Sign in to follow this  
ritaventuri

Laptop in aereo ... tutti nella stiva!

Recommended Posts

se per quello....

a monaco quelli davanti a noi avevano gli scarponi da montagna (suola e passanti dei lacci di metallo) e gli hanno fatto togliere le scarpe.

io sono rimasta sotto il metal detector quasi 5 minuti perché addosso avevo delle componenti di metallo che non riuscivano ad individuare.

erano i ferretti del mio reggiseno.

al contrario, ad arrecife / lanzarote, non hanno battuto ciglio PER NULLA. talmente leggeri che ho dimenticato la mia maglia di cotone al check in e non hanno battuto ciglio: per quello che ne sapevano poteva esserci nascosta una bomba a timer....

questo a luglio (prima dei casini).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questo non è vero in assoluto, dipende molto da chi esegue i controlli.

Io per lavoro viaggio in aereo abbastanza spesso, e sempre con il notebook, e negli ultimi tempi:

1) A Fiumicino me lo hanno fatto lasciare nella borsa insieme ad altri 30 congegni elettronici (e chissà che ci capiscono ai raggi X)

2) A Linate me lo hanno fatto addirittura accendere! (e se avevo la batteria scarica?)

3) A Zurigo me lo hanno fatto tirar fuori dalla borsa ma non accendere

Insomma.. secondo me fanno un po come gli pare. L'importante ormai sembra essere solo il fatto che non "suoni" quando passi sotto al metal detector. Io per sicurezza mi tolgo pure cinta e orologio e vado liscio.

Al JFK di New York mi avevano pure fatto la radiografia al piede una volta.. sullo schermo si vedeva la scarpa e le ossa del mio piede... Me ne volevo far dare una stampa per portarla al mio ortopedico... risparmiavo tempo! :P

Negli States macchine fotografiche e portatili devono tassativamente essere tolte dal bagaglio a mano e passate nel metal detector a parte.

Anche le scarpe devono essere tolte e passare nel metal detector.

Ovviamente in altri stati l'applicazione delle regole puo' essere piu' blanda...

In Spagna, l'anno scorso, per errore mi ero imbarcato dimenticando di togliere il coltellino svizzero dalla borsa del portatile e di metterlo in valigia. Era in mezzo tra cavi, alimentatore e mouse esterno. Nessuno se ne e' accorto. Quando sono arrivato a destinazione e ho preso l'alimentatore a momenti mi pigliava un infarto... ma se fossi stato un terrorista ero a bordo con un'arma....

Comunque il mio Mbp nella stiva non ce lo farei mai viaggiare.

ciaoooo

Share this post


Link to post
Share on other sites

il 18 sono tornato da una sett passata a ny... sono partito il 10: il giorno in cui hanno sventato gli attentati a londra... quando siamo arrivati al JFK hanno preso impronte digitali di indice sinistro e destro e foto a tutti i cittadini non americani ( e la solita prassi, passaporto ecc)... non vi dico che macello! circa 5min per persona... al ritorno, ai controlli al JFK è stato obbligatorio togliersi scarpe e ovviamente non portarsi appresso qualsiasi genere di liquido... per dispositivi elettronici, nessun problema! il mio ipod era dentro lo zaino e, passato ai raggi x, nessun problema... per i laptop, idem! come avete detto, bisogna semplicemente toglierli da borse e/o zaini e farli passare singolarmente ai raggi x... alcune volte, succede che li facciano accendere come per le macchine fotografiche dove controllano obiettivo e lenti! dalla mia piccola esperienza, controlli severi (come accendere il computer ecc) vengono eseguiti a campione... e soprattutto a discrezione del poliziotto o chi per esso!

poi se viaggi in famigliola, è ancora più difficile! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie a tutti per le testimonianze. mi pare di capire che ne possiamo trarre una sola cosa sicura: che tutto è sempre e nulla è mai. Sono in partenza in 24 ore e non sono ancora riuscita ad avere uno straccio di informazione da nessuna compagnia aerea. a parte che comunque i controlli li fanno gli addetti allo scalo, quindi non so quanto veramente dipende dalle compagnie. In ogni caso sono ica...issima perchè mettendomi anche di buzzo buono nessuna compagnia ha un numero di telefono a cui posso chiedere infrmazioni precise in merito.

Mi è stato detto dall'Aitalia che comunque tutti i raggi X sono stati ritarati dopo gli ultimi episodi e quelli per i bagagli in stiva sono sempre stati comunque più forti di quelli per i bagagli a mano. Dell'informazione me ne faccio poco o nulla. Magari non succede nulla dopo il primo viaggio in stiva, ma dai uno, dai due, dai tre, al portatile non credo faccia molto bene viaggiare là sotto.

Non mi rimane che incrociare le dita e pensare intensamente a Madre Teresa per dotarmi di tutta la pazienza possibile. Quando arrivo vi farò sapere come è andata e se ho avuto informazioni degne di tale nome.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ultime fresche (e frescate) dall`aeroporto. Sono a Parigi in attesa del mio volo. Ho appena passato il check "antiterrorismo". Mai visto un addetto piu`scazzato di questo. Avrei potuto avere una molotov e non l`avrebbe vista. Il mio laptop e`qui con me al sicuro e volera`comodo comodo in cabina. Gli unici ad essere letteralmente spogliati nudi sono i passeggeri dei voli di compagnie americane e British. Ecco un altro ottimo motivo per non volare Delta, Continental etc. La cosa piu`difficile e`scrivere su questa transalpina tastiera con la q al posto della a e gli accenti che non so dove sono. Stavolta e`andata bene, ma la prossima? Dobbiamo prepararci ad una rettoscopia?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this