Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Dai sei troppo pessimista stavolta Posted Image

Anche io credevo, anzi speravo, in una crescita del settore hardware molto più veloce, ma ad impedire questo, molto probabilmente c'è stato il blocco totale degli iMac a cavallo tra luglio e settembre (oltre ai ritardi dell'iMac G5 in settembre/ottobre ... chiedete a Lorenzo!)

Su Tigre poi ... chi ha avuto modo di provarlo non ha avuto quest'impressione di fuffa che richiede risorse hardware aggiuntive. Anzi ... su una macchina su cui precedentemente era stato testato Panther in versione beta, la beta di Tiger non andava certo peggio ... fidati ;)

Inoltre non definirei fuffa spotlight, anzi ... e poi giochini carini come Automator alla fine sono davvero delle grosse comodità. Per non parlare delle nuove API e degli Xcode 2 ...

Concordo con la politica errata sulle distribuzioni ... tuttavia è palese che Apple i computer non vuole soltanto costruirli, ma anche venderli da se. Si può concordare o meno (io personalmente non lo sono) ... ma è questa la politica che sta perseguendo.

Discorso iPod ... premesso che non sono un fanatico di iPod ... di cui tutto sommato non faccio un uso smodato ... a me non sembra affatto che Apple stia sbagliando nulla in quella direzione, anzi! Di iPod in giro, per strada, nei tram ne vedo sempre più ... e se ne parla un pò ovunque. Inoltre francamente, i lettori con HD sono di gran lunga superiore a quelli basati su memorie.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Su il discorso iPod sono in accordo con Gennaro : benchè io non abbia mai avuto modo di provarlo ( e nemmeno sia interessato a farlo - spariranno presto i cd secondo voi ? ) l'iPod si sta affermando come il wolkman della Sony negli anni '90 .

Avete ragione anche sul discorso commerciale : pensate che fino ad una settimana fa , alla Mediaworld di Cantù(CO) vendevano ancora un iMac G4 e un iBook G3 allo stesso prezzo di listino di quando sono usciti (non sto scherzando purtroppo ...)

Link to comment
Share on other sites

<FONT COLOR="0000ff">InTheGlareOfBurningChurches:

spariranno presto i cd secondo voi?</FONT>

secondo me e per quanto mi riguarda assolutamente no, oltre che ad ascoltarla la musica mi piace "vederla": collezionare i cd, leggere i testi, guardare le foto dell'impaginazione....

Su MusicStore acquisterò (quando arriverà l'adsl anche da me) solo canzoni che non avrei mai acquistato su cd, e che non ritengo di collezionare.

Link to comment
Share on other sites

My personal dreams (in breve):

-presentazioni separate per Mac e iPod;

-ovviamente nuovi pb con MPC7448 (secondo voi non si può sperare nell'e600?dal sito di freescaletta non si capisce se sia pronto o meno), dischi a 5400rpm, superdrive dl(e vabbè, lasciatemi sognare!), new schede video...insomma, il minimo;

-ancora Tiger;

-iLife05 e AppleWorks05;

-bla bla bla su quanto vendono i nuovi iMac;

-versione speciale "edu" dell'iMac;

-Un Mac gratis per tutti i fedeli utenti del forum macity.

Alla conferenza su iPod:

-presentazione iPod flash;

-presentazione iPodPhone a sostituire il mini;

-sostituzione completa dell'iPod tradizionale con iPodPhoto;

-Uno dei suddetti prodotti in regalo per tutti i fedeli utenti del forum macity.

Link to comment
Share on other sites

<FONT COLOR="ff0000">Avete ragione anche sul discorso commerciale : pensate che fino ad una settimana fa , alla Mediaworld di Cantù(CO) vendevano ancora un iMac G4 e un iBook G3 allo stesso prezzo di listino di quando sono usciti (non sto scherzando purtroppo ...)

</FONT>Se è per questo basta che vai sul negozio on-line di mediaworld e guardi i prodotti Apple venduti...Il primo della lista è l'iMac G4 1GHz!!!

...che tristezza... Posted Image

Link to comment
Share on other sites

Spariranno i CD? Bel domandone. Già oggi ci sarebbero le condizioni tecniche per sostituire i CD con delle memorie a stato solido da "pluggare" allo stereo. Potrebbero benissimo essere su USB ma anche su un connettore dedicato, ed essere 1 centimetro quadrato l'una, abbattendo ogni tipo di costo di trasporto o distribuzione.

Ma, come del resto accenna Jonathan, il "prodotto" che si compra non è la musica in se', bensì l'oggetto da "collezionare".

Inoltre non è banale rifilare alla gente un aggeggio grande come una falange per 20 euro. Esiste una sorta di "bisogno del pacco", in senso assolutamente letterale e non metaforico. Questo "pacco" deve essere elegante, magari contenere un libriccino, ed avere altre caratteristiche su cui si cimentano psicologi e pubblicitari.

Personalmente il "massimo" che io vedo come sostituzione del CD saranno delle specie di smart-card delle dimensioni del bancomat, che poi una persona può ordinatamente raccogliere in degli album (tipo figurine) a loro volta da mettere negli scaffali.

Ma fossi l'industria musicale mi muoverei in dimensione opposta, per meglio sfruttare le masse

1) rinunziare totalmente a supportare il digitale inteso come formato software di proprietà di questo o quello

2) artificiosissimo gonfiaggio delle frequenze e della profondità di bit dei campionamenti in modo da poter sostenere che "occorre un intero dvd" per contenere una buona versione della ultima canzone di DJ Francesco "Una caccola sul viso".

3) galera per chi scarica da web la stessa canzone, alla stessa identica qualità ma in un file 100 volte più piccolo

4) Deforestazione planetaria per allegare all'ultimo CD di DJ Francesco il suo saggio politico "Mi puzza più il piede destro o il sinistro?".

Insomma tutte manovre volte e a definire come "prodotto" quanto di più lontano dal file musicale in se'.

Del resto, se così non fosse non avremmo gente che compra AAC sul Music Store e poi si masterizza i CD audio...

Augh, così ho parlato.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share