Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Non parteciperò al progetto ma ti ringrazio per avermi fatto leggere queste righe, credo che comprerò il libro.

Siamo divisi in 2 gruppi ? Mah... solo per evitare noie con l'anti-trust ;-)

p.s.: io la mela iridata sul lunotto posteriore ce l'avevo ! Posted Image

Link to comment
Share on other sites

Alex>Caro Chest, la conclusione dovrebbe essere di licenziare il MacOs ad altri produttori di HW e renderlo compatibile con Intel...

...e magari anche con AMD visto che adesso l'EU tartasserà anche Intel :-)

Ho letto da qualche parte che IBM si è trovata in difficoltà con i processori anche per un "disguido" tecnico del tipo: a temperature troppo alte un componente della cpu si "scolla"...sarà vero? Mah!

Io rimango della mia: meglio aspettare che buttare fuori un processore che sembra un fornetto e poi fa la fine dei vecchi AMD che 1 su 2 si bruciava con relativa caduta d'immagine (AMD non se la filava più nessuno prima dell'Athlon).

Link to comment
Share on other sites

Chest, la tua sentenza di condanna mi sembra un po' frettolosa e ingenerosa nei confronti di Mamma Apple (guai a chi mi tocca la mamma! Posted Image).

RealPlayer offre semplicemente un player, mentre QT è una tecnologia di ampissimo respiro. Il fatto di non vedere QT Player dentro un cellulare non vuol dire che la tecnologia di QT non ci sia dietro. A me risulta che le notizie di Filippo siano essenzialmente esatte circa l'impiego di QT da parte dei più grandi fornitori di servizi mobili giapponesi.

Tra l'altro, se la meta' di quel che ha annunciato nei giorni scorsi Apple al NAB fosse vero, la Mamma sarebbe l'unica societa' ad essere capace di offrire un ambiente di produzione di filmati&multimedialità varie unico ed uniforme dal 3gpp (per i cellulari) all'HD (per la televisione digitale ed il cinema).

Mi sembra che Apple si stia concentrando moltissimo sui produttori di contenuti con risultati eccellenti. E' l'alfiere (di nuovo) di una rivoluzione analoga a quella del DTP qualche anno fa. Non mi sembra poco.

Poi, per quel che riguarda l'architettura tecnologica di MPEG-4 essa e' veramente ispirata a quella di QT a livello di specifiche tecniche. Non capisco da dove ti risulti il contrario.

Link to comment
Share on other sites

Si, ma comunque i numeri in generale Tipo SVGA 32 o 64 o 128 o RAM 128 o 256 o 512. Ho tentato di far comprare a un mio amico un iMAC. Eravamo in 3 ma non c'è stato niente da fare, in 2 hanno cominciato a guardare un Siemens che aveva catteristiche tipo appunto CPU, RAM superiori ( e prezzo inferiore n.d.r.)e hanno vinto loro...

Una delle più grosse delusioni della mia vita :-))

Link to comment
Share on other sites

Non credo che Microsoft ed Intel riescano davvero a mettere sotto accusa la UE. Sono forti, hanno migliaia di avvocati e sono appoggiate a spada tratta dal governo americano, ma il massimo che riusciranno a fare sarà di aumentare le loro quote di mercato da questa parte dell'oceano a scapito di aziende europee. Inoltre per ragioni di immagine non possono chiedere i danni al "governo" europeo, quindi se la rifaranno coi consumatori.

Link to comment
Share on other sites

Scusa Chest, ma quello che tu chiami, apparentemente in modo dispregiativo, il "formato" di MPEG-4 e' appunto l'architettura tecnologica ed e' quella la parte importante e qualificante di MPEG-4. Anzi, direi che è MPEG-4. I famosi "codec e varianti", di cui alcuni a livello di player sono effettivamente meglio supportati su Windows, sono solo componenti dell'intero sistema, che deve (dovra') permettere di generare, per esempio, contenuti scalabili, ovvero riproducibili su n dispositivi diversi dal cellulare ai lettori di DVD, al personal computer alla TV ad alta definizione a seguito di un unico processo di produzione.

MPEG-4 si ispira a QT proprio nelle modalità per permettere questa scalabilità e l'integrazione di componenti eterogenee di natura diversa e provenienti da fonti diverse.

Link to comment
Share on other sites

eh eh... la mela sul lunotto ce l'avevo anch'io (adesso ho cambiato macchina, non l'ho ancora rimessa perchè sto cercando un posto in cui appiccicarla dove poi non si rovini). Il libro di Scott è divertentissimo e semplicemente TROPPO VERO! Adoro il mac e faccio "una capa tanta" ai miei colleghi in ufficio, oltre a proporre al capo "buttiamo via tutto e mettiamo su una bella rete di mac" ogni volta che Word va in crash - vale a dire ogni tre per due. Mi guarda male ma io non desisto, lo prenderò per sfinimento!

Gli evangelisti si possono scegliere un proprio simbolo? Io voglio due alucce che fanno flap flap!

Link to comment
Share on other sites

Chest, hai detto bene in tutti i post. Ciò che ha detto mr. Jobs alla "conferenza" per gli azionisti è frutto solo della sua capacità di distorcere la realtà.

La storia dell'essere la Mercedes o la BMW dell'informatica fa ridere anche i bambini delle medie (che non sanno tra l'altro cos'è Apple, almeno qui da noi). Così come fa ridere la storia delle quote di mercato che non interessano, o dei Mac attivi per il mondo (ah, detto tra noi ... negli ultimi 5 anni ho acquistato 6 mac nuovi, rinvendendone 4, ed acquistandone altrettanti usati ... Chest, forse il tuo conto andrebbe rivisto in basso!).

Jobs dice che ha molta attenzione per i mercati esterni agli USA ... mi piacerebbe sapere se ci crede veramente a quello che dice.

Ah, se vuole che il primo obiettivo che questa Apple si prefige (la felicità dell'utente) sia raggiunto, cominciassero ad assemblare bene gli iBook.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share