Sign in to follow this  
puleggia

La scrivania di Leopard?????

Recommended Posts

Aggiungerei anche che una scrivania sì fatta rischia di diventare un giochino perverso: per il piacere (?) di far roteare le icone dei file, riempi la scrivania di roba e poi non sbrogli più la matassa... appunto, per punizione per aver fatto il bimbo cattivo!!! :confused:

Però l'idea di un menu a ruota invece che a tendina non è male, anzi mi pare la cosa più interessante insieme a una selezione multipla di file sulla scrivania anche con un lazo oltre che con un riquadro (come avviene oggi).

Ovviamente tutto attivabile o disattivabile tramite Preferenze di Sistema, ci mancherebbe altro ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me il 3D in schermi 2D non va bene, a parte per i videogiochi.

Giusto! Infatti la sensazione è di avere molto meno controllo, almeno a vederlo così. Usandolo poi... chissà.

Ribadisco che però alcune cose mostrate in quel video potrebbero essere fruibili, e appunto la possibilità di selezionare più file sulla scrivania (o anche in una cartella) disegnando un cerchio o un lazo invece che tirando un riquadro è interessante e di buona utilità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io continuo a pensare che questa interfaccia con le dovute modifiche semplicificazioni insieme al multitouch screen sarà molto di quello che si potrebbe vedere in un futuro. non è detto che risulti cmq disordinata... si potrebbe per dire fare icone bloccate che se anche ci si lanci un file non possan essere mosse. fare icone più grandi per utilizzo o importanza o per scelta in modo che siano maggiormente visibili.. ecc. ecc. sicuramente in futuro DEVE cambiare il desktop dopo 20 anni sarebbe il caso di andare oltre...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se una metafora è nata bene non c'è il bisogno di cambiarla con una peggiore solo perché sono passati 20'anni !

Questa moderna implementazione non è altro che la copia 3D di una vera scrivania reale e a mio giudizion non si traggano grandi benefici percorrendo questa via.

La vera rivoluzione è riuscire a rendere più fruibili le potenzialità che mette a disposizione il mezzo informatico con nuove metafore, non simulare la realtà disordinata di una vera scrivania.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono d'accordo è un esercizio di programmazione privo di una logica strutturata di fondo per la gestione di dati e programmi.

Un sistema 3d potrebbe essere utile per portare "più spazio" nei monitor che non raggiungono ancora dimensioni ampie quanto si faceva con la carta (vedi fogli A0); o per portare un archiviazione con più logiche incorciate; ma non per lanciare oggetti a destra e sinistra su una scrivania virtuale.

Pensate solo a TUTTI i vostri documenti impilati li sopra, che casino sarebbe?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io odio la confusione e l'idea di buttare li le icone come si fa con i fogli sulla scrivania mi metterebbe l'ansia di riordinare subito. E quindi rimetterei apposto le icone proprio come stanno ora sulla scrivania del mio Tiger.

Se mai penseranno di proporci una scrivania così complicata spero lascino l'opzione "Vuoi la scrivania classica stile Tiger?"... così ci faccio una bella spunta all'opzione e non ci penso più! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se una metafora è nata bene non c'è il bisogno di cambiarla con una peggiore solo perché sono passati 20'anni

Sono d'accordo, un esempio viene dal tergicristallo delle auto, la sua installazione risale a molti anni fà, e ancora oggi nonostante tutta la tecnologia a disposizione non sono ancora riusciti a trovare un qualcosa di altrettanto semplice e efficace.:o

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me invece l'idea non è malvagia.

Partiamo da un fatto: ormai, con spotlight, la navigazione attraverso le directory è accoppiata alla ricerca tramite tastiera: è un attimo trovare un file scrivendone le iniziali.

Ora, immaginiamo la nostra scrivania 3D: abbiamo tutti i nostri dati. Tramite il menù a cerchio (o tramite spolight), selezioniamo l' "ambiente" in cui vogliamo navigare: foto. Qui la scrivania si solleva evidenziando solo le foto, o manda in dissolvenza tutti i dati che non servono. Nella scrivania foto (come se avessimo aperto un faldone, piuttosto che un cassetto), possiamo avere tutte le foto a casaccio, come pure vari album, divisi a nostro piacere tramite le smart folder. Selezionando una folder, il resto si dissolve, e abbiamo le nostre foto, impilate o a casaccio, le possiamo scorrere, manipolare, gestire, ecc..

Chiudiamo la "cartellina" e selezioniamo un altro "ambiente", che so, il lavoro: pile di file divise per progetti, ricerche tramite spotlight, organizzazione e gestione tramite le smart folder.

Forse solo a me sembra geniale, ma se unito ad alcuni strumenti a disposizione, le potenzialità sono notevoli; ora, quanti di voi usano le smart folder? Con l'abitudine ad immagazzinare tutto in cartelle, queste sono pressochè inutili. Ecco qui invece che vengono comode, perchè tutti i documenti fanno parte della scrivania, ma creando o importando nuovi file, questi andranno a ordinarsi in folders, da noi create, tramite le regole da noi impostate, senza che ogni volta ci sia bisogno di copia-incolla, drag&drop. La scrivania "auto-ordinante" :D

Con frontrow e dashboard siamo stati abituati a più livelli di desktop: con spotlight ad ogni ricerca, o meglio, navigazione, succederebbe la stessa cosa.

In ultimo, se fate un cerchio con il mouse, non risulterà troppo faticoso, anzi: non vedo quindi il problema di gestire file o pile tramite spostamenti del mouse.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this