Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Mickey>

Trovo giusto lo spostarsi qua, e mi ripeto .

Per cio che riguarda l'iMac futuro, dico che : Costo 3,5 Milioni; Monitor LCD 14,1" (un 4:3 di scarsa qualita' va piu' che bene, a mo di vecchio powerbook 1024x768); 128 (minimo per X) di ram (pc 133); disco ata 66 da 10 GB; audio on board normale; video GeForce 2 mx AGP 4X (anche 16 mb); modem e rete integrati; Processori: DUBBIO !!!

Se il G4 é destinato a durare ancora molto, e Apple decide di creare due linee distinte pro e consumer, allora i G3 750 cx di IBM, se come spero, ma mooolto improbabilmente, deve durare ancora poco, allora G4 su tutta la gamma dal 667 in su. Non mi piace vedere macchine nel 2001 meno di 600 MHZ.

Fabio

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Se veramente un monitor LCD facesse comparsa sui nuovi iMac a quanto lieviterebbe il costo complessivo della macchina? Se non ricordo male l'Apple Studio Display da 15" LCD costa oltre due milioni!

Link to comment
Share on other sites

L'ideale sarebbe l'iCube ipotizzato da MacAddict.

Mi andrebbe anche bene un integrato tipo quelli proposti da certi costruttori wintel (Acer mi sembra) dove il computer, compattissimo, sta dietro il monitor da 15" LCD.

Finitela con sta storia dei TFT delicati.

Anche io non ne vado matto, ma il futuro e' dei TFT, mettetevi l'anima in pace...

Link to comment
Share on other sites

Diego

Non ce la vedo proprio Apple ad inseguire proposte estetiche di certi produttori wintel.

Il monitor Lcd è quello che preferisco, soprattutto per la salute degli occhi :)

Da anni lavoro esclusivamente sul portatile e quando a casa uso l'iMac dopo un'ora sento l'affaticamento della vista.

Una caratteristica che ho notato nei monitor LCD, è un precoce degrado del bianco; il bianco di un monitor con un annetto alle spalle tende ad ingiallire.

Il prossimo iMac mi piacerebbe se derivasse dal case dell'attuale Studio Display 17", verrebbero eliminati i problemi di costi, dato che un 17" di oggi costa come un 15" tre anni fà, e nello stesso tempo ci sarebbe continuità con le line tonde ed armoniose che tanto successo hanno dato all'iMac.

Link to comment
Share on other sites

Secondo me un'ottima notizia passata un pò in sordina è la prossima apertura della catena Apple, se non altro negli USA.

Spero che arrivi presto anche in Europa e particolarmente in Italia, così finalmente, tanti centri inefficienti dovranno adeguarsi ad un nuovo standard qualitativo!

Link to comment
Share on other sites

ok, ora li hanno aperti, almeno il primo... avete notato l'ordinamento del listino? i 6 migliori MP3 Player, i 6 migliori PDA... i 6 migliori computer, cioe` la gamma Apple... (ops, come non detto, ne manca uno... o forse c'e` un cubo di troppo) e` questo che vogliono dare ad intendere a chi ci entra?

con riferimento ai post precedenti, non credo che gli Apple shop aprirammo fra breve anche da noi...

piuttosto, qualcuno sa se e` possibile farsi consegnare la merce 'chiavi in mano'? forse potrei approfittare di un viaggio di studio negli States per prendere un PBook o altro a prezzi minori... ricordo di aver letto che i computer Apple in italia erano i piu` costosi d'europa... (ho fatto un confronto, costano meno in Spagna, di piu`in Francia... ma non conosco il cambio del dollaro...

Link to comment
Share on other sites

Oggi cercavo all’Apple Store i prezzi dell’Apple Pro Mouse e di una batteria supplementare. La mia attenzione è stata focalizzata dagli allucinanti prezzi attribuiti alla Ram.

Per la configurazione a 256 Mb viene chiesto, per il Ti, un esborso di 683.000....

Si sapeva che all’Apple Store la Ram non è acquistabile, ma il risultato è che mi sono posto il dilemma se anche il mouse non fosse sovraprezzato e quali prodotti ha un senso acquistare all’Apple Store, e quali no.

Quali prodotti sono appetibili all’Apple Store?

In Italia Apple Store è un fatto puramente formale o ha molti o pochi clienti?

Certi prezzi così esagerati rischiano di far perdere credibilità a tutti i prodotti, con il risultato che uno non sa quale possa essere l’ordine di grandezza monetaria adeguato al prodotto.

Poi la storia degli Hd dei nuovi Ibook…

Quando dovevo comprare il Ti mi servivo spesso del sito Apple, e verificavo spesso all’Apple Store configurazioni, dotazioni, avendo un utile strumento di controllo dei prodotti Apple.

E anche al numero verde ho trovato degli operatori molto competenti, e spesso molto più attendibili dei rivenditori nella previsione delle consegne.

Insomma un buon servizio.

Ma con alcuni nei..

Perché non rivisitano i prezzi in maniera decente?

E’ motivato da che un prezzo della ram così elevato?

Insomma, Apple Store italia è una figura simbolica, quasi un listino, o sta avendo un successo paragonabile a quello americano?

Link to comment
Share on other sites

Mettiamo che, infastiditi dal limite a 512 di Win, noi amanti della potenza pura del G4+Photoshop, volessimo acquistare un Ti 400, con 512Mb di ram e un disco da 20, più adatto:

Posted Image

Link to comment
Share on other sites

Uno un pò più piccioloso potrebbe addirittura comprare un Ti 500 con 1 giga di ram (configurazione tanto pubblicizzata), e, con un disco da 30:

Posted Image

E' una barzelletta?

A che servono queste cifre?

La gente compra in queste condizioni?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share