Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Incredibile quello che è successo all'Applestore di Londra sabato scorso. Scene che si vedono solo tra le ragazzine scatenate in attesa giorni e giorni sotto gli alberghi dove alloggiano i loro idoli! Questo è il momento in cui i primi clienti varcano la porta del negozio targato Apple. Un successo mediatico incredibile. Avete mai visto niente di simile per un COMPUTER?

Forse fin troppo. O forse no. Noi amiamo veramente quella macchina con la melina e si vede. E' una gioia contagiosa. Tanto.

Posted Image

Ora mi chiedo che tipo di remore possano ancora avere Steve e soci nell'aprire Applestore in giro per l'europa (Italia compresa) vedendo quello che è successo negli USA, quello che è successo a Tokio e infine quello che si è visto a Londra. Ancora dubbi sulla riuscita del progetto Applestore europei? Spero proprio di no. Io personalemente non vedo l'ora di metter piede in uno di questi templi del Mac anche in Italia. Magari Milano, e Roma per cominciare. Gli unici incàzzati potrebbero essere gli attuali rivenditori Apple sul nostroi territorio ma penso che tutto ciò faccia da indotto alle vendite Apple in generale.

La voglia di testare i Genius bar è tanta. Avere un contatto diretto con "la gente Apple" stimolerebbe tantissimo il mio ego...

Che ne pensate?

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

La situazione:

1) Alle prime armi con Mac perche' lo uso da poco, solo nel tempo libero ma mi appassiona molto e vorrei apprendere nel minor tempo possibile

2) Trovo questo sito unico e prezioso

3) Cerco di informarmi sulle nozioni base, ricevo gentilissime risposte, ma mi scontro, comprensibilmente, anche con messaggi del tipo: ne abbiamo già parlato ampiamente un anno fa.....

4) Purtroppo però ci siamo anche noi della retroguardia e ci arriviamo in ritardo... magari capendoci poco anche dopo gentili ma complicate (per me) risposte. inoltre mi par di capire che i neofiti saranno sempre di piu'! (speriamo)

5) Quindi ho cercato di farmi una infarinatura consultando i Tutorial... ma non sono semplicissimi da trovare organicamente, nemmeno con la funzione "cerca".

ed eccoci al quesito !!!

Non sarebbe possibile organizzare i Tutorial in modo semplice e avvicinabile anche dai neofiti?? Partendo, che so, da tutorial per OSX, poi tutorial per le scorciatoie, per Itunes, ecc. ecc. In modo che ci si possa costruire una conoscenza di base senza scomodare e approfittare della gentilezza altrui, per sapere ad es: come fare un filmato con idvd senza dover per forza iniziare con uno delle introduzioni previste ma partire direttamente solo con il mio filmato e basta??

P.S.

Certo mi piacerebbe tenere disponibile per ore sul forum fenomeni come G.Lorenzo, ma non credo condividerebbe !! Piuttosto se G. Lorenzo fosse di Milano (il suo HD "Blue note" potrebbe tradire una predilezione per un locale milanese...) e volesse mettere a disposizione il suo scibile ai neofiti de visu, potrei mettere a disposizione di sera sala e collegamenti per qualche lettore del forum...

Cosi' capiremmo piu' facilmente e riporteremmo sul sito i risultati!!

Link to comment
Share on other sites

Quella dei tutorial mi sembra una bella idea. Il forum in teoria dovrebbe essere una grande enciclopedia del mac in continua evoluzione e in continuo aggiornamento. Dico in teoria perchè come avrai notato è difficilissimo rimanere in argomento quando se ne apre uno. Vuoi per l'indisciplina degli utenti, vuoi per cause di forza maggiore, vuoi per argomenti correlati, ti assicuro che il 70% delle volte i thread escono dai loro binari e deragliano.

Altro problema fondamentale è che come dici tu le discussioni importanti, le soluzioni migliori a quel tal problema, anche se ci fossero, sarebbero sommerse da altre centinaia di argomenti.

Quello che si potrebbe fare, se Settimio (il moderatore) e la redazione di Macity sono d'accordo, è inventarsi un "cassetto virtuale" dove riporre i vari tutorial definitivi sui più svariati argomenti consultabili facilmente dagli utenti i quali non sarebbero così più costretti a cercarli in mezzo a migliaia di post.Posted Image

Link to comment
Share on other sites

Ciao Maurizio, sono perfettamente d'accordo, tanto più visto cme è la situazione dei rivenditori Apple nella mia zona (Firenze, Prato, Pistoia, ecc....)

Sabato pomeriggio: chiuso

uscita di un nuovo modello di mac (dall'iMac in poi): venditore"ok questo é il nuovo modello, se vuoi ti faccio vedere come funziona, perché; sai, non ti ci posso far mettere le mani sopra....."

Cosaaaaaaaa???????????

Ben vengano Apple Store

Link to comment
Share on other sites

Le situazioni come quelle vissute da te Andrea, mi fanno sorridere. E' assurdo tutto il sistema vendite della Apple in Italia. I rivenditori si lamentano che hanno ricarichi ridicoli sui mac, i clienti si lamentano per consegne mancate o ritardi sull'arrivo di prodotti. insomma è ora di dare una bella sferzata a tutto il sistema distributivo in Italia. Mi chiedo cosa succederà ai rivenditori autorizzati che hanno appena rinnovato i loro locali in stile Apple come segnalato dalla redazione di Macity. Però non si può più andare avanti così. Non foss'altro per il fatto che a volte i rivenditori non tutelano bene i prodotti e il marchio Apple rivelandosi impreparati alla vendita, svogliati o forse non incentivati a spingere il prodotto.

Link to comment
Share on other sites

Sicuramente c'é un forte disincentivo; naturalmente parlo solo per la mia esperienza: attualmente i rivenditori si lamentano perché su tutti i modelli hanno un ricarico modestissimo e quindi privilegiano il settore assistenza (dove mandano un giovanotto per tre ore in azienda e rimettono fattura di 200-300 euro) piuttosto che il settore vendite, tanto sanno che prima o poi, chi usa MAC comprerà un modello nuovo mentre non fanno NULLA per attirare nuova clientela.

Qualche anno fà dissi ad un rivenditore: "vengo io il sabato pomeriggio, tengo aperto il negozio e ti faccio pubblicità GRATIS". Mi rispose che non gli conveniva.............il perché non lo disse, ma credo sia facilmente intuibile

Link to comment
Share on other sites

Non funziona, semplice...

;)

Credo che ci siano dei seri problemi di sovraccarico del server che gestisce il forum: forse è il caso di cambiare quel 386 con win 3.11 Posted Image

A parte gli scherzi, non credo che il problema sia solo mio ma gia per controllare i messaggi arrivati negli ultimi 15 minuti ci vogliono un paio di minuti quasi... per non parlare di quando spedisco un messaggio : il passaggio dall'anteprima al thread è eterno!

Qualcuno sa se è una situazione temporanea oppure dobbiamo abituarci?

Link to comment
Share on other sites

Questo ad esempio da [email protected] a Milano non esiste,li chiunque mette mani su tutto quello che c'è esposto per provare sensazioni odori e sapori del mac,ma immagino e ne ho le certezze che non è da tutte le parti cosi.

Infatti colgo l'occasione almeno una volta al mese di prendere il mio trenino da firenze per andare a milano,magari facendo a meno di acquistare un accessorio,ma con la soddisfazione che se hai un problema o vuoi chiarimenti e fare prove,trovi tutti a disposizione.

P.S

Anche se alle volte hanno già venduto tutto,pure i mac personali dello staff,o ci manca poco.

Link to comment
Share on other sites

Vi porto la mia testimonianza diretta da Londra. Ebbene si, sono uno di quei folli che e' partito venerdi per andare a dormire (?!?) su un marciapiede di Regent Street. Beh in tutta franchezza vi dico che ne e' valsa la pena. Non solo mi sono trovato benissimo tra gente con la stessa mia stessa passione, ma ho anche potuto constatare dal vivo come deve funzionare DAVVERO una "gioiosa macchina da guerra". Vi dico solo che verso le 2 di notte un signore con accento americano discendeva la fila (partendo dal negozio) parlando quasi con tutti. Arrivato alla nostra altezza - eravamo al 60° posto Posted Image - e' stato fermato da un ragazzo americano (di NY) che riconoscendo l'accento lo ferma e gli chiede da dove veniva. La faccio breve, ci dice che lavorava per Apple e che seguiva la storia dei negozi. Ci da qualche dritta per le Lucky Bag e dopo qualche chiacchera ci ringrazia e ci dice che siamo proprio forti. L'indomani mattina all'inaugurazione era in prima fila a tagliare il nastro rosso! Era nientemeno che di Ron Johnson Vice Presidente Apple della divisione Retail. In mezzo alla strada, con jeans e maglione a parlare con noi a chiaccherare e a darci pacche sulle spalle. La mattina alle 10 precise il negozio apre, le casse vengono prese d'assalto per l'acquisto delle Lucky Bag e... funzionano tutte, i lettori di codici a barre balenano nel nogozio come spade laser, le carte di credito quasi fondono sui lettori e nenche un blocco, non ho visto (per quanto mi e' stato possibile) nessun commesso ripassare la carta "perche' non ha preso la linea". Insomma una macchina perfetta e ben oliata. Non vi nascondo la mia soddisfazione per esserci stato e per aver conosciuto un sacco di nuovi amici che adesso potro' vedere grazie alla iSight che ho trovato nella mia Lucky Bag Posted Image.

Link to comment
Share on other sites

Ma chi e' il signore sulla sedia a rotelle?

Non credo che Apple possa avere interesse ad espandersi troppo: i punti vendita gestiti direttamente sono una spesa, non ho idea quanto onerosa ma me lo posso immaginare.Forse alla Apple non vogliono sfondare? In un altra discussione ci si sta chiedendo perche' promettenti realta' degli anni 80 che introdussero concetti fondamentali per l'informatica di uso di massa siano adesso scomparse lasciando il campo al monolito MS e la nicchia Apple. Forse non c'e' piu' verso di ritagliarsi un posto piu' grande nel mercato?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share