Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Spedito da Diego Krota (Diego) giovedì 30 novembre

2000 - 19:34

Tiziano>

Sai se il client è ottimizzato per Altivec?

Perche' quello per Linux sì...

Ehi, ciao! Che fine hai fatto? Ti unisci a noi o ci devi pensare su??

Intanto i Reggio Boys si allontanano..

Dunque: Sì, lo so. La risposta e' NO.

Per un motivo molto semplice. Tu dici giustamente che [email protected] e' ottimizzato per il Linux. Verissimo. Anche per Mac OS Server, Unix,BEOS Win NT (la cui versione wincmmdline e' quella piu' veloce), ecc.

Questi sono OS. Sistemi operativi.

Altivec e' invece un insieme di istruzioni 'proprietarie' per il processore (G4 PPC) che esegue il sistema operativo Mac OS. "Cosa nostra", insomma. Una 'specializzazione' interna di casa Apple.

Pertanto, NON ci sarà supporto (a nessun livello) del Team di Berkeley per "Altivec".

La discussione si era accesa subito dopo la comparsa di Altivec.

E' troppo lungo spiegare qui i passaggi e le rispettive obiezioni. La cosa è andata avanti per mesi, e non è del tutto sopita. Ogni OS ha i suoi pasdaran... ;-))

Ma il nocciolo è questo: se Berkeley dovesse far uscire una versione specifica per tutte le varianti (e le rispettive variabili) dei vari OS coinvolti, starebbero freschi. E non sarebbe serio...

Ci vorrebbe un compilatore che tenga conto delle infinite beta ecc; ecc; e deklle versioni finali.

Ci vorrebbe un plotone di Matusalemme o un esercito di giovani pimpanti hackers. E i soldi per pagare tutti. E l'eternità. E qualcuno che controlli i codici.

Può bastare??

Va anche detto che loro per primi si sono scusati per questa specifica eccezionale opportunità.

Hanno detto (pardon, 'scritto'...) che sono perfettamente coscienti di darsi (nel caso di Altivec) la classica 'zappa nei piedi', rinunciando a priori ad uno strumento eccezionale per sveltire e gestire il supercalcolo. Ma - nel linguaggio che forse ancora conta per qualcuno - hanno scelto di decidere per la "coerenza" anzichè per la "convenienza".

Si chiama rigore scientifico e trattare i dati (possibilmente) allo stesso modo.

Si definisce (paradossalmente nel caso di Altivec) non cambiare per alcuni a scapito di altri le 'regole del gioco' a partita in corso. Immagina la reazione del mondo Win , già con i suoi grattacapi in [email protected] e non per colpa di Berkeley, a doversi confrontare con gente che solo per avere una macchina paragonabile in termini di $, sforna 12 WU al giorno mentre la "loro" media si attesta intorno a 12 al mese. Questo produrrebbe un repentino (due o tre mesi) abbandono del progetto da parte di moltissimi sostenitori Wintel. Cosa che non porterebbe alcun vantaggio a Berkeley. (Ma nemmeno ai Win Users...)

[email protected] si è dimostrato un validissimo banco di prova per le macchine che teniamo in casa. Ed anche un validissimo motivo per poter prendere per il sedere i Win... (vedi il mio appello).

Queste poche informazioni dovrebbero averti dato il quadro della situazione. La stessa domanda che hai fatto tu ora è stata posta da sostenitori (rispettivamente) delle istruzioni MMX presenti in alcune passate edizioni del Pentium o di strane schede grafiche (o elaborazioni delle stesse). Stessa risposta da [email protected].

Tu non puoi magari saperlo, ma all'inizio (un anno e mezzo fa) esistevano una ventina o poco più di versioni 'ottimizzate' per il parco Win, a fronte di due (2) per il MacOS e due (o tre) complessive per il mondo Unix in generale. Dice nulla? Ogni generazione di Pentium abbisognava (per girare) di un client ottimizzato. E lo stesso identico Pentium sotto Win 3.1, 95, 98, o NT richiedeva una diversa impostazione (e relativa compilazione). Capisci? Oggi la faccenda e' molto più razionale.

Non a caso sostengo (prove alla mano) che facevano conto per ovvi motivi sul sistema Windows per ottenere (numericamente) il supporto cercato. Durante lo sviluppo del progetto invece, la cosiddetta 'piattaforma' Wintel si è rivelata una palla al piede come nessuna.

Intendo come fonte di problemi 'tecnici' gestionali per parte loro (e degli utenti Wintel) ma anche di preoccupazioni per hackeraggi del client da parte di una fetta della utenza Win.

Mi devi credere sulla parola.

Un paio di indizi su quanto affermo li vedi nel "ReadMe" che ho tradotto su MacProf e nell'avviso che compare tuttora nella home del [email protected]: "tutti" dovrebbero aggiornare la versione in uso alla 3.0.

"Tutti", tranne la utenza generica Wintel, che invece deve tornare sui suoi passi per 'downgradare' alla 2.4 (vado a memoria, tutto quel che riguarda i Pentium & connessi mi dà cerchi alla testa...).

Questa (la 2.4 Win grafica) e' superata e bacata (esattamente come il sistema che la gestisce...) ma dà agli utenti inchiappettati da Bill meno problemi delle successive, e non per colpa di Berkeley.

Loro hanno fatto (ti assicuro) tutto quello che potevano.

Dunque, scordiamoci la versione per "Altivec".

Solo mamma Apple 'potrebbe' (e lo ha fatto per scopi dimostrativi all'uscita di Altivec) presentare un 'client' specifico per il [email protected]. Ma sarebbe un' altra 'Cosa Nostra' e in quanto tale a maggior ragione non sarebbe accettata. Nè da Berkeley, nè dal resto dei partecipanti.

SE per ipotesi 'passasse' una cosa del genere:

1° avremmo la prova che Berkeley ci ha preso finora tutti per il naso...

2° il progetto avrebbe istantaneamente perso la sua credibilità.

3° Svanirebbe quindi nel giro di una settimana, principalmente per colpa dei 'media' che si risveglierebero dal letargo per farne un ulteriore caso di frode digitale. E addio Maria....

Per oggi basta.

Ciao a te e a tutti, Tiziano. (Dalla torre di controllo).

P.S.= Datevi una mossa!

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

>Ciao Tiziano,

> scusami ma io continuo a non capire bene alcune cose.

>Quando vado all'indirizzo:

>http://setiathome.ssl.berkeley.edu/stats/team/team_17574.html

>mi appaiono questi dati:

>Description SETI Macintosh User Group in Italy

>Members 17

>Results received 29413

>Total CPU time 20.36 years

>Founder      Mac Dream Team

>Fin qui, tutto ok, ma se poi vado alla classifica per

>gruppi ottengo questo risultato:

>274) Mac Dream Team 28134

>Alla classifica Italiana invece:

>2) Mac Dream Team 28135

>Qui qualcosa non mi quadra, come mai ci sono risultati così diversi?

Ciao.

Perche' il loro database lavora cosi'.

Non so i dettagli di "come" sia stato progettato e nemmeno la logica 'impressa' dal compilatore. Questo e' un fattore 'personale' da sviscerare che dovresti richiedere a Berkeley(cioe' il punto di vista e le ragioni del "soggetto" che ha immesso un determinato 'comportamento' nella Workstation centrale).

Uno di loro (quello di cui leggo spesso gli interventi su un paio di ML) si chiama Eric Korpela. Io non ho mai avuto questo tipo di curiosita'...

Quello che so con certezza e' che se io spedisco una WU, la vedo immediatamente contabilizzata sullo schermo. La cifra che io vedo alle 20.00 (poniamo 28124) la troverò in Web sul database la sera dopo.

Devi considerare che Berkeley (quella che fa 'legge' per noi tutti in questo caso) sta ad una dozzina di fusi orari di differenza. Qui e' mezzanotte, e lì e' mezzogiorno. Quasi l'una del pomeriggio. Questo spiega parte delle differenze che riscontri.

Ci vogliono mediamente 24 ore (per cominciare) per notare qualche significativo cambiamento nelle cifre mostrate. E che comunque rimarranno (ahime') discordanti anche il giorno dopo.

Ma non e' il caso di preoccuparsi. Sono solo fisime. Non comportano assolutamente nulla di concreto.

Quello che conta adesso e' la 'classifica italiana'. Solo lì c'è da lasciare il segno. Solo lì ci dobbiamo concentrare. Tutto il resto (Gruppi sì, gruppi no, seghe mentali, faccio bene o faccio male ecc.) fa solo incasinare la mente e perdere tempo ed energia.

C'e' una macchina da spostare. E' un diesel. Punto. Bisogna spostarla. Vogliamo tirarci su le maniche e darci da fare? Tutto il resto (seghe mentali, faccio bene o faccio male ecc.) fa solo incasinare la mente. E distoglie l' attenzione dal vero 'nocciolo' del tema. Bisogna (per chi lo vede, il problema...) spostarla. O no?

Puoi concentrarti e tentare con la 'forza della mente'.

O aspettare che qualcuno lo faccia per te.

O cominciare a sudare e darci dentro. Sta solo a te decidere. Ti interessa/ti 'tocca'? Muoviti.

Se invece prendiamo in esame le varie 'differenze' nelle cifre per 'Gruppi', posso solo dirti che se tu hai elaborato (poniamo) 12.000 WU, di cui :

le prime 4000 da solo.

le seconde 4000 col gruppo 'A'(in cui in seguito ti sei 'associato').

e le ultime (4000) col gruppo 'B' (dove in seguito sei 'passato' DOPO aver collaborato con l' 'A')...

Otteniamo che:

TU (quello che finora ha fatto in totale le 12.000 WU) LE HAI SEMPRE CON TE. Comunque.

NON le puoi 'aggiungere' a nessuno, se non come 'dote' o cifra virtuale 'temporanea'. Quella per capirci che leggi come '30413' nell' esempio che fai sotto. Nessuno dei 'gruppi' in cui transiti riporterà altro che (nel suo totale) che le 4000 WU che hai prodotto in quella pagina e sempre nel caso che tu rimanga. Al momento che 'lascerai', la cifra che vedi in alto nel primo 'specchietto' cambiera' e si decurtera' delle WU VIRTUALI che tenevi in saccoccia.

Tutto questo ti cambia la vita? Io credo di no. Ma so di gente che vive di questo.

>Io non capisco se quelli riportati sulla pagina del

>Mac dream Team, sono reali o sono la somma di quelli virtuali.

Quelli sotto il 'marchio' Dream etc. sono reali. Sono il fine ed il mezzo. Sono un capitale da spendere e su cui investire. Sono la cifra che compare accanto a "Mac Dream etc.".

SOLO QUELLA ha ora in Italia (e nel cuore del [email protected]) importanza ora e PESO.

Tutto il resto è chiacchera. Credimi.

>Mi spiego, se io trovo uno che ha 1000 WU è si unisce

>al MAc Dream Team, il risultato della pagina nostra

>diventa 30413, ma nella classifica italiana non si

>aggiunge nulla, tranne quelli che da adesso in poi

>l'amico produrrà, ed allora in quella dei gruppi

>perchè non compare l'incremento di 1000WU ?

Semplice. Perchè (come detto sopra) il contributo che dai ad un gruppo rimane accreditato al 'Gruppo' in cui le hai versate. Ogni 'gruppo' per cui passi, ottiene (nella sua cifra 'virtuale') quelo che ti porti dietro. Porterai 'avanti' quello che tu elaborerai ASSIEME a esso. Ma sempre in modo 'virtuale' (nei confronti del 'gruppo'). La cifra REALE e' quella che tu vedi sullo schermo. Associata all'account relativo.

La differenza sostanziale e' elaborare 'con' o elaborare 'per', (o se preferisci 'IN').

Ma il TUO lavoro TOTALE precedente in [email protected] te lo porti dietro SOLO tu. Sempre. Fino al giorno in cui (come hai fatto) tu inserisca un' altro 'account'.

Ma questa è una azione che nessun egocentrico che abbia un minimo di rispetto di sè farà mai. Per cui deduco che nè te, nè io siamo gelosi. Delle stramaledette WU.

Nel tuo particolare caso, non avendo praticato il [email protected] prima ed avendo seguito le mie indicazioni, il tuo counter non mostra nulla. E quelli di tutti i presenti sembrano 'morti'.

Ma questa e' apparenza.

La sostanza è che stai (state, stiamo) attivamente (spero) spingendo la baracca.

Nel caso che citi, il Mac Dream NON può 'approfittare' delle tue WU TOTALI di chicchessia, ma SOLO di quelle che i singoli Mac users VORRANNO donarci SE inseriranno il favoloso [email protected] nel "Login to existing account".

Poi ci sono svariati livelli di 'attività', che variano da Mac (poco) user a Mac (molto) user...

>Mah, ed inoltre per contribuire alla classifica

>italiana deve '"obbligatoriamente" indicare [email protected]

>ruppolo.nonricordocosa?

Sì. Devi (purtroppo*) inserire " [email protected]". E questo non e' "obbligatorio", ma bensì "funzionale" e "corretto". Altrimenti non andiamo avanti. Nè noi, nè tu.

>oppure no?

Io credo fermamente sia meglio il "Sì". Tranquillo.

>ciao Mickey

*=Ehi! Il 'purtroppo' non e' un rimpianto. Se non inserisci (inserirete) l'account di Roberto, la mia iniziativa muore sul nascere e andiamo tutti a pescare... o a cercare i Pokemon. Faccio notare che i Reggio Boys stanno nel frattempo accumulando un vantaggio che dovremo fatalmente digerire. Più passiamo il tempo (comunità Mac italiana) a discettare o a 'ignorare' invece di condividere questo obiettivo, e più quelli prendono velocità.

E sta arrivando negli specchietti Quetzalcoatl, il dio serpente. Entrambi viaggiano 24 su 24 e noi (molti) no. Conviene lasciare accesi i Mac la notte, gente. Ve lo dico io. Provate...

L'account di Roberto che ora è l'account più significativo ed efficace di chi vuole partecipare attivamente, cioè TUTTI NOI del Mac (ed è esattamente per questo che l' ho 'scelto' a suo tempo e lo confermo razionalmente ora e qui) e' il 'prezzo' da pagare per far sì che tutta la minestra che ho ideato - quasi involontariamente - alla fine sia servita a qualcosa. Io non ho avuto (allora come oggi) nè rimpianti nè patemi.

Anzi!! Heheheh!! ;-))))))

Ma se qualcuno di voi (o dei prossimi compagni di viaggio) dovesse rodersi l'anima per qualsivoglia motivo ;-)) ed in qualsiasi momento, non deve fare altro che reimmettere il proprio 'account' originale (o qualsiasi altro, a piacere...) per 'tornare libero'.

Oppure, ancora meglio, buttare nel cestino noi & tutto il [email protected]. Annessi & connessi.

"Noi" ed il [email protected] non ci potremo fare assolutamente NULLA. Così è.

Non c'è o ci sarà problema.

Forse mai come adesso, la 'sintonia' sullo stesso 'canale' è quella che farà la differenza!!

O pensi/pensate ... di no??

>______________________________________________________________________

>Do You Yahoo!?

>Il tuo indirizzo gratis e per sempre @yahoo.it su http://mail.yahoo.it

P.S.= Posso fare un commento personale?? Ehehehe...

Yahoo non mi sta simpatico.

'Gratis' e' una presa per i fondelli, 'e per sempre' idem, con la 'aggravante' che sa di pietra tombale. Brrrrrrr!!!!!!!!

P.P.S. = Ho il tuo permesso per trasferire pari pari questa mia risposta sul 'forum' di Macity che conosci?? Bada che tre secondi dopo il tuo 'sì' ti ci ritrovi 'schiaffato'. Rileggi attentamente e fammi sapere... spero in un 'sì'. Può essere d'aiuto per i curiosi indecisi. (migliaia...)

Ciao!

Tiziano (dalla torre di controllo).

>SI SI SI puoi postarlo su macity no problem!!

>Mickey

>

>

Grazie!! (Fatto...)

Ciao!!

Link to comment
Share on other sites

Dalla 'torre di controllo', bollettino del 3/12/2000....

Ciao popolo!!

Sono stato a vedere i progressi, ma ne ho visti per ora di notevoli solo dai nostri antagonisti diretti.

Se va avanti a questo ritmo, l' antico dio serpente dei Maya fra una o due settimane ci stritola.

Ai Reggio Boys per ora non facciamo neppure il solletico. Non li vediamo proprio...

Entrambi probabilmente usano le versioni a linea di comando di Linux o di Win NT. Significa che ogni 4/5 ore una WU svolazza verso Berkeley. Una per ogni macchina impegnata. Quante ne avranno? Parecchie, nel caso di Reggio. Un pò meno forse, ma operanti 24/24 il serpente.

Sconfortante. Sconfortante anche la 'risposta' del mondo Mac italiano, finora.

A parte un manipolo di coraggiosi (e un paio di coraggiose) non si vede per ora dimostrato un grande interesse nè per il [email protected] (e di questo non mi meraviglio più di tanto, vista la fama che si è fatta grazie alla stampa ed ai conseguenti pregiudizi dei meno informati...), nè per la nostra scanzonata impresa. Io sono convinto che ancora l'informazione per questa 'scommessa' non sia ancora filtrata presso la maggior parte dell' utenza Mac italiana.

Chi legge ora queste righe è pregato da me anche a nome anche degli altri compagni di avventura a diffondere il messaggio presso altri conoscenti dotati di processori PPC o (in alternativa) di menti "aperte" e quindi disposti a "mettersi in discussione" aderendo alla spericolata iniziativa e impegnarsi a sostenere efficacemente questo collettivo sforzo per i prossimi sei mesi.

Ci stiamo prendendo mediamente (ora) circa 150/200 WU quotidiane di distacco ed il nostro ritmo attuale e' insufficiente. Servirebbero quindi almeno altrettante macchine al lavoro, possibilmente per gran parte della giornata/notte.

La domanda chiave è la seguente:

"Ma in tutta Italia, esistono almeno trecento Macintosh"? Sembrerebbe quasi di no...

Eppure le tre o quattro ML che conosco sembrerebbero dimostrare che in giro di Mac ce ne sono parecchi. Io facevo conto principalmente su coloro che non conoscevano ancora il [email protected] ma che ne fossero almeno 'curiosi'. Lo spirito 'di corpo' o quello 'competitivo' avrebbero fatto il resto, mi dicevo. Probabilmente devo aver 'cannato'...

Beh, perlomeno ora si vedono quelli cui la sfida non fa paura. Li(le) ringrazio tutti.

E suggerisco a tutti quelli che ancora non l'hanno fatto, di scrivere una mail a Roberto spedendogli i pochi dati di cui ha bisogno ed elencati nella costruenda "home" del manipolo che sta qui:

http://www.ruppolo.com/seti/home.html Questo, allo scopo di poterli conoscere ed elencare come meritano.

Sto preparando una mail "speciale" (da spedire su richiesta, poichè questa Mac Chat non accetta immagini) con inserite alcune 'immagini chiave' della mia avventura assieme a Roberto, Graphic & Rudy nel turbinoso database del [email protected]. Credo possa essere interessante. Appena pronta, ottimizzata e disponibile, ne darò notizia qui. E' una ricerca un pò laboriosa perchè immagini, stralci di ml 'dedicate' e quant' altro sono disseminate qua e là per i miei vari HD e Zip.

Per adesso, a titolo di curiosità, vi presento un 'digest' (solo la intestazione, vi risparmio il resto...) della maggiore ML terrestre dedicata teoricamente al [email protected] e che è invece da più di un anno dedicata al 99,9% alle svariate 'rogne' di Wintel (NT"quasi" escluso) "NEL" [email protected]:

Sender: [email protected]

[email protected] List Digest Friday, December 1 2000 Volume 01 : Number 286

In this issue:

Re: PIII 800 & MB

Re: PIII 800 & MB

RE: PIII 800 & MB

Re: PIII 800 & MB

Re: PIII 800 & MB

Re: PIII 800 & MB

----------------------------------------------------------------------

Sender: [email protected]

[email protected] List Digest Saturday, December 2 2000 Volume 01 : Number 287

In this issue:

Re: PIII 800 & MB

Re: PIII 800 & MB

Re: PIII 800 & MB

Re: PIII 800 & MB

upgrade, P4, and Rambus comments

Re: PIII 800 & MB

Re: PIII 800 & MB

Re: PIII 800 & MB

----------------------------------------------------------------------

Come si vede, varietà nella continuità. Eh sì... c'è proprio bisogno di aria nuova nelle menti.

E qui ci stiamo almeno provando, gente!!

Registro con piacere che Roberto Rota di www.tevac.com si è aggiunto a noi. Oltre ad essere il benvenuto (egli è stato il primo a recepire e pubblicare il mio appello) è anche il primo dei Webmasters Mac che volevo vedere al nostro fianco. Bravo!! Speriamo non sia il solo.

Tiziano, torre di controllo.

Passo & chiudo. Alla prossima!

Link to comment
Share on other sites

>Ciao Tiziano, vorrei farti una domanda stupida: visto che la versione 3 è migliore ma più lenta della 2.1, perchè non downgradiamo tutti alla 2,1 per essere più produttivi?

>Mickey

Ciao. Era la 2.66.

La domanda sarà forse anche 'stupida' ma è legittima. Obiezione accolta!

La 3.0 e' migliore dal punto di vista di Berkeley. E' più raffinata delle precedenti, più sicura dal punto di vista degli eventuali 'cracckaggi' e in definitiva più affidabile.

Dal nostro (di utenti delle versioni 'grafiche') invece e' solo più impegnativa in termini di 'tempi' sul giro.

Per i Mac in genere e' una leggera scocciatura, in particolare per noi del Dream Team. Non avevamo necessità in questo momento di altri intoppi.

Per i Wintel e' drammatico, ma altrettanto inevitabile; questo (per chi di loro ha gli occhi per vedere) è la conferma evidente che hanno in casa delle 'carriole'. Per poter spuntare tempi paragonabili a quelli di un iMac qualsiasi, l' equivalente macchina Wintel costa il doppio in termini di soldi. Deve girare sotto NT (con annessi e connessi). Oppure deve buttare Windows ed installare una versione qualsiasi di Linux. Non c'è scampo per essi.

Per la ultima parte della tua domanda: la risposta è purtroppo "no". Se fosse stato proponibile, ve lo avrei raccomandato. La versione 3.0 fra le altre cose dà modo al server di riconoscere la versione sotto la quale la WU è stata processata. In altri termini, se fai girare una versione precedente, il database non la riconosce come valida e oltre a non accettartela ti corregge d' ufficio il totale, sottraendo 1 unità dal tutto.

Pertanto non è oggi possibile 'barare'.

Colgo l'occasione per correggere la mia previsione di ieri sul serpente piumato.

Temo che non ci vorrà ancora molto perchè ci affianchi in classifica e ci superi senza mettere la 'freccia'. Teniamo la destra e manteniamo la rotta, la situazione e' grave ma non e' seria.(Oppure e' seria, ma non è grave). E' presto per darci battuti.

Dipende ora solo dalla utenza Mac di cui non si vede traccia nella nostra "home" di Roberto e/o nella pagina del database. Le due facce della stessa medaglia.

Se fosse stato banale, che gusto c'era??Heheheh...

Ciao & buona domenica.Tiziano.

Link to comment
Share on other sites

<Tiziano

FATTO!!! ci hanno appena superati, anzi al proposito posto:

Italy

Last updated: Mon Dec 4 11:25:28 2000 UTC

Name (and URL) Results

received Total CPU time Average CPU time

per work unit

1) University of Modena and Reggio Emilia 31375 16.81 years 4 hr 41 min 34.0 sec

2) Quetzalcoatl - Il Serpente Piumato - NEW SITE - 28380 34.63 years 10 hr 41 min 21.7 sec

3) Mac Dream Team 28301 19.13 years 5 hr 55 min 17.6 sec

4) lbenaglia  27607 26.89 years 8 hr 32 min 01.4 sec

Non so quanto resisteremo anche al bronzo...

Mickey

Link to comment
Share on other sites

Ciao.

Non mi preoccuperei più di tanto. Con l' abbrivio che aveva c' era poco da fare. Ha ripetuto (Quetzal) quello che avevamo fatto noi intorno a febbraio di quest' anno.

Ora non resta che sperare nell' arrivo dei "nostri"... tutto quel che si poteva fare è stato fatto. Come ho detto più volte, tutto sta nelle mani e nelle CPU dei colleghi di Mac. Fin che stanno a guardare, andrà così. Io sono convinto che ancora moltissimi non sappiano cosa ci stiamo giocando. C' est la vie...

Comunque non disperare. Alla via così...

Tiziano, UD.

P.S. = Buone feste...

Link to comment
Share on other sites

IL punto della situazione. Udine, 8/ 12/ 2000

Ue’, paisà...

Il piatto piange. La mitica comunità Mac italiana latita. I Reggio Boys stanno prendendo il largo a vele spiegate,“Quetzi†sfrutta l’ effetto ‘scia’. In ogni caso non potevamo farci nulla poichè il nostro attuale input di pacchetti elaborati è di poche WU giornaliere a fronte di palate (letteralmente) di WU che i due capolista sono in grado di spedire.

Anche ‘lbenaglia’ al ritmo relativo attuale tra pochi giorni ci passerà sulle orecchie.

Molto probabilmente questa gente è ‘amministratore di sistema’ e dispone di parecchie macchine al lavoro 24 su 24.

Reggio pare sfruttare OS Linux o Unix. Quetzi (vedi tempi) parrebbe invece un NT, lbenaglia idem

Noialtri con le ‘grafiche’ non avremo speranze se non con una massiccia adesione di cui non si vede traccia finora. Devo dire che sono un pò deluso. Anche le sottoscrizioni a Dream Team sono ferme a 18 componenti. Strano ma vero.

Che dire? Ho chiesto via e-mail ad uno dei Webmasters del Mac Ring se esistessero almeno trecento Mac (venduti) in Italia:

>>Ma (secondo te) ci sono almeno trecento Mac in Italia?

>

>300?? tu sottovaluti la comunità mac italiana… :)

Credo invece di sopravvalutarla! Se mi dici cosa fare di piu' per dare la sveglia a 'sta gente o se ci riesci tu (se ci riuscite VOI che parlate la loro lingua)....

E' da un anno e passa che cerco di indicare la eccezionale occasione che si e' venuta a creare qui in Italia grazie al nostro sparuto (& fortunato) gruppetto e invece "ciccia"... Manco uno di striscio.

Adesso, con fatica e con l' impegno di Tevac.com e Macity, qualche progresso si e' verificato. Siamo ora in 18. Capirai, ne mancano per tornare efficaci solo 282, una inezia.

Ed intanto che i Mac italiani dormono, siamo passati silenziosamente al terzo posto, per ora. Li stiamo perdendo. Ancora un mese cosi' e ce lo scordiamo, il podio.

>

Quanto sopra perchè non arrivo a capire la assoluta mancanza di interesse per la attuale sfida. Senza un apporto costante (medio) di un trecento CPU al lavoro, adesso possiamo cominciare a sognarcelo di arrivare a Giugno nei primi posti.

La cifra non è inarrivabile, se si tiene conto delle decine e decine di corrispondenti delle varie ML per Mac. Boh, forse significa che del [email protected] (e dei suoi connessi, tra cui ANCHE questa scommessa trasversale) non importa un fico a nessuno.

Altro che “Think Differentâ€... =:-<

Vabbè, quel che potevo o potevamo fare, è stato fatto o almeno tentato.

Qualcuno tra noi ha fatto (o NON ha fatto) anche troppo, ma questa è un’ altra storia.

Che vi racconterò Domenica per dare il tempo al malcapitato di rispondere alla mia (seconda) e-mail. Dalla sua risposta - o mancanza di risposta - dipenderà il mio atteggiamento nei suoi confronti.

Non mi resta a questo punto che augurarvi un ottimo fine settimana.

Non partite per i monti senza aver lasciato girare il [email protected] in automatico. Mi raccomando!

E’ quando il gioco si fa duro, che i duri cominciano a giocare... non demordete.

Ciao, popolo!

Tiziano, UD.

Link to comment
Share on other sites

Pensieri in libertà...

Udine, 10 /12 /2000

Ciao, popolo!

Mentre Berkeley fa il suo dovere (e i nostri concorrenti diretti il loro), devo dire che c’è qualcosa di strano nella resa complessiva del nostro intrepido manipolo.

Ai bei tempi della versione 1.06 (mitica) e in seguito della 2.66 si andava come treni, tant’ è vero che i ‘Padri Pellegrini’ che componevano ed integravano l’ ottimo lavoro del vecchio ‘Graphic’ (tra cui IO) si sono (cioè: CI SIAMO) adagiati sugli allori. Grave errore!

Il ‘pericolo’ arriva SEMPRE da dietro, nel database del [email protected]!Prova ne sia quanto accaduto nelle ultime settimane e che potete constatare ora in classifica “Italiaâ€. Da qui il mio ‘messaggio in bottiglia’ affidato al web e che avete raccolto.

Abbiamo peccato (tutti noi ‘originali’) di troppa sicurezza, scordandoci di quello che abbiam dovuto patire per silurare all’ epoca prima ‘FabioK’ e in seguito ‘Lucky’.

(Ci ha fatto ‘morire’, ‘Lucky’... Per due indimenticabili settimane)

Una volta superato “Sun Italy†ci siamo dopo poco dedicati TUTTI e quattro ad altro. Tanto...

Vabbé, ormai la frittata è fatta. Sono ora da un paio di giorni e nei ritagli del tempo libero a cercare di ricostruire sulla base dei miei personali ricordi i nominativi, le posizioni ed i relativi ‘ritmi’ di produzione delle stramaledette WU. Parecchi di quelli che ricordo attivi sei mesi fa sembrano aver rallentato la loro attività. alcuni (pochi) devono aver abbandonato del tutto o perlomeno ridotto fortemente la spedizione dei risultati. E’ probabile che siano a loro volta ‘confluiti’ in qualche altro ‘account’ con un effetto ‘congelante’ sul loro account originale. Questo potrebbe spiegare, almeno in parte, le improvvise accelerazioni che si cominciano a constatare qua e là e che se vi prenderete la briga di controllare sistematicamente non potrete fare a meno di notare.

Questa ultima operazione non vi è richiesta e se non la farete vi chiedo di fidarvi ancora una volta di quanto affermo.

L’ unico dato certo è che la produzione di Dream Team non è in grado (per ora) di impensierire nessuno dei capolista attuali. Anzi, il n° 4 attuale pare progredire più agevolmente di noi.

Lento ma soprattutto COSTANTE, lbenaglia si fa sotto.

Tutta questa gente è ormai a velocità di crociera.

Da questa parte invece, nonostante il generoso apporto di una minimissima parte di quelli che aspetto tuttora, non si fanno i progressi che mi auguravo e che so possibili.

E’ magari ancora presto per darsi battuti senza rimedio, ma è altrettanto vero che la mitica comunità Macintosh italiana pare essere più una leggenda Arapaho che una realtà. Per me.

E intanto, giorno dopo giorno, la concorrenza accumula un vantaggio che tra un mesetto sarà incolmabile per l’ appuntamento del 17 Maggio p.v. .

Almeno a livello ludico/agonistico credevo fosse stuzzicante... (oltre che sacrosanta) la ‘chiamata alle armi’. Mica bisogna per forza credere agli alieni o a Berkeley o al sottoscritto.

Basta essere (credevo) giustamente orgogliosi della propria macchina e dimostrarlo con i fatti per sei mesi.

Un pò come capita per la nostra Ferrari (il paragone calza).

Chi non si sente intimamente un pò meglio quando Maranello piazza una doppietta?

Ecco, io cercavo gli equivalenti Macintosh (o simpatizzanti) di quelli che in occasione delle gare di F.1 espongono bandiere col cavallino alle finestre. Chiedo troppo? Pare di sì...

Eppure è così elementare...

Non resta che aspettare l’ alba.

La mitica ‘comunità Mac’ dev’ essere un pò come l’ “Araba Feniceâ€.

Che ci sia, ognun lo “DICEâ€.

Dove sia, nessun lo “[email protected]â€... .

Un Tiziano Dal Farra vagamente malinconico...

Ad maiora!

P.S. = Mancano ancora all’ appello fior di Webmasters (si definiscono così...) dei vari siti Mac.

Troppo occupati per queste quisquilie? Può essere. Ciononostante, due clic tra una pizzata e l’ altra sarebbero graditi. E di esempio. Vedi Roberto Rota di Tevac, the ‘First’.

(Alla faccia dei sondaggi ‘lista sì, lista no’...)

Fatti, gente!!! Non parole.

Qua stiamo per prenderci una torta alla panna sulla ‘Mela’. (Modello Bill Gates) :-)) .

E da allora sarò il vostro incubo.(Tengo allo scopo accurata nota di ogni e-mail spedita).

Giurin giurello....

Link to comment
Share on other sites

Prendo spunto da un articolo sul Corriere di oggi, ...il rinnovamento dei prossimi mesi dei personal computer riguarderà soprattutto l'interfaccia utente dei sistemi operativi... Premetto che sono un utente professionale Unix ed ahimè WinNT, e mi ha sorpreso leggere la tesi secondo cui con l'introduzione di MacOSX Apple si conferma leader di un mercato di nicchia, ma per la prima volta Microsoft con il lancio nel secondo semestre del 2001 di WinXp (Experience?) la segue strettamente con pochissimo ritardo, lasciando intuire la forte similitudine dei due nuovi sistemi operativi. Quanto c'è di vero in questa visione?

Link to comment
Share on other sites

XP come X Plus, Xperience, ecc... sempre qualcosa in più di Apple…

L'articolo è "normale" per le medie conoscenze informatiche dei giornalisti: punto primo, nessuna menzione della Beta Pubblica e del fatto che il 24 Marzo MacOS X è in vendita; punto secondo nessuna menzione che da oggi a ottore ci sono più di sei mesi e ottobre è il periodo, non data, prevista per l'uscita di Xp, vaghi come al solito.

Link to comment
Share on other sites

Nel mondo dell'informatica finalmente esce un sistema operativo innnovativo che si basa su solide basi (provenienti da un sitema per server), in due versioni per la casa e per i professionisti e la rete, capace di masterizzare semplicemente CD senza programmi particolari, con una nuova rivoluzionaria interfaccia amichevole, multiutente; esce con qualche mese di ritardo ma tutti lo aspettano...

vi ricorda qualcosa? su, fate uno sforzo...ci siete...ma certo è Mac OS X!!!

SBAGLIATO!!! E' Windows Xp.... ah, che tristezza, ci copiano anche nel ritardo...

:-)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share