Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Guest davide01

Come saprete ci sono stati dei cambiamenti importanti quanto improvvisi a proposito degli iTools, ora rinominati .Mac

Personalmente, come utente Mac, non sono completamente daccordo con le nuove policy e con il metodo adottato da Apple, senza alcun preavviso mi sono trovato con un account che avrebbe dovuto durare 'a vita', in scadenza il 30 Settembre, salvo pagamento di cifra che secondo me non corrisponde alle esigenze di tutti.

Chi vuole può visionare questa petizione, voluta e organizzata su forum di Apple.com

Grazie

Davide A.

-

Dear Friends,

I have just read and signed the online petition:

".Mac Services Overpriced Concerns"

hosted on the web by PetitionOnline.com, the free online petition

service, at:

http://www.PetitionOnline.com/iTol/

I personally agree with what this petition says, and I think you might

agree, too. If you can spare a moment, please take a look, and consider

signing yourself.

Best wishes,

Davide A. #335

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Hotmail è gratis a patto che controlli la posta almeno una volta al mese (!)

Comunque secondo me vale sempre la regola che quando la domanda cala anche i prezzi scendono, e nell'informatica è crisi siderale da tempo.

OS X 10.1 costava 149 €, Jaguar sale a 166 € per offrire "servizi" come iChat, che offre perfino i fumetti, "simpatiche animazioni" e le faccine: corro subito a spendere per averlo, a me, presto!

Non esiste, non esiste proprio: mi tengo l'interfaccia lenta della 10.1 arrangiandomi con ShadowKiller, che è gratis, e buonanotte. Nel 2003, se Apple esisterà ancora, si vedrà, forse, chissà, mah ...

Link to comment
Share on other sites

Matteo>

Questo e' stato un keynote a dir poco rivoluzionario, ma evidentemente pochi lo hanno capito.

Franco>

Hai ragione sull'ultimo punto, io per esempio non lo ho capito. Chi altri?

certamente IO! fra i più patetici che abbia mai visto, anche se tokyo con l'iMac flowerpower resta forse impareggiabile.

Link to comment
Share on other sites

Cos'è l'audio 5.1? c'è il potenziometro dell'iSub??

Marco, da Apple ci si aspetterebbe un comportamento più corretto e invece è in causa anche per la vendita delle option subito prima del crollo di due anni fa!!

ripeto secondo me il new-iMac non è poi tanto consumer, quanti hanno a diaposizione più di quattro milioni per un computer? per il resto non è che mi scandalizzi più di tanto, ormai sono avezzo ai rincari ingiustificati, qui a Bologna le scarpe da ginnastica con l'Euro sono volate del 20-30% in sei mesi, non c'è nulla che costi meno di 100Euro!!

questa spero che la "firmino" tutti http://www.PetitionOnline.com/iTol/petition.html

anche perché altrimenti gli utenti si incazzzerebbero veramente tanto...

Link to comment
Share on other sites

intanto non hanno ancora fatto sapere se sarˆ disonibile un paccjetto "aggiornamento da X.1.5" ad un prezzo di favore ... (60 euro?)

-> su msn arrivano una 30ina di mail indesiderate al giorno, su mac.com per ora nessuna

-> anche il povero cristo che ha comprato un pccci a neovembre aveva ME ed a gennaio tutte le macchine avevano xpip“...

-> si potrebbe preparare una lettera precompilata da mandare a mac per protestare del servizio a pagamento (volendo ho creato un Topic apposito) ... (nn so mai cosa e in che lingua scrivere i feedback Posted Image )

Link to comment
Share on other sites

scusate ragazzi, son tornato da un concerto adesso...

Preparatevi perche' il mio post e' lungo...

Dicevo che il keynote e' stato rivoluzionario: forse non ve ne siete accorti, ma Steve ha delineato tre cose precise durante il keynote:

1) Un sistema operativo fantascientifico. Jaguar e' almeno 10 anni avanti, ha delle tecnologie da brivido all' interno (ne cito solo una: Jobs ha messo in condivisione una stampante stravecchia, Laserwriter LQ, via Airport senza assegnare nessun numero di IP!!!). Jaguar sara' almeno il 60% dei nuovi Mac, e sara' sempre di piu' un "calcolatore nel calcolatore" col compito di interfacciarsi con il mondo esterno.

2) Guerra aperta a Microsoft. Oltre alle battutine che si sprecavano, vorrei umilmente segnalare che Mail+Address Book+iCal=Entourage agli steroidi (ovvero una delle poche cose che giustificavano l'acquisto di Office V.X completo). Sherlock 3 assomiglia paurosamente ad un iBrowser. Quanto ci sara' da aspettare prima che Appleworks dia le paghe a Word ed Excel?

3) Apple ha stretto legami con dei partner strategici importantissimi: Real (Quicktime+Real ovvero almeno il 90 percento dello streaming via Internet); Sony/Ericsson, che oltre ad essere leader nei dispositivi portatili e' anche concorrente, dal lato Sony, di Apple per le vendite di portatili hi-end nella grande distribuzione (qualcuno ha detto Vaio?), oltre che essere la maggiore sostenitrice di Firewire; ed infine le societa' americane di servizi wireless. "Think Wireless" sara' lo slogan da adesso in avanti.

Sul lato hardware non capisco cosa ci sia da strapparsi i capelli: Apple non ha presentato NESSUN nuovo modello al Keynote! L'iPod e' un lieve restiling di quello precedente, l'iMac da 17" un modello costruito "su misura" secondo le richieste piu' pressanti dei clienti ed infatti non sostituisce nulla, ma si pone al vertice come cesura fra il mercato professionale e quello prosumer (c'e' qualcuno che ancora pensa che gli iMac LCD siano per l'utenza casalinga base? Che ci stannoa fare gli eMac???). Pensate davvero che Apple avrebbe presentato un iMac da 1 ghz col bus a 133 con le macchine pro ferme? Via non scherziamo!

Lo sapevano quasi tutti che i nuovi pro arrivavano piu' avanti, quando Jaguar sarebbe stato gia' sugli scaffali. Ieri Andersen e' stato chiaro: i professionisti aspettano Jaguar per passare a Mac definitivamente. E tutto si e' rallentato di conseguenza. Volete sapere quando arriveranno gli iMac agli steroidi (ed aggiungo io: con GeForce 4 64 Mb su tutti i modelli e forse Firewire2). Azzardo una data: Natale 2002 o SF Macworld.

Concludendo i prezzi: Apple ha fatto tagli al listino anche superiori al 10% in alcuni casi. Chi si lamenta farebbe bene a ricordare che in Europa abbiamo costi di importazione e spedizione che negli USA non hanno, percio' i nuovi listini mi sembrano abbastanza equilibrati alla realta' nostrana. Aggiungo che in questo stesso forum c'era chi sosteneva che se i Mac fossero costati un 10%-15% in meno sarebbero stati perfetti...

;-)

- Matteo

Link to comment
Share on other sites

Matteo,

tutto si può dire tranne difendere i prezzi...

Ti chiedo semplicemente una cosa: perchè l'imac LCD 15" con superdrive è sceso come prezzo di un 12% circa (ed è stato il ribasso maggiore...)???

Qualunque sia la risposta (sitazione mutata $ vs € oppure logico deprezzamento dell'hw) dovrebbe valere anche per tutti gli altri prodotti mac!!!

Invece no, ibook, PM, PB non si sono smossi di un euro!!!

Se mi dici invece che la ragione di quel 12% riguarda solo la "polica" di marketing (ed è così...) allora io ti rispondo che apple in realtà, con i suoi prezzi gonfiati apposta, discrimina noi europei in modo vergognoso.

Riflettiamo per favore.

Cisco

P.S.

con la parità $-€ troverei accettabile pagare un mac il 10 max 15% in più che negli USA, qui invece siamo al 30% circa, con punte del 40%...

Link to comment
Share on other sites

Apple ha fatto un gigantesco e clamoroso PASSO FALSO!

Jobs non capisce un accidente certe volte. Il successo gli da' alla testa...

Jaguar costa "solo" 167 Euro (166,80). XP Home 180, Linux 50 se no te lo trovi nella rivista o te lo scarichi. Linux sara' anche piu' difficile e tutto quello che volete, ma intanto guadagna terreno...

INOLTRE, PERCHE' IN EUROPA MAC OS 10.2 COSTA DI PIU' CHE IN USA, VISTO CHE EURO E DOLLARO SONO ALLA PARI (ANZI EURO VALE DI PIU' DI USD)?????

Link to comment
Share on other sites

Scusa.... continui a non caapire ke non è colpa della Apple..... noi abbiamo tasse che in California o in America non si sognano nemmeno.... non credo ke la Apple possa mettersi a vendere -sottocosto- i suoi poirdotti in modo ke con le tasse europee arrivino a costare come in america...

byez

Link to comment
Share on other sites

La situazione europea in effetti è critica, anche perchè gli altri produttori hanno una felssibilità maggiore. E' in questi periodi che ti accorgi del gap facendo un giretto su negozi tipo chl.it o essedi.it Tutti stanno ribassando di brutto, giacchè hanno pezzi che arrivano dal sudest asiatico e che notoriamente si pagano in dollari.

La componentistica hardware costa assai meno di quella che troviamo immersa nei Mac ed in genere è più performante.

Rispetto le iApps (sulle quali credo che aprirò un thread), ma gli euro sono euro.

Mi dispiace un casino per Apple ma la coperta è sempre troppo corta.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share