SPECIALE PANTHER


hocico
 Share

Recommended Posts

  • Replies 4.3k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Non è uscita la versione 10.3.3, se non per gli sviluppatori.

Sicuramente in rete si trova, ma é altamente sconsigliabile l'installazione, sopratutto perché la build precedente all'ultima uscita, creava grossi problemi agli iMac 20"

Link to comment
Share on other sites

<FONT COLOR="0000ff">Infatti a novembre ho comprato un iMac G4.

Il mio mac ha come sistema operativo un Mac X 10.2.7

</FONT><FONT COLOR="000000">Che mi risulti la 10.2.7 era una versione ad hoc per i G5...

comunque ti consiglierei anch'io di fare un backup dei dati e poi una bella inizializzazione, installazione di Panther e poi aggiornamento da 10.3.0 a 10.3.2

PS: se anche nel frattempo fosse uscita la 10.3.3 io aspetteri un po' prima di aggiornare: negli ultimi tempi sono usciti alcuni aggiornamenti che piantavano più di un casino...</FONT>

Link to comment
Share on other sites

Bill, da come parli, mi viene spontanea una domanda: ma tu hai mai provato a installare (e, soprattutto, usare) davvero Panther su una macchina un po' datata? Se non l'hai fatto personalmente, allora evita di fare commenti su ciò che non conosci... Se invece l'hai provato, forse hai fatto qualche errore in fase di installazione che ti ha rallentato il Mac, è l'unica spiegazione che mi viene in mente...

... Ovviamente io (e, immagino, anche Daniele) non parliamo di applicare complessi filtri di Photoshop o di utilizzare giochi di ultimissima generazione, ma in tutte le operazioni del finder (inclusa la masterizzazione di cd e dvd, parlo per esperienza personale) e con tutti i normali applicativi "da ufficio", ti assicuro che Panther tira che è un piacere anche su macchine un po' vecchiotte. Io sul G3 350 Mhz con 256 mb di ram mi sono spinto anche più in là e sono riuscito pure a rippare da dvd a divx (legalmente, il dvd è mio) e addirittura a usare Virtual PC con Windows 98. Certo, VPC non andava come un Pentium 4 e per fare la conversione VOB/DivX il Mac ci ha messo il suo tempo (senza comunque impedirmi di fare altro nel frattempo), ma è stato comunque tutto accettabilissimo. E soprattutto, è molto più performante rispetto a Jaguar (per non parlare del 10.1), tutto il contrario di quanto succede con i sistemi operativi Microsot dove ogni nuova versione è più pesante (=lenta) di almeno il 10 per cento rispetto alla precedente.

Per favore, parlare male di Apple con cognizione di causa ci può stare ma parlarne male tanto per il gusto è ridicolo... MacOS X è un sistema che diventa più efficace e più veloce a ogni nuova release e questo è un fatto incontestabile, il che naturalmente non significa che sia perfetto, ma solo che diventa sempre meglio. Certo, su un iMac di prima generazione o un vecchio G3 MacOS 9 sarà di certo più veloce, ma i vantaggi di X giustificano ampiamente il lievissimo degrado di prestazioni.

Link to comment
Share on other sites

Luca si vede proprio che non mi conosci ;) A me viene seriamente il dubbio che voi non abbiata mai installato Panther su computer diversi dall'ultimo biprocessore G4 o su un G5.

Ho installato Panther sui seguenti computer "datati"

- PowerBook Lombard (640Mb di RAM, e HD nuovo da 40Gb)

- iMac G3 233Mhz bondie (192Mb di RAM ed HD "nuovo" da 10gb a 7200 rpm)

- iBook G3 366Mhz conchiglione (256mb di RAM)

se per te un computer dev'essere produttivo è un suicidio mettere quel sistema su questi computer.

Ma ti dico di più.

Panther è un sistema relativamente veloce a patto che gli metti la giusta quantità di RAM, ma sul mio iBook G4 933 e 256Mb di RAM è un piombo.

Chi dice il contrario NON HA MAI PROVATO UN COMPUTER VELOCE OPPURE E' IN MALAFEDE

<FONT COLOR="ff0000">Se invece l'hai provato, forse hai fatto qualche errore in fase di installazione che ti ha rallentato il Mac, è l'unica spiegazione che mi viene in mente</FONT>

Te l'ho detto qual'è l'unica spiegazione che viene in mente a me

<FONT COLOR="ff0000">Io sul G3 350 Mhz con 256 mb di ram mi sono spinto anche più in là e sono riuscito pure a rippare da dvd a divx</FONT>

E mi dici quanto tempo c'hai messo? M'interessa seriamente. Perché il mio dual 1.25Ghz cob 768Mb di RAM (e bla bla bla) ci mette una vita in confronto al clonazzo assemblato (bene) di mio fratello PIV da 3Ghz.

Te ti dico di più, ci sono rimasto di [email protected] quando cercando l'ennesima volta di convincerlo a passare a mac usai proprio l'arma del doppio processore. Lui con quel clonazzo, in quell'operazione, me l'ha messo in quel posto a me ed al mio G4 da duemila euro.

Ora aggiungo, caso mai venisse in mente a qualcuno d'installarlo sul Lombard (ah, il mio aveva i miei canonici 640Mb di RAM)

- l'installazione mi è fallita 5 volte prima di essere completata con successo.

- il DVD non può essere sfruttato dal DVD-Player di Apple perché NON supportato. Lo leggi lo stesso con VLC (ad esempio) ma la qualità (in terminii di frame al secodno) fa cacare ed è inguardabile.

- naturalmente non sfrutti QE e quindi l'interfaccia è veramente tanto gommosa.

<FONT COLOR="ff0000">Per favore, parlare male di Apple con cognizione di causa ci può stare ma parlarne male tanto per il gusto è ridicolo...</FONT>

Quindi mi pare che prima di lanciarti in crociate difensive per Apple, o prova qualcosa di realmente veloce e funzionante, o informati bene, specialmente quando fai affermazioni del tipo ma i vantaggi di X giustificano ampiamente il lievissimo degrado di prestazioni. visto che al contrario di quanto si potrebbe credere, la parola lievissimo non ha lo stesso significato per tutti.

Aggiungo che se Apple fosse onesta, scriverebbe a lettere MOOOLTO grandi che per funzionare seriamente ha bisogno di 512Mb di RAM e processore G4 non inferiore a 400Mhz.

Riaggiungo ... facciamo un sondaggio di quanta ram ha installato il mac user home, il pc user home e vediamo chi ne ha di più solo per fare un ritocco ad una foto digitale?

Link to comment
Share on other sites

D'altra parte una cosa è fare un ragionamento come quello fatto da Mauro Merelli, che dice che deve comunque impratichirsi con quel System, ed allora anche perdere l'operatività effettiva di una macchina non conta, visto che il suo scopo è imparare un nuovo OS.

Ma quello fatto da Daniele (cui ho risposto scherzosamente, spero che lui ll'abbia presa così la mia risposta) è ben diverso. Lui afferma di aver installato OS X Panther su iMac prima serie in ambito aziendale. Qui credo che l'efficienza e la velocità ancora conti.

Link to comment
Share on other sites

una volta che hai partizionato, nulla ti impedisce di lasciare le cartelle di sistema "musica", "filmati" ecc ecc desolatamente vuote (come ho fatto io). ti crei delle cartelle tue nella seconda partizione e lì ci metti tutti i tuoi files Posted Image

Link to comment
Share on other sites

Comunque con Gestione NetInfo puoi decidere dove vuoi mettere la home di un utente particolare.

Attenzione e' un programma per esperti perche' potresti fare anche dei danni.

Oppure puoi fare dei link simbolici se ti interessa avere solo alcune cartelle (della tua home) in un altro disco o partizione.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share