Sign in to follow this  
emanuele74

Ho scansito, ho scansionato, ho scannerizzato...?

Recommended Posts

Sto "ET" bisogna che lo facciamo incontrare con "walterx"...una pagina del forum per intervento, se sono calmi...;)

Cercherò di esser breve per te, amore!

"Ho acquisito l'Immagine (o il testo, il grafico, eccetera) in forma informatica" o "in forma numerica" mmmmmmmmhh, forse, sulla falsariga dei francofoni.

"In digitale" NO: per i fututi archeologi che cercheranno di capirci qualcosa...: che c'entrano le... dita, badando al significato profondo delle parole e non alll'erudizione grammaticale qui sfoggiata?...

Esattamente è:

"Ho trasformato "qualcosa" in forma numerica" (che sia in binario o in numeri decimali poco importa)

Ergo:

"Ho numerizzato" la musica, "Ho numerizzato" le foto. "Signorina!... per favore, numerizzi le lettere pervenute oggi?" sarebbe il modo più esatto di sostituire la terminologia attuale che SI APPOGGIA all'Hardware usato e NON alla funzione eseguita!!!

Gli Scanner, infatti, appartengono all'oggi ma sono "di passaggio". Dopodomani, potremmo numerizzare la realtà grazie a uno scatto fotografico o grazie -addirittura- ad appositi occhiali o con i nostri stessi occhi, con TOTALE sparizione degli antiquatissimi Scanner.

GIA' attualmente sta cambiando la modalità d'acquisizione, in taluni campi qual il mio, grazie alle Fotocamere Numeriche che, in molti casi, iniziano ad essere preferite agli Scanner.

Bye.

P.S.

E per render felice Emanuele, sennò dice che son troppo breve... ;) ... e qualche Filosofo eventualmente presente... sarebbe ammissibile, in discussione, anche il termine... "numerificare"

P.P.S.

Anche l'HW di immagazzinamento dei dati non dovrebbe influenzare la descrizione dell'azione: un domani vicino, potremmo archiviare i numeri in un cristallo, come nel film "Superman".

Il termine giusto, pertanto, a parer mio, resta: MEMORIZZARE

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cercherò di esser breve per te, amore!

"Ho acquisito l'Immagine (o il testo, il grafico, eccetera) in forma informatica" o "in forma numerica" mmmmmmmmhh, forse, sulla falsariga dei francofoni.

"In digitale" NO: per i fututi archeologi che cercheranno di capirci qualcosa...: che c'entrano le... dita, badando al significato profondo delle parole e non alll'erudizione grammaticale qui sfoggiata?...

Esattamente è:

"Ho trasformato "qualcosa" in forma numerica" (che sia in binario o in numeri decimali poco importa)

Ergo:

"Ho numerizzato" la musica, "Ho numerizzato" le foto. "Signorina!... per favore, numerizzi le lettere pervenute oggi?" sarebbe il modo più esatto di sostituire la terminologia attuale che SI APPOGGIA all'Hardware usato e NON alla funzione eseguita!!!

Gli Scanner, infatti, appartengono all'oggi ma sono "di passaggio". Dopodomani, potremmo numerizzare la realtà grazie a uno scatto fotografico o grazie -addirittura- ad appositi occhiali o con i nostri stessi occhi, con TOTALE sparizione degli antiquatissimi Scanner.

GIA' attualmente sta cambiando la modalità d'acquisizione, in taluni campi qual il mio, grazie alle Fotocamere Numeriche che, in molti casi, iniziano ad essere preferite agli Scanner.

Bye.

P.S.

E per render felice Emanuele, sennò dice che son troppo breve... ;) ... e qualche Filosofo eventualmente presente... sarebbe ammissibile, in discussione, anche il termine... "numerificare"

P.P.S.

Anche l'HW di immagazzinamento dei dati non dovrebbe influenzare la descrizione dell'azione: un domani vicino, potremmo archiviare i numeri in un cristallo, come nel film "Superman".

Il termine giusto, pertanto, a parer mio, resta: MEMORIZZARE

Tutto può essere, figuriamoci: tuttavia non so se esistono le condizioni per la diffusione di "numerizzare" e derivati o affini, per indicare la trasformazione in dimensione digitale di un qualsivoglia documento.

Poi, giusto per spezzare una lancia in favore di "digitale". Se ben ricordo in inglese "digit" viene dal latino "digitum" che significava anche "cifra", parola che in italiano invece è stata presa dall'arabo "sifr" intorno al XIII secolo, e che significava "zero" (anch'esso derivato da "sifr" ma in tempi e luoghi diversi rispetto a "cifra"). Questo ha relegato "dito" al solo significato anatomico.

Consiglio la lettura di un buon dizionario etimologico: ottime per un primo approccio le note etimologiche alla fine di ogni voce nel dizionario enciclopedico di Battaglia (reperibile in ogni biblioteca italiana: è una pietra miliare ed è continuamente aggiornato).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest _jovenal

et è troppo forte.

et, non si sta mica chiedendo di esprimere pareri di ortosemiotica applicata eh: chi se ne importa se lo scanner domani non c'è più, si sta chiedendo come dire in italiano l'operazione che fa lo scanner. Oggi. Lo scanner: come fa? [mo mi risponde Bzzzzzzzzz, quindi ne desume che si debba dire bizizzare].

Davvero, et, con lo scanner che si fa? si scansiona? si scandisce?

A me Scandire non piace perché il senso più significativo che si darebbe sarebbe di una suddivisione, Scandire come si direbbe Sillabare [più o meno come da esempio di eorl sulla segretaria, qui sopra].

Scansire nemmeno, perché mi pare che sia troppo legato ad una terminologia pure quella informatica, della scansione che pure quella suddivide, quando si fa una ricerca sui volumi di memoria [scan del disco e cose simili].

Lo scanner fa una traduzione, nei fatti, pure se lo fa assegnando sillabe numeriche. Quindi ci vuole una parola più fluida, non dico onomatopeicamente, ma almeno per una certa etimologia del senso.

Scansionare, forse. Ma sì, si dice quel che dicono tutti, su.

Scannerizzare è da macellai, quindi windows.

Share this post


Link to post
Share on other sites

et è troppo forte. et, non si sta mica chiedendo di esprimere pareri di ortosemiotica applicata eh: eccetera... Lo scanner fa una traduzione, nei fatti, pure se lo fa assegnando sillabe numeriche. Quindi ci vuole una parola più fluida, non dico onomatopeicamente, ma almeno per una certa etimologia del senso. Scansionare, forse. Scannerizzare è da macellai, quindi windows.

Finalmente uno che intuisce il senso di quanto io NON SO esprimere a fondo, vittima della mia... logorrea cronica intrattabilis (il latino è maccheronico...)

Ognuno concorre con quanto può dare, nel Forum... Io lo faccio, serenamente, SEMPRE serenamente e mi spiace d'esser frainteso o immaginato quel che NOn sono assolutamente: un tipo rigido, incavoloso, chiuso...

La mia, abitualmente, è solo una partecipazione serena.

Se, poi, qui siete SOLTANTO Professori Universitari di Lettere (Antiche e Moderne), di Filologia e di Semantica, eccetera... e NON s'accettano i "Liberi Pensatori"... ditelo e ci faremo da parte... :)

Poi, giusto per spezzare una lancia in favore di "digitale". Se ben ricordo in inglese "digit" viene dal latino "digitum" che significava anche "cifra", parola che in italiano invece è stata presa dall'arabo "sifr" intorno al XIII secolo, e che significava "zero" (anch'esso derivato da "sifr" ma in tempi e luoghi diversi rispetto a "cifra"). Questo ha relegato "dito" al solo significato anatomico.

Quanto a "Digit" e a "Cifra", Geral, davvero E SINCERAMENTE grazie! :)

Sembri il Professor Mirabella... che educa, divertendo...

Molto vera la tua osservazione e la Vita conserva il ricordo di quanto tu ci ricordi nel fatto stesso che la funzione primitiva della "conta" è legata, per l'appunto, alle "dita".

La discussione... continua...

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

"memorizzare" il tuo intervento ET? ci puoi scommettere.

:D

commenti adeguati sono già stati scritti sopra, ed a quelli resta poco da aggiungere...

(ad eccezione di qualche commento su gemme come "in forma informatica");

davvero: una letta ad un buon dizionario e ti passa tutto; non solo avresti potuto scoprire dell'oscuro legame intercorrente tra le dita ed i numeri, svelato da Geral, ma rischi di trovare che la parola "scanner", mutuata dall'inglese, ha a che fare esattamente con la funzione e non con qualche tipo di hardware...

baibai

Share this post


Link to post
Share on other sites

Figurati Et, felice di essere d'aiuto ;)

Comunque ribadisco che nessuno può dire con autorità quale sia la forma "giusta", proprio perché in Italia non c'è un ente che se ne occupi e che sia investito di un'autorità ufficiale e normativa.

Tra le forme proposte trovo "scansionare" decisamente migliore di "scannerizzare", anche perché evita il cacofonico "scannerizzazione" (ho un certo rifiuto per i sostantivi in -izzazione, ma esistono...).

@ eorl: sbaglio o nel forum della Crusca c'erano almeno una mezza dozzina di thread proprio su scannerizzare et similia? Si vede che è davvero una questione sentita...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho fatto uno scanning.

io dico così, come dico anche "ho fatto il defrag".

cerco di non italianizzare nulla, perché non mi piace.

dire "faccio uno scanning" mi sembra la cosa migliore: di un documento o di una foto o dell'iride o dell'impronta digitale.

al massimo mi lancio in una scansione, quindi scansionare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this