Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Mi stupisce clamorosamente che Apple non abbia ancora aperto il canale web di acquisto per i *rivenditori*, e che questa gente vada sul normale Apple Store.

Sono disinformato???

Invece sarebbe una cosa molto utile. Elimina molti problemi di logistica, crea una base dati unica mondiale, restituisce dignità a canali francamente un po' demoralizzati (meno male che c'è iPod), supplisce agli store offline nei paesi in cui non potranno mai esistere.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

>

> Elimina molti problemi di logistica,

> crea una base dati unica mondiale,

> restituisce dignità a canali

> francamente un po' demoralizzati...

>

Esatto. E dal momento che si salterebbero gli inutili distributori italici, uno store riservato ai rivenditori permetterebbe di offrire a quest'ultimi un po' di margine in piu' (azzardo almeno un valore tra l'8% e il 12% contro il misero 4% attuale).

Link to comment
Share on other sites

Palm permetterebbe il "ritorno" di Apple nel campo dei palmari ed adesso dei palmari cellulari...però ragazzi schiaccerebbe un pochino di piedi pesanti...in primis HP/Compaq.

Real sarebbe un bel colpo, farebbe diventare una alternativa pazzesca a WMA e company per Apple, sia nei computer, sia nei dispositivi come i palmari ma sorpatutto nei telefoni di 3a generazione...campo nel quale Apple sta provando con DoCoMo e QT ma non si hanno notizie, mentre se ne hanno da Real che ha stipulato contratti con i più grossi vendor attuali, SonyEricsson, Samsung, Nec...

Netscape...ma forse attualmente sarebbe la meno appetibile, più che altro per il vero peso che potrebbe dare in più ad Apple...

Io continuoa ritenere SUN un obiettivo vero per Apple, ma SUN è più grande di Apple....però anche Compaq era più grossa di HP...o sbaglio?

Mickey

Link to comment
Share on other sites

Concordo.

Forse non l'ha ancora fatto perchè li ritiene "ancora" in qualche modo utili !

Perchè pur prendendo badilate clamorose sui denti, questi poveri cristi (almeno alcuni tra loro) sono dei malati cronici inguaribili di Apple e contro ogni avversità continuano imperterriti a diffondere e promuovere la casa della mela.

Comunque ritengo ancora validissimo e importantissimo il loro operato e quindi andrebbero supportati e sopratutto selezionati con criterio.

Link to comment
Share on other sites

Palm è in crisi, i palmari negli ultimi anni 2 hanno tirato molto meno del previsto... Real è in crisi, il suo player è sovverchiato da WMP e quindi va pochissimo... Netscape è così in crisi che non esiste più, e stata acquistata da AOL, comunque il suo browser era sceso a percentuali di utilizzo ridicole... Sscusate, ma perché di grazia Apple dovrebbe acquistare 3 società che vanno malissimo? Tanto per buttare un po' di soldi, visto che ne ha? E in ogni caso, il mercato dei palmari - come ha più volte detto Jobs - alla Apple non interessa, come player multimediale a Cupertino si vuole spingere QuickTime e la Apple sviluppa gia il suo browser Safari...

Link to comment
Share on other sites

Acquisire per integrare.

Se Apple acquista Real mette le mani sul secondo player multimediale, integrandolo con QT (come formato e funzioni), diventerebbe un concorrente più forte contro il cancro dei media, WM.

Chi non vuole usare WMP, sarà costretto ad usare QT-Real, magari spinto grazie ad accordi tipo iPod-HP.

Acquisire Netscape non so quale vantaggio possa avere... tanto vale far uscire per Windows il browser di casa, Safari. Non credo che Apple possa gestire due progetti differenti come i motori alla base di Safari (KHTML-Konqueror) e di Netscape (Gecko-Mozilla)... significherebbe cancellare definitivamente uno dei due, e a livello globale.

Palm invece può essere più interessante, ma alla base dell'acquisizione dovrebbe esserci un progetto ben definito e a lungo termine... ad esempio, veicolare il digital life style portatile sui palmari, integrandolo con servizi voce...

Link to comment
Share on other sites

Esatto !

Non so dirti se i clienti europei siano tanti o pochi, certo è che la sensazione è quella di essere (clienti / rivenditori / attori in genere) un po' bistrattati dalla casa della mela rispetto al nostro corrispettivo USA.

Questo è in parte nella filosofia di Apple da sempre, ma non credo che sarebbero dove sono ora se non ci fosse stato nel tempo anche il sostanzioso apporto di noi "vecchi" europei.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share