Mac chat


Recommended Posts

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

1) minimo 512 MB, ricorda di montare memorie a coppie, la gestione ram migliorerà... 1 GB di ram (considerando dreamweaver e photoshop) sono da tenere in considerazione.

2) il modulo interno non si può installare post-vendita. dovrai ricorrere ad antenne BT su USB... perdendo una porta USB.

con BT puoi sincronizzare un cellulare o un palmare (dispositivi compatibili)...

io lo trovo utilissimo... inoltre si possono scambiare dati tra computer e cellulare (immagini, suonerie, ecc...), tra computer e computer... ecc...

Link to post
Share on other sites

Allora...

tutte le trasformazioni utilizzate sono sempre e solo maschere ottenute, però, in molti modi differenti: a volte usando la luminosità dell'immagine, altre la saturazione od - ancora, il colore. Oltre naturalmente la maschera (diciamo) geometrica classica ricavata con gli strumenti da disegno.

Una volta pronta la maschera la si affina (che è la cosa più lunga) ed usa per per circoscrivere le trasformazioni; tutte le trasformazioni e cioè la sfocatura gaussiana quanto la variazione cromatica o luminosa dell'immagine.

Detto questo, <FONT COLOR="ff0000">Stefano,</FONT> la 622 (San Fruttuoso di Camogli) e ottenuta con due maschere successive: la prima isola le alte luci e ne diffonde i bordi [1] mentre la seconda è una sfimatura lineare composta con una sua copia specchiata verticalmente a formare una zona nera al centro lunga quanto l'immagine che sfuma verso l'alto e verso il basso. Sfocando così l'immagine solo le parti alta e bassa perdono nitidezza. Naturalmete c'è voluto un po' di tempo per sistemare a mano la maschera.

In tutti i casi in cui ci sono zone sfocate secondo un piano innaturale per ottiche non basculate la maschera è ottenuta con una sfumatura circolare nera su bianco mooolto 'sfumata' (scusate il gioco di parole): anche 200 pixel come nelle foto 621 e 628. Nella 620 la sfocatura è stata regolata da una maschera ottenuta selezionando la saturazione dell'immagine sorgente; nella 618 (col cielo molto scuro in alto) è stato fatto un gradiente dal basso e spostato in modo da scurire solo sopra le nuvole; composto con un'altra, ennesima maschera a preservare la luminosità di queste. Diverse immagini, fra cui la 619 dove quanto sto per dire è pittosto evidente, hanno le alte luci diffuse ad imitare l'effetto Focomat che mi piace tanto (un ingranditore Leitz degli anni 50 a luce diffusa che aveva la caratteristica di rendere luci molto morbide). Trattavasi si semplice aberrazione ma esteticamente apprezzata a livello inconscio: non dico un retrogusto onirico ma almeno un poco impressionista... si.

E' tutto.

ah le foto sono state tutte fatte su pellicola con obiettivi spesso economici ma a focale fissa. Per le selezioni talvolta un plugin di ASIVA. Chi fosse interessato ad usarlo farà bene a comperare un computer molto potente:-)

http://www.asiva.com/products/plugins/SelectionTrial.php

cmq: costa 39€

[1] Find Edges

-f

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now