Sign in to follow this  
ClaZ

Primi esperimenti di Carputer sull'Audi del ClaZ

Recommended Posts

Non importa il risultato estetico, tanto il connettore sarà ricoperto da una copertura in vetroresina ad hoc, integrata e verniciata con la copertura originale del display. Ovviamente la melina si illuminerà e sarà sempre visibile..

Ecco il risultato fiinale del lavoro. Non male eh ??

Posted Image

Posted Image

Posted Image

Posted Image

Ecco cosa intendevo per intercambiabilità e operabilità.

E' ovvio che in commercio non troveremo mai niente di simile... troppo lavoro...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non importa il risultato estetico, tanto il connettore sarà ricoperto da una copertura in vetroresina ad hoc, integrata e verniciata con la copertura originale del display. Ovviamente la melina si illuminerà e sarà sempre visibile..

Ecco il risultato fiinale del lavoro. Non male eh ??

Ecco cosa intendevo per intercambiabilità e operabilità.

E' ovvio che in commercio non troveremo mai niente di simile... troppo lavoro...

Tra non molto lo vedremo montato, quindi ;)

Mi chiedo, se la meletta è visibile da fuori allora penso che il monitor sia sostenuto solo nella parte inferiore. Se è così torno ad essere preoccupato per scossoni e buche anche per il monitor

Share this post


Link to post
Share on other sites

La mela si vedrà da fuori..

Come già detto, all'interno del monitor sarà presente una calamita.

E' di quelle che compongono il motore lineare delle testine di un disco fisso e ha una potenza bestiale...

Sul supporto sulla vettura è presente un'altro magnete antagonista che aumenta la tenuta.

Quindi tra appoggio inferiore, connettore e magneti... voglio proprio vederlo muoversi... :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

La mela si vedrà da fuori..

Come già detto, all'interno del monitor sarà presente una calamita.

E' di quelle che compongono il motore lineare delle testine di un disco fisso e ha una potenza bestiale...

Sul supporto sulla vettura è presente un'altro magnete antagonista che aumenta la tenuta.

Quindi tra appoggio inferiore, connettore e magneti... voglio proprio vederlo muoversi... :)

Vabbene và mi fido :D

Invece per il disco rigido non hai preso provvedimenti a dutela di buche e scossoni se non ricordo male… Ma perdonami se insisto, io mi preoccuperei.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per ora ho un computer non ancora montato, con la scheda logica guasta e che uso proprio perchè è da distruggere.... quando sarà il momento vedrò... comunque considera che il disco resiste a accellerazioni di svariati "G" quando è fermo e a 1 G quando è in moto...

Inoltre è già montato su supporti in gomma che lo isolano dal telaio e, ancora, il computer stesso sarà montato nel cassetto portaoggetti della vettura (quello davanti al passeggero) e quindi realizzare un controtelaio ammortizzato non mi costa niente... vedremo.

Nel caso di altri dischi (magari da 3,5") posti altrove nella vettura, non ci ho ancora pensato.

Ho a disposizione tutto il vano presente sotto i piedi del passeggero. In pratica posso ritagliare 45 x 25 cm di moquette sotto il tappetino e creare uno spazio indipendente, insonorizzato e ventilato.

Magari su quelli posso studiare qualcosa.. Tuttavia, considera che il computer sarà connesso via WiFi con l'ufficio e quindi fare il backup dei dati non è certo un problema... se invece ti riferisci ai 210 Gb di musica che ho (tutti Mp3 di miei CD originali... sono leggermente un maniaco su queste cose) o gli altri 150Gb di video allora posso anche essere daccordo... tuttavia sono anche loro backuppati sul mio server... :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bene.. ora si pone il problema di creare il pulsante di accensione del computer.

Deve essere accessibile, comodo, pratico e deve integrarsi con la vettura.

Deve, inoltre, essere retroilluminato per vederlo di notte. Deve essere riconoscibile come "oggetto Apple" ma non deve essere invasivo..

'nsomma.. un casino...

Si comincia con una foto del "tappo" da utilizzare per il pulsante di accensione che si integra nelle predisposizioni dell'Audi.

Posted Image

Posted Image

E poi con una carrellata di foto di pulsanti di accensione su cui ho cogitato a lungo...

Ecco la foto del tasto di accensione di un Pismo

Posted Image

Quello del Titanium

Posted Image

quello dell'iBook

Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites

quello di un G4 Quicksilver

Posted Image

Quelli di un PB12" e quello di un PB15"

Posted Image

quello di un iMac G4 lcd

Posted Image

e quello di un iMac DV...

Posted Image

Alla fine ho optato per quello del Pismo per via del fatto che ha un colore molto simile e è semitrasparente, ottimo quindi per la retroilluminazione..

Oltretutto ha un piccolo meccanismo di movimento che può tornare molto utile in fase di lavorazione, ovvero quella serpentina plastica che si intravede nella foto sotto, relativa al pulsante estratto dalla sede.

Posted Image

Successivamente ci saranno le fasi della realizzazione del pulsante di accensione, della sua integrazione e della sua retroilluminazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eh, lo so, lo so che prima o poi mi lascerà per altri lidi.. ma i suoi 8 anni li porta benissimo nonostante i suoi 262.000 km... e poi non è un problema il dove mettere le cose, il vero gioco è farle...

Io appartengo ancora a quel tipo di persone che le cose se le deve fare a manina.. comprarle già fatte (ammesso di trovarle come le si vuole) oltre a sprecare montagne di soldi, non mi da soddisfazione alcuna.. si, certo la compri, te la godi per un pò di tempo, ma poi ?? non è "tua" almeno per come lo intendo io.

La vera soddisfazione è fare un qualcosa che hai fatto tu stesso. La fai esattamente come la vuoi.

Impari a mettere in pratica le tue idee, impari tecniche di manualità che non ti saresti mai immaginato. Chi lo avrebbe mai detto che mi sarei messo a fare il falegname come Geppetto ??

O che mi sarei studiato le tecniche di lavorazione della vetroresina come un costruttore di surf ??

O che, a saperlo fare bene, con il carbonio fai delle cose incredibili ??

Più passa il tempo più mi rendo conto di essere anacronistico... in giro non trovi più niente per chi ha voglia di fare lo sperimentatore elettronico.. tutto è preconfezionato, già pronto, al prezzo delle patate... ma non è come lo vorresti tu. E' leggermente diverso.. quel leggermente che a me fa salire la carogna e mi fa passare le sere a smadonnare... ma dopo .. vuoi mettere ??? non c'è paragone.

Ho visto montagne di gente che ha installato il computer in auto.

Montagne di gente che ha preso le cose, le ha montate su un tavolo come capitava, basta che funzionava, ha avvolto i fili in vari sacchetti della spesa e ha scaraventato tutto in auto... e si chiamano installazioni queste ?? certi obbrobri inverecondi. E ci hanno pure fatto il sito....

Poche, anzi, pochissime cose meritano davvero di essere chiamate installazioni, anzi "installazioni".

Tutto li.

Quando arriverà la nuova vettura (e sarà un'altra Audi, ci puoi scommettere) sarà un'altra sfida. Magari con giocattoli nuovi e più interessanti, ma sempre realizzati a mano.

E' anche questo un modo di crearsi un mestiere, non trovi ?? :)

Ho anche degli amici che, viste un pò di foto sui lavori fatti sulla vettura, hanno preso il coraggio a 4 mani e si sono cominciati pure loro il loro impianto. Quando hanno qualche difficoltà, si fermano, si documentano, mi chiedono e, a loro volta, mi informano sulle soluzioni trovate o inventate... questa si chiama informazione collettiva.. :) :)

Questo è uno dei più begli aspetti del mio lavoro e della mia passione.

Riguardo al bollo, no, nessun problema. Da quando il bollo auto è stato modificato con il metodo attualmente in uso, ovvero considerando il calcolo sui KW di potenza, integra al suo interno il bollo patente e anche il bollo autoradio. E' così già da diversi anni.

Grazie Paola per i complimenti :D fanno sempre piacere :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io appartengo ancora a quel tipo di persone che le cose se le deve fare a manina.. comprarle già fatte (ammesso di trovarle come le si vuole) oltre a sprecare montagne di soldi, non mi da soddisfazione alcuna.. si, certo la compri, te la godi per un pò di tempo, ma poi ?? non è "tua" almeno per come lo intendo io.

La vera soddisfazione è fare un qualcosa che hai fatto tu stesso. La fai esattamente come la vuoi.

Impari a mettere in pratica le tue idee, impari tecniche di manualità che non ti saresti mai immaginato. Chi lo avrebbe mai detto che mi sarei messo a fare il falegname come Geppetto ??

Anche io sono di queste idee, ma non è vero che risparmi... io parlo più di elettronica che altro (dici che trovi tutto pronto e basta? it.farnell.com per componenti): compri 20 pezzi anziché uno e il prezzo si riduce di 4/5 (a volte)!

Comunque complimenti anche da parte mia, sono incuriosito dalla questione del carbonio ma magari se ne parla a parte (iscriviti ad iChat magari).

Per il preampli per microfono, usa questo: http://sound.westhost.com/project13.htm, oppure se ne trovano anche a tensione superiore (chiedi in quel forum, penso ti possano aiutare, se sai l'inglese).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this