se non faccio tagli non posso aggiungere transizioni


Recommended Posts

Allora non penso che il povero final cut riesca a calcolare lo spazio a tua disposizione,Cmq,la soluzione è rellentare la traccia video che è più piccola dello spazio che hai.Ma in quasto modo...bhe è rallentata e non penso sia quello che tu vuoi.Ma se la vuoi rallentare fai doppio clic sulla clip in questione,ti verrà magicamente materealizzata nel viewer.A quel punto premi sulla finestrella motion,

apri time remap,che è l'ultima finestrella in basso e vai a modificare la percentuale dello speed.

Per quanto riguarda il rendering...se non hai un super mezzo che fa dei giga rendering a tempo zero che io sappia sei costretto a farli.Ma per risparmiare tempo puoi fare mela+r in modo che faccia solo un rendering parziale e più leggero.E in seguito un alt+r che ti permetterà anche di esportare in mpg2,per i tuoi dvd.

Ah,dimenticavo...Prima di espeortere il prodotto ti conviene andare a cancellare tutti i rendering e farne uno nuovo complessivo.Prima con mela+r e poi con alt+r.

Spero di aver aiutato.E non sono così esperto,sono solo un autoditatta che non ha mai cercato notizie o fatto corsi specialistici.Ciao

Link to comment
Share on other sites

io mi sono comprato un librone ma non è la bibbia! il tuo consiglio è chiaro e ringrazio luciano che in un altro topic mi ha dato una soluzione altrettanto comoda ed alternativa.

ora però mi apri un nuovo dilemma :?

cosa si intende per cancellare i render e farne uno solo? io pensavo che lui i vecchi li buttasse anchè perchè ogni 5 minuti ne faccio uno!!! e soprattutto io esporto tutto per dvd studio pro, manco so che formato usa, ma è comodo. hai consigli in merito?

Link to comment
Share on other sites

Bhe,nella cartella di destinazione di final cut pro,che hai assegnato tu sicuramente,c'è una che si chiama renders file.Lì ci saranno delle sotto cartelle (sempre se prima hai dato un nome al progetto) con il nome dei vari progetti.Vai lì e cancelli.Dopo ti chiederà di rifare i renderin.Facile.

Cmq,che consiglio ti ha dato luciano?Sono curioso,magari è più semplice.

Cmq,puoi anche usare mela+f10 per andare a inserire.ma io lo trovo troppo approssimativo e televisivo come standard.Un po come gli stacchi secci.Io personalmemte preferisco lavorare magari con più time line aperte e andare a modificare le parti che mi interessano,anche frame to frame,piuttosto che lasciare approssimare al mezzo

Link to comment
Share on other sites

per andare a inserire sulla time line un video che hai già tagliato nel viwer con un in e un out puoi buttarlo direttamnete sulla time line all'altezza del cursore col testo mela+f10. Intendo che un montato tutto a stacchi ha uno standard troppo televisivo e disolito si fa così per i tg.

I più rendering memorizzati rischiano diincasinarlo un po.E come se tu avessi più versioni di uno stesso avvenimento in testa e dovessi cercare quella giusta ogno volta.

Essenzialmete e questo.Poi non crea grossi danni o problemi tenerli,ma è anche solo per renderlo più veloce e liberare spazio sul disco.

Link to comment
Share on other sites

ok ci sono! adesso però ti faccio una confessione! io non taglio MAI niente nel viewer! tanto devo solo ritagliare piccoli frammenti, vibrazioni o inquadrature cannate. io dal browser passo tutto alla timeline senza passare dal viewer.... secondo me è un passaggio in meno! chiaro che per cose molto elaborate...

le mie vacanze però non lo sono ;)

Link to comment
Share on other sites

Il montaggio video è un'arte.

Un'arte particolare, però, con una caratteristica unica: meno si vede, meglio è.

Un montaggio ben eseguito è quello di cui lo spettatore non si accorge, perchè rende la narrazione visiva la più fluida e la più naturale possibile.

La regola del cambio di inquadratura è lo stacco netto. Come tutte le regole ha le sue eccezioni, ovviamente. Purchè restino eccezioni e abbiano una giustificazione nel contesto narrativo. Un montaggio infarcito di transizioni, magari quelle più "d'effetto" come tendine, rotazioni etc. è un segno inconfondibile che il montatore è un dilettante, anzi un principiante, e dopo un po' stanca l'occhio e la mente dello spettatore.

Qualunque inquadratura troppo lunga, senza soluzione di continuità, ottiene il medesimo effetto: lo spettatore si annoia. Un'inquadratura di 8-10 secondi nel linguaggio cinematografico è un'eternità.

Consiglierei intanto di dare un'occhiata a questo articolo, e poi approfondire meglio le tecniche di montaggio con, per esempio, un libro come questo, che spiega anche parecchie funzioni di Final Cut Pro.

Link to comment
Share on other sites

Dipende sempre dal tipo di lavoro che uno deve fare.Per me che mi occupo di video di tipo scentifico e sigle sempre nello stesso ambito,ti assicuro che le dissolvenze sono molto molto buone.E poi ripeto dipende sempre dallo standard che vuoi usare e dal prodotto che devi fare ;)

In fin dei conti nell'espressionismo tedesco degli anni 20 le tendine e i cambi strani erano usatissimi e avano una forte funzione narrativa.Se poi ci vogliamo buttare su un cinema in stile americano che fa sognare lo spettatore e lo distacca dalla realtà è un altro discorso.Io sono per i film che fanno riflettere e ogni tanto ti tirano qualche schiaffo in faccia.Hai ragione il montaggio è un arte...ma non si può fare di tutta l'erba un fascio.

Link to comment
Share on other sites

dici il vero! anche nel libro che ho preso di FC la premessa è chiara: la vostra mano non deve vedersi! di fatti tutte le super cose 3d e robe strane non le ho mai nemmeno prese in considerazione! uso solo cross dissolve, drip to color e l'aggiunta di un qualche testo 3d in situazioni necessarie! Mi rendo cmq conto che ad ogni montaggio imparo qualcosa di nuovo e avrei voglia di rifare tutti i primi esperimenti ma poi diventa il gatto che si morde la coda!

ora le dissolvenze (drip to colour) le uso solu su cambi di argomento, ambientazione, stacchi netti insomma

la dissolvenza incrociata la uso invece per variazioni significative all'interno dello stesso argomento ;)

riguardo alle inquadrature ed ai 10 sec ho imparato ad usare il timer della videocamera che visualizza al centro dello schermo un timer che arriva a 10 sec, proprio per ricordare di non eccedere nella lunghezza !

In un post che mai messo tu ho visto la funzione bianco e noro/colore (es. del carro) che ha un effetto schidler list meraviglioso...

Link to comment
Share on other sites

Il montaggio video è un'arte.

Consiglierei intanto di dare un'occhiata a questo articolo, e poi approfondire meglio le tecniche di montaggio con, per esempio, un libro come questo, che spiega anche parecchie funzioni di Final Cut Pro.

ho stampato il bell'articolo che consigli e lo inserirò nel libro, che già ho comprato, sempre dell'apogeo ma sulla versione 4 (che per altro costa se non ricordo male un 50one... però ben speso!)

vero è che tante volte per trovare un'informazione ci metti un'oretta... voi del forum invece siete fantastici... e in 5 minuti tutto è sotto mano!

abuso quindi della vostra disponibilità! un lapsus atroce!

timeline. clip qua e la. quando le sposti FC in automatico ti da delle destinazioni consigliate (vicino ad una, alla fine dell'altra, etc). c'è una combinazione di due tasti (che avrò usato 500.000 volte ma che non mi ricordo) che permette di disattivarlo a lascia spostare le clip con una libertà del 100%...

vi ricordate? :o

Link to comment
Share on other sites

La combinazione di tasti adesso non me la ricordo, però nell'angolo in alto a destra della timeline ci sono due pulsantini che permettono di attivare/disattivare l'uno il collegamento fra l'audio e il video di una clip, e l'altro lo Snap agli altri oggetti presenti nella timeline.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share