Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Il business di Apple si gioca da che mondo e mondo nell'usare il Macintosh per produrre materiali extra-informatici, e quindi stampa, video, musica. La minoranza si "riscatta" producendo media universali, oggetti in cui il prodotto non è più fruito per forza da un computer ed in cui si "perde memoria" del computer che l'ha fatto.

Fintanto che ciò su cui si lavora è destinato ad un altro computer la scelta è Windows è totalmente migliore. Anche qui non c'è mai stata gara.

Ciò che avvantaggiava il Mac è che con soluzioni pulite un grafico arrivava alla rivista, un musicista alla canzone ed oggi un regista al filmato in DVD.

In questo vero e proprio core business di Apple (le eccedenze sono l'educational, esistente ormai solo in USA e l'Università) i benchmark contano fino ad un certo punto.

Aiuta molto di più una applicazione che ha una job-list e che ti consente di far lavorare il computer di notte di una veloce ma che richiede la tua presenza alla tastiera.

Purtroppo anche da questo punto di vista il vantaggio competitivo del Mac è calato di brutto. Ahimè :-(

Per quel che ho capito tu fai web. La scelta allora non si discute. DEVI usare Windows, punto e basta.

Ma se tu oggi come oggi volessi aprire un piccolo business per fare DVD, allora probabilmente ti converrebbe pensare ad un Mac, perchè hai una piattaforma stabile e produttiva, con standard eccellenti e assenza di brutte sorprese derivanti dalla babele dell'hardware.

Ad ogni modo non credere che i Mac siano così lenti. Ormai nel mondo Intel stanno davvero dando i numeri con questa storia dei Megahertz. Basta vedere che ad un aumento del 10% del clock corrisponde un aumento del 3% della velocità (apri una qulunque rivista per PC e vedrai gente che va in orgasmo perchè col Penitum 2.4 anzichè 1.7 è riuscita a passare da 60 a 58 secondi in un filtro...; i conti NON li fanno).

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Secondo me la situazione è questa.

1) PC di marca. La situazione è completamente a nostro vantaggio. Offrono spesso configurazioni ridicole a prezzi comunque alti, oppure configurazioni buone ma i prezzi...ti compri un Mac di fascia alta e risparmi pure qualcosa.

2) PC assemblato di buona qualità. Qui comincia a farsi dura. Ora che c'è il G4 su tutta la gamma desktop non c'è più tutto quello svantaggio di un anno fa, però si può certamente affermare che si trova comunque un computer potente almeno quanto il mac ma ad un prezzo inferiore.

3) PC asseblato dal macellaio sottocasa. Meglio lasciar stare, preferisco l'iMac bondi blue. Di solito sono assemblati malissimo, riscaldano e sono rumorosi, non garantiscono buone prestazioni e si scassano con facilità. Il mac torna a spuntarla.

Conclusione? Per una persona che ha bisogno di grande potenza ma deve contenere la spesa (ed è disposta a rinunciare a quel feeling che solo un mac ti può dare), il PC rappresenta una valida alternativa. Negli altri due casi, la persona seria dovrebbe preferire il mac.

Se invece si deve accontentare qualche ragazzino, beh, senza giochi quali fifa 2002, gp4...meglio un clonazzo.

PS: tutto questa vale naturalmente se

Link to comment
Share on other sites

Gennaro, non ci penso nemmeno (ad andare sui forum Wintel)! E' anche per questo che sono rimasto ad Apple: la consapevolezza di vivere in una riserva indiana aumenta la solidarietà (ogni tanto) ;-)

Aneddoto: quando uscirono i G3 bianchi e blu un tizio, da Mondadori Informatica, passò davanti allo scaffale Apple e commentò sprezzante: "Che colori! Mi fanno vomitare!". Prova a cercare, adesso, un PC di marca ancora col case color grigio topo come all'epoca, un colore grigio che evidentemente non faceva vomitare il tizio quanto, invece, gli Yosemite ... ;-)

ciao

Posted Image Roberto

PS - Certo che quanto a innovazione del design su Apple non si discute: nel bene e nel kitsch restano i numeri uno ;-))

Link to comment
Share on other sites

Cisco -> <FONT COLOR="red">Molti utenti pc "tentano di fotterti" in tutti i modi con balle paurose...

Devi essere preparato...</FONT>

Infatti non ci vado: mi disintegrano subito con tutti quei nomi strani... Posted Image

Posted Image Roberto

Link to comment
Share on other sites

Chest, tra l'altro, poco tempo fa ho letto che addirittura i celeron da 1800mhz (di nuova generazione) sono più lenti dei celeron 1200 di vecchia generazione (i quali possedendone uno posso affermare che fanno veramente schifo!)

Roberto, magari avessero i case grigio topo! Ci sono in giro dei compaq violacei o fragola veramente da circo!

Link to comment
Share on other sites

Chest,

facciamo principalmente pubblicazioni musicali (partiture orchestrali). Usiamo Finale per la musica e FreeHand per disegnare le copertine, i cataloghi, i gadget, cioè le t-shirt che diamo in omaggio da molto prima che le desse Apple insieme con il nuovo OS ;-))), le copertine dei CD promozionali e giù giù fino alla carta da lettera e ai biglietti da visita.

Al web stiamo arrivando adesso nonostante abbiamo una paginetta di rappresentanza ferma da mesi, e per questo ci siamo attrezzati con Fireworks e Dreamweaver. Posso garantire che gli MX di Macromedia vanno molto bene (DW, per esempio, è diventato una specie di centrale nucleare in miniatura: controlla ogni aspetto del sito e, forse, anche le relazioni extraconiugali del designer) ma secondo me utilizzarli su Mac "vecchi", fosse anche solo per il sito della bocciofila, è un'esperienza kafkiana (e mi hanno riferito che una analoga pesantezza si incontra anche su Illustrator e GoLive).

Ho invocato i benchmark perché in fondo qui, intendo noi "uomini della strada", sentiamo la mancanza di quelle care vecchie tabelle che pubblicava (e publica ancora, credo) "Quattroruote": comparazioni mensili fra le diverse macchine, dall'utilitaria alla fuoriserie, sui temi più disparati: la carrozzeria, l'accelerazione, i consumi, il costo/km e così via...

Posted Image Roberto

Link to comment
Share on other sites

Secondo me, non ha senso pensare ad un pc potentissimo per giocare con i videogames, per quanto spettacolari possano essere: ...mi compro la Playstation (non costa neanche tanto).

Come non ha senso pensare di vedersi un DVD sul personal computer: ...mi compro un lettore DVD e lo collego alla TV (non costa neanche tanto e vedo meglio).

Pertanto non ho bisogno di hardware costoso per far girare le applicazioni che realmente mi servono.

Pero' se ho bisogno un editor per creare il mio sito web con XHTML 1.1 e voglio usare il formato Unicode per rendere le mie pagine ben leggibili anche dai dispositivi wireless (magari anche il nuovo PDA che Apple pare voglia lanciare sul mercato) devo avere Windows: ...PageSpinner non usa il formato UTF-8 e per noi italiani - che scriviamo molte vocali accentate - diventa arduo scrivere i codici alfanumerici giusti...

Su piattaforma Macintosh non c'e' software di qualita' per editare le pagine con i linguaggi dell'ultima generazione e nemmeno i necessari 'simulatori' di User Agents per testare le applicazioni (ad esempio quelli che emulano i dispositivi wireless).

Forse passando al Giaguaro qualche software in piu' si trova, ma il passaggio al 10 e' cosi' costoso (per noi che abbiamo il 9) da rendere conveniente persino un approdo al S.O. di Zio Bill.

Il 24 agosto, dunque, sara' un giorno come un altro. Ben piu' importante, invece, la rassegna che si terra' a Milano due mesi dopo, dove potro' scegliere in tutta calma il pc portatile da acquistare per dire addio al glorioso MacOS 9.

Saro' molto lieto, in seguito, di poter installare in una partizione del disco anche MacOS-X per Intel.

Link to comment
Share on other sites

Gennaro -> <FONT COLOR="red"> magari avessero i case grigio topo! Ci sono in giro dei compaq violacei o fragola veramente da circo!</FONT>

Si, ma cosa dire del verde <FONT COLOR="ff0000"></FONT>? (ohè, mi censurano l'ortaggio! :-)))

BTW, stamattina nel negozio di informatica c'era anche l'imitazione di un iMac (nemmeno brutta, a onor del vero).

Se solo non ci fosse quell'accidente di Windows incluso e inevitabile. Ma perché non portano OS X anche sugli HP e la fanno finita lì? Aumentano il fatturato del SW e buonanotte. E' una stupidaggine pensarlo?

Posted Image

Roberto

Link to comment
Share on other sites

Roberto, discorso arduo quello di OS X su intel. Io credo che aumenterebbero un pò la vendita di software (OS X), ma sparendo (o quasi) la vendita di hardware, Apple morirebbe nel giro di un anno (vedi NeXT) Posted Image

Alberto dice cose vere, chi si occupa di sviluppo sul web, ha bisogno comunque di un PC.

Link to comment
Share on other sites

nonostante sembri incredibile la storia dei MHz si rivela sempre più una storia da marketing, come hanno messo in evidenza chest e gennaro, poi si tratta di capire se un g4 1250 è veloce abbastanza per i tuoi scopi, la pubblicità apple con fotoshop lo da più veloce del 90% di un p4 2,5 GHz, fagli lo sconto della metà, ti rimane il 45%, non male... di quanto aumenteranno le prestazioni su un p4 3 GHz? poi bisogna vedere se il programma che serve a te è stato scritto per sfruttare tutto o no, ma questo è un altro paio di maniche...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share