Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

<FONT COLOR="ff0000">Detto questo, portare il software Apple, che attualmente è l'unico (o quasi) a fare la differenza, equivale ad uccidere il settore hardware, non credi?</FONT>

Lo penso anch'io e dovrebbe pensarlo anche Chest, visto che Apple ha bloccato la versione Win di molti sw da lei acquisiti.

QT e iTunes sono gratuiti e servono solo a rendere visibile il marchio Apple.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

bravo ilm...mentre tornavo a casa stavo pensando di aprire "il futuro di Apple 2", ma vedo che ci hai già pensato tu!

AAPL oggi ha chiuso a 30.20$ (6.235.724) toccando anche quota 30.71...prenderò lezioni di finanza, mentre invece Mickey Donvito continua a far soldi a palate. (sai che scherzo Mickey!Posted Image)

Link to comment
Share on other sites

Io concordo con matteo. Questo upgrade serve solo a calmare le acque e fare da ponte al prossimo e vicinissimo upgrade che porterà ai 3 ghz. Non potevano passare dai 2 ai 3 ghz in un botto solo, è normale. I prezzi sono calati cmq drasticamente e questo non è un male.

Link to comment
Share on other sites

Quando Steve ha annunciato i 3 Ghz l'anno scorso, si era messo in testa di fare come la Intel la corsa ai Ghz, solo che la Intel ha dovuto ricredersi dando ragione a chi anni prima diceva che i Ghz erano una metro di misura relativo, e adesso sembra che quella stessa persona si è dimenticato della sua profezia.

Ci siamo scambiati i ruoli?

Link to comment
Share on other sites

Sono convinto anch'io che arriverà un nuovo upgrade dei PowerMac a breve, probabilmente entro l'autunno. Sono un po' meno convinto che già per allora si arriverà ai 3 Ghz. La velocità di clock del processore non è poi così importante, ormai dovremmo saperlo e di sicuro lo sa anche Apple. Magari porteranno il clock "solo" fino a 2.8 Ghz ma ci saranno soprattutto differenze di architettura con una nuova scheda madre (PCI Express, Hypertransport 2.0, ecc...) e forse qualche differenza estetica al case (mi ricordo per esempio che qualche tempo fa, sui siti di rumours, si parlava di un possibile futuro G5 con 2 slot per i drive ottici). Quanto al raffreddamente a liquido, che sicuramente sarà uno standard su tutti i futuri G5 (e che si vede già anche su molti pc wintel), non è dovuto solo al maggior calore sviluppato dalle nuove cpu più potenti, ma soprattutto a un fattore di silenziosità delle macchine.

In ogni caso, il problema di Apple sono come al solito i fornitori di CPU. Stavo pensando proprio a questo e mi chiedevo come sia possibile che IBM e Motorola abbiano sempre avuto tutti questi millemila problemi con la produzione di CPU mentre AMD e Intel - almeno apparentemente - non li hanno. Ma è chiaro: per i primi due, la produzione di processori non è un core business, sono aziende che vivono su altri prodotti. Al contrario, Intel e AMD sono prima di tutto produttori di CPU, quindi tutto il loro focus e la loro tecnologia si concentra su questi prodotti. A questo, si aggiunga che magari la produzione di processori RISC è più complessa di quella di cpu CISC (ovviamente la sto sparando, non so nulla di elettronica..).

Per rispondere a quanto scrive Gennaro su iPod e ITMS, credo che il Mac rimanga ancora al centro degli interessi di Apple. Però in effetti, secondo me sorprendendo per prima la stessa Apple, il settore della musica digitale è diventato ben più di un cavallo di [email protected], come dimostrato dal fatto che è stata creata una divisione a parte per lo sviluppo di iPod. Ma non credo che questo debba preoccupare noi utenti Mac interessati soprattutto ai computer. Non vedo infatti alcun problema per un'azienda a tenere "il piede in due scarpe" focalizzando la propria attenzione su più di un settore e seguendoli tutti bene (basta vedere aziende come Sony o Yamaha o Philips o la stessa IBM).

Infine, sono sicurissimo che dobbiamo attenderci tante altre grosse novità tra la WWDC di fine giugno e l'Apple Expo parigino di inizio settembre: nuovi iMac, nuovi eMac (può darsi), nuovi portatili (sia ibook che powerbook), forse anche un nuovo iPod (magari con schermo a colori e possibilità di riprodurre video in mpg e divx... sogno, vero?). E, ovviamente, la presentazione di MacOS 10.4 Tiger con le solite 150 o più nuove funzioni, oltre agli Store europei a all'arrivo nel vecchio continente di ITMS. Senza contare che magari arriverà anche un nuovo fantastico dispositivo per il nostro hub digitale (un bell'iphone non sarebbe da escludere, se n'è già vociferato un bel po' e la telefonia cellulare ormai tira in tutto il mondo e non più solo nella piccola italia)...

Insomma, se è vero che Apple ha diversificato molto i suoi interessi (e, secondo me, HA FATTO BENE!!!), è altrettanto vero che è perfettamente in grado di seguirli tutti nel modo migliore e mi sembra che scoppi di salute in tutti i suoi settori di interesse. Quindi, come diceva un vecchio slogan, "restate con noi (Apple), ne vedrete delle belle"...

Link to comment
Share on other sites

Per quelli che... i numeri contano:

G5: 2,5 GHz

P4: 3,4 GHz

Athlon: 2,5-3 GHz?

inoltre:

G4: 1,5 GHz

Centrino: 1,6 GHz

almeno su questi numeri, il gap è stato quasi del tutto colmato...

a maggior ragione, Apple non dovrebbe limitarsi a fornire hardware secondario sui suoi computer: mentre i portatili (Professionali) sono al top per quanto riguarda la scheda video, ad esempio, i tower sono sostanzialmente indietro (io avrei messo la 9600 XT su *tutti* i modelli, almeno)...

Link to comment
Share on other sites

Gennaro, credo che la divisione "musica" abbia ormai messo le ali e che nessuno la interpreti più come un cavallo di Tvoia. Anzi.

Ne è prova provata che il principale mercato di riferimento di questa divisione, in termini software, è Windows. Che non manca più di essere citato a grandi lettere persino sulla home page di Apple.com

Del resto con un market share al 2%, se vuoi fare soldi, tornare popolare, devi passare per quelle 98 persone che per un motivo o per l'altro non conoscono Mac o lo conoscono e lo evitano.

Una nota sul market share e sui processori: dalle ultime statistiche abbiamo visto che in 1 anno Apple vende al massimo 800mila G5. Il che, in termini di processori, fa al massimo 1 milione e mezzo. Se considerate la persistenza dei modelli a 1.8 e 2Ghz, vi rendete conto che le stime di vendita da qui alla fine dell'anno del G5 a 2.5Ghz saranno dell'ordine dei 100, 150 mila pezzi al massimo. Per IBM è *artigianato*.

Provate a confrontare con le decine di milioni di pezzi venduti da Intel ed AMD e poi rispondetevi da soli sul perchè hanno dei dipartimentidi ricerca e sviluppo che funzionano. Perchè anche nella produzione dei processori non è più la qualità che determina la quantità, ma viceversa.

Link to comment
Share on other sites

Ok passi per la mezza delusione del "Mancato" 3Ghz...mi sta bene anche il 2.5Ghz che ha comunque potenza da vendere a sufficienza, un pochino deluso per i modelli entrylevel...potevano fare di più sopratutto nei prezzi, evidentemente questo benedetto PPC970FX non riesce ad fare numeri affidabili...

Sinceramente non sono deluso neanche della scheda madre, a tutt'oggi è una delle migliori in giro, ottima cmq...

La vera delusione riguarda la sezione video, INDEGNA per una linea PRO.

La Radeon 9600XT da 128mb doveva essere standard su tutti i modelli, la Radeon 9800XT forse nel Top e manca sempre l'opzione per una scheda video dedicata e potente, una FIRE o una QUADRO...

Ho parlato.

Mickey

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share