suo OS, ora crea un software che di fatto spinge gli users a installare (e quindi usare) Windows XP, sistema operativo della sua casa rivale!

Se questo non lo chiami supporto, dimmi tu come si deve chiamare!

Share this post


Link to post
Share on other sites

tutto quello che dici è vero, a mio parere, ma si può essere indignati quando promette e non mantiene il primo ministro di un paese, non il CEO di un'azienda...

guidare e gestire uno stato è assai diverso che un' azienda, vi influisco mille voci in più!

io dal CEO della Apple mi aspetto solo che faccino bei computer, e per chi ha le azioni, dia un ottimo dividendo!

:cool:

Share this post


Link to post
Share on other sites

guidare e gestire uno stato è assai diverso perchè lo scopo di guidare uno stato dovrebbe essere scegliere la via migliore per i cittadini, mentre lo scopo di un'azienda è scegliere la via migliore per azionari e dirigenti... il fatto di seguire il think different, o di far contenti gli utenti, non deriva dalla magnanimità di Jobs o dalla sua voglia di vederci tutti contenti, ma dal serio pensiero che riuscirà a vendere di più se ti fa passare che avere un suo computer fa figo...fin'ora s'è tenuto su co' sta storia, oltre che con una qualità indiscussa, ma se si trovasse, tutta la Apple inc., a dover scegliere tra l'essere buoni o l'essere ricchi, voi cosa dite che si sceglierebbe?? su...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Su, non cerchiamo cavilli. Tutti noi eramo convinti, sulla base delle parole di Jobs, che a giugno 2006 sarebbe INIZIATA la transizione. E venitemi a dire che non è vero! :cool:

invece ti dico proprio che non è vero. tutti i siti per mesi hanno riportato *esattamente* le parole di Jobs.

Come "e che supporto sarebbe?"? :eek:

Cioè, vi rendete conto? Apple, che da sempre ha adottato misure ultra-protezionistiche sui suoi prodotti e sul suo OS, ora crea un software che di fatto spinge gli users a installare (e quindi usare) Windows XP, sistema operativo della sua casa rivale!

Se questo non lo chiami supporto, dimmi tu come si deve chiamare!

le misure di cui parli non possono essere più adottate, causa cpu Intel. quindi cosa preferisci? un software scritto direttamente da Apple, che ti fornisce a corredo anche qualche driver ma comunque nessun supporto se ti succedono casini con WIn, o uno di terze parti che sarebbe comunque uscito fra 20 minuti?

o ancora un bel chip di controllo, magari ultra proprietario, nei mac?

Share this post


Link to post
Share on other sites

le misure di cui parli non possono essere più adottate, causa cpu Intel. quindi cosa preferisci? un software scritto direttamente da Apple, che ti fornisce a corredo anche qualche driver ma comunque nessun supporto se ti succedono casini con WIn, o uno di terze parti che sarebbe comunque uscito fra 20 minuti?

o ancora un bel chip di controllo, magari ultra proprietario, nei mac?

Sarò in controtendenza, ma la seconda. :cool:

Per me è un controsenso che la Apple spinga i suoi utenti a usare un OS diverso da X.

E sul fronte delle prestazioni che mi dici? :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualunque opzione che faccia vendere piu' mac ( HW+OS) e' positiva.

Se uno e' interessato ad installare solo win comprera' un pc, se uno compra un mac e' intertessato ad avere qualcosa di piu' e poter installare anche windows e' qualcosa di piu' ancora.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualunque opzione che faccia vendere piu' mac ( HW+OS) e' positiva.

Se uno e' interessato ad installare solo win comprera' un pc, se uno compra un mac e' intertessato ad avere qualcosa di piu' e poter installare anche windows e' qualcosa di piu' ancora.

Questa volta il "bastiancontrario" sono io. :P

Per me il Macintosh (non Mac, come si chiama adesso :rolleyes: ) è quello con procio PPC, mouse rigorosamente MONOTASTO, OS X e al massimo Virtual PC. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

per me il mac è quello che mi fa lavorare in santa pace, monotasto o decatasto che sia...se un giorno il mac crasherà e windows sarà un sistema stabile, non resterò sul mac solo percchè è bianco... diciamo che da un pò di tempo a questa parte Jobs ha attuato una politica di semi apertura...da virtual pc, a office, ai tutorial su come switchare, all'introduzione dello stesso concetto di switch, la Apple ha preso come suo target l'utente windows che passa a mac, cercando di mantenersi buoni i vecchi utenti mac, verso i quali però non deve fare molta fatica, visto che è il mac stesso a convincere i suoi utenti a non cambiare, mentre bisogna convincere i nuovi utenti che non perderanno nulla... quindi, dare la possibilità di installare windows sui mac, ma non viceversa altrimenti la apple va fallita, significa abbattere la maggiorparte delle paure di chi, pur non avendo problemi a spendere per un computer decente, necessità di poter lavorare con windows..."tutto" qui, e direi che gli unici a cui girano di brutto sono i vari ibm, acer, etc. etc., tutti quelli che fanno solo hardware, mentre microsoft e Apple fra un pò faranno i festini insieme...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io concordo con le riflessioni fatte da quartz.Vorrei prima precisare alcune cose , ritengo che quando si tratta di grosse aziende che l'errore sia di noi utenti che ci affezioniamo ad un marchio piuttosto che un'altro; a grossi livelli, mentre noi stiamo qui a discutere di "particolari romantici" , non gli importa proprio nulla ai proprietari di queste società degli utenti o di chi usufruirà dei loro prodotti ; pensiamo a quante volte ognuno di noi è stato fiero della propria auto guardando con "disprezzo" :) quella degli altri...per poi scoprire che la propria auto ha il motore di un'altra casa automobilistica e tanti pezzi che la compongono chissà dove sono stati costruiti altro che...pura :)

spero di aver spiegato bene il concetto.

Io posseggo più di un computer Apple sono tutti con vecchi processori non Intel, una volta "il romanticismo" spingeva molti mac users a dire io ho un computer differente e lo era nel processore nell'OS nell'estetica ecc...Ora effettivamente capisco un mac user che vedendo un pc megapotente ( Windows a parte :) ) si interroga se acquistarlo o spendere due volte tanto per un Mac questo punto deve un po' far riflettere perchè qui ci troviamo in presenza di molti di noi che hanno anche più di un computer Apple e quindi risposte del tipo no scegli MAc perchè è bello è superiore ecc... sono superflue non è che stiamo parlando con qualcuno che non ha mai provato un computer di questa marca.

Penso che i prezzi di Apple siano alti dell'hardware in particolare per il suo OS sarei disposto a pagarlo anche di più ma i computers secondo me costano troppo rispetto all'equipaggiamento sempre hardware credo anche che sia un male anche non per colpa di Apple ma anche di chi fa i programmi che i "vecchi sistemi operativi" vengano non supportati più velocemente rispetto al mondo dei pc, io su una macchina qui a casa ho mac os 10.2.3 e tanti programmi non esistono per questo sistema anche avendo su unaltra macchina mac os Panther stesso problema sul powerbook ho Tiger e li trovo tutto il software che voglio speriamo...fino all'uscita del nuovo sistema :) ...mi auguro che i vecchi power pc continuino ad essere supportati a livello software da Apple, su pc uno se ha Windows 2000 non è che abbia tante limitazioni da essere costretto a cambiare il sistema operartivo per uno nuovo.

Concludo dicendo che la faccenda è come quando un gruppo a cui uno è affezionato cambia cantante allora ci sono i fans che preferivano il vecchio cantante e quelli che adorano il nuovo corso preso dal gruppo...io sto con chi ammirava Apple un po' di anni fa pur essendo lucido e capendo che chi ha un'azienda soprattutto grande pensa a fare soldi punto e basta.

Claudio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa volta il "bastiancontrario" sono io. :P

Per me il Macintosh (non Mac, come si chiama adesso :rolleyes: ) è quello con procio PPC, mouse rigorosamente MONOTASTO, OS X e al massimo Virtual PC. ;)

Spiacente. Il Macintosh veroverissimo ha un Motorola 68000, il resto sono cazzate. Ed ogni schermo > 9 pollici è un insulto al pensiero differente. ;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this