Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

ZioMarco> incredibbbbbile!

grandiosa toppata di macworld (italia), che scrive IBM ma poi parla di Penitum... o_O

credo che si tratti sempre di Intel...

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Matteo,

non è per caso che l'articolo è giusto? e che IBM per i suoi prodotti da subito non utilizzerà più i Ghz anche cin prodotti Intel???

Mickey

Link to comment
Share on other sites

Mickey> tutto fa supporre che qualche buontempone abbia scritto IBM invece di Intel... un po' come sul corriere di domenica in cui, nella classifica cannonieri della seria A, Shevcenko era indicato come giocatore dell'Inter... ;)

Posted Image

come potete vedere, non si fa cenno al PPC970 o al Power4/5... ma, come esempio, si portano i Celeron e i Pentium...

mi pare sempre di più una clamorosa toppata...

Link to comment
Share on other sites

Evvai. Mi acquieto un attimo dai thread politici, ove ho subito un travaso di bile eccessivo con l'ultimo post di Franco (il che mi fa male), per ributtarmi anima e corpo in questo *meraviglioso* argomento della punizioni alla cattivona Microsoft.

Trovo il giudizio della commissione, guidata da un tecnico liberale come Monti, eccellente, sotto il piano tecnologico anzitutto.

Personalmente avrei preferito come multa una percentuale secca del fatturato europeo, tipo il 30%, per 3 anni, cosa che avrebbe in parte disincentivato anche il ricarico sugli utenti Windows e Xbox della multa (fatto che, puntualmente, avverrà).

Tuttavia al di là del prezzo mi pare notevole il giudizio complessivo, che impone a Microsoft di scorporare Windows media Player dal sistema operativo.

La cosa, in pratica, si traduce semplicemente nel fatto che gli OEM potranno fare profitti "noleggiando" ad altri soggetti produttori di componenti multimediali una part del bundle. Senza essere ricattabili per il fatto che dentro il sistema c'è già tutto l'occorrente.

Inoltre questo potrà, forse, far spuntare agli OEM un prezzo un pochino più basso per Windows senza WMP da Windows con WMP.

Per fugare le pie illusioni, occorre dire, che pochissimi OEM hanno contatti con produttori di software alternativi, come Apple o Real. E ancora meno hanno soluzioni proprietarie. Forse, solo HP e Dell potrebbero osare qualcosa, ma ne dubito.

Tuttavia quello che veramente risalta da questa condanna di Microsoft è ciò che io, nel mio atomico ruolo nel mondo, vado gridando da anni: che Microsoft immerge nei suoi "client" (tutti i software che troviamo in Windows) dei protocolli o dei formati di file in grado di funzionare al meglio SOLO con la controparte Microsoft su server.

In buona sostanza i sistemi operativi Microsoft danneggiano i server di altre ditte e favoriscono i propri.

Uno può anche dire: "Beh, e che c'è di male?". Questa domanda, che poi è il cuore di tutta la faccenda, può essere girata alla commissione, che evidentemente ci trova molto di "male" in termini di sviluppo dei mercati.

Loro sono infitamente più attrezzati di me, e di certo più obbiettivi di un vecchio utente Macintosh... Io per conto mio mi limito a dire che la buona informatica, supportata dalla buona politica, dovrebbe ormai insegnarci che in molteplici casi l'esistenza di standard aperti favorisce la concorrenza, cioè il progresso industriale. Di questi casi, i protocolli di comunicazione client e server sono forse il più clamoroso nonchè il più impattante a livello sociale.

Provate a pensare cosa potrebbe succedere se, come nel cuore del progetto .Net, i browser non Microsoft iniziassero a mostrare problemi o limiti con i server Microsoft, mentre i browser microsoft non ne mostrassero con i server "onesti" della concorrenza.

Ci porterebbe in pochi anni ad avere un web in salsa Microsoft che, con tutto il rispetto per la legittima avidità al profitto di Microsoft, è una vera sciagura sociale e tecnologica.

La commissione ha punito il tentativo in piccolo di fare esattamente questo in ambito multimediale, con l'integrazione di server e client attorno ai protocolli ed ai formati multimediali di Microsoft, segando gli altri.

Ha fatto benissimo a sanzionare e noi dovremmo tenere alta la bandiera del Mac e delle altre alternative, oltre a ricordare a tutti gli amministratori che guardare fuori da Microsoft è un dovere, posto che non si può foraggiare coi soldi pubblici una azienda che è ripetutamente (ormai) stata sanzionata per comportamenti gravi ed illegali.

Link to comment
Share on other sites

<FONT COLOR="ff0000">Acc.... il punto di domanda!

Bhe, lo metto adesso. "?"</FONT>

per dovere di cronaca: Lamberto, entro 1/4 d'ora puoi correggere un tuo post, o anche cancellarlo ... ;-)

Link to comment
Share on other sites

<FONT COLOR="ff0000">Chest,

Provate a pensare cosa potrebbe succedere se, come nel cuore del progetto .Net, i browser non Microsoft iniziassero a mostrare problemi o limiti con i server Microsoft, mentre i browser microsoft non ne mostrassero con i server "onesti" della concorrenza.</FONT>

Benissimo anche perchè succede di già... ed è successo anche con altri software, come ricorderete QT che andava in crash con Win Xp o Win2000 non ricordo più bene...

E sempre come hai detto tu è un segnale importante per tutta la comunità, un inizio e forse il primo vero segnale di Stop all'imperialismo di Microsoft..

Ribadisco che mi e ci interessa di più i provvedimenti adottati per lo scorporo di WMP dal SO....le conseguenze potrebbero essere veramente clamorose.

Come clamorose potrebbero essere le ripercussioni di una sentenza simile per altre iniziative del genere.

Mi sembra una situazione similare a quella del cartello del Tabacco, si sono opposti per anni, hanno creato una specie di Cover Up, intimidazione, minacce e chi più ne ha più ne metta...ma alla fine una sola sentenza li ha inchiodati e da li non si contano più i provvedimenti che ne sono scaturiti...moltiplicati...con aimè però nessun calo del consumo...

Vedremo SuperMario e la sua commissione che cosa deciderà alla fine di fare...speriamo bene.

Certo che ha del clamoroso che la possibile "Luce" arrivi dalla vecchia Europa e da un Italiano...nazione sottoposta a doppio monopolio da anni, Olivetti prima e Microsoft poi... Posted Image

Mickey

Link to comment
Share on other sites

chest > In buona sostanza i sistemi operativi Microsoft danneggiano i server di altre ditte e favoriscono i propri.

beh, che c'è di strano, l'hanno già fatto con l'ms-dos.

Link to comment
Share on other sites

reminds me of when I ran MS-Dos programs

under LS-DOS (or DR-Dos if you were so inclined)...."warning...running

an MS application under a non-MS operating system is risky and could

permanently damage your computer....."

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share