Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Massimo>

In due parole.

Oggi Apple ricava i maggiori guadagni dall'HW.

per via della sua quota.

Se facessero MacOS per intel, e anche "solo" il 30% di chi ha un PC lo usasse, non avrebbero piu' bisogno degli introiti hw.

Quello che ha scritto Chest, non me ne voglia, era gia' stato discusso in vecchi thread.

Allora dissi (e mi sembra che Chest sia d'accordo) che non ci credevo al passaggio a x86 perche' sarebbe significato la morte istantanea di tutto il software MS per Mac.

Al punto in cui siamo oggi non so quanto senso abbia questa discussione.

Sulla filantropia del Signore del Male, non chiedetemi commenti vi prego.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Diego> non credo che il maggiore guadagno di apple nell'hw provenga dalla quota. Semmai il vantaggio competitivo di apple e' nel binomio inscindibile hw+sw che rende molto ma molto piu' semplice e piacevole la vita al cliente e che proprio per questo e' disposto a pagare di piu'.

Rimane poi il fatto che se apple si mettesse a vendere un SO in competizione con win, dovrebbe anche scriversi tutti gli applicativi fondamentali (suite di office e internet) per permetterne un uso reale.

Link to comment
Share on other sites

Secondo me invece la cosa e' un attimo piu' complicata. Apple attualmente non puo' prescindere dal binomio sw/hw. D'altronde credo che accordi taciti con MS prevedano una sorta di 'apparente non belligeranza' o meglio 'collaborazione'. Per questo Apple non montera' x86 e non fara' MacOSX per x86. Pero'.. c'e' un grosso pero'. Darwin/BSD esiste gia' per x86, ed e' Apple stessa a curarne lo sviluppo. Ora, mi chiedo, secondo voi perche' Apple dovrebbe spendere soldi e risorse umane per portare il 'core' di osx su x86? Per sport? Non credo. Per fare felici i 3 gatti che stanno usando Darwin su intel? Nemmeno. Penso che la strategia sia nello stesso tempo sottile ma avvincente: Apple non puo' fare osx su x86? Bene, lo facciano altri! Sono convinto che la prospettiva per Apple sia quella di ampliare ulteriormente le liberta' della sua licenza opensource. Come e' stato in passato. Questo ovviamente a tempo debito, quando e se si sara' sviluppato intorno a osx un interesse tale da giustificarne la diffusione fuori dalla piattaforma ppc. I frameworks e i tools che mancano a Darwin per 'essere' osx sono a livello teorico integrabili anche in un secondo tempo: prima o poi credo che qualcuno scrivera' un 'openfinder', un 'openAqua' windowserver, un 'openQuartz' che magari supporta tante schede grafiche diverse da ati/nvidia... ecc ecc. Se questo sara' vero allora Apple avra' le mani libere dagli accordi con chicchessia, e potrebbe incoraggiare se non 'guidare dall'alto' la diffusione del suo os verso lidi impensabili come x86, sparc, mips.... Qualcuno potrebbe certamente obbiettare che in questo caso Apple smetterebbe di vendere hardware.. Non credo, macOSX rimarrebbe un os per macchine ppc, ottimizzato per ppc, 'garantito' su ppc, venduto in bundle con i ppc, sviluppato e usato soprattutto su ppc, rinnovato e studiato per ppc. E sarebbe comunque Apple a determinarne gli sviluppi, le scelte, i percorsi, gli ambiti di utilizzo. Da un punto di vista commerciale la scelta di sistemi osx basati su x86 sarebbe quindi una scelta qualitativamente inferiore ma possibile: la conseguenza sarebbe una maggiore diffusione di osx e una intrinseca maggiore potenzialita' di Apple di penetrare mercati mai raggiunti prima. In barba al complotto.

Ho bestemmiato? Posted Image

Link to comment
Share on other sites

Caterina, quello che fa Bill Gates al di fuori del suo lavoro non ha importanza. Anch'io potrei fare volontariato e dare agli altri tutto quello che posso. Ma cio' non cambierebbe il giudizio che le persone danno del mio lavoro. Anche Toto' Riina secondo me avrebbe potuto avere la sensibilita' di finanziare il recupero di opere artistiche in decadimento, ma non per questo il giudizio su di lui sarebbe potuto essere piu' indulgente.

Bill Gates e' un monopolista. E come tale i suoi successi non sono da ascrivere alla sua bravura, ma all'assenza di concorrenti. E questa assenza non e' da ascrivere alla superiorita' dei suoi prodotti, ma alla mafiosita' con la quale e' riuscito a imporli nei canali giusti prima di altri. Questo significa che Bill Gates non ha fatto del 'bene' alla comunita' informatica mondiale, bensi' la ha sfruttata per fare soldi senza curarsi di tutti gli aspetti umani che possono gravitare intorno a questo mondo. Ne ha limitato, di fatto, lo sviluppo. Ora, se questa cosa non puo' essere reato nel 'regno del denaro', beh lo puo' essere al di fuori di esso. Magari in ognuno di noi. Magari rifiutando di credere alle fanfare propagandistiche e alle banalita' diffuse dai loro uffici stampa, magari rinunciando al supplizio di usare il loro 'software'. L'indifferenza e' un arma distruttiva, piu' di ogni crociata.

Link to comment
Share on other sites

diego, che vuoi dire con "c'e' chi pensa ad un azione strategica in vista di future vicissitudini giuridiche"? nel senso che stanno per aprire un contenzioso, o che voglionop evitare di essere accusati di possedere anche la apple?

Link to comment
Share on other sites

Hany ti do ragione ma solo in parte: innanzitutto perché Bill e Riina non sono assolutamente paragonabili, in secondo luogo perché l'impressione che in altri campi sia una bravissima persona (lo dimostrano le rimostranze nei confronti dell'abolizione della tassa di successione), terzo perché la comunità informatica mondiale è assolutamente meno importante della cura agli indigenti e al patrimonio artistico-culturale: non ho dati in proposito, ma se saltasse fuori che l'odiatissimo Bill Gates ha massacrato l'industria informatica mondiale per poter fare della beneficenza, sarebbe da considerare un eroe, non un dittatorello; a proposito vuole davvero candidarsi? lo ha detto pubblicamente? sarei la prima a tirarli una torta in faccia!!

Comunque la notizia dovrebbe rallegrarvi, in USA la legge sul conflitto d'interessi è chiara: per essere eleggibile vendi tutto quello che hai e lo affidi ad un trust che lo reinveste dove li pare: sarebbe la fine di un'epoca (informatica).

Comunque non capisco questa moda: perché i miliardari pretendono di doverci anche governare (oltre che sfruttare)? e soprattutto perché la gente li vota? non vale più il detto "dietro ogni grande fortuna..." Stamo tornando al medioevo feudale? I presidenti miliardari di solito si ritrovano nelle dittature, le moderne democrazie hanno sempre avuto presidenti, magari di nobili oriigini, ma mai mega-miliardari.

Link to comment
Share on other sites

Scusate a tutti ma io con hotline con carracho e con pitbull mi sconnetto durante il download veramente TROPPO spesso ogni due minuti a volte ogni dieci minuti a volte immediatamente avviato, con OSX mi manca il plugin per vedere il sito, sicchè nn posso cambiare la password della posta, scarico a 11/15k fino alle dieci e trenta poi passo anche agli ottanta sempre però con il problema detto prima, col web è un'altra cosa d'accordo ma penso che cerchino di pescare troppi pesci per un peschereccio che è ancora 'na bagnarola! Per non dire che di gestire un server qualunque ora che sto sempre connesso me lo scordo.PS la cosa che mi ha fatto inca##are di più: dopo aver installato il loro explora5 altavista si switcha non si sa come sul sito italiano che io detesto e voglio quello inglese, lingua che m'han fatto studiare per qualche motivo credo! Sto in centro a Milano e mi han cablato ieri dopo 7 mesi.

Link to comment
Share on other sites

piu' probabilmente vogliono interrompere lo sviluppo di Office vX, visto che corre il rischio di fregargli quote di Os... ci perderebbero, ma ci guadagnerebbero in assoluto perche` se apple chiudesse loro vendono piu' licenze per Office XP e WinXP...

oppure vogliono investire in linux, e stanno raschiando i capitali dalle zone morte... =)

Link to comment
Share on other sites

caterina. se bill gates ha massacrato l'informatica mondiale, di certo non ha fatto del bene al patrimonio artistico-culturale... pensa solo alla difficolta' maggiore nel condividere le informazioni...

e poi: perche' ti accapigli tanto sulla tassa di successione? nessuno credo lo obblighi a lasciare i soldi ai figli, no? se proprio e' cosi' filantropo, li dia in beneficenza. e comunque e' una sua personalissima scelta, non vedo in cosa lo renda piu' nobile...a proposito, hai qualche dato sulla disproporzione fra cio' che fa per il bene del genere umano e il danno che le arreca?

un paio di conti: ok, pago' il codice hammer 30 milioni($), e magari ne investira' altri 1.3 miliardi($) per salvare ste benedette foto (lo meriteranno poi tutte? mah!), a parte che e' una cifra assurda, a meno di non salvarle ognuna in un DVD (!?!)... ma alla fine dei conti, qual'e` il giro di denaro che deriva dalle attivita' connesse all'informatica? molto, ma molto piu' alto...

perche' i miliardarii vogliono governarci: perche` in tal modo possono giadagnarci di piu', semplice... a nostre spese... il sig X ha *** soldi, di cui in veste il 20% per farsi eleggere. che so, compra una rete televisiva o due, o magari domina il mercato dei browsers con pratiche di dumping... ok, ora il sig X una volta eletto fa una legge a suo favore, ed ecco che recupera quel che ha speso, con gli interessi, ed in piu' ha il potere assoluto. so che suona infantile, Chest di sicuro la metterebbe giu' meglio... ciao!

Link to comment
Share on other sites

Ragazzi...

prevedo un bellissimo off topic sui miliardari che si danno alla politica, le tasse di successione e tutto il resto...

Se le cose non riguardano il Mac o quantomeno l'informatica vi suggerisco di aprire un nuovo thread nella sezione Off Topic...

basta un clic sul link qui sotto

http://www.macity.it/forum1/messages/4164/4164.shtml

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share