Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Ciao.

Lungi dal sostenere che MacOSX è perfetto, ma forse che le caramelle e i dolcetti ostacolano il lavoro? No...E quella che qualcuno chiama mancanza di configurabilità dell'interfaccia grafica io la chiamo coerenza della stessa su ogni macchina ( forse è un fatto personale visto che detesto le skin sulle GUI...).

Avere una macchina PRO vuol dire avere potenza, affidabilità, e assistenza tecnica di ottimo livello, non vuol dire disabilitare o meno le trasparenze dei menu...visto che i G5 di potenza ne hanno da vendere...

Tra parentesi molti non lo sanno, ma MacOSX può partire in modalità solo testuale, come uno UNIX classico, quindi hai con la versione server di OSX, una estrema facilità di configurazione via GUI, e quando tutto è finito scarichi l'interfaccia grafica e hai un server efficiente al massimo...

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

> Faccio un esempio: avete mai provato a cambiare i privilegi in una cartella con trentamila files e accorgervi che non cambia nulla o la macchina s'impalla perchè, nonostante siate amministratori non avete il permesso di farlo (tra parentesi, non vi viene nemmeno comunicato il fatto che non avete i privilegi necessari)?

Ehm...lo so non dovrei dirlo (Mac da sempre è GUI oriented)...su root e poi chmod -R xxx <path>

non mi sembra si debba essere dei geni per farlo...un utente PRO può qualche volta lanciare una shell senza che gli venga l'itterizia!

Adobe e Macromedia si allontanano per scelte che non hanno nulla a che fare con MacOSX...ma perchè Apple ci ha messo del suo con certe politiche commerciali discutibili...

Link to comment
Share on other sites

1 - Qual è stato il tuo primo contatto con il Mac?

1987 - con un collega abbiamo comprato un bellissimo Mac Plus....

2 - Cos'è che ha fatto scattare la molla per farti diventare un utente Apple?

L'interfaccia, allora giravano Dos e Win 2.....

3 - Come ti trovi ora con "il resto del mondo" informatico?

Bene, anche se non manca qualche disappunto.. tipo il CD del Sole24ore.....

4 - Qual è secondo te la più grande conquista del Mac?

La diversità in un mondo che tende all'appiattimento....

5- E qual è stata la più grande occasione persa?

Forese fare sentire di più la sua voce anche fuori dagli USA...

6 - Qual è il modello di Mac che più ha segnato la storia dell'azienda?

Credo sicuramente i primi G3, con il ritorno di Jobs...

7 - E la tua personale?

Il mitico G3 B&W, che tuttora possiedo e non sfigura mica...

8 - Quali pensi che siano le più grandi risorse degli utenti Mac?

La compattezza e la solidarietà....

9 - Qual è la tua iApplicazione preferita?

iTunes

10 - Come vedi il futuro di Apple?

Difficile... Microzozz è troppo forte, troppo protetta e troppo arrogante....

Link to comment
Share on other sites

giusto una mia opinione su matematica e finanza:

una politica di Apple (e di qualunque altra azienda) che decidesse un pricing di lungo periodo (intendo almeno 6 mesi) sul cambio attuale euro-dollaro (che è chiaramente frutto di una bolla speculativa) sarebbe assolutamente sbagliata... probabilmente si sono fatti i loro conti e hanno deciso per un cambio reale...

Poi in queste cose non si può mai dire ma il prezzo di un prodotto non può seguire le fluttuazioni valutarie e questo è valso anche in passato in situazioni meno favorevoli per l'utente finale e d'altronde nessuno si è mai lamentato.

Link to comment
Share on other sites

<FONT COLOR="ff0000"> il prezzo di un prodotto non può seguire le fluttuazioni valutarie </FONT>

e perchè si dice che il dollaro debole favorirebbe le esportazioni dagli USA ?

<FONT COLOR="ff0000">che è chiaramente frutto di una bolla speculativa</FONT>

beato te che ci vedi così chiaro! Invece c'è chi pensa che durerà fino a quando gli USA non riassorbiranno una fetta consistente del loro deficit.

Link to comment
Share on other sites

intendevo dire che un'azienda a meno che non si tratti di un esportatore taiwanese no brand non può cambiare i prezzi di un prodotto ogni mese...

non sono per nulla sicuro su queste cose altrimenti non sarei qui a lavorare ma alle bahamas a godermi i frutti delle mie speculazioni... :-)))

Link to comment
Share on other sites

Adobe a Macromedia si allontanano semplicemente perchè vendono molto meno software Mac di prima, la qualcosa è semplicemente dovuta al fatto che ci sono molti meno mac in giro e che di questi ancora meno sono legati ad utenti DTP.

Francamente vedo dura una inversione di tendenza, anche se uscisse un G5 a 3Ghz, e comunque la grottesca vita dei G4 ha dato una mazzata ad un settore già boccheggiante.

Ragazzi, mettetevi il cuore in pace: non fosse per gli USA e non fosse per il fatto che Adobe e Macromedia tengono i prodotti Mac in tende ad ossigeno per il TERRORE di lasciare sul pianeta il solo monopolista, a quest'ora non avremmo più software...

Solo col 2004, forse, toccheremo il minimo storico di utenze Mac. Io ci conto, e credo che sarà anche un anno di ripresa di qoute di mercato.

Link to comment
Share on other sites

La Apple sarà anche cara, ma non è che le altre aziende scherzino tanto. Ho appena visto su un giornale il nuovo lettore mp3 della Creative, il MuVo 2 con hard disk da 1.5 Gb e da 4 Gb. Il primo costa 300 € mentre il secondo costa 375 €....questi si che sono prezzi alti, ed è pure bruttino!!

Link to comment
Share on other sites

Alex > il mercato viene sostenuto dagli utenti che usano iLife, dai ragazzi comuni e dai padri di famiglia. Si tratta di centinaia di milioni di persone.

Il mercato di Apple è composto dai clienti interessati alle sue tecnologie. C'è chi apprezza i suoi prodotti consumer; chi i suoi server; chi i suoi Gxx. Apple ha diversificato in modo straordinario il suo mercato, riuscendo a coprire quasi l'intera gamma dei prodotti. Per farlo ha dovuto attingere al mercato consumer che garantisce profitti a sufficienza per ricerca e sviluppo. Ne è venuto fuori il segmento server. Splendido. Per questo segmento Apple ha tirato fuori un prodotto di buona qualità come OsX Server.

Mi domando solo, e con me credo qualcun altro: perchè mai Apple non ha un prodotto sw specifico per un mercato hw specifico? Non sarebbe ora che, a due anni dall'introduzione di X, Apple si curi anche di questo segmento? Magari con uno sforzino piccino picciò?

Certamente, finchè i suoi utenti saranno paghi di tutto quello che hanno e celebrano Steve Jobs come la reliquia di S. Antonio, Apple farà benissimo a curare due dei suoi tre mercati. Ignorando sistematicamente le specificità del mercato mid range.

Anch'io so come si cambiano i privilegi da terminale. E magari mi sono studiato qualche manualetto per smanettare un pochino. Ma questo è possibile farlo anche da iMac o iBook. Comprando un G5 vorrei poter disporre almeno di qualche prodotto che mi faciliti la vita se devo gestire 1 Gb di font, inserirmi in una rete aziendale con utenti e gruppi, sviluppare un'applicazione web. Vorrei cioè percepire un'attenzione precisa di Apple per i miei bisogni. Non vorrei essere trattato come chi compra iMac.

Alla fin della fiera, Apple ci ha insegnato che non è la ferraglia che conta, ma la sottile intelligienza che la domina. Questo noi lo chiamiamo sw! E questo è appunto ciò che ancora manca ai computer di fascia alta: un sw degno di questa fascia di mercato.

Sto parlando di una versione pro per MacOs X? Sto dicendo che Apple dovrebbe finalmente pensarci come ha fatto Windoz?

*Sì* Sto dicendo che lo dovrebbe fare. E non mi sonto particolarmente stupido nel pensarlo. Anzi, la diversificazione dei prodotti per rispondere ai diversi requisiti del cliente, mi pare un principio che Apple stessa sta seguendo e con grandissimo successo. Solo che non si è ancora dimostrata capace di farlo nel settore pro. A meno che non riteniate soddisfaccente il bundle di sw che attualmente Apple stessa offre. Io no.

Link to comment
Share on other sites

<FONT COLOR="ff0000"> intendevo dire che un'azienda a meno che non si tratti di un esportatore taiwanese no brand non può cambiare i prezzi di un prodotto ogni mese... </FONT><FONT COLOR="000000">

ovvio che non si pretende da Apple questo approccio ma, una volta che il cambio rimane stabile su certi livelli, un aggiustamento dei prezzi al momento del rinnovamento della linea sarebbe auspicabile.

Se si aggiunge che molti analisti ritengono che BCE e FED non modificheranno i tassi fino alla soglia di 1.30, penso che Apple Europa abbia la possibilità di farci un "regalino"</FONT>Posted Image

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share