Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Molti, o quasi tutti i mac user sono anti MS, se open office o star office saranno appena decenti, questi abbandoneranno MS office, a questo punto pero` potrebbe essere MS ad abbandonare il mac definitivamente, se la proporzione di installato Apple non raggiungera` una soglia critica che ora non ha, per Apple non sara` divertente.

Link to comment
Share on other sites

Se le suite nuove sono alla pari m$ office (includendo powerpoint) al buon bill non resta che abbassare il prezzo.

Mi risulta che molti usino Staroffice o derivati con soddisfazione sul pc.

Link to comment
Share on other sites

No, non legge perfetamente i documenti excel.

Sotto win (ma il motore è lo stesso, si sa) se apri un xls dove i fogli hanno nomi particolari contenenti spazi, parentesi, ...) la conversione non è perfetta: gli spazi saltano e gli altri caratteri particolari diventano sottolineature. Non solo, non le si può nemmeno correggere a mano perchè il problema è proprio la mancanza del supporto di tali caratteri nel nome dei fogli di calcolo.

Link to comment
Share on other sites

No. Non l'ho mai visto in questo forum, o meglio, fino ad ora non me ne sono mai accorto. Però si dice che FileMaker, in ambiente Windows, sia il più venduto, dopo Access offerto in bundle in una più o meno Pro versione di Office.

Stando ai si dice (non l'ho provato di persona) FM Pro legge i files di Access ergo... (forse basta leggere i manuali...)

Eh, eh, eh, eh, Posted ImagePosted ImagePosted Image alludo, alludo

Ehmmm... io sviluppo in FileMaker, ovviamente anche per Windows se non soprattutto, e di Access non ne sento la necessità però se non hai mai usato FM è un vero peccato perché... prova a leggere l'articolo su Computer Idea (n° 63 - 10-23 luglio e non è una rivista stupida ma fatta bene, anche se per PC) "Un database musicale": fai un confronto con FM appena puoi e poi giudica.

Ciao

Franz

Link to comment
Share on other sites

La concorrenza va bene e quindi un nuovo pacchetto office like e' benvenuto. Se pero' questo vuole dire l'abbandono da parte di MS delle sviluppo do office per mac allora sono dolori. Senza office il mac non entra piu' in un qualsiasi contesto lavorativo dove la grafica non sia il core business. Nel consumer poi il 95% del mercato (quelli che dovrebbero fare lo switch) non cambieranno mai piu'. La loro prima (e aggiungo giusta) domanda e': "c'e office per il mac?" E alla candida risposta: "no pero' abbiamo un bel surrogato", la loro ancor piu' candida risposta sara' :"allora mi tengo il pc ma continuo a lavorare con il resto del mondo". Gia' perche' la tanto millantata capacita' di aprire e salvare i formati di office vale solo per i documenti elementari, quelli che si possono fare anche con teachtext et similia. Personalmente uso office in maniera pesante: nei miei documenti office sono contenuti altri documenti office complessi e cosi' fanno i miei colleghi che usano il pc. Nessun succedaneo di office e' capace di tradurre simili documenti. Vi immaginate come potrebbe essere giustificato l'acquisto di un mac se ogni volta che mi arriva un documento ne perdo un pezzo?

Link to comment
Share on other sites

La MS non smetterà di fare Office se la piattaforma Apple rappresenta un mercato remunerativo.

E' più probabile che Office venga dismesso se non ci saranno concorrenti (la versione in Italiano già non esiste più e da prima dell'OSX e che si parlasse di StarOffice!!).

L'assenza di concorrenti significa infatti che nessuno ritiene conveniente investire nel mercato Mac, perché dovrebbe esserlo per la MS?

Inoltre questa presunta necessità di poter leggere/scivere i formati di Office non è del tutto reale. Per lo scambio dei documenti tra entità diverse ormai si utilizza sempre di più il pdf o l'rtf. All'interno di ogni azienda ognuno usi quel che vuole!

Mano a mano che le pubbliche amministrazioni di tutto il mondo si informatizzeranno i formati proprietari andranno scomparendo. Lo Stato non può imporre al cittadino l'acquisto di un determinato prodotto commerciale piuttosto che di un altro. Io credo che nei prossimi anni si andranno a definire degli standard aperti per lo scambio dei documenti.

Del resto che cosa è il web se non un modo per permettere a chiunque di leggere dei contenuti utilizzando il software che preferisce?

Link to comment
Share on other sites

Voi non avete idea di quanti casini ci sono qui all'università per la compatibilità delle varie versioni di Office. Insomma la cosa più sicura per mandare un documento legibile anche dal resto del mondo, è generare un pdf (o un ps).

In ogni caso non è giusto definire prodotti come staroffice "surrugato" della suite m$. Chi switcha senza aver cognizione di quello che fa (e quindi prende un mac perchè è bello e non perchè ne apprezza le altre doti) con la stessa facilità riswitcha indietro. Quando sono passato a mac nel '97 (dopo averlo desiderato sin dall'acquisto del mio primo computer!) non ne volevo sentir neanche parlare di m$ e dei sui elefantiaci prodotti.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share