Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

> Comunque, una cosa mi rimane oscura.

Se prendiamo come unica macchina in esame il G5, io vi piazzo davanti un assemblato che

- fa lo stesso rumore o meno (possibilissomo, sono in grado di farlo)

- si apre e ispeziona con la stessa facilità (che, lo ricordo, è inferiore a quella dei G3/4, non ancora raggiunta dai PC)

- ha una ventilazione in grado di mantenere tutte le periferiche fresche (sempre col vincolo del rumore basso almeno quanto il G5)

Mi raccomando le 5 zone separate con livelli di raffreddamento, leggi flussi d'aria, differenti a seconda della temperatura raggiunta, e controllate da appositi sensori...Posted Image

Link to comment
Share on other sites

No.

Semplicemente, tutto sta fresco quanto serve. Ho detto <FONT COLOR="ff0000">una ventilazione in grado di mantenere tutte le periferiche fresche </FONT>, non "un case uguale al G5. Una volta che tutte sono al sicuro da danni riguardanti il calore, è OK.

Ovviamente, però, il flusso in generale è variabile in funzione della temperatura: aumenta al suo aumentare in modo da compensare opportunamente.

Ora, qual è la tua risposta?

Link to comment
Share on other sites

> Ora, qual è la tua risposta?

Con un livello in decibel identico a quello del G5? Permettimi di dubitarne, visto che Apple ha fatto degli studi per ottenere quel livello di silenziosità al pari di una notevole efficienza di raffreddamento...

Se ci riesci fatti assumere a Cupertino...

Link to comment
Share on other sites

> ripeto, se fosse vero, ci troveremmo catapultati in star trek...

Sarebbe bellissimo ma...

Il riconoscimento vocale standard viene fatto da anni, vedi ViaVoice di IBM, la comprensione del linguaggio invece sono decenni che si studia in varie università americane e si tratta di tecnologie avanzate di intelligenza artificiale...ora ho qualche dubbio che una simile feature possa realisticamente essere implementata oggi su di un personal computer, ma se ipoteticamente Apple ci risuscisse sarebbe l'altro GRANDISSIMO passo in avanti nell'IT dopo l'introduzione della GUI con il primo Mac...

...ed Apple entrerebbe di diritto nell'olimpo degli dei dell'informatica...

...realisticamente credo sia presto per un passo simile, ma chissà...Posted Image

Link to comment
Share on other sites

Hocico> <FONT COLOR="ff0000">Il riconoscimento vocale standard viene fatto da anni, vedi ViaVoice di IBM</FONT>

un conto è il riconoscimento vocale per la dettatura, un altro quello per comandare il computer e il MacOS, da tempo, supporta i comandi vocali ("Computer, open file"...) con MacSpeech (si chiama così?), sfortunatamente è tutto in inglese o spagnolo...

Camillo> <FONT COLOR="119911">Sembra che l'autore voglia mettersi a parlare del Mac OS X futuro senza aver capito nulla di quello attuale</FONT>

illuminaci...

invece, se fossero voci attendibili e la tecnologia affidabile credo si tratterebbe di una vera rivoluzione (come dice Hocico)...

<FONT COLOR="808080">personalmente dubito siano voci attendibili... per fine anno</FONT>

per quanto riguarda le embedded apps, potrebbero essere una comodità perché si eliminerebbero dei passaggi e delle perdite di tempo (salva il file con dimensioni accettabili per l'e-mail, apri il programma, componi il msg, allega il file, invia...).

per certi versi, mi ricorda il sistema modulare di opendoc...

Link to comment
Share on other sites

Da: http://www.mi2g.net/

London, UK - 19 February 2004, 17:30 GMT - A study by the mi2g Intelligence Unit reveals that the world's safest and most secure online server Operating System (OS) is proving to be the Open Source family of BSD (Berkley Software Distribution) and the Mac OS X based on Darwin. The study also reveals that Linux has become the most breached online server OS in the government and non-government spheres for the first time, while the number of successful hacker attacks against Microsoft Windows based servers have fallen consistently for the last ten months.

Sicuramente Linux soffre, adesso, in concomitanza con il suo exploit di diffusione, di una fase di transizione legata al personale non troppo "skillato" nella delicata fase di configurazione e tuning riguardo la sicurezza.

Certo MacOSX è meno diffuso e subisce di conseguenza meno attacchi, ma la facilità di configurazione di MacOSX Server, per esempio, e il fatto che sia basato su codice "maturo" come quello BSD, lo agevolano soprattutto quando viene configurato anche da personale alle prime armi.

Link to comment
Share on other sites

<FONT COLOR="ff0000">Camillo> Sembra che l'autore voglia mettersi a parlare del Mac OS X futuro senza aver capito nulla di quello attuale

illuminaci...

</FONT>

Probabilmente si riferisce ai servizi.

Da quello che dite anch'io non vedo novità particolari.

Mi riservo di cambiare idea dopo aver letto la pagina...

Posted Image

Link to comment
Share on other sites

Mi piacerebbe cambiare il computer: passare dall'iMac Bondi della fine '98 (233Mhz e con 4GB) di adesso, ad un eMac SuperDrive (il sogno sarebbe il nuovo iMac).

Sarà questo il momento o forse a primavera ci sarà qualche miglioramento nell'hardware, nel software a corredo o magari nel prezzo più abbordabile?

Avete sentito dire qualcosa?

Grazie a tutti

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share