Sign in to follow this  
ritaventuri

Laptop in aereo ... tutti nella stiva!

Recommended Posts

L'ultima volta che sono andato a Palermo mi hanno forzato la valigia (era una di quelle serrature da quattro soldi e non c'era niente dentro ma lo stesso). Credo che il lavoretto sia stato fatto a Linate: l'addetto Alitalia di Palermo ha fatto lo gnorri. Ci sono quelli che ti avvolgono il bagaglio nel cellofane. Il prezzo e' un furto ma credo lo metta un po' piu' al sicuro. Non so pero' se e' compatibile con le nuove regole ...

M

Share this post


Link to post
Share on other sites

Be', comunque se la disposizione venisse estesa per me potrebbe anche essere un bene. Costringerebbe le compagnie aeree a portarsi su uno standard di qualità decente, invece dello schifo immondo che c'è adesso. Una compagnia come la British Airways perde sul 5% delle valigie, una cosa mai vista in nessun altro settore. Se iniziano a perdere i portatili della gente che viaggia in business class, sono falli acidi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io penso( ma non sono pratico e può darsi mi sbagli) che i controlli fatti sui bagagli da stiva siano più "pesanti", poi l'ho detto, magari come è stato scritto i raggi x non provocherebbero nessun danno, ma io non mi fido a lasciare un oggetto prezioso e fragile in mano a certe persone... spero che le regole cambieranno o che almeno per certe cose si possa chiudere un occhio.

Ma poi mi spiegate una cosa? mi dite che differenza c'è tra un portatile sulla stiva controllato ai raggi x e uno nel bagaglio a mano controllato allo stesso modo? Se una bomba esplodesse nel vano bagagli farebbe meno danni?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma poi mi spiegate una cosa? mi dite che differenza c'è tra un portatile sulla stiva controllato ai raggi x e uno nel bagaglio a mano controllato allo stesso modo? Se una bomba esplodesse nel vano bagagli farebbe meno danni?

guarda che il problema mica è che vengano stivate bombe mascherate da computer...la precauzione è evitare che proprio da un computer si potrebbe far azionare il detonatore di una bomba nascosta in qualche altro modo (vedi liquidi). se il computer è stivato non ci può essere questo rischio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sisi, l'avevo capito che la paura non era che si potessero mascherare bombe con laptop però mi chiedevo... ma questi pensano che se ci fosse una bomba, mettiamo nella stiva, quelli sapendo che il laptop o qualsiasi altro congegno elettronico debba essere messo trai bagagli rinuncerebbero?

Io penso che sia solo questione di tempo perchè decidano di farci portare tutti i bagagli nella zona passeggeri perchè sarà più sicuro... si perchè quì cambiano idea ogni mese. Un mese i terroristi mettono le bombe nei bagagli da stiva con timer, un mese se le mettono nel fondo schiena... Poi dicono che stiamo vincendo il terrorismo mentre a me pare che questi ci fanno fare esattamente quello che vogliono

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì, che poi ti faccio anche io con due giorni di studio un congegno che lavora sui 2 GHz circa e ti attiva qualcosa... poi lo piazzi dentro ad un accendino tipo zippo che è di metallo e sei a posto. Che poi è una boiata comunque... sarà mica difficile fare un dispositivo che, da terra a 6k metri sotto, ti attiva un contatore che fa esplodere la bomba dopo 5 minuti, sull'obiettivo. O anche mettere nei bagagli un ricevitore che usa la trigonometria per attivarsi quando è sull'obiettivo. O un accelerometro che scatta quando l'aereo decolla e, visto che il tempo di volo è abbastanza preciso, alla fin fine scoppia più o meno sopra il bersaglio. O chissà quante altre cose che vi posso dire pensandoci più di 30 secondi (questo post l'ho scritto al volo, mica mi ero studiato i metodi).

Che la gente si metta in testa che sono solo stupidate, quasi nessuno dei controlli che fanno è utile. Però abitua la gente ad essere sott'occhio e questo piace a chi lo escogita. Piace MOLTO.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In due giorni dovevi fare quell'amplificatore, ma fra il dire e il fare... ;)

Il dispositivo controllato da terra (va bene anche un telefonino, alcuni aerei hanno la cella interna, no?) lo vedono coi raggi X, se lo schermi non gli arriva più neanche il tuo segnale. "La trigonometria" è più o meno lo stesso discorso, però ancora più cazzata. L'accelerometro scatta quando l'omino dell'aeroporto butta la tua valigia sul furgoncino, così l'aereo scoppia sull'Atlantico. Etc. etc.

Inoltre non è mica detto che ci si debba preoccupare solo del supergenio del male in grado di realizzare i congegni più sofisticati; anzi! Come si è visto più volte, qualsiasi gruppeto di giovani musulmani insospettabili può da un giorno all'altro farsi venire lo sghiribizzo di fare un attentato, e le misure di sicurezza possono fermarli o farli desistere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un dispositivo come quello non è grande quanto una scatola da scarpe, è grande quanto un accendino. Se lo vedono che fanno? "vietato portare accendini"? o forchette? farlo passare secondo me è il minimo.

Se tu fossi una valigia non capiresti quando sei lanciato o quando decolli? avanti... la durata è ben diversa e anche l'intensità.

Comunque il concetto è lo stesso: tutte queste misure servono a poco o nulla, mandi due ninja, si sdoppiano un paio di volte e hai il controllo. Servirà una bomba?

Share this post


Link to post
Share on other sites

la precauzione è evitare che proprio da un computer si potrebbe far azionare il detonatore di una bomba nascosta in qualche altro modo (vedi liquidi). se il computer è stivato non ci può essere questo rischio.

Nel caso attuale in Inghilterra, il problema era l'uso di un qualisasi dispositivo elettronico che avesse una batteria per usarlo come detonatore

guarda che il problema mica è che vengano stivate bombe mascherate da computer...

Invece il problema è esattamente quello.

Quando vai al controllo bagagli, il computer deve essere messo fuori dalla borsa e talvolta chiedono di accenderlo se sembra contraffatto.

Ad un amico amanteMac la società per cui lavora gli ha dato un tablet PC che crea più problemi che altro. Al momento del controllo bagagli il computer non sembrava 'normale' e gli hanno chiesto di accenderlo.

Dopo due minuti di attesa tutto quello che ha dato è stato uno schermo blu.

Controllore: "Allora me lo accende?"

Amico: "Questo è tutto quello che posso fare!"

:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando vai al controllo bagagli, il computer deve essere messo fuori dalla borsa e talvolta chiedono di accenderlo se sembra contraffatto.

Questo non è vero in assoluto, dipende molto da chi esegue i controlli.

Io per lavoro viaggio in aereo abbastanza spesso, e sempre con il notebook, e negli ultimi tempi:

1) A Fiumicino me lo hanno fatto lasciare nella borsa insieme ad altri 30 congegni elettronici (e chissà che ci capiscono ai raggi X)

2) A Linate me lo hanno fatto addirittura accendere! (e se avevo la batteria scarica?)

3) A Zurigo me lo hanno fatto tirar fuori dalla borsa ma non accendere

Insomma.. secondo me fanno un po come gli pare. L'importante ormai sembra essere solo il fatto che non "suoni" quando passi sotto al metal detector. Io per sicurezza mi tolgo pure cinta e orologio e vado liscio.

Al JFK di New York mi avevano pure fatto la radiografia al piede una volta.. sullo schermo si vedeva la scarpa e le ossa del mio piede... Me ne volevo far dare una stampa per portarla al mio ortopedico... risparmiavo tempo! :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this