Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Dicevamo le stesse cose quando c'era la Lira, lascia perdere l'euro. Da sempre si tentava di fare acquisti in USA o Giappone perchè lì la roba costa meno.

In Europa c'è qualcosa che non funziona a dovere già da tempo, ogni Paese è arroccato ai propri squallidi privilegi e/o monopoli.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

1) A scuola, frequentavo una scuola di grafica a quel tempo e usavano i Mac Plus e i Mac II, mi comprai un LC II poco tempo dopo, fu amore a prima vista

2) All'inizio fu solo il caso, quando mi ritrovai a studiare grafica il Mac era una leggenda, uno strumento in grado di fare cose miracolose, è stato un vero onore iniziare a far parte di una comunità seppur di minoranaza, molto legata. E poi erano gli anni della guerra con i Pcisti e quindi subentrò anche una sorta di partigianismo stile squdre di calcio.

3) Direi bene, non ostante giravo con la t-shirt "C:\win95.cong" o una roba del genere che Apple aveva fatto sbeffeggiando il lancio di Windows 95, il destino un po beffardo mi ha fatto finire a lavorare per la casa di processori concorrente e adirittura con la principale software house concorrente, e pensare che sulla schermata di avvio avevo scritto "una mela al giorno leva Windows di torno", scherzi del destino. Per chiudere non nutro una grossa simpatia per la comunità linux più che altro per come ci trattano i loro utenti.

4) Sono tante le conquiste del Mac a cominciare dalla sua nascita, la laser writer, il DTP, ma in primo piano metterei il passaggio alla tecnologia RISC e naturalmente il passaggio a Mac OS X.

5) Assolutamente Copland, saremmo altrove adesso, però non è detto che le cose sarebbero andate meglio, probabilmente Jobs non sarebbe rientrato in Apple e non avremmo tutte le cose che ci sono oggi. Chissà!

6) Non saprei, c'è stato un modello in ogni epoca, forse ipiù importanti sono i Mac II, i Quadra, l'iMac e l'iBook, sicuramente adesso è il G5

7) direi il mio LC II, mi ha fatto entrare nel mondo Apple

8) Penso che gli utenti Mac siano di una unità mai vista, tutte persone disponibili ad aiutare gli altri, certo non sono tutti dei santi, però il pregio è forse di essere una comunità compatta.

9) Sicuramente uso di più iTunes e iPhoto, però la mia preferita è iDVD.

10) Questa è una domanda difficile, sicuramente lo vedo buono e ricco di sorprese, ma non sono certo che la Apple di domani sia la stessa di oggi, e non parlo di finanza ma di prodotti/servizi offerti.

Link to comment
Share on other sites

> Dicevamo le stesse cose quando c'era la Lira, lascia perdere l'euro. Da sempre si tentava di fare acquisti in USA o Giappone perchè lì la roba costa meno.

In Europa c'è qualcosa che non funziona a dovere già da tempo, ogni Paese è arroccato ai propri squallidi privilegi e/o monopoli.

Non puoi negare che adesso va molto ma molto peggio...si stava meglio prima sicuramente...

Link to comment
Share on other sites

1) Nel 1984 ho mosso per la prima volta il mouse attaccato a un Mac 128 K con un floppy da 400. In quel floppy c’era il System (!), Mac Paint e Mac Write, due favolose applicazioni prima di allora inconcepibili.

2) Ho cominciato con un Apple IIe, acquistato in azienda assieme ad un programma di calcolo strutturale lento e primitivo, ma che ci facilitò enormemente il lavoro.

3) Nessun problema.

4) La GUI, ovviamente. Aver superato l’interfaccia a caratteri è stata una vera rivoluzione, anche se il resto del mondo se n’è accorto solo dal 95 in poi.

5) Non aver sfruttato adeguatamente l’enorme vantaggio tecnologico che ha avuto per più di 10 anni.

6) Il primo, naturalmente, il Mac 128 K.

7) Il primo Mac personale, un Plus con 1 mega di Ram, sul quale avevo installato una delle primissime versioni di PageMaker (allora prodotto da Aldus) e con il quale realizzavo degli impaginati da lasciare a bocca aperta “The Othersâ€.

8) Il senso di appartenenza ad una comunità (purtroppo?) ristretta, The Rest of Us. Basta frequentare per un po’ questo forum e confrontarlo con quelli dedicati ad altri sistemi…

9) iTunes e iMovie, anche se quest’ultimo mi è diventato stretto e ora uso Final Cut Express.

10) Molto più roseo adesso che non qualche anno fa. Bisogna dire che l’uscita dell’iMac è stata una vera e propria rinascita. La risposta 6 dovrebbe essere integrata con l’aggiunta dell’iMac.

Link to comment
Share on other sites

1 - Qual'è stato il tuo primo contatto con il Mac?

Fisico !

2 - Cos'è che ha fatto scattare la molla per farti diventare un utente Apple?

Non ne potevo più di Windows !

3 - Come ti trovi ora con "il resto del mondo" informatico?

Cerco di far apprezzare anche a loro il Mac!

4 - Qual'è secondo te la più grande conquista del Mac?

Il modo di vedere le cose! La filosofia che sta dietro un' azienda.

5- E qual'è stata la più grande occasione persa?

Forse non essere passati all'architettura Intel. Ma forse avremmo perso la nostra personalità!

6 - Qual'è il modello di Mac che più ha segnato la storia dell'azienda?

Non c'è dubbio: il primo iMac

7 - E la tua personale?

L'iBook Bianco

8 - Quali pensi che siano le più grandi risorse degli utenti Mac?

Il loro amore incomprensibile a chi non ama!

9 - Qual'è la tua iApplicazione preferita?

Sicuramente iTunes!

10 - Come vedi il futuro di Apple?

Deve essere roseo! Noi dobbiamo contribuire affinche lo sia!

Ciao Marco}

Link to comment
Share on other sites

1 - Qualcuno ricorda nel lontano 1987 (credo!) la trasmissione di Luciano De Crescenzo su Italia1 in cui presentava un "nuovo" modo di interagire con il computer

con un "nuovo" computer? Beh, era un Mac Plus, e da allora..... solo Mac.

2 - L'intuitiva modalità operativa "quasi" umana, e pensavo ad un mio amico seduto davanti ad un monitor a fosfori verdi con il prompt lampeggante ed il resto dello schermo nero.

3 - Bene, a scuola ci lavoro con i ragazzi nei laboratori, poi a casa mi rilasso davanti al mio iBook.

4 - Aver obbligato il "resto del mondo" ad abbandonare lo schermo nero prima e averglieli fatti vedere di tutti i colori poi.Non è poco.

5- Non aver dato continuità a Newton.

6 - Gli scatolotti, Plus, SE etc... e l'iMac.

7 - Il Mac SE/30, gran macchina, ci giravano Autocad e Radar a meraviglia.

8 - Siamo pochi, ma quando ci incontriamo, ci parliamo o chiediamo aiuto beh .....allora diventiamo un tutt'uno.

9 - iPhoto e iTunes.

10 - Finchè c'è Steve bene, è una garanzia!

Link to comment
Share on other sites

Ma se tu dovessi pagare un mutuo per la casa non la penseresti così, ogni grande cambiamento porta con se dei rischi ma anche dei vantaggi. Durante la Rivoluzione francese i "parrucchieri" fallirono tutti, certo pure loro rimpiangevano i tempi passati.

Ma non andiamo OT: mi ricordo che già 20 anni fa uscivano articoli, ad es. su Fotografare, che suggerivano come muoversi a NY per fare buoni affari. Anche allora, guarda caso, si risparmiava un 20-30%, corsi e ricorsi...

Link to comment
Share on other sites

1. Il primo contatto visivo nel lontano 1983, addirittura con un Apple II+ (o IIe: insomma quello coi drive per i dischettoni sopra), all'ITIS dove insegnava mia madre (scuola all'ultra-avanguardia, almeno allora. Il liceo dove ho studiato io, invece, completamente PC Posted Image). In assoluto, il primo computer dove ho messo le mani, sempre nella medesima sede, è stato invece un Macintosh nel 1984. Almeno, credo fosse il Macintosh: ricordo che era quello con il video a caratteri neri su sfondo bianco-azzurrino (già allora in controtendenza).

Però il primo computer di proprietà della mia famiglia è stato un IBM XT/2 con l'MS-DOS 3.20 e solo due drive floppy ^_^

Siamo tornati a Apple con un Power 8200/120 nel 1995.

2. Il caso. Nel 1995 mia sorella stava scrivendo la tesi di laurea in filosofia e avevamo urgentemente bisogno di un calcolatore. C'era questo Power 8200 in offerta. E così, memori delle "antiche" esperienze e armati ancora della consapevolezza che Apple avesse "quel qualcosa in più", lo preferimmo ad uno Hewlett-Packard. Non ce ne siamo mai pentiti. Il mese scorso l'ho venduto ad un carissimo amico - pure lui "macuser" - che si occupa di musica, il quale mi ha detto di averlo trovato in condizioni perfette.

3. Benissimo. Sinceramente non ho, e non voglio avere, alcuno dei "problemi di interfaccia" - se così li posso chiamare - di cui spesso qui si

parla. Il mio ideale personale è invece quello di un utente di computer "poliglotta", che si trovi (più o meno) a suo agio con qualunque piattaforma e che sia in grado di capire le problematiche ed i vantaggi di ognuna di esse.

4. Io direi la più grande conquista di Apple: vale a dire, il fatto stesso di essere esistita. E' assolutamente vero: senza "quelli di Apple" e il loro aver saputo valorizzare le potenzialità dell'intuizione originaria di Xerox, oggi forse saremmo ancora qui a scrivere "copy a: b:" e roba del genere...

5. Concordo con quanto detto da miei predecessori ben più illustri: il non aver saputo sfruttare il vantaggio competitivo di cui si è stati dotati in un certo momento, quando M$ era un po' lì ad arrabattarsi, dal punto di vista della qualità dei prodotti. E poi, un generale atteggiamento di sostanziale "chiusura" nei confronti del resto del mondo, che si direbbe sia durato fino a ieri. Oggi il G5, stando a quanto dite voi, va bene: sicché, col senno di poi, si potrebbe dire che quelle scelte siano state lungimiranti perché hanno condotto ad avere la macchina colle maggiori potenzialità di sviluppo unitamente al sistema complessivamente più avanzato, in un momento in cui la concorrenza batte un (bel) po' la fiacca. Però....

6. Di sicuro, quello in cui per primo è stato usato il sistema operativo "a icone e mouse". Era il Macintosh? Il Macintosh Plus? Ripeto: non lo ricordo... ma è quello. Quello che ha scatenato la rivoluzione :D

7. Vedere sopra, al punto 1. Il primo computer su cui ho messo le mani per scrivere un programma di quattro righe (o giù di lì) in BASIC è stato un Macintosh ;D

8. ...ahem... la simpatia/empatia? Posted Image

Scherzi a parte: forse, e dico forse, il coraggio di andare per strade poco battute, incuranti del giudizio generale. Lo dico più da osservatore (per quanto possibile) neutrale dei membri di questa comunità, che bene o male mi pare abbastanza rappresentativa, che non da vero e proprio "utente Mac".

9. Non ne ho. La mia mac-applicazione preferita è il sistema Posted Image

10. Roseo (spero). Mi pare che, con buona pace delle cassandre, tenga benissimo il campo.

Link to comment
Share on other sites

1 - Qual'è stato il tuo primo contatto con il Mac?

§ Parecchi anni fa con un bellissimo (anche adesso... avercelo ancora però...) Machintosh SE

2 - Cos'è che ha fatto scattare la molla per farti diventare un utente Apple?

§ All'epoca era stato il mio primo computer, adesso (ritornandoci dopo 8 anni di Windows) perchè ero stufo del mondo windows.

3 - Come ti trovi ora con "il resto del mondo" informatico?

§ Benissimo, nel senso che sto bene dove sto adesso.....

4 - Qual'è secondo te la più grande conquista del Mac?

§ Innovazione, design, tecnologie sempre nuove.

5- E qual'è stata la più grande occasione persa?

§ Proseguire con Newton (i palmari oggi vendono parecchio) e la pubblicità che manca da noi.

6 - Qual'è il modello di Mac che più ha segnato la storia dell'azienda?

§ iMac G3 sicuramente, un successo incredibile e faceva tendenza.

7 - E la tua personale?

§ Ovviamente il Machintosh SE, anche se il PB 100 del 1991 non era male....

8 - Quali pensi che siano le più grandi risorse degli utenti Mac?

§ La disponibilità ad aiutare gli altri....

9 - Qual'è la tua iApplicazione preferita?

§ iTunes (lo usavo anche su Windows, appena uscito)

10 - Come vedi il futuro di Apple?

§ Bene, la strada che stanno percorrendo mi sembra proprio quella giusta.

Link to comment
Share on other sites

Hocico: <FONT COLOR="ff0000">Al lavoro su un Pentium 4 a 2 Ghz con 256Mb di RAM il "signor" Windows XP "swappa" che è una bellezza e solo con 2 applicazioni aperte...</FONT>

Io uso XP su un Duron 700, sempre con i classici 256 MB di RAM, ed è sempre veloce e fluido.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share